^

Moderni riempitivi biologici

, Editor medico
Ultima recensione: 11.04.2020
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Attualmente negli Stati Uniti, i materiali biologici derivati da tessuti umani o animali sono usati più spesso dei biomateriali sintetici. I materiali più popolari per aumentare i tessuti molli sono il collagene auto-grasso e bovino. Con lo sviluppo di metodi di coltivazione da laboratorio, la scelta è stata integrata dalla possibilità di iniezioni di una miscela di collagene umano e fibroblasti coltivati.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5]

Materiali derivati dal tessuto umano

Iniezione di grasso auto

L'imprevedibilità dei risultati dell'uso di autotrapisti grassi è stata realizzata abbastanza rapidamente, è stata associata, principalmente, al riassorbimento locale del grasso trapiantato. Due decenni dopo che Neuber riferì il successo del trapianto di trapianti di grasso libero, Bruning descrisse per primo la tecnica dell'iniezione di grasso. Ha messo piccoli pezzi di grasso in una siringa e l'ha usato per correggere le deformità dopo la rinoplastica. Nel 1950 Peer ha sottolineato che la massa di grasso liberamente trapiantato diminuisce in media del 45% dopo 1 anno. Ha suggerito la teoria della sopravvivenza cellulare, postulando che il grasso vivo dopo l'istanza è ischemico, alcune cellule grasse muoiono, e il tessuto si dissolve e viene sostituito da strutture cistiche e tessuto fibroso. Altri autori hanno dimostrato che gli innesti grassi presi chirurgicamente conservano il volume meglio di quelli ottenuti con l'aspirazione. Con l'introduzione della liposuzione, descritta da Illouz alla fine degli anni '70 del secolo scorso, grandi volumi di tessuto adiposo si sono resi disponibili per l'impianto.

Il metodo di microlipoiniezione consiste nel campionare, immagazzinare e reimpiantare grasso. Il grasso viene assunto in condizioni asettiche, in anestesia locale, utilizzando la tecnica di infiltrazione ipotonica, microcannoni smussati o una siringa in un contenitore sterile. Il grasso prelevato può anche essere congelato in azoto liquido per uso futuro. I potenziali siti donatori possono servire come superfici laterali dei fianchi, glutei e addome. Il siero e il sangue vengono separati dal grasso, quindi viene lavato con una soluzione salina sterile. Il grasso trapiantabile viene iniettato nel tessuto sottocutaneo con un ago perforante largo. Dopo l'iniezione, i tessuti vengono massaggiati per distribuire uniformemente il grasso introdotto. Indicazioni per la microlipoiniezione sono la correzione delle pieghe naso-labiali e buccali-labiali, i solchi sul ponte del naso, le labbra e l'atrofia emifacciale. Poiché è previsto il riassorbimento del grasso introdotto, l'ipercorrezione è raccomandata per il 30-50%. In aree più mobili, il riassorbimento viene accelerato, pertanto per ottenere un risultato duraturo possono essere necessarie ripetute iniezioni.

Oltre alle complicazioni nel sito donatore, potenziali complicanze mikrolipoinektsii sono facili gonfiore ed ecchimosi in premessa, che di solito risolto entro 72 ore. C'è una relazione sullo sviluppo delle unilaterale autozhira cecità dopo l'iniezione nella glabella. Il riassorbimento degli innesti grassi richiede iniezioni ripetute e la sostituzione dell'innesto con un tessuto fibroso è il problema principale di questa tecnica.

Correzione dei lipociti del derma

Nel 1989, Fournier ha sviluppato una modifica dell'auto-iniezione. Ha suggerito che se gli adipociti si rompono e il contenuto di trigliceridi viene rimosso, le restanti pareti cellulari e setti fibrosi intercellulari possono essere utilizzati come filler del tessuto connettivo per correggere i cambiamenti dermici. Chiamò questo tessuto un collagene autologo, credendo che fosse ricco di queste fibre.

