^
A
A
A

Intensità dell'attività sessuale

 
, Editor medico
Ultima recensione: 12.04.2020
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

L'intensità dell'attività sessuale è un indicatore importante, ma non principale, che caratterizza solo indirettamente la cosiddetta vita sessuale normale.

Il concetto di norma nella sessuologia è una delle domande insufficientemente sviluppate. Per lungo tempo questa norma è stata identificata con dati digitali specifici sul numero di atti sessuali durante un certo periodo di tempo e la durata del rapporto sessuale, che ha portato a vari errori e causato numerosi iatrogenia.

  • "Norme" di intensità della vita sessuale

Dall'antichità al presente, sono stati fatti numerosi tentativi per elaborare alcune norme medie sull'intensità della vita sessuale. Quindi, Zoroastro (Persia) ha prescritto di avere un coito una volta in 9 giorni. Solomon e Mohammed per le donne sposate hanno stabilito a loro volta una norma di 3-4 coito al mese, se non hanno ragioni particolari per astenersi temporaneamente dall'attività sessuale. Le più dettagliate di queste norme, a seconda della professione, sono indicate nel Talmud. Secondo questo libro sacro, ai giovani veniva permesso di vivere sessualmente ogni giorno, ad artigiani e lavoratori - due volte a settimana, scienziati - una volta alla settimana, guide di carovane - una volta al mese e marinai due volte l'anno. Il tasso medio di Mosè (la Bibbia) è di 10 coito al mese. Quasi le stesse norme che incontriamo nella religione luterana. Martin Lutero considerava la norma del 2 coito alla settimana.

Di per sé, le parole "raramente" e "spesso" sono relative e dipendono dalla loro interpretazione di ciascun paziente. Quindi, per la stessa domanda: "Quanto spesso hai rapporti sessuali?" - da un paziente puoi sentire: "Molto spesso, quasi ogni decennio" e da un altro: "Non spesso, ci sono giorni in cui non più di una volta." Apparentemente, l'intensità della vita sessuale e l'atteggiamento di una donna per lei possono fluttuare individualmente entro ampi limiti.

Così, nel libro "Psicoterapia" D. Muller-Hegemann dice che, secondo Schulz-Hencke, la capacità di raggiungere l'orgasmo negli uomini varia da 1 coito al mese fino a 3 volte al giorno, e per le donne - dal 1 coito in 2-3 mesi fino a 1 volta a notte. Data D. Miiller-Hegemann, indubbiamente, significativamente ridotto. In entrambi i casi, questa abilità è molto più alta per uomini e donne. Pertanto, GS Vasilchenko sottolinea che il numero massimo di orgasmi negli uomini era di 6,8 ± 0,52 al giorno.

Diamo i massimi eccessi maschili, descritti nella letteratura scientifica e di narrativa.

La monografia di V. Andreev menziona un nobile moresco che aveva rapporti sessuali con 40 mogli del suo harem per tre giorni.

Giulio Cesare possedeva un'eccitabilità sessuale estremamente forte. Ha vissuto in parallelo con molte donne. Le sue amanti erano molte mogli di senatori romani, regine (regina egiziana Cleopatra e maunya mauritana). Da Cleopatra ebbe un figlio e la sua padrona di lungo periodo, Servilia, madre di Bruto, portò Cesare e sua figlia Giulia Terza. Il Popolo della Tribuna, Helvius Cinna, scrisse anche e redasse un disegno di legge che permetteva a Cesare di avere una comunicazione senza ostacoli con tutte le donne di Roma, presumibilmente per aumentare il numero di discendenti del grande Cesare. Gli oppositori di Cesare gli attribuivano, oltre a tale promiscuità eterosessuale, un uso diffuso della pederastia passiva. Così, l'espressione del senatore romano Kurion il Vecchio, che nei suoi discorsi disse che Giulio Cesare "Omnium virorum mulierum est et omnium mulierum vir" passò alla storia.

