^

L'età cambia

, Editor medico
Ultima recensione: 11.04.2020
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

La gerontologia è una scienza che studia i processi dell'invecchiamento, i cambiamenti legati all'età in una persona: i suoi aspetti biologici, medici, sociali, psicologici, igienici ed economici (la scienza dell'invecchiamento).

Le sezioni di gerontologia sono:

  • biologia dell'invecchiamento - studia i processi generali di invecchiamento degli organismi viventi a diversi livelli della loro organizzazione: subcellulare, cellulare, tessuto, organo e organismo.
  • gerontologia sociale - il campo della gerontologia, studiando l'impatto delle condizioni sociali e socio-culturali sul processo di invecchiamento, nonché le conseguenze sociali dell'invecchiamento.
  • geriatria - la dottrina di malattie di persone di età anziana e senile: le peculiarità del loro decorso clinico, trattamento e prevenzione. La geriatria comprende anche l'organizzazione dell'assistenza medica e sociale,

L'invecchiamento è un processo biologico e distruttivo che si verifica a causa dell'effetto dannoso di fattori esogeni ed endogeni che aumenta con l'età, portando ad una diminuzione delle funzioni dell'organismo e della sua adattabilità. L'invecchiamento è universale per tutti gli organismi viventi e continua dalla nascita alla fine dell'esistenza.

Questa affermazione è valida anche per una persona. Il processo di avvizzimento è programmato geneticamente, cioè non può essere evitato, ma può essere rallentato o accelerato.

La vecchiaia - è naturale e inevitabile in arrivo periodo finale di sviluppo umano. Secondo la divisione dei periodi di vita umana adottata dall'OMS - l'età di 45-59 anni è chiamata la media, 60-74 anni, 75-89 anni, e le persone con più di 90 anni sono considerate longevi.

Vitaut - un processo che stabilizza le funzioni vitali del corpo, aumentandone l'affidabilità (contrasta l'invecchiamento).

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6], [7]

I cambiamenti di età e i loro modelli

L'eterocronicità è la differenza nel momento dell'esordio dei processi distruttivi nei tessuti, negli organi e nei sistemi di organi di un organismo. Ad esempio: i segni esterni dell'invecchiamento cutaneo iniziano a comparire dall'età di 20 anni e le alterazioni legate all'età degli occhi sono spesso registrate dopo 40 anni.

L'eterotrofia è un'espressione diversa per diversi organi e diversi tessuti dello stesso organo nel corpo. Ad esempio: la stessa persona può avere pronunciato cambiamenti legati all'età nello stomaco, accompagnati da processi atrofici e, allo stesso tempo, la struttura e i parametri funzionali degli organi respiratori possono essere abbastanza conservati.

La cinetica etero è un diverso tasso di sviluppo dei processi distruttivi dei singoli organi e sistemi. Quindi, la pelle invecchia in 40-50 anni e le alterazioni della vecchiaia nel sistema nervoso centrale possono progredire per 10-15 anni.

L'eterocatetismo è un processo multidirezionale associato alla soppressione dell'attività funzionale di alcune cellule e alla stimolazione di altri elementi strutturali. Ad esempio: le cellule ghiandolari delle gonadi producono meno ormoni sessuali maschili o femminili (rispettivamente) con l'età e aumenta il livello degli ormoni "tropici" prodotti dalla ghiandola pituitaria anteriore.

trusted-source[8], [9], [10], [11], [12], [13]

Meccanismi generali di invecchiamento

I meccanismi generali dell'invecchiamento sono influenzati da due processi reciprocamente opposti, che sono in unità dialettica: invecchiamento e vitaukta. L'invecchiamento porta all'estinzione dell'intensità del metabolismo, una diminuzione della funzionalità e allo stesso tempo attiva reazioni adattative - il processo di vitaukt. Questa disposizione è alla base della teoria dell'adattamento-regolazione dell'invecchiamento (VV Frolkis). E l'aspettativa di vita dipende dalla relazione tra i processi di stabilizzazione e distruzione.

I tessuti invecchiati sono caratterizzati da processi quali atrofia, aumento della quantità di tessuto connettivo o di sostanza intercellulare, deposizione di prodotti metabolici (pigmenti, calcio, ecc.), Comparsa di degenerazione grassa. Le cellule dell'invecchiamento primario comprendono le cellule nervose e del tessuto connettivo; età muscolare e ghiandolare come risultato dell'aumento, con il passare del tempo, degli effetti dannosi e dei cambiamenti legati all'età nelle influenze normative; l'invecchiamento dell'epidermide e dell'epitelio è dovuto all'intero complesso di influenze interne organiche (regolazione circolatoria, nervosa e umorale, ecc.).