Coleman e i suoi colleghi hanno riportato risultati clinici eccellenti con una buona tollerabilità. La durata di questo materiale, in base ai dati, è paragonabile a quella di Zyplast (derivato dal collagene bovino) o Fibrel (collagene di maiale), soprattutto se la procedura di riempimento viene ripetuta dopo 2-4 settimane. Le prime biopsie hanno rivelato non gli adipociti intatti, ma una significativa infiltrazione infiammatoria. Successive biopsie hanno mostrato un'espansione del derma e la sostituzione di cellule infiammatorie con fibrosi cellulare. È interessante notare che le biopsie hanno mostrato un contenuto di collagene molto basso nel materiale più trapiantato. Invece, l'iniezione provoca la deposizione di collagene da parte dell'organismo ospite.

Sebbene questo metodo sia tecnicamente più difficile e richieda più tempo rispetto all'utilizzo di Zyplast o Fibrel, sembra essere sicuro e fornisce risultati clinici accettabili. Può essere utile per correggere l'atrofia periorale e le cicatrici cutanee. Può anche essere combinato con altre tecniche, come microlipoiniezione, esposizione laser o somministrazione di bototino esotossina A (botox). La procedura spesso richiede la ripetizione. Tuttavia, a causa dell'eccesso del materiale donatore, può essere conveniente, soprattutto per i difetti di grandi dimensioni.

Il grasso viene assunto allo stesso modo della microlipoiniezione. Gli viene dato qualche minuto per sistemarsi nella siringa, in modo che sia possibile separare il grasso dalla parte liquida dell'aspirato. Quindi il grasso risultante viene composto in piccole siringhe, con 1 cm3 di acqua distillata sterile aggiunta a ciascun 2 cc di grasso e quindi congelata in azoto liquido. Dopo che le siringhe scongelano rapidamente in acqua tiepida. Di conseguenza, il surnatante viene separato dai residui di grasso, che vengono rimossi. I restanti trigliceridi sono separati dal materiale iniettabile centrifugando le siringhe per 1 minuto a 1000 rpm. Il tessuto trattato può essere iniettato per via intradermica tramite un ago da 23 G o 25 G.

La longevità del materiale per la correzione dei lipociti è simile a quella del collagene Zyplast. A causa del riassorbimento atteso, è necessario ricorrere ad alcune ipercorrezioni o ad iniezioni ripetute. Gli effetti collaterali e le complicanze di questa procedura sono gli stessi della microlipoiniezione.

Autoderm Transplantation

Prendendo innesti dermici comporta dissezione, escissione e reimpianto di piccoli pezzi monolitici di autoderm come mezzo per aumentare il volume dei tessuti molli. Originariamente utilizzato in oftalmologia e per ripristinare la voce, i trapianti dermici sono usati per trattare le cicatrici retratte, le pieghe della pelle e le rughe, oltre a profondi e ampi difetti dei tessuti molli. Nel trattamento delle rughe sottili o delle piccole cicatrici post-acne, non sono altrettanto efficaci. Grandi cicatrici postagrevyye, almeno 4 - 5 cm di diametro, questo effetto è trattato meglio.

È stato dimostrato che cicatrici come l'unico effetto migliora l'aspetto di questi difetti separando i fili fibrosi di fissaggio dalla pelle, formando un nuovo collagene e tessuto fibroso e sollevando in tal modo l'area del difetto. Tuttavia, dopo un tale impatto, le cicatrici, in un gran numero di casi, si ricostituiscono sul tessuto fibroso sottostante. L'introduzione di innesti dermici dopo un'incisione teoricamente può impedire il riapplicazione al tessuto fibroso e dare risultati più lunghi. Innanzitutto, un ago calibro 18 K NoKor (prodotto da Beckton-Dickinson, USA) viene tagliato nel piano medio del derma. Quando si dissezionano filamenti fibrosi, si nota una resistenza viscosa. L'introduzione di trapianti dermici viene effettuata 2-6 settimane dopo il taglio iniziale.