Elettore di Sassonia e re di Polonia Augusto II era il marito di 700 mogli e il padre di 354 bambini. Augusto II ricevette il soprannome di Forte, mentre rompeva scherzosamente i ferri di cavallo, piatti e piatti appiattiti tra le mani, arrotolava forti talleri prussiani con le dita come carta. Secondo lui, durante la notte visitò fino a cinque amanti.

Nella mitologia greca è nota la tredicesima impresa di Ercole che, per ordine del re miceneo Evrasfei, fecondò durante la notte 40 vergini. Secondo altre fonti, Ercole ha compiuto questa impresa quando non aveva ancora 20 anni, su richiesta del re Thespian, che ha affascinato con la sua radiosa purezza e intelligenza. Thespies implorò letteralmente Ercole di dare eredi alle sue 50 figlie. Ercole fu d'accordo, e in 9 mesi le principesse diedero alla luce 51 bambini (uno diede alla luce due gemelli). È vero, lo storico ungherese Lajos Meshterhazi dubitava che tutto ciò accadesse in una notte, spiegando questo particolare con il "culto di Ercole".

G. Vasilchenko osservò uno scultore di quarantadue anni, che per molti anni doveva avere almeno 6-7 eiaculazioni al giorno. Senza questo, non poteva lavorare in modo creativo. GS Vasilchenko cita il rapporto Kinsey, che afferma che un avvocato per 30 anni ha avuto una media di oltre 30 eiaculazioni alla settimana.

Nella nostra pratica hanno incontrato ripetutamente donne che avevano fino a 8-10 rapporti sessuali al giorno, 80-100 coito al mese.

Havelock Ellis riporta una ragazza del villaggio che ha avuto un coito di fila con 25 ragazzi e ragazzi senza alcun danno alla sua psiche. Ovviamente, gli eccessi sessuali massimi ricadono nella quota delle prostitute professioniste. Così, Lawson scrive di una donna delle Isole Marques, che ha servito 103 uomini per una notte.

Va notato che alcune donne, avendo un orgasmo può immediatamente iniziare a ricevere un secondo e poi un terzo, e così via .. Tra i nostri pazienti erano donne che hanno avuto la possibilità di ottenere fino a 10 o più orgasmi in un unico atto sessuale (o una serie di multior- orgasmica gastichnost, superpotentnost). Diamo un numero di esempi squisiti.

L. Ya. Yakobzon e IMPorudominsky sono stati considerati il coitus di norma 1 ogni 3-4 giorni, V.V. Ivanov "norma medica relativa" per persone 34-35 anni - 2-3 coito alla settimana, e S.A. Selitsky lo stesso 2-3 coito a settimana considera "la norma massima".

V. Hammond ha proposto norme molto più severe. Considerava il coito quotidiano un eccesso anche per gli uomini più forti e in salute. Secondo lui, il coito 2 volte alla settimana sarà anche un eccesso e la maggior parte delle persone porterà a una prematura perdita di capacità sessuale. Ovviamente, una tale visione irrealistica di Hammond può essere vista come un'espressione della moralità del vittorianismo prevalente a quel tempo in Inghilterra. Secondo Hammond, un uomo dovrebbe iniziare una vita sessuale non prima di 21 anni. Per l'età di 21-25 anni, stabilisce il coito di norma 1 in 10-12 giorni e per 25-40 anni, una volta alla settimana. D. Muller-Hegemann risultati dati molto interessante Davis, trascorso profilo tra 1000 donne con istruzione superiore 2% delle donne intervistati aveva 1-2 coito notte, 1 volta al night - 8%, durante il coito 2 - 33%. 1 coito a settimana - 45% e 1 coito al mese - 12%.

Attualmente GS Vasilchenko sottolinea giustamente che una gamma significativa di intensità della vita sessuale è la norma, perché l'intensità stessa dipende da molte cause di natura biologica, psicologica e sociale. In connessione con il rifiuto dell'impotenza spinale funzionale nella moderna sessuopatologia, che sembra essere dovuta all'esaurimento dei centri nervosi del midollo spinale, la nozione stessa di curtosi si restringeva e acquistava un significato diverso.