I cambiamenti legati all'età nei meccanismi di regolazione adattativa del corpo avvengono in tre fasi:

  1. tensione massima per mantenere la gamma di capacità adattive;
  2. una diminuzione dell'affidabilità: la capacità adattativa dell'organismo diminuisce mantenendo il livello del metabolismo e delle funzioni di base;
  3. diminuzione del metabolismo di base e delle funzioni corporee e una forte limitazione della gamma di adattabilità.

Il concetto di età in gerontologia

Ogni persona può essere identificata con i seguenti tipi di età.

  • Biologico - riflette lo stato funzionale di organi e sistemi, determina la capacità di adattamento a lungo termine e l'affidabilità dell'organismo (una misura dell'imminente capacità di vivere).
  • Calendario: il numero di anni vissuti da una persona dal momento della nascita.
  • Psicologico - il senso di appartenenza di una persona a un particolare gruppo, riflette la capacità di un individuo di valutare oggettivamente lo stato funzionale del suo corpo.

Cambiamenti legati all'età in ogni persona è geneticamente programmata (definiti da specifiche aspettativa di vita, informazioni genetiche possibili mutazioni, ecc), ma non necessariamente predeterminati, e per l'individuo, e dipende dalla accelerazione ambientale o rallentare il processo di invecchiamento. Cambiamenti legati all'età possono essere naturali (età biologica corrisponde al calendario), lenta (portando a longevità) e accelerata (gravità dei processi strutturali e funzionali nel corpo avanti dell'età calendario). I cambiamenti di età di vari organi e sistemi sono espressi in modo significativo nel periodo senile.

La valutazione complessa dello stato funzionale delle persone della "terza" età comprende la determinazione dello stato dei seguenti gruppi di parametri.

  • Attività quotidiane:
    • mobilità;
    • attività quotidiane utili, ad es. La capacità di essere un membro attivo di una società fa fronte al lavoro domestico;
    • attività fisica quotidiana, ad es. Eseguire attività di base self-service.
  • Attività mentale, tra cui:
    • attività cognitiva;
    • gravità delle violazioni delle attività intellettuali.
  • Attività psicosociale, ad es. Benessere emotivo in un contesto sociale e culturale.
  • Salute fisica, tra cui:
    • lo stato di salute secondo la propria valutazione;
    • sintomi fisici e condizioni diagnosticate;
    • frequenza dell'uso dei servizi sanitari;
    • livello di attività e valutazione di insolvenza self-service.
  • Risorse sociali:
    • la presenza di familiari, amici, ambienti familiari;
    • disponibilità di queste risorse se necessario.
  • Risorse economiche, che di solito sono stimate utilizzando un confronto delle entrate con un indicatore esterno, come il livello di povertà.
  • Risorse ambientali, tra cui:
    • adeguatezza e accessibilità degli alloggi;
    • lontananza dell'abitazione da quelli e altri tipi di trasporto, negozi e imprese di servizio pubblico.

In geriatria per valutare l'efficacia delle misure terapeutiche e preventive e sorveglianza attiva della salute del paziente è necessario determinare l'età biologica (BA) come misura della vitalità del corpo e confrontandolo con il corretto età biologica (DBB - standard della popolazione in base al tasso di invecchiamento e VP Voitenko Tokar AV). Lo sviluppo di metodi accessibili, informativi e sicuri per determinare BV e DBW è un compito urgente di gerontologia.

Cambiamenti legati all'età in organi e sistemi

Cambiamenti nel sistema respiratorio

Nel tratto respiratorio:

  • atrofia della membrana mucosa delle prime vie respiratorie;
  • decelerazione del movimento dei villi dell'epitelio;
  • riduzione della secrezione delle ghiandole, aumento della sua viscosità;
  • la comparsa di aree in cui l'epitelio ciliato multistrato è sostituito da un epitelio multistrato;
  • un aumento della soglia del riflesso della tosse,
  • diminuzione dell'auto-purificazione delle vie aeree (rallentamento della clearance mucociliare e riduzione dell'efficacia delle risposte immunitarie);
  • allargando il lume della laringe, riducendo la tensione delle corde vocali (la voce si abbassa e diventa stridente);
  • spostamento della laringe verso il basso (media per vertebra).

