^

You are here

A
A
A

Una bottiglia di alghe è un'alternativa ecologica alla plastica

 
, Editor medico
Ultima recensione: 16.05.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

18 April 2016, 09:00

Siamo tutti abituati alla plastica e non pensiamo nemmeno al danno che questo materiale unico apporta all'ambiente, ad esempio, ordinarie bottiglie di plastica si decompongono in natura da oltre 150 anni. Dato che la maggior parte delle bottiglie per l'acqua subito dopo l'uso cadono nella spazzatura, dove causano enormi danni all'ambiente, possiamo parlare della grave minaccia che incombe sul nostro pianeta. In Islanda, il designer Ari Jonson ha trovato una soluzione non standard a questo problema: la produzione di bottiglie ecologiche, ad esempio, di alghe.

L'autore stesso dell'idea ha notato che per lungo tempo ha sentito il bisogno di sostituire almeno parte della plastica che ci circonda, che viene prodotta, utilizzata nella vita di tutti i giorni e viene lanciata ogni giorno da milioni di persone. Ari si chiedeva perché le persone usassero materiali che avvelenano la terra per anni e si sono resi conto che è ora di agire.

La soluzione al problema dovrebbe essere l'agar, una polvere di alghe. Per creare una bottiglia di Johnson fatta una miscela di polvere di agar e acqua, e poi riscaldata e versata in uno stampo speciale con acqua ghiacciata, dopo di che è stato completamente utilizzabile bottiglia, ma ha ancora alcune differenze rispetto alla conoscenza a tutta la plastica.

Prima di tutto, una bottiglia di alghe mantiene la sua forma solo in una forma piena, dopo la devastazione gradualmente si rompe - secondo Johnson questo è un sostituto naturale e sicuro per la plastica, che può essere pensato per oggi. Vale anche la pena notare che l'agar è spesso usato come addensante per dessert nella cucina vegetariana o vegana, quindi una bottiglia di alghe è commestibile, ma ha un gusto piuttosto specifico.

Ogni anno nel mondo vengono prodotte centinaia di milioni di plastica, che viene utilizzata principalmente come materiale da imballaggio. Per la lavorazione c'è solo una piccola parte di tutta la plastica, il resto per anni, avvelena la terra in discarica o cade nell'oceano, il che non giova all'ambiente.

In Giappone, gli specialisti hanno proposto la soluzione del problema dei rifiuti di plastica al contrario del designer islandese. I giapponesi saranno in grado di identificare un nuovo batterio in grado di dividere la plastica in breve tempo.

I batteri sono stati trovati in diversi sedimento (fanghi, suolo, ecc) - studi hanno dimostrato che questi microrganismi sono alimentati con una plastica che viene usato come fonte di carbonio e di energia, dopo il batterio è stato messo in un contenitore con particelle di plastica, degradazione del materiale è verificato su più settimane.  

Secondo gli scienziati, durante l'evoluzione dei microrganismi, sono comparsi diversi enzimi, la cui necessità è sorta a causa di condizioni gravi, poiché i batteri dovevano sopravvivere in un ambiente sovraffollato di PET. Grazie a questi enzimi, i batteri possono decomporre la plastica nei principali componenti ecocompatibili (glicole etilenico e acido tereftalico).

Nel corso di ulteriori lavori, gli scienziati hanno identificato un gene che aiuta a produrre nuovi enzimi dai microrganismi e sono riusciti a farli crescere in laboratorio. Gli esperimenti hanno dimostrato che i batteri di laboratorio distruggono anche la plastica e si offrono di usarli per un metodo più efficiente di riciclaggio dei rifiuti di plastica. Ma quando il metodo è ampiamente utilizzato, resta da vedere.

trusted-source[1]

!
Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.
You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.