^

Come parlare correttamente con gli adolescenti?

, Editor medico
Ultima recensione: 01.06.2018
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Come comunicare con gli adolescenti? Se i genitori facessero questa domanda più spesso, molti conflitti potrebbero essere evitati. Apriremo leggermente il velo di segretezza con il tuo amato figlio, perché l'adolescenza è giustamente considerata la più difficile di tutte le età. I conflitti tra bambino e padre e madre a questa età sono inevitabili, perché ...

trusted-source[1], [2]

Perché c'è un conflitto tra un adulto e un adolescente?

Gli adolescenti nel nostro paese sono bambini dai 12 ai 17 anni. Questo pezzo di vita per i bambini è diviso in tre periodi: l'adolescenza più giovane (12-13), l'adolescenza media (13-16 anni) e l'adolescenza più grande - dai 16 ai 17 anni.

L'età dell'adolescenza è caratterizzata da un aumento del massimalismo, vulnerabilità e desiderio di dimostrare al mondo intero il valore della propria personalità. Pertanto, l'adolescente cerca di ascoltare meno gli adulti (anche se non ascoltano affatto) e altro ancora - colleghi la cui opinione diventa archivistica per il bambino. Allo stesso tempo, l'adulto rimane perplesso: ieri Vasenka o Lenochka, che ascoltavano le parole di ogni madre, oggi discutono e dimostrano la propria opinione.

Oltre alle caratteristiche psicologiche dell'adolescenza, il conflitto tra genitori e figli adolescenti è influenzato dall'incomprensione tra le due parti. Per esempio, dice il Papa, "spegnere la luce e andare a dormire, troppo tardi" - il Papa ha in mente che il vostro bambino è un male a sedersi al computer, e il bambino sente questa frase qualcos'altro: Papà limita la sua libertà. Pertanto è desiderabile comunicare con l'adolescente il più pazientemente possibile, per spiegargli che cosa intendevi esattamente quando ha chiesto all'adolescente di fare questo o quello.

Se il tono di un adulto aumenta, i bambini lo riconoscono immediatamente. Irritazione, rabbia, aggressività: tutto questo cattura l'orecchio sensibile del bambino, anche se il padre o la madre cercano di parlare con calma. Non appena un adolescente sente che un adulto sta cercando di farlo diventare qualcosa di colpevole, si irrigidisce all'istante e inizia a contraddire gli adulti in qualsiasi modo. Perciò cerca di parlare con tuo figlio nel modo più calmo possibile, sii gentile con loro, in modo che una persona socialmente immatura provi ancora rispetto per se stessa.

Importanza dell'opinione di un adolescente

Se non sai come risolvere questa o quella situazione, fai riferimento sinceramente al bambino e chiedi la sua opinione. Il bambino esprimerà i suoi sentimenti, e avrai una conversazione piena, non accuse unilateralmente. Se hai dei dubbi, diglielo a tuo figlio. Allora capirà che prima di lui non è un'autorità indiscussa, ma un uomo con i suoi pensieri e sentimenti, dubbi, lo stesso di un bambino. E sarà più desideroso di ascoltare l'opinione degli adulti.

Per tenere sotto controllo una situazione particolare, non è necessario chiedere il consenso del minore a nessun costo per un particolare passaggio. Un adolescente dovrebbe essere in grado di scegliere. Per loro è molto importante ora, è molto più importante che per il padre o la madre soddisfare i propri requisiti. Pertanto, in questa fase (durante l'adolescenza) è molto importante parlare di più con il bambino e non chiedere a lui.

Se il bambino non ha bisogno di obbedire, non avrà bisogno di ribellarsi alle fondamenta "obsolete" che gli adulti "impongono". Le critiche eccessive e l'esigenza di un adolescente di essere in tutto perfetto sono piuttosto dannose che utili. Idealmente non riuscirai a raggiungere, ma creerai molto rapidamente il bambino contro te stesso.

Inoltre, gli adulti dovrebbero sentire e riconoscere quando il bambino ha bisogno di consigli e quando il bambino "prova": posso parlare a mio padre e mia madre di questo o quello. Molto bene, se il cerchio di argomenti che i genitori possono discutere con un adolescente, sarà il più vario possibile.