Nei reparti respiratori:

  • i setti interzhelveolar sono distrutti, i tratti alveolari si espandono - l'enfisema senile si sviluppa (ariosità aumentata di tessuto polmonare);
  • Nel tessuto connettivo settale interalveolare prolifera - si forma la pneumosclerosi;
  • i vasi sanguigni cambiano, il loro sangue si riduce;
  • il volume di spazio morto e il volume residuo aumentano;
  • la capacità vitale dei polmoni diminuisce;
  • i disturbi dello scambio di gas portano ad una diminuzione del contenuto di ossigeno nel sangue arterioso (ipossiemia);
  • la respirazione aumenta a 22-24 al minuto in età senile.

Cambiamenti legati all'età nello scheletro muscolo-scheletrico del torace:

  • la mobilità delle articolazioni costale-vertebrali diminuisce;
  • I sali di calcio sono depositati nelle cartilagini ialine delle costole;
  • indebolire i muscoli (a causa di cambiamenti distrofici);
  • aumento della cifosi toracica;
  • il torace perde la sua elasticità, il suo diametro antero-posteriore diventa uguale al trasverso (la forma del torace si avvicina al cilindrico).

trusted-source[14], [15]

Cambiamenti legati all'età nel sistema cardiovascolare

I cambiamenti di età nel muscolo cardiaco:

  • riduce la contrattilità del miocardio; espandere la cavità cardiaca e l'apertura tra di loro, aumentare i volumi sistolici e diastolici terminali;
  • l'ipertrofia eterotrofica delle cellule si sviluppa, la loro contrattilità diminuisce, la fase di contrazione isometrica è estesa, l'indice di rilassamento diminuisce;
  • il volume sistolico e minuto di sangue diminuisce (anche in condizioni normali il cuore lavora con una tensione considerevole); aumenta lo stroma del tessuto connettivo (si sviluppa la cardiosclerosi), la dilatabilità del miocardio diminuisce:
  • sviluppa debolezza del nodo del seno (pacemaker del primo ordine), rallenta l'eccitazione del miocardio - aumenta la durata della sistole, il numero delle contrazioni muscolari diventa meno frequente;
  • l'intensità della respirazione del tessuto diminuisce, viene attivata la decomposizione anaerobica del glicogeno, che porta ad una diminuzione della riserva di energia del muscolo cardiaco;
  • nella vecchiaia profonda l'atrofia delle fibre muscolari, può sviluppare l'obesità sostitutiva.

I cambiamenti di età nel letto vascolare:

  • diminuisce l'elasticità delle arterie a causa della compattazione delle loro pareti con un tessuto connettivo allargato - la resistenza vascolare e il livello di aumento della pressione diastolica;
  • il cibo si deteriora, il metabolismo energetico nella parete vascolare diminuisce, il contenuto di sodio in esso aumenta, che porta all'attivazione del processo aterosclerotico, la propensione alla vasocostrizione (restringimento del lume dei vasi sanguigni);
  • il tono e l'elasticità della parete venosa diminuiscono, il canale venoso si allarga, il flusso sanguigno in esso è rallentato (il ritorno del sangue al cuore è ridotto, il rischio di trombosi è alto);
  • riduce il numero di capillari funzionanti - sono flessuoso, aumenta arterovenosa manovra (il passaggio del sangue dal letto arterioso direttamente nella vena attraverso anastomosi bypassando capillari) ispessite membrana basale dei capillari, che ostacolano il trasporto di sostanze attraverso di esso;
  • I vasi linfatici diventano meno elastici, i siti di espansione compaiono in essi;
  • la circolazione cerebrale e coronarica è ridotta in misura minore rispetto a quella epatica e renale;
  • Con l'invecchiamento, la sensibilità dei recettori dei vasi sanguigni all'adrenalina aumenta, portando a frequenti sviluppi di reazioni spastiche e contribuendo a bruschi cambiamenti della pressione sanguigna;
  • il tempo della circolazione generale del sangue aumenta a causa dell'aumento della capacità del letto vascolare e della riduzione della gittata cardiaca.

