You are here

Il salario di una donna dipende dall'età in cui ha partorito

2016-05-06 09:00

È interessante notare che i ricercatori dell'Università di Washington sono giunti alla conclusione che gli scienziati ritengono che prima una donna partorisca, più è probabile che lei perda le sue entrate, che potrebbe ricevere se si dedicasse a una carriera. Secondo gli esperti, per vivere in prosperità, le donne hanno bisogno di partorire dopo 30 anni.

Un nuovo studio condotto da Meng Yee Leung, nel corso di esperti ha analizzato i dati sanitari, condizione sociale ed economica delle donne 25 ai 60 anni, che vive in Danimarca, lo scopo dell'esercizio è stato quello di determinare se esiste una relazione tra i salari delle donne e l'età in cui si è deciso prima volta per diventare madre. Come risultato, gli scienziati hanno scoperto che, indipendentemente dal livello di istruzione, le donne che sono madri fino a 30 anni, in genere ricevono meno.

Vale la pena notare che le donne scienziate danesi hanno scelto per una ragione, in questo paese vengono raccolti i dati più accurati sulla salute dell'intera popolazione. Secondo il team di ricerca Leung, se una donna ha partorito a 25 anni, non influenzerà il suo reddito o le opportunità di carriera media, ma in questo caso perde circa 2 anni, che potrebbero essere spesi in movimento nella carriera, e, quindi, e aumentare il loro reddito. Per ottenere tali dati, gli scienziati hanno calcolato lo stipendio medio annuale di ogni donna, mentre le perdite finanziarie a lungo termine ea breve termine sono state prese in considerazione. Inoltre, gli scienziati e altri dati sono: le donne con istruzione superiore, che sono diventati mamme fino a 28 anni, per tutta la vita pagato meno rispetto a quelle donne che hanno partorito dopo 30 anni.

Tuttavia, le donne che sono diventate madri sotto i 28 anni e che non hanno ricevuto un'educazione alla fine raggiungono i redditi di coloro che hanno dato alla luce dopo il 30, sebbene all'inizio abbiano un calo dei redditi.

Secondo i ricercatori, la decisione di una donna di rinviare la gioia della maternità fino all'età di 31 anni o più le permetterà di aumentare il suo stato finanziario. Inoltre, gli esperti hanno notato che la tecnologia IVF consente alle donne di diventare madri in età avanzata, in modo che possano dedicarsi con calma al lavoro e aumentare il loro reddito annuale, in modo che possano tranquillamente godere della maternità e non pensare al denaro.

Gli scienziati sono sicuri che questo studio aiuterà le donne a capire le loro priorità e pianificare le loro vite.

Oggi molte donne posticipano la nascita di un bambino e si dedicano alla carriera, poiché sempre più rappresentanti del buon sesso credono che prima di decidere di avere un bambino è necessario "stare in piedi". Tuttavia, numerosi studi confermano che più tardi una donna diventa madre, maggiore è la probabilità di sviluppare malattie gravi, in particolare oncologia. Inoltre, non il modo migliore per la salute delle donne è la nascita precoce. Secondo gli scienziati, l'età migliore per una donna quando è necessario per riflettere sulla nascita del primo figlio è compresa tra 25 a 35 anni, in questo caso, dopo 40 anni, una donna sarà una migliore salute, al contrario di chi ha deciso di diventare madre a 24 anni ( tali conclusioni sono state fatte da specialisti dopo aver studiato lo stato di salute di oltre 3 mila donne).

È importante sapere!

Chi è un patologo e cosa fa? Questa è una domanda molto comune, nonostante il fatto che la professione esista in medicina da quasi cento anni. Il patologo occupazionale del medico sta studiando l'influenza di condizioni di lavoro sfavorevoli e dannose sullo stato della salute umana. Leggi di più...

Ultima revisione di: Alexey Portnov , esperto medico, su 16.05.2018

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.