^
A
A
A

Fasi di crescita dei capelli

 
, Editor medico
Ultima recensione: 15.05.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

I capelli umani passano attraverso tre fasi di sviluppo, passando agevolmente dall'uno all'altro: anagen (fase di crescita), catagen (fase dei cambiamenti regressivi) e telogen (fase di riposo). La durata di ciascuna fase dipende da un intero complesso di caratteristiche: localizzazione, lunghezza dei capelli, sesso, età, razza e caratteristiche genetiche deterministiche. L'anagen dura dai 2 ai 5 anni, la durata media di questa fase è di 1000 giorni, ma anche non si basa su sottili osservazioni scientifiche. Katagen - un processo che richiede relativamente poco tempo - per i capelli sul cuoio capelluto, ci vogliono 2-3 settimane. La durata di telogen è di circa 100 giorni.

La fase anagen è caratterizzata da allungamento del follicolo, attivazione della papilla, elementi cambiali e melanociti del bulbo, nonché crescita della vagina interna e della radice dei capelli. La proliferazione e la differenziazione delle cellule cambiali del bulbo è impossibile senza l'influenza stimolante della papilla dei capelli. Vari ricercatori hanno condotto esperimenti sul trapianto della papilla nei mammiferi. Si è scoperto che il trapianto della papilla induce la crescita dei capelli anche in luoghi non tipici (polpastrelli, membrane mucose, ecc.).

Fase catagen è caratterizzata dalla cessazione delle cellule del bulbo divisione cambiale, la scomparsa dei processi in melanociti, un ispessimento della parte terminale del capello per formare un "bulbo pilifero", distruzione e accorciamento della guaina interna del follicolo. Per la fase catagen i processi di apoptosi sono caratteristici, un meccanismo biologico che caratterizza la morte cellulare in condizioni normali e l'assenza di qualsiasi processo infiammatorio.

La fase telogen è caratterizzata dal fatto che la fiaschetta di capelli formata in catagen è trattenuta in un follicolo accorciato e la proliferazione e differenziazione delle cellule epiteliali cessa. La perdita dei capelli si verifica solo all'inizio dell'anagen. Questo fenomeno è caratterizzato come un processo biologico attivo che è in grado di innescare una fase anagen. In generale, le variazioni identificate nell'espressione antigene sulle cellule epiteliali dei cambiamenti follicolo pilifero che si verificano in parallelo con la matrice della papilla capelli, possono indicare l'interazione di diversi fattori dermici e epidermiche durante la fase di crescita dei capelli.

Caratteristiche della struttura della pelle del cuoio capelluto.

La pelle del cuoio capelluto ha una serie di caratteristiche, a causa delle quali molte dermatosi in questa localizzazione si verificano in un modo particolare. Le peculiarità della struttura di questa zona dovrebbero essere prese in considerazione quando si diagnostica un certo numero di malattie, con la nomina di varie forme e mezzi di terapia esterna, oltre a una serie di procedure cosmetiche.

In generale, il cuoio capelluto ha una struttura normale e si compone di tre strati: epidermide, derma e grasso sottocutaneo.

Una delle caratteristiche dell'epitelio nella zona del cuoio capelluto è un gran numero di appendici - follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee associati. Negli adulti sulla testa ben 100.000 follicoli di circa 2 milioni disponibili sulla superficie del corpo. Il gran numero di ghiandole sebacee porta al fatto che il cuoio capelluto è uno dei settori che sono lesi con seborrea. Considerando la grande quantità di capelli, non deve essere somministrato qui, tali forme di dosaggio come polvere, pastella e pasta, che presenta nelle sue polveri indifferenti composizione. A causa del gran numero di follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee non mostra l'uso di pomate contenenti vaselina, naftalene e catrame, che può causare l'intasamento delle bocche dei follicoli piliferi, ipercheratosi follicolare e quindi provocare la follicolite sviluppo. La forma più preferita di uno shampoo è considerato, soluzioni (acqua e alcool) sulla base del idrofilo crema, gel, aerosol.

Per quanto riguarda gli annessi cutanei, va sottolineato che la crescita dei capelli sono esposti ad un ampio spettro di effetti endocrini dovuti alla presenza di recettori sugli elementi cellulari ai ormoni, come il testosterone (cfr. La sezione "alopecia androgenetica").

Le ghiandole sebacee del cuoio capelluto stato isolato segreta che è normalmente costituito da trigliceridi (60%), esteri di acidi grassi e alcoli grassi aventi una lunghezza della catena di carbonio (20-25%) e squalene (15%), una sostanza caratteristica solo persona. Il sebo secreto dalle ghiandole sebacee è mescolato con i lipidi rilasciati dagli epidermociti - colesterolo e suoi esteri, oltre ai gliceridi. In linea di principio, la composizione del sebo e il numero delle ghiandole sebacee (400-900 / cm 2 ) sulla pelle del cuoio capelluto e della fronte sono gli stessi. La differenza è nel tasso di secrezione. Il tasso di secrezione sul cuoio capelluto è molto più basso, il che si spiega con il riempimento del "serbatoio" dei capelli sebacei con l'80% della radice dei capelli.