Ridotta funzione adattativa del sistema cardiovascolare, in gran parte a causa di funzionamento difettoso del centro emodinamica (sui livelli corticale, diencefaliche e staminali). Certamente - la reazione riflessa del sistema cardiovascolare a stimoli di varia natura - attività muscolare, interocettori stimolazione (cambiamento di posizione del corpo, eye-cardiaca reflex), la luce, il suono, la stimolazione del dolore - nelle persone anziane hanno una maggiore periodo di latenza, è significativamente ridotto, caratterizzato ondulati e periodo di recupero prolungato.

trusted-source[16], [17], [18], [19], [20], [21]

Cambiamenti legati all'età nel sistema digestivo

I cambiamenti di età nella cavità orale:

  • c'è una perdita graduale dei denti, i denti acquisiscono una tinta giallastra e un diverso grado di cancellazione, le proprietà barriera dei tessuti dei denti diminuiscono;
  • Atrofia dei processi alveolari delle mascelle, il morso cambia (diventa prognatico);
  • diminuisce il volume e la secrezione delle ghiandole salivari - questo porta ad una costante sensazione di secchezza in bocca, una violazione della formazione del grumo di cibo, una tendenza all'infiammazione della membrana mucosa;
  • la saturazione enzimatica e le proprietà protettive della diminuzione della saliva;
  • la masticazione e la digestione del cibo sono disturbate;
  • la lingua diventa piatta e liscia a causa dell'atrofia dei muscoli e delle papille; le soglie della sensibilità al gusto aumentano.

Gradualmente atrofia delle tonsille dell'anello faringeo lymphoepithelial;

Esofago allungato e piegato a causa di cifosi spinale, strato muscolare subisce atrofia parziale, che può portare ad una violazione di deglutizione e un elevato rischio di formazione di ernia (protrusione);

Lo stomaco diminuisce di dimensioni, assume una posizione più vicina all'orizzontale. Riduce il numero di cellule secretorie nelle ghiandole (meno acido cloridrico prodotto, enzimi e succo gastrico in generale). L'apporto di sangue alla parete dello stomaco è compromesso e la sua funzione motoria è ridotta.

Nell'intestino tenue, il rilievo della mucosa viene attenuato riducendo l'altezza dei villi e il loro numero per unità di superficie (la digestione e l'assorbimento della parete superficiale sono ridotti); a causa di una diminuzione della secrezione dei succhi digestivi e della loro saturazione enzimatica, la profondità e la completezza della lavorazione del cibo sono interrotte.

Nell'intestino crasso, a causa dell'atrofia delle cellule muscolari, il rischio di sviluppare diverticoli è elevato, si sviluppa una tendenza alla costipazione; cambiamenti nella microflora intestinale: aumenta il numero di batteri putrefattivi e diminuisce l'acido lattico, che favorisce la crescita della produzione di endotossina e la sintesi delle vitamine del gruppo B e K.

Fegato: con l'età, diminuisce il peso, diminuisce la capacità funzionale degli epatociti, che porta alla violazione del metabolismo di proteine, grassi, carboidrati e pigmenti, diminuzione della funzione epatica antitossica (disintossicante). Nelle cellule, la quantità di glicogeno diminuisce, la lipofuscina si accumula, il flusso sanguigno nel fegato cambia: una parte dei capillari sinusoidali si affievolisce, si formano percorsi addizionali dalle vene interlobulari alle vene centrali.

La cistifellea aumenta di volume, tono muscolare e attività motoria della diminuzione della vescica - la consegna tempestiva della bile all'intestino viene interrotta e il rischio di calcificazione dovuto al ristagno della bile aumenta.

Il pancreas riduce la funzione esterna e intrasecretoria a causa di una diminuzione dell'afflusso di sangue e una diminuzione del numero di cellule e cellule ghiandolari dell'apparato delle isole (nelle persone anziane, un livello di glucosio nel sangue più alto).

trusted-source[22], [23], [24], [25], [26], [27]

Cambiamenti legati all'età negli organi della minzione

L'età cambia nel rene:

  • il numero di nefroni funzionanti diminuisce (per età 1 / 3-1 / 2), si forma nefrosclerosi senile;
  • il livello di circolazione renale, la diminuzione della filtrazione glomerulare, l'escretore (azoto, acqua, escrezione elettrolitica) e la concentrazione (dovuta alla diminuzione della parte tubulare del nefrone) della diminuzione della funzione renale;
  • indebolisce l'apparato legamentoso dei reni come un fenomeno di splancnoptosi (omissione degli organi interni).