Un buon donatore può servire da area dietro le quinte. I vantaggi di questa area sono che ha un apporto di sangue relativamente ridotto, contiene pochi follicoli piliferi e altre appendici della pelle e che la cicatrice dopo la rimozione dei tessuti sarà nascosta. Sotto anestesia locale, la pelle è dermoabrasione con un disco di diamante ruvido al livello del derma profondo. La tecnica della dermoabrasione fornisce velocità e accuratezza in profondità; Tuttavia, l'epidermide può anche essere rimossa con un bisturi o un laser. Quindi, il derma può essere assunto con un bisturi fino al livello della fascia bovina e immesso immediatamente in una soluzione fisiologica sterile e fredda. Il sito donatore viene chiuso con materiale di sutura assorbibile. L'innesto cutaneo con tessuto adiposo è suddiviso in frammenti idonei. Gli innesti più piccoli, 4-6 mm, possono essere usati per cicatrici post-acne più piccole, mentre le grandi strisce dermiche possono essere utilizzate per sollevare grandi difetti e anche per correggere la dolcezza sul ponte del naso e sulle pieghe naso-labiali. Le zone del destinatario vengono tagliate da un ago NoKor 18K a livello della parte centrale del derma, quindi viene inserito un trapianto e posizionato attraverso il foro dell'ago. Nei siti di destinazione più grandi, come le pieghe o le labbra naso-labiali, l'innesto può essere allungato sotto l'area di taglio per il filo attaccato ad una delle sue estremità. Entrambe le estremità del tunnel sottocutaneo vengono quindi chiuse con suture riassorbibili sottili, incluso un innesto nei punti.

Gli effetti collaterali e le complicazioni di questa procedura sono: livido, lividi, scolorimento, gonfiore, formazione di croste e dolore. L'infezione della ferita è rara, ma possibile. La formazione di inclusioni sotto forma di cisti epidermiche si verifica se l'epidermide non viene completamente rimossa dall'innesto. Le cisti formate di recente possono essere dolorose, ma possono essere trattate per dissezione e drenaggio. Lo spostamento dell'innesto si verifica raramente; potrebbe richiedere l'introduzione di un ulteriore innesto. Ci possono essere delle cicatrici nella regione dell'incisione, ma le cicatrici sono suscettibili di correzione macinando.

Ci sono segnalazioni di correzione riuscita nel 40-70% dei casi dopo una procedura e nel 50-100% dei casi dopo due procedure. Entro 1-6 mesi dopo il trattamento, c'è qualche contrazione; pertanto, durante il trapianto di un trapianto, è raccomandata un'iper correzione.

trusted-source[6], [7], [8], [9]

Fibroblasti umani coltivati (Isolagen)

Con l'introduzione di nuove tecniche per la coltura dei tessuti, è diventato possibile coltivare facilmente grandi quantità di fibroblasti]. I fibroblasti delle colture tissutali possono servire come potenziale riempitivo dinamico e vivente per la correzione delle cicatrici. Isolagen (produttore di Isolagen Technologies, USA) è il prodotto di questo processo. L'azienda produce campioni bioptici di cute autologa dietro l'orecchio e per 4-6 settimane prepara siringhe contenenti 1-1,5 cm3 di fibroblasti autologhi iniettati in un mezzo biocompatibile. L'isolante viene iniettato negli strati superficiale, medio e profondo del derma con una siringa da tubercolina con un ago da 30. Per ottenere il 95% della vitalità dei fibroblasti, il materiale deve essere iniettato entro 24 ore dalla consegna. La vitalità è ridotta all'85% e al 65% rispettivamente dopo 48 ore e 72 ore. Questa tecnica è proposta per la correzione di rughe, pieghe naso-labiali, solchi sul ponte del naso, cicatrici e labbra ipoplastiche. Il trattamento raccomandato prevede da tre a quattro iniezioni per 3-6 mesi. Nell'esaminare più di 100 pazienti in un follow-up di 18-30 mesi, il numero di risultati buoni e accettabili era di circa l'80%, senza complicazioni significative e reazioni di ipersensibilità. Per migliorare l'effetto, Isolagen può essere combinato con altre procedure per ricostruire la superficie della pelle o iniettare il collagene bovino. Sebbene il prodotto stesso e il concetto di applicazione siano promettenti, i risultati a lungo termine non sono ancora stati studiati. Isolagen è ancora allo studio per l'approvazione da parte della Food and Drug Administration (USA).

trusted-source[10], [11], [12], [13], [14]

Iniezione di autocollagene (Autologen)

Autologen (prodotto da Collagenesis Inc, USA) consiste nella dispersione nella forma iniettabile di fibre intere di autocollagene ottenute dall'autoderm. Le fibre di collagene sono sotto forma di una sospensione in tampone fosfato sterile con un pH neutro. Questo prodotto viene solitamente offerto in una soluzione standard al 4% (Autologen) o in una fibra reticolata al 6% (Autologen XL), ma può anche avere una concentrazione ordinata per un particolare paziente. Dal momento che il materiale è prodotto dalla pelle del paziente, in teoria, le reazioni allergiche e immunologiche non dovrebbero svilupparsi su di lui e non può essere un portatore di malattie.