Il tessuto grasso sottocutaneo sul cuoio capelluto è poco sviluppato. Subito sotto sono i muscoli della volta cranica, caratterizzati da una struttura speciale. Quasi l'intero è ricoperta da un sottile epicranius cranica avente vasta parte tendine per formare il casco tendine o nadcherepiogo fasce e muscolare, è diviso in tre singolo muscolo dell'addome (frontale, occipitale e laterale). Si è vagamente collegato con il periostio delle ossa del cranio, aponeurosi supracranial strettamente fusa con la pelle della testa, in modo che possa essere spostato insieme a lui sotto l'influenza di ridurre il frontale e pancia occipitale. Se la fascia è fissata supracranial muscoli del ventre occipitali, riducendo l'addome frontale solleva un sopracciglio verso l'alto, il che rende un arco, e forma un cross-piega sulla sua fronte. Questa relazione dei muscoli volta cranica e dei muscoli di espressione facciale spiega perché il massaggio classico massaggio del cuoio capelluto è consuetudine per cominciare nella fronte e fronte.

Perfusione cuoio avviene dalla parte posteriore (occipitale, posteriore arteria auricolare) e rami terminali (arteria temporale superficiale, parietali, frontali e mascellari arterie) dell'arteria carotide esterna. Tra queste arterie sono anastomosi numero indicato navi forniscono sangue al orecchio interno e medio, la dura madre, l'organo di visione e altre strutture situate in prossimità del cuoio capelluto. Il deflusso venoso viene effettuato dal sistema di vene giugulari esterne ed interne, che forniscono anche un deflusso dagli organi e dalle strutture vitali circostanti.

Le arterie, che forniscono direttamente la pelle del cuoio capelluto, partono dal plesso situato nel grasso sottocutaneo, parallelo alla superficie della pelle. Hanno un corso tortuoso e danno rami per follicoli piliferi, sudore e ghiandole sebacee. Nello strato mesh ci sono numerose anastomosi artero-venose, i capillari sono insignificanti, sono principalmente associati a follicoli piliferi e ghiandole. Capillare rete di superficie, avendo essenziale nella dieta dell'epidermide e termoregolazione, che si trova sotto l'epidermide, il plesso capillare circondano i follicoli dei capelli, ghiandole sudoripare e sebacee.

Il drenaggio linfatico viene effettuato attraverso i vasi linfatici ai linfonodi occipitali, mastoidi, parotidi, facciali, sottomandibolari e del mento. Pertanto, con qualsiasi processo infiammatorio e neoplastico sul cuoio capelluto, è possibile rilevare i linfonodi ingrossati nelle aree elencate. Violazione lnmfootgoka lymphostasis e sviluppo nell'area dello scalpo dovuto alla compressione o l'occlusione di vasi linfatici possono tumori maligni (ad esempio ghiandola lacrimale, organo della visione, chiasma ottico, e altri.). Lymphostasis stato porta alla rottura della microcircolazione nel derma, e la successiva distruzione delle fibre elastiche, che a sua volta, porta alla focalizzazione sviluppo di infiammazione asettica e la formazione di fibrosi secondaria, che è clinicamente manifesta sotto forma dermatoskleroza. Il risultato di questo processo può essere la formazione di focolai simili a sclerodermici sulla pelle del cuoio capelluto e del viso.

Nell'innervazione della pelle del cuoio capelluto, partecipano sia le fibre sensoriali che quelle motorie. Cuoio capelluto vari nervi cranici innervano (1a ramo del nervo trigemino, nervo facciale) e radici spinali della prima, seconda e terza vertebra toracica, che è formata da grandi e piccoli nervi occipitali. Inoltre, il nervo vago è coinvolto nell'innervazione. Queste caratteristiche devono sempre essere presi in considerazione nello svolgimento delle varie procedure in questa posizione, come ogni manipolazione può portare ad effetti sui centri autonomiche e sensoriali del cervello coinvolte nella fornitura di funzioni trofiche come il cuoio capelluto e la pelle.

Va anche sottolineato che il cuoio capelluto è un'area esposta all'insolazione, soprattutto quando si tratta di alopecia. La conseguenza di un massiccio impatto sul cuoio capelluto dei raggi ultravioletti A e B è un semplice dermatite e vari fotoreazione. Recurrent minore impatto in questa zona fa sì che non solo il fotoreazioni di sviluppo, ma il lupus eritematoso, le condizioni precancerose e disturbi (dermatite cronica attiniche, cheratosi attinica, ecc), carcinoma a cellule basali, cancro della pelle squamosa, melanoma preferenzialmente localizzate sulla pelle della fronte, parietale e temporale aree.

In conclusione, va ricordato che il cuoio capelluto è anche costante applicazione di vari prodotti cosmetici (soluzione colorante per onde permanenti, shampoo per capelli, saponi, vernici, schiume, gel, acconciature, e altri.). Una conseguenza di ciò può essere lo sviluppo di dermatiti allergiche causate dagli effetti di stimoli facoltativi (chimici), che fanno parte dei preparati elencati. Con l'azione combinata di allergeni e raggi ultravioletti, è anche possibile la fotodermatite. In un certo numero di casi, se non si osservano le regole per l'uso di vari coloranti o componenti per perm chimico (acidi concentrati, alcali, ammoniaca, ecc.). Strofinamento intensivo di liquidi irritanti (tintura di peperoncino, ecc.), i fattori obbligatori possono influenzare la pelle del cuoio capelluto e la comparsa di semplici dermatiti. Inoltre, quando si utilizzano i preparativi comedogeni per la cura dei capelli sono a rischio di acne sul confine di crescita dei capelli (il cosiddetto «pomata acne») a causa del blocco della bocca dei follicoli piliferi e il successivo sviluppo di ipercheratosi follicolare.

trusted-source[1], [2], [3], [4]

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.