I cambiamenti di età nel tratto urinario:

  • le coppe di rene e il bacino perdono l'elasticità, la velocità e la forza di movimenti (a causa di atrofia di una parte di fibre muscolari);
  • gli ureteri si dilatano, si allungano, diventano più contorti, la parete si ispessisce, l'evacuazione delle urine dal tratto urinario superiore rallenta;
  • la violazione della funzione motoria delle vie urinarie e l'imperfezione degli sfinteri fisiologici causano frequenti reflussi nella vecchiaia (la corrente urinaria inversa (contro la direzione normale));
  • parete della vescica ispessita, riducendo la sua capacità, indebolendo influenza inibitoria della corteccia sui recettori della vescica durante la notte - conduce (con un aumento della diuresi notturna associati ai processi nel sistema cardiovascolare) ad un aumento della frequenza della minzione durante la notte. Spesso sviluppare diversi tipi di incontinenza urinaria:
    • tipo di stress - con tosse, risate, esercizi associati all'aumento della pressione intra-addominale;
    • il tipo di incentivo è l'incapacità di ritardare la contrazione della vescica (a causa di una violazione della regolazione nervosa della sua attività);
    • il tipo in eccesso - è causato da insufficienza funzionale di sfinteri interni ed esterni della vescica;
    • tipo funzionale - in assenza delle solite condizioni per la minzione o per disturbi fisici, mentali nel paziente.

Contrattilità ridotta dello sfintere interno ed esterno della vescica, la longitudinali uretrale posteriore muscolari navi deplezione venosa plesso vescica distende funzione riflessa unità vescica e variazioni dell'angolo vescico-uretrale (per violazione apparato uretrale legamentoso) facilita la separazione di urina dalla vescica e contribuisce sviluppo incontinenza.

trusted-source[28], [29], [30], [31], [32], [33], [34]

Cambiamenti legati all'età nel sistema endocrino

Quando l'invecchiamento cambia la produzione di ormoni, il legame degli ormoni alle proteine, la ricezione delle cellule bersaglio.

L'ipotalamo è un accumulo di lipofuscina nelle cellule nucleari, indebolisce riflesso neurosecretorio reazione (dolore cutaneo) o stimolazione del nervo afferente ed una maggiore risposta umorale agli stimoli (ad esempio, epinefrina). La ghiandola pituitaria aumenta la produzione di "triple" degli ormoni del lobo anteriore - stimolante la tiroide (TSH), somatotropina (ormone della crescita), adrenocorticotropo (ACTH), e altri. In generale, i cambiamenti legati all'età nei vari legami del sistema ipotalamico-ipofisario non sono uniformi.

Il processo di invecchiamento nel timo inizia alla pubertà e la sua sostanza corticale scompare quasi completamente in età avanzata, il che porta a una significativa riduzione della capacità del sistema immunitario.

Nella aumenti tiroide connettivo stroma del tessuto, diminuisce il numero di follicoli e fissazione di iodio dalla tiroide, che porta ad una riduzione dei livelli ematici di tiroxina e triiodotironina (fino al 25-40% dopo 60 anni) - i segni di ipotiroidismo sviluppa.

Nelle ghiandole surrenali dopo 30 anni c'è ristrutturazione della corteccia, aumento fascio (glucocorticoidi) e la rete (produce ormoni) zona nella zona 50-70 anni adrenocorticale fascio vantaggiosamente rappresentato, riducendo così la produzione complessiva di ormoni della ghiandola surrenale, le riserve di adattamento.

L'apporto di sangue al pancreas peggiora, il numero di cellule nelle isole di Langerhan diminuisce e l'attività biologica dell'insulina prodotta in esse. Con l'invecchiamento, il livello di zucchero nel sangue aumenta.

trusted-source[35], [36], [37], [38], [39], [40]

I cambiamenti di età nelle ghiandole sessuali

Dai 18 agli 80 anni nei testicoli diminuisce l'attività della spermatogenesi; nel plasma sanguigno, il contenuto di testosterone diminuisce gradualmente e aumenta il livello degli estrogeni testicolari. Il peso dei testicoli diminuisce, tuttavia, la libido e la potenza sessuale possono verificarsi negli uomini fino a 80-90 anni. Nella prostata, il tessuto connettivo e gli elementi muscolari predominano su quelli secretori, la massa e la tendenza all'aumento dell'ipertrofia. Nel caso ovarico atrofia del follicolo, si accartocciano, gradualmente trasformando un denso placche fibrose (a partire da 30, una ridotta secrezione di estrogeni e, dopo 50 anni - aumento della secrezione di gonadotropine).