L'autologo è offerto per il trattamento di rughe sul viso, difetti del contorno del derma e cicatrici. Viene iniettato nello strato intermedio del derma con un ago di calibro 27-30 G. L'iniezione alla profondità desiderata provoca un lieve sbiancamento della pelle di copertura. La sospensione non contiene anestetico locale, quindi l'iniezione può essere dolorosa. Un'analisi retrospettiva della procedura in 25 pazienti ha dimostrato la correzione delle pieghe sul viso fino a 3 mesi dopo una singola iniezione nel 50-75% dei casi e fino a 6 mesi nel 50%. Questi risultati non sono stati ripetuti da altri utenti.

Lo svantaggio principale di Autologen è che la pelle deve essere presa dal destinatario stesso. In precedenza, la pelle rimanente dopo blefaroplastica, lifting facciale, sopracciglia, addominoplastica, revisione di cicatrici e altre operazioni cosmetiche è stata utilizzata prima. Dopo aver ricevuto il tessuto, può essere congelato per un massimo di 2 settimane o immediatamente inviato al laboratorio dell'azienda. La resa è di circa 1 ml per 5 cm2. Studi istopatologici limitati non hanno rivelato una significativa risposta infiammatoria alla somministrazione di Autologen. Per valutare i risultati a lungo termine, sono necessari ulteriori studi clinici.

Materiali derivati da tessuto umano omologo

La matrice cell-free della pelle umana (AlloDerm)

L'aumento del volume dei tessuti molli con l'aiuto degli omotipi ha prodotto vari risultati. Sebbene, in generale, siano preferibili gli autotrapianti, il loro uso è limitato alle complicazioni del letto del donatore. AlloDerm (prodotto da LifeCell Corp, USA) è una matrice dermica priva di cellule prodotte da pelle umana allocata, ottenuta nelle banche dei tessuti statunitensi. L'innesto viene congelato-essiccato senza danneggiare la matrice intercellulare e l'integrità strutturale e biochimica del derma e della membrana basale è conservata in essa. Le cellule vengono rimosse disimpegnando i loro legami con la matrice e modificando le concentrazioni di calcio, la forza ionica e l'acidità, combinate con l'uso di detergenti tamponati a basso peso molecolare. Come risultato di questo processo, si ottiene un innesto non immunogenico. Rimane stabile nello stato congelato per 2 anni e ripristina il contenuto di acqua per 10-20 minuti in soluzione salina fisiologica o soluzione di lattato di Ringer immediatamente prima dell'uso.

In condizioni cliniche, AlloDerm è stato utilizzato per la prima volta nel trattamento delle ustioni profonde. Da allora, è stato utilizzato in una varietà di operazioni cosmetiche e ricostruttive come materiale per aumentare il volume dei tessuti molli. L'esperienza nell'uso di AlloDerm per l'aumento del labbro, la correzione delle pieghe naso-labiali e buccali-labiali, nonché le pieghe sopra il ponte del naso, è stata soddisfacente. La preparazione del terreno è stata anche utilizzata come impianto per l'allineamento delle cicatrici retratte.

Per correggere le pieghe naso-labiali, un pezzo di AlloDerm 3 x 7 cm viene sezionato diagonalmente in due triangoli. Ogni segmento, dopo la reidratazione, viene attorcigliato lungo l'asse lungo. Alcuni chirurghi fissano i bordi liberi dell'innesto con fibre assorbibili. Tuttavia, in tali situazioni, è necessario utilizzare una quantità minima di materiale di sutura per prevenire l'infiammazione. Le incisioni sono fatte negli angoli del labbro nel solco alla base delle narici; un ascensore crea un tunnel sottocutaneo. Quindi viene estratto un innesto e viene eseguito un accurato massaggio per posizionare correttamente il trapianto lungo il tunnel. Le incisioni sono cucite. Per diversi giorni antibiotici somministrati localmente e per via orale.

