^
A
A
A

Debolezza dei tentativi

 
, Editor medico
Ultima recensione: 15.05.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

La debolezza dei tentativi può essere primaria e secondaria.

La debolezza principale di tentativi osservati nei muscoli deboli addominali nelle donne pluripare con i muscoli addominali troppo teso e rilassato, mentre l'infantilismo, l'obesità, così come difetti della parete addominale, come ernie della linea bianca del ventre, ernie ombelicali e inguinali nei neonati, in lesioni spinali. Il trabocco della vescica, dell'intestino e dello stomaco ha un effetto ritardante sullo sviluppo dei tentativi. Le emozioni negative, la paura del parto nel periodo di esilio nelle donne primipare sono spesso accompagnate da tentativi di debolezza. Quest'ultimo può verificarsi a causa del disordine innervazione sulla base di lesioni organiche del sistema nervoso centrale (poliomielite, gli effetti di lesioni cerebrali e del midollo spinale, e altri.).

Spesso, la debolezza dei tentativi viene osservata con debolezza primaria e secondaria dell'attività lavorativa a causa della mancanza di reazioni riflesse a causa della mancanza di una corretta pressione della parte presentatrice sulle terminazioni nervose nella piccola pelvi.

La debolezza secondaria di tentativi è osservata in caso di affaticamento muscolare e stanchezza generale della donna partoriente nel superare le ostruzioni dal canale del parto, dopo aver sofferto di malattie estrogenitali estenuanti. Si trova spesso in donne partorienti che sviluppano, per accelerare il parto, i cosiddetti "tentativi prematuri".

Tentativi di debolezza possono insorgere in modo riflessivo nel dolore acuto causato dalla compressione di anse intestinali tra la parete addominale anteriore e l'utero, osservate durante l'anestesia epidurale.

I sintomi di debolezza sono espressi nell'allungamento del periodo di esilio. I tentativi diventano di breve durata, deboli e rari. Il progresso della parte che presenta il feto viene ritardato o sospeso. L'allungamento del periodo di esilio porta a gonfiore dei genitali esterni, ci sono segni di compressione degli organi vicini e lo sviluppo di endometrite durante il parto. Il feto è minacciato di asfissia e morte. Con l'isterografia, l'ampiezza delle contrazioni della muscolatura striata è bassa.

La diagnosi è stabilita sulla base di clinica e isterografia.

La gestione del lavoro in caso di debolezza nei tentativi è essenzialmente la stessa che nel caso di debolezza secondaria del lavoro. In caso di debolezza, i tentativi di solito si astengono dall'anestesia ostetrica e usano fondi stimolanti (ossitocina per via endovenosa o sotto forma di compresse).

Con il fallimento della stampa addominale, si fa ricorso a una benda Verbov o alla sua modifica dal foglio. Secondo le indicazioni, viene utilizzato perineo o episiotomia.

Se le misure di cui sopra non hanno esito positivo e vi sono indicazioni per una somministrazione rapida (ipossia fetale acuta, endometrite, periodo di esilio prolungato), viene applicata l'applicazione di un forcipe ostetrico o di un aspiratore a vuoto. Spremere il feto secondo Kristeller è traumatico e pericoloso per la madre e il feto e non dovrebbe essere usato.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.