trusted-source[41], [42], [43], [44], [45], [46], [47], [48], [49], [50], [51]

Cambiamenti cutanei legati all'età

I cambiamenti di età nella pelle iniziano dopo 20 anni, crescono dopo 40 anni, diventano pronunciati a 60-75 anni ed è particolarmente evidente in 75-80 anni:

  • formazione caratteristica di rughe, solchi, pieghe (a partire da parti aperte del corpo - viso, collo, mani);
  • capelli grigi, perdita di capelli, aumento della crescita dei peli nel sopracciglio, meato uditivo esterno;
  • nell'epidermide, la crescita si riduce e lo strato corneo aumenta;
  • Le fibre di collagene diventano più grossolane, omogeneizzate localmente;
  • fibrille elastiche si addensano, si accorciano, aumenta la loro lisi;
  • le papille del tessuto connettivo sono levigate, lo strato di grasso sottocutaneo diminuisce, compaiono macchie di pigmento;
  • attraverso il sottile, nel suo insieme, la pelle si irradia attraverso la pelle;
  • diminuisce la quantità di ghiandole sebacee e sudoripare,
  • la pelle diventa secca;
  • il lume dei vasi del derma si restringe considerevolmente, le loro pareti sono sclerose;
  • in generale, la pelle diventa più sottile, le sue proprietà protettive sono significativamente compromesse;
  • la soglia della sensibilità tattile aumenta.

trusted-source[52], [53], [54], [55], [56], [57], [58], [59], [60]

Cambiamenti legati all'età nel sistema di emopoiesi

Cambiamenti legati all'età nel midollo osseo rosso:

  • lo spazio midollare si riempie gradualmente di tessuto grasso;
  • l'attività del tessuto eritropoietico (ematopoietico) diminuisce, ma persiste la maturazione degli eritrociti;
  • la maturazione dei granulociti non cambia in modo significativo (la neutrofilocitopoiesi diminuisce leggermente);
  • c'è iperplasia linfoide;
  • il numero di megacariociti diminuisce, ma funziona più lentamente ed economicamente.

I cambiamenti di età nella ghiandola del timo (timo):

  • dall'età di 16-20 anni il timo subisce uno sviluppo inverso, che è accompagnato da una diminuzione del numero di linfociti, specialmente nella materia corticale dei lobuli, dalla comparsa di inclusioni lipidiche nelle cellule del tessuto connettivo e dalla crescita del tessuto adiposo;
  • la sostanza cortical significativamente è atrofizzata;
  • spesso la barriera ematotimica è rotta.

I cambiamenti di età nella milza:

  • fibre reticolari ispessite, le fibre di collagene si formano;
  • atrofia della polpa gradualmente rossa e bianca, la proliferazione dei linfociti T si indebolisce;
  • diminuisce il numero di noduli linfoidi e la dimensione dei loro centri germinativi;
  • più accumulato enzima contenente ferro, che riflette la morte dei globuli rossi.

Cambiamenti legati all'età nei linfonodi:

  • ispessimento della capsula del tessuto connettivo e trabecula, atrofia dei miociti e diminuzione della funzione motoria del linfonodo;
  • segni di degenerazione grassa dei linfonodi superficiali, che porta all'ostruzione linfatica;
  • la quantità di linfoblasti nella corteccia diminuisce, il numero di macrofagi, mastociti ed eosinofili aumenta;
  • stabilizzazione dell'invecchiamento nei linfonodi si verifica all'età di 60-75 anni.

L'età cambia nel sangue:

  • aumenta la durata della vita degli eritrociti fino a 154 giorni;
  • il numero di erythrocytes in longevities diminuisce insignificante;
  • l'area di erythrocytes diminuisce gradualmente e il livello di enzimi ed emoglobina nel citoplasma di queste gabbie diminuisce;
  • il numero di leucociti e la loro attività diminuiscono;
  • nelle persone di età superiore a 70 anni, il numero di piastrine diminuisce e la loro involuzione accelera;
  • nel plasma sanguigno il contenuto di fibrinogeno, la y-globulina aumenta e il livello di albumine diminuisce;
  • le proprietà reologiche del cambio ematico, la VES viene aumentata a 40 mm all'ora.

trusted-source[61], [62], [63], [64], [65], [66], [67], [68], [69], [70]

Cambiamenti legati all'età nel sistema muscolo-scheletrico

I cambiamenti di età nei muscoli:

  • riduzione del numero di fibre muscolari e del loro diametro;
  • aumento delle inclusioni grasse e lipofuscina nelle cellule muscolari;
  • diminuzione del numero di capillari e neuroni funzionanti per unità muscolare;
  • diminuita attività ATP-ase dei muscoli.