Lo stesso vale per le opinioni moderne sulla masturbazione. Senza negare alcuni effetti psicologici negativi della masturbazione come onanist involucro di contatti sociali (autization), l'immersione in auto-esame, in particolare nei giovani predisposti con tratti di personalità psychasthenic, altamente sensibili e inquietanti, si deve assolutamente dire che gli effetti la masturbazione malato non è cause e di solito si ferma con l'inizio di una vita sessuale regolare.

Nella vecchia letteratura sessuologica, il danno causato dalla masturbazione era equiparato alle conseguenze della peste e di altre epidemie. Come le malattie direttamente correlate alla masturbazione, l'epilessia, la schizofrenia, sono stati citati nevrastenia. L'opinione più a lungo tenuta era sulla relazione causale della masturbazione di un uomo con impotenza spinale e onanismo della donna - con frigidità, ninfomania, malattie dei genitali esterni.

Tissot riteneva che la masturbazione fosse più frequente nelle donne che negli uomini. Rohleder ha anche dato per scontato che su 100 donne, 95 impegnate nella masturbazione, Delaïde credesse anche che la masturbazione fosse ugualmente comune tra donne e uomini. II Mechnikov, nel suo Studien uber die Nates des Menschen, dice che le ragazze si masturbano molti meno ragazzi, spiegando ciò con l'apparizione successiva della loro sessualità. M. Mar-Gulis cita Gutseit: "Quasi tutte le ragazze dai 18 ai 20 anni che non hanno rapporti sessuali sono impegnate nella masturbazione". IL Botneva osservò un paziente che aveva fino a 15 orgasmi masturbatori al giorno. Secondo K. Imelinski (Polonia), la masturbazione nelle ragazze è rilevata nel 44,8% dei casi. I ricercatori di altri paesi riportano dati simili.

L'attenzione più seria dovrebbe essere rivolta al lato della qualità della vita sessuale, una vita sessuale a pieno titolo di una donna dovrebbe essere determinata dai seguenti indicatori:

  • la presenza di un orgasmo fisiologico in una donna dopo ogni rapporto sessuale o, comunque, dopo il 75% degli atti sessuali;
  • presenza negli stessi limiti dell'orgasmo psicoemozionale (in ogni caso, durante i primi dieci anni di convivenza);
  • soddisfazione del bisogno multiorganistico (serie orgastica), se presente. In questo caso, è necessario escludere condizioni patologiche, in particolare la ninfomania;
  • la coincidenza delle gamme di accettabilità in entrambi i coniugi e l'assenza di altri tipi di disarmonia sessuale;
  • pensato e sistema adeguato di protezione da gravidanza con conservazione di un'opportunità di colpo periodico di uno sperma in genitali femminili.

In presenza di questi indicatori, la frequenza degli atti sessuali, a nostro avviso, non ha un significato significativo.

Alcuni autori ritengono che l'assenza di orgasmo in una donna con soddisfazione generale (soddisfazione) non violi in modo significativo la sua vita sessuale.

Tra i fattori che influenzano l'intensità dell'attività sessuale, citiamo l'insorgenza precoce dell'attività sessuale negli uomini, che a volte porta a una diminuzione più rapida della sua intensità. L'inizio precoce dell'attività sessuale nelle donne in caso di stupro o matrimonio prematuro senza amore (paesi orientali) può portare a una diminuzione o completa soppressione della libido, un'avversione alla vita sessuale.

VA Kiselev e Yu. G. Zubarev, dopo aver esaminato 186 donne frigide, notano che prima una ragazza inizia a fare sesso, maggiore è la percentuale di frigidità. Nei casi di iper-sessualità, l'inizio precoce dell'attività sessuale porta alla superpotenza di una donna. Affaticamento eccessivo, astenia fisica e mentale portano ad una diminuzione dell'intensità dell'attività sessuale.