Come chiamare un adolescente in una conversazione sincera

Molto spesso in adolescenza, un bambino confronta il suo modello di comportamento con il modello del comportamento dei pari. Può venire da scuola e parlare di come si è comportato nella classe di Vasya. Non esprime la sua opinione, questa è una prova dell'opinione dei genitori. In questo caso, un grande genitori errore entra immediatamente nel baionette sui poveri Vasja, rimproverarlo e terminare la conversazione: "Ed eccomi qui nel mio tempo ..." Il bambino si arrabbiò e penserà che il modello di comportamento dei genitori, e, in questo, e nei seguenti casi originalità differiscono non lo farò.

Il comportamento corretto dei genitori è quello di chiamare un adolescente in una conversazione sincera. Due domande principali che dovrebbero porre al bambino: "Cosa ne pensi del comportamento di Vasya" e "Perché la pensi così?" E la terza, non meno importante domanda: "Cosa faresti?"

Se tali conversazioni avvengono continuamente con gli adolescenti, il bambino non nasconde i suoi sentimenti e le sue intenzioni dagli adulti, e sarai sempre in grado di reagire in tempo se tuo figlio o tua figlia iniziano ad avere difficoltà con qualcosa. Ad esempio, con come comportarsi in una determinata azienda. Il compito principale dei genitori è quello di preservare la preziosa opportunità di comunicare francamente con il bambino, indipendentemente dalle circostanze in cui è caduto. La sensazione di una connessione costante con i genitori, la sensazione che essi capiranno e ascolteranno sempre, è molto più importante per un adolescente che un modello di subordinazione e autoritarismo. La sensazione che il bambino sarà sempre compreso, gli dà maggiore sicurezza e comunicazione con i compagni, il ruolo sociale del bambino diventa sempre più stabile e stabile.

Quando diventerà adulto, sarà fermamente convinto di se stesso e lo stesso atteggiamento sarà trasferito alla comunicazione con un collettivo adulto. La carriera e la vita personale di un adolescente di questo tipo si evolveranno molto più efficacemente.

Come dire dolcemente ad un adolescente "no"

Naturalmente, i genitori non possono costantemente essere d'accordo con il bambino, perché questo non rafforzerà la loro autorità, ma, al contrario, distruggerà. Prima di tutto, i genitori dovrebbero essere onesti con il loro figlio o figlia. Ma dire ad un adolescente "no" dovrebbe anche essere in grado di farlo. Ci sono molte frasi con cui puoi dire al bambino che non sei d'accordo con la sua opinione o che non ti piace. Per prima cosa, devi ascoltare il bambino senza interromperlo, anche se, a tuo parere, porta a tutte le assurdità. E se non sei d'accordo con la sua opinione o azione, sii cauto: "Molto probabilmente avrei agito in modo diverso". Il bambino avrà sicuramente una domanda, come.

O dillo ad un adolescente: "Non posso essere d'accordo con te, anche se, forse, c'è qualcosa in questo. Ma la situazione può essere affrontata in modo più efficace. " E discuti con il bambino un piano per lo sviluppo della situazione, considerando e rispettando la sua opinione. Oppure pronuncia un'altra frase magica: "Ho un'opinione diversa, ma rispetto la tua. Puoi fare come meglio credi. Anche se sarebbe più utile ... "

Così fai la cosa più importante: mostra al bambino come lo rispetti, e non imporre la tua opinione, ma dai anche la tua posizione. Quindi il bambino che impara cosa si deve difendere e avere la propria opinione è normalmente, non necessariamente dovrebbe coincidere con l'opinione dell'autorità più grande per essa.

Se il bambino non contraddice apertamente, non avrà bisogno e soprattutto - la tentazione - di resistere. Comunicare con un adolescente non è un compito facile, ma senza dubbio ce la farai.

È importante sapere!

Karen Bogenscheder dell'Università del Wisconsin, Madison, ha scritto un articolo intitolato "Fai quello che vuoi, ma non mentirmi". Ha scoperto che sebbene tutti gli studenti delle scuole superiori a volte mentissero ai loro genitori, solo un terzo dei genitori lo sapeva. Ancora più sorprendente è che molti genitori sapevano - o sospettavano - che gli adolescenti sono nella maggioranza. Ma non loro figlio, pensarono. I genitori sanno quando gli adolescenti mentono a loro? Leggi di più...

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.