Le pieghe periorali atrofiche possono essere corrette allargando le labbra usando AlloDerm. Viene solitamente utilizzato un pezzo di trapianto di 3 x 7 cm, che viene piegato dopo la reidratazione, come descritto sopra. Il trapianto in eccesso può essere tagliato per ottenere la forma e lo spessore desiderati. L'uso di punti di sutura per mantenere la forma dell'innesto dovrebbe essere ridotto al minimo il più possibile. Alcuni chirurghi installano il trapianto senza cuciture, permettendogli di assumere la forma di un tunnel. Piccole sezioni della mucosa orale sono fatte, un po 'lateralmente rispetto alla commissura della bocca, e un tunnel sottomesso viene creato senza mezzi termini sotto il bordo del bordo rosso del labbro. È necessario agire con cautela, in modo da non danneggiare il muscolo circolare della bocca. Quindi l'innesto viene eseguito in un tunnel e collocato in modo uniforme massaggiando le labbra. Il materiale in eccesso viene tagliato e le incisioni sono cucite. L'edema massimo nell'area del trapianto si sviluppa 3 giorni dopo l'operazione. Per diversi giorni, viene eseguita la terapia antibiotica locale e sistemica. I pazienti con un'infezione virale nell'anamnesi sono raccomandati un ricevimento preventivo di un acyclovir.

L'ipersensibilità e le infezioni che richiedono la rimozione del trapianto sono rare. Esiste un rapporto di riduzione del volume nel settore operativo del 30-50% dopo 1 anno. Ci sono anche due relazioni sulla conservazione degli innesti nel 65-70% dei casi dopo 18 mesi in aree mobili e circa il 100% di conservazione del volume nelle aree fisse in 2 anni. Questi primi resoconti di longevità erano, in generale, smentiti dalla pratica clinica. La maggior parte dei chirurghi che usano questo materiale riportano sulla sua conservazione per 6-18 mesi.

Collagene iniettabile omologo (Dermalogen)

Dermalogen (prodotto da Collagenesis Inc, USA) è una fibra iniettabile di collagene umano in sospensione; è preparato in condizioni asettiche da tessuto donatore umano ottenuto nelle banche dei tessuti degli Stati Uniti. L'uso del farmaco è regolato dall'Ufficio per il controllo e la qualità degli alimenti e delle droghe, come trapianto di tessuto umano. Come l'Autologen, la sospensione Dermalogen è acellulare con conservazione delle fibre di collagene intatte. Il materiale donatore viene selezionato e intensamente trattato per impedire la possibilità di trasportare agenti infettivi. Le indicazioni e i metodi di applicazione di Dermalogen sono identici a quelli per Autologen, ma senza necessità di campionamento della pelle. Viene rilasciato a una concentrazione del 3%, 4% e 5% e viene iniettato con un ago da 30. Il prodotto viene fornito con una dose per il test cutaneo, che deve essere eseguito 72 ore prima dell'operazione. I dati preliminari indicano la conservazione della forma dell'area di correzione entro 6-12 settimane. Tuttavia, i dati sui risultati a lungo termine dell'uso di Dermalogen non sono ancora stati ottenuti.

Materiali ricevuti non da una persona

Collagene bovino iniettabile

Nel 1977, Kparr et al. Il primo a riferire sullo sviluppo di un preparato di collagene altamente purificato dal derma bovino. Hanno iniettato collagene umano e bovino purificato in 42 pazienti per 20 mesi. La preparazione è stata purificata, filtrata e dializzata in soluzione salina fisiologica tamponata con tampone fosfato con lidocaina allo 0,5%. In tutti i casi, sono stati effettuati test preliminari introducendo 0,1 ml di materiale. Le complicanze erano flemmone, pemfigo e iperpigmentazione della pelle. Le differenze tra collagene umano e bovino non sono state rivelate.

Come risultato degli sforzi congiunti nel 1981, Zyderm I Collagen Implant, un collagene iniettabile (prodotto da Collagen Corp., USA) ha ricevuto il permesso dalla Food and Drug Administration per la distribuzione sul mercato. È stato il primo prodotto nonautologico ad aumentare il volume di tessuti molli legalmente autorizzati negli Stati Uniti. Il collagene Zyderm è fatto di pelle bovina ed è una sospensione purificata di collagene derivato dal derma bovino. La sua produzione comprende purificazione, clivaggio enzimatico e sterilizzazione. Dopo la purificazione, il collagene bovino viene digerito con pepsina e ricostituito in soluzione salina fisiologica contenente lidocaina allo 0,3% ad una concentrazione finale di 35 mg / ml. Durante questo processo, la maggior parte dei determinanti antigenici vengono rimossi dalle regioni del telopeptide della molecola senza disturbare la struttura a spirale naturale, che rende il collagene bovino più compatibile con i tessuti umani. La parte a spirale intatta e quasi non specifica del prodotto al 95-98% è costituita da collagene di tipo I e dal 2-5% di collagene di tipo III.

