^
A
A
A

Il magnesio sostituirà il litio nelle batterie

 
, Editor medico
Ultima recensione: 16.05.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

07 June 2016, 10:30

I ricercatori dell'Istituto di Toyota (Nord America) hanno proposto la creazione di batterie a base di magnesio. Secondo gli ingegneri, questo elemento è abbastanza adatto per le batterie, inoltre, queste batterie saranno più sicure ed efficaci, rispetto alle batterie agli ioni di litio, e adatte per vari dispositivi, dai telefoni alle automobili.

Il litio interagendo con l'aria si accende facilmente, quindi le batterie basate su di esso possono essere pericolose. Per aumentare la sicurezza delle batterie agli ioni di litio, è stato usato il metodo di combinare litio con barre di grafite e ridurre il numero di ioni, il che ha contribuito a ridurre la densità ea limitare la quantità di energia immagazzinata.

Il magnesio è un elemento più stabile, specialmente quando interagisce con l'aria, inoltre, è più energivoro del litio, tuttavia, creare un elettrolito con magnesio in grado di trasferire efficacemente l'energia si è rivelato una vera sfida.

La situazione è cambiata drasticamente dopo la ferita Mohtadi, specialista capo della Toyota sentito i suoi colleghi ha parlato del problema con la creazione di un elettrolita in grado di trasmettere energia e non per distruggere il magnesio e il suo indotto a pensare che è possibile applicare le proprietà dei materiali con le batterie di magnesio usato per immagazzinare idrogeno. Rana Mohtadi ha condiviso i suoi pensieri con i colleghi e gli scienziati hanno immediatamente iniziato le ricerche per verificare l'ipotesi di Mohtadi.

Secondo il capo del gruppo di ricerca Toyota, questa scoperta non può essere attribuita a una sola persona, è merito del personale scientifico dell'istituto che ha lavorato nella stessa squadra. I ricercatori hanno già preparato una descrizione del loro lavoro e lo hanno pubblicato in una delle pubblicazioni scientifiche. Gli ingegneri Toyota sperano che la loro scoperta aiuterà gli altri scienziati a sviluppare batterie a base di magnesio che saranno adatte all'uso quotidiano e non saranno meno popolari delle attuali batterie agli ioni di litio.

Secondo gli esperti, non è stato possibile rivelare tutte le possibilità delle batterie a base di magnesio a causa della dipendenza dai sistemi con cloruro. Gli elettroliti avevano una significativa stabilità anodica, ma la distruzione dei componenti metallici causava una diminuzione delle proprietà della batteria. Gli specialisti di Toyota usavano gli anioni di ammassi di boro, monocarburi che producevano un semplice tipo di sale di magnesio, completamente compatibile con il magnesio metallico, inoltre, la batteria mostrava stabilità ossidativa, che superava significativamente i valori dei solventi eterei. A causa della natura passiva e non aggressiva dell'elettrolito di magnesio, è possibile standardizzare i modi di testare il catodo utilizzato nelle batterie piatte standard. Questa scoperta apre nuove opportunità per i ricercatori nello sviluppo di elettroliti di magnesio e metodi di applicazione.

Ora i ricercatori hanno molto lavoro da fare prima che vengano sviluppate le batterie a base di magnesio, secondo le stime preliminari, tali batterie appariranno tra 15-20 anni.

trusted-source[1], [2]

!
Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.