You are here

Le donne prendono più antibiotici

2016-04-21 09:00

Presso l'Università di Eberhard e Karl, situata a Tubing (Germania), il gruppo di ricerca ha scoperto che le donne più spesso degli uomini assumono antibiotici. Gli studi hanno dimostrato che le donne di età compresa tra 35 e 54 anni sono prescritti farmaci antibatterici il 40% più spesso, e all'età di 16 a 34 anni, il 36%.

Gli scienziati intendevano scoprire con quale frequenza i medici prescrivono gli antibiotici ai loro pazienti e se ci sono differenze nelle loro nomine sessuali. La ricerca è stata condotta in diversi paesi e come risultato della convinzione degli scienziati che sono stati confermati - le donne sono costrette a prendere farmaci antibatterici più spesso, rispetto agli uomini. Ma gli scienziati hanno deciso di non soffermarsi su questo e hanno scoperto a che cosa è collegato.

I ricercatori hanno scoperto che i ragazzi raramente vanno al medico in caso di qualsiasi malattia, e gli antibiotici sono noti per essere prese a varie infezioni - tratto respiratorio, tratto gastrointestinale, genitali, sistema urinario. Le malattie infettive sono soggette allo stesso grado come uomini e donne, ma la bella metà dell'umanità è preoccupati per la propria salute molto più ragazze e donne sono più propensi a visitare i medici e sottoporsi a una visita medica e, di conseguenza, i medici, in caso di rilevazione di qualsiasi infezione , prescrivere farmaci antibiotici ai loro pazienti.

Gli specialisti hanno ritenuto doveroso ricordare ancora una volta che gli antibiotici non solo distruggono i microrganismi patogeni, ma possono causare gravi danni alla salute, ad esempio causare disbiosi e ridurre l'immunità. Inoltre, i batteri hanno la capacità di sviluppare resistenza ai farmaci e questo porta a un trattamento inefficace.

Va notato che il risultato della ricerca di specialisti tedeschi è una sorta di generalizzazione dei risultati di studi precedenti, che sono stati condotti da scienziati di diversi paesi.

Per quanto riguarda la resistenza antibatterica, esperti di diversi paesi sono seriamente preoccupati per questo problema. Ci sono tutte le ragioni per supporre che con ogni anno che passa i batteri diventano più resistenti al trattamento e dopo 10-15 anni i farmaci antibatterici perdono completamente la loro efficacia e le persone saranno senza difese contro un numero enorme di virus e batteri.

Secondo gli scienziati, prima di tutto, ciò è dovuto all'uso inappropriato di farmaci antibatterici (quando non è necessario un tale trattamento). Di conseguenza, ciò ha portato al fatto che i batteri si sono adattati a farmaci che semplicemente non riescono a far fronte al problema dell'infezione nel corpo.

Molti ricercatori osservano che con un comune raffreddore, i medici prescrivono spesso antibiotici (per "riassicurazione"), che non solo in questi casi non sono necessari, ma anche perturbare il lavoro dell'immunità.

Gli scienziati sono sicuri che se la situazione non cambierà, le infezioni con cui la medicina moderna riuscirà a farcela saranno presto mortali per gli esseri umani (secondo una recente ricerca, la resistenza antibatterica continua ad aumentare, e abbastanza rapidamente).

Secondo gli scienziati, la resistenza antibatterica influisce già sulla salute delle persone che sono malate più a lungo e spesso più pesanti, e c'è un alto rischio di complicanze.

È importante sapere!

Antibiotici - una delle più grandi conquiste della scienza medica, che salva ogni anno vite di decine e centinaia di migliaia di persone. Tuttavia, come dice la saggezza, anche un'anziana ha un'erudizione. 

Leggi di più...

Ultima revisione di: Alexey Portnov , esperto medico, su 16.05.2018

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.