La principale limitazione dell'applicazione Zyderm è l'effetto correttivo a breve termine a seguito del rapido riassorbimento dell'impianto. Per superare questo problema, sono stati introdotti preparati più concentrati, Zyderm II e Zyplast. Zyplast è collagene, reticolato con glutaraldeide, che aumenta la durata della sua vita e riduce l'antigenicità. A differenza di Zyderm I e Zyderm II, Zyplast è progettato principalmente per le iniezioni in profondità nel derma. In uno studio comparativo, Zyplast e Zyderm Kligman e Armstrong hanno trovato Zyplast più stabile. Tuttavia, causa una maggiore risposta infiammatoria con infiltrazione di fibroblasti e deposizione di collagene, mentre la maggior parte di Zyderm si dissolve dopo 3 mesi senza la reazione di fibroblasto. Anche Zyplast, nonostante la sua durata relativamente elevata, richiede iniezioni ripetute.

I pazienti vengono testati mediante iniezione sottocutanea di 0,1 ml di materiale nella parte palmare dell'avambraccio. Il luogo di somministrazione viene esaminato dopo 48-72 ore e dopo 1 mese. Lo sviluppo di arrossamento, densificazione o entrambi questi segni dopo 6 ore è un risultato positivo del test e una controindicazione all'uso dell'impianto. È stato riportato circa il 3-3,5% della frequenza dei test cutanei positivi e il 1,3-6,2% dei risultati falsi negativi. Pertanto, si consiglia di ripetere un test dopo 2-4 settimane. Le iniezioni terapeutiche possono essere iniziate da 2 a 4 settimane dopo il risultato negativo di un test cutaneo ripetuto.

Con l'introduzione di reazioni avverse associate al collagene come eritema temporaneo, edema, ecchimosi, necrosi cutanea locale, reazione granulomatosa locale e formazione di un ascesso. E 'prevedibile un facile eritema transitorio subito dopo la somministrazione del farmaco. È stato dimostrato che l'incidenza della necrosi del lembo cutaneo secondaria alla violazione del flusso sanguigno arterioso dopo l'iniezione di Zyplast in profondità nel derma è dello 0,09%. La formazione di ascessi è associata a ipersensibilità. Il trattamento delle cisti dolorose e tese consiste nella loro dissezione e drenaggio. Questa complicanza è rara (4: 10000) e può durare più di 2 anni. In diversi studi, anticorpi circolanti a Zyderm sono stati rilevati in un numero di pazienti dopo iniezioni singole o multiple. Si è constatato che questi anticorpi circolanti al collagene bovino interagiscono con il collagene umano. La sensibilizzazione può essere associata a iniezioni precedenti o con carne di manzo mangiata. Le persone con antigene HLA DR4 possono essere geneticamente più soggette a ipersensibilità.

Impianto con base gelatinosa

Spangler negli anni '50 del secolo scorso riportò la prima applicazione di fibrina espansa, come riempitivo iniettabile per cicatrici e pieghe sul viso. La schiuma di fibrina era un prodotto del frazionamento del plasma contenente fibrinogeno e protrombina. Dopo l'introduzione di cicatrici retratte, si è verificata la deposizione di fibrina, infiltrazione di fibroblasti e formazione di un nuovo collagene. Sulla base di questo concetto, Gottlieb ha fatto un miglioramento sviluppando una tecnica che utilizza gelatina, acido aminocaproico e plasma. La gelatina serviva a sollevare la cicatrice retratta e promuoveva la formazione di coaguli; la fibrina stabilizzata con acido aminocaproico, sopprimendo la fibrinolisi e i fattori di coagulazione forniti dal plasma del paziente. L'impianto con la base gelatinosa Fibrel (prodotto da Mentor Corp., USA), che è lo sviluppo di questa tecnica, è stato autorizzato alla vendita dall'Ufficio di controllo e qualità di alimenti e droghe nel 1987. Viene venduto come kit costituito da una miscela liofilizzata di 100 mg di una polvere riassorbibile di gelatina e 125 mg di acido e-aminocaproico. Si utilizza la gelatina di maiale, pertanto è necessario eseguire un test cutaneo, che viene valutato dopo un mese. In alcuni pazienti con reazioni allergiche a Zyderm, l'uso di Fibrel non causa ipersensibilità. Fibrel ha ricevuto il riconoscimento, principalmente per la somministrazione intradermica con lo scopo di correggere le cicatrici retratte. Cicatrici significativamente fibrose non possono essere sollevate bene con Fibrel. Anche le pieghe sottili delle palpebre, delle labbra e delle rughe da fotodanneggiamento rispondono scarsamente alle iniezioni di Fibrel a causa della viscosità dell'impianto e della risposta infiammatoria.