I cambiamenti di età nelle ossa:

  • osteoporosi a causa della carenza di proteine e una diminuzione del contenuto di minerali nei tessuti;
  • un aumento delle epifisi delle ossa tubulari, la formazione di escrescenze ossee (iperostosi ed esosteosi), un ispessimento delle travi ossee conservate;
  • aumentano la cifosi della regione toracica e la lordosi della colonna lombare;
  • l'arco del piede è appiattito, la crescita diminuisce;

I cambiamenti di età nelle articolazioni:

  • calcificazione di tendini e borse articolari;
  • degenerazione progressiva della cartilagine articolare, restringimento del gap articolare, riduzione del fluido intra-articolare;
  • alterazioni dell'età distruttiva nei dischi intervertebrali e nei tessuti adiacenti (si sviluppa l'osteocondrosi).

trusted-source[71], [72], [73], [74], [75]

Cambiamenti legati all'età nell'organo della vista

  • Diminuzione dell'elasticità della lente e del legamento dello zinn, indebolimento del muscolo ciliare, con conseguente interruzione della sistemazione; Aumentare le dimensioni dell'obiettivo e modificarne la forma;
  • lungimiranza senile - presbiopia (in media 1 D ogni decennio, a partire da 40 anni); difficoltà nel far circolare il fluido intraoculare, alto rischio di glaucoma (aumento della pressione intraoculare); limitando i campi visivi, riducendo l'adattamento al buio;
  • indebolire il tono del muscolo circolare dell'occhio, la funzione di pompaggio dei dotti lacrimali - una violazione della tempestività del deflusso di lacrime.

trusted-source[76], [77], [78], [79], [80], [81], [82], [83]

Cambiamenti legati all'età nell'organo dell'udito

  • Iperostosi e restringimento dell'orifizio uditivo interno;
  • calcificazione delle articolazioni degli ossicini e delle fibre uditive della membrana basale della coclea;
  • una diminuzione dell'ampiezza dei movimenti della membrana timpanica;
  • violazione della pervietà della valvola uditiva; aumentare la soglia di percezione dei suoni, in particolare ad alta frequenza - lo sviluppo di presbybicusis;
  • indebolire la funzione dell'apparato vestibolare, riducendo il senso di equilibrio - vertigini, caduta.

trusted-source[84], [85], [86], [87], [88], [89]

Cambiamenti legati all'età nel sistema nervoso

  • Gradualmente diminuisce il numero di cellule nervose: dal 10-20% in 60 anni, al 50% negli anziani;
  • crescente età cambiamenti degenerativi nelle cellule di tessuto nervoso: neuroni accumulano lipofuscina (acido grasso insaturo prodotto di ossidazione) evoluzione cervello amiloidosi senile (comparsa nelle celle di una particolare proteina - amiloide);
  • si sviluppa la demielinizzazione focale delle fibre nervose, che porta ad un rallentamento dell'eccitazione lungo la fibra nervosa e ad un aumento del tempo riflesso;
  • nelle diverse parti del sistema nervoso, lo scambio di neurotrasmettitori (dopamina, serotonina e norepinefrina) viene interrotto - questo aumenta il rischio di depressione e malattia di Parkinson;
  • Nel cervello finale, ci sono cambiamenti atrofici legati all'età nel giroscopio, i solchi si allargano (questo è più pronunciato nei lobi frontali e temporali);
  • Gli effetti inibitori della corteccia cerebrale sull'attività delle strutture sottocorticali sono rilassati;
  • Lentamente i vecchi riflessi condizionati svaniscono e quelli nuovi sono difficili da sviluppare;

La memoria diminuisce, principalmente a breve termine, che, insieme ad altri processi in organi e sistemi, riduce la capacità di apprendere.

trusted-source[90], [91], [92], [93]

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.