L'intensità della vita sessuale influisce sulla professione, anche se non c'è consenso su questo problema. Alcuni autori sostengono che il travaglio mentale sembra ridurre la libido e la potenza. Particolare importanza nel ridurre i ricercatori di potenza legati alla matematica. Poussais già nel 1836 scrisse che i problemi matematici opprimono la potenza sessuale, e G. De Coux e M. St.-Arge consigliarono di dedicarsi alla matematica per distrazione dall'eccessiva eccitazione sessuale. La stessa opinione è stata condivisa da V. Hammond. G. De Coux e M. St.-Arge danno un esempio di un matematico che non ha mai potuto terminare il coito, perché prima dell'orgasmo ha improvvisamente avuto la soluzione di un problema geometrico o di equazioni con il quale era solo impegnato in quel giorno.

NV Sletov esaminando 67 casi di trattamento dell'impotenza maschile che era inefficace, ha scoperto che tra loro c'erano 12 insegnanti di matematica, 4 ingegnere, teorico, astronomo 1, 10 ragionieri, 16 ingegneri e ragionieri e cassieri 5. Quindi, su 67 pazienti con impotenza trattati senza successo, 48 avevano a che fare con la matematica.

PI Kovalevsky, al contrario, ritiene che in uomini sani che hanno attività mentale, con una buona alimentazione e il corretto funzionamento non è solo osservato l'impotenza, ma anche lì è aumentata la sessualità, e solo un eccessivo affaticamento mentale, soprattutto per i soggetti deboli e malnutriti, lead ad una diminuzione di potenza.

Secondo S. Schnabl, le donne impegnate nel lavoro mentale hanno un'alta frequenza di coito, una libido più pronunciata e una migliore relazione con un partner.

Diamo alcuni dati sull'influenza dell'intensità del rapporto sessuale sullo stato di salute e anche sulla possibilità di morte durante e dopo il rapporto sessuale. Nei pazienti tubercolari, di norma, la libido e le reazioni sessuali sono nettamente aumentate rispetto alle persone sane. Ci sono casi in cui l'aumento della pressione sanguigna durante i rapporti sessuali ha portato a una emottisi pericolosa in tali pazienti.

L'aumento della pressione sanguigna e il cambiamento dell'erogazione di sangue al cervello durante il coito negli anziani con eventi aterosclerotici possono portare a una catastrofe con esito fatale da ictus o embolia. Questi casi di morte improvvisa al momento dell'orgasmo venivano chiamati "morte dolce" (la mort, do susse). La morte di Pandu tra le braccia di sua moglie Madola è descritta nell'antico libro indiano. Il potente re degli Unni Attila morì durante il coito dalla rottura di una grande nave. Nel 1909 e nel 1912 due opere di Lipa Bey furono pubblicate sull'argomento dalla stampa tedesca. Max Marcuse scrive che i casi di condanna mortale non sono rari ai giorni nostri. Riteneva che le statistiche più importanti di tali morti improvvise fossero gli archivi dei dipartimenti di polizia, dove sono conservate le registrazioni delle morti nei bordelli.

sessuologi tedeschi (M. Marcuse et al.) Considerato il classico esempio di tale descrizione nella letteratura caso morte illustrato nel romanzo E. J. Hof-mann "Das Freulein von Scuderi". Il caso descritto in questo romanzo, si riferisce a "tod in sexuallen Affekt", ma più adatto per la mort douce crediamo che la descrizione della morte del Dr. Emilion Gordes nella storia di scrittore brasiliano contemporaneo Jorge Amado, "Teresa Batista stanca di combattere."

Come indicato, queste reazioni generali del corpo ai rapporti sessuali sono molto più pronunciate negli uomini che nelle donne. Si riteneva che i casi di una douce mortale fossero la prerogativa esclusiva degli uomini, ma siamo riusciti a trovare nella letteratura medica un caso di condanna mortale di una donna. M. Fiesch ha riferito di una donna di 51 anni che aveva più volte partorito, soffriva di diabete e di una malattia cardiaca che improvvisamente è morta (apparentemente da embolia polmonare) pochi minuti dopo un violento rapporto sessuale.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6], [7], [8], [9], [10], [11], [12], [13]

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.