Lo studio della correzione di cicatrici e pieghe in 321 pazienti per 5 anni ha mostrato la conservazione del risultato in 2 anni nell'80% dei casi e nel 50% dopo 5 anni. Sono state riscontrate reazioni avverse come eritema locale, edema, prurito, livido e dolore. Con l'introduzione di Fibrel 288 pazienti, non sono state identificate importanti reazioni avverse sistemiche. Sebbene esista un rapporto secondo cui Fibrel è meno allergenico e immunogenico del collagene bovino, il suo utilizzo richiede più tempo per preparare e ricevere plasma. In combinazione con un maggiore disagio rispetto alle iniezioni di collagene, questi fattori hanno limitato l'uso di Fibrel.

Gel Hylan B (Hylaform)

La biocompatibilità della molecola dell'acido ialuronico, in combinazione con la sua insolubilità in acqua e la stabilità alla decomposizione e alla migrazione, ha reso questa sostanza un mezzo allettante per aumentare il volume del derma.

La molecola non ha specificità specifiche o tissutali, poiché la struttura chimica di questo polisaccaride è la stessa in tutte le specie animali. Hylaform (produttore Biomatrix Inc., USA) è una preparazione purificata dell'acido ialuronico di origine animale, derivata dal pettine del gallo. Questo farmaco è usato per trattare le cicatrici, le rughe e le rughe della pelle retratta. Gel Hylaform è prodotto in concentrazione del 5,5%. Per la correzione massima, di solito è necessaria una serie di iniezioni. Le complicazioni sono eritema locale temporaneo, ematoma e formazione di noduli. Hylaform è disponibile in Europa, Canada e altri paesi, ma non è ancora stato autorizzato dall'Ufficio di controllo e qualità di alimenti e droghe.

Restylane

Restylane (produttore Q-Med, Svezia) - a, stabilizzato, gel reticolato non animale acido ialuronico della terza generazione di alto peso molecolare (20 mg / ml) ottenuto dalla fermentazione di batteri. Viene venduto in siringhe sterili contenenti 0,7 ml di materiale. Il farmaco viene somministrato nel derma ad una profondità media di aghi calibro 27 G o 30 G. In Europa, è utilizzato per la correzione delle rughe tra le sopracciglia, nasolabiali, commissure orali, ritrattare cicatrici posleugrevyh, e per l'aumento delle labbra. Fino al 50-80% del volume di correzione rimane dopo 6 mesi. Le principali complicanze sono eritema ed edema nel sito di iniezione. Come Hylaform, questo farmaco si dissolve col tempo. Negli Stati Uniti Restylane non è in vendita.

Resoplast

Resoplast (prodotto da Rofil Medical International BV, Paesi Bassi) è il primo impianto di collagene iniettabile in Europa. Composto da collagene bovino monomolecolare, Resoplast è disponibile in soluzione al 3,5% e al 6,5% e richiede test cutanei. Le indicazioni, la tecnica di introduzione e i risultati sono simili a quelli di Zyderm o Zyplast. Questo farmaco non è attualmente disponibile negli Stati Uniti.

È importante sapere!

Con un grado lieve e moderato di ipertrofia mammaria, la scelta delle tecniche operative per la loro riduzione dovrebbe essere presa tenendo conto non solo del volume delle ghiandole, ma anche del grado della loro ptosi. Leggi di più...

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.