^
A
A
A

Frattura della clavicola in un neonato durante il parto

 
, Editor medico
Ultima recensione: 16.04.2020
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Durante il parto, con la nascita di un bambino, si verificano varie lesioni, tra cui abbastanza spesso c'è una frattura della clavicola. Allo stesso tempo, l'integrità della clavicola può essere compromessa in tutto o in parte. Perché sta succedendo questo?

Epidemiologia

La frattura della clavicola è una delle lesioni alla nascita più comuni di un neonato. [1] Le statistiche mostrano che, in media, ci sono 11-12 casi di frattura della clavicola nei bambini ogni 1.000 nascite. La frattura della clavicola in un neonato è stata rilevata nell'1,65% del numero totale di nascite. [2] Fratture della clavicola complicate dal taglio cesareo allo 0,05%. Il principale fattore di rischio associato a una frattura della clavicola durante il taglio cesareo era il peso alla nascita del bambino. [3]

Le cause frattura della clavicola in un neonato

Le spalle di un bambino nell'utero sono la parte più ampia del corpo, ed è su di esso che si trova il peso principale durante il parto. Una frattura della clavicola in un neonato si verifica principalmente quando è necessaria assistenza fisica nell'ultima fase del travaglio, volta a spingere il feto fuori dall'utero materno. Per fare questo, usa le manipolazioni usando una pinza, il vuoto, tirando le maniglie, la pressione sul fondo dell'utero per far avanzare il bambino. La clavicola è vulnerabile perché rappresenta un osso tubolare sottile e fragile. [4]

Le cause che portano a una frattura della clavicola sono spesso:

  • il feto supera la dimensione dell'osso pelvico della donna;
  • transitorietà del travaglio, in cui il canale del parto e le ossa pelviche non sono pronti per questo;
  • presentazione impropria del feto nell'utero, che richiede l'intervento di un medico.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per danni alla clavicola nei neonati comprendono l'insufficiente qualificazione dell'ostetrico, nonché la fragilità delle ossa, la cui causa è una malattia genetica. [5]

Patogenesi

La patogenesi di eventuali fratture è associata a danni ai tessuti molli adiacenti all'osso, ai tendini, ai nervi, ai vasi sanguigni. Allo stesso tempo, la permeabilità del letto capillare aumenta, l'edema si sviluppa nel sito di lesione, infiammazione.

Sintomi frattura della clavicola in un neonato

La maggior parte dei neonati con fratture nei primi giorni di vita non ha sintomi e dati fisici minimi. [6] I primi segni che indicano una frattura della clavicola in un neonato, un neonatologo esperto determineranno immediatamente. La diagnosi è indicata da:

  • ematomi;
  • gonfiore;
  • bambino che piange durante la fasciatura;
  • scricchiolio specifico quando si avverte la lesione;
  • deformità ossea rilevabile visivamente;
  • movimenti limitati della mano.

Frattura della clavicola con spostamento nei neonati

A causa del fatto che la clavicola è circondata dal periostio, il tessuto connettivo che protegge l'osso cavo dalle lesioni, la frattura con spostamento durante il parto è estremamente rara. Questa è una condizione più complessa, a volte richiede un trattamento chirurgico, quando le ossa si trovano su piani diversi l'uno rispetto all'altro.

In questo caso, il bambino mostra una maggiore eccitabilità, è molto sensibile al tatto, c'è una chiara violazione dell'attività motoria del braccio, il bambino si rifiuta spesso al seno, appare un ematoma pronunciato e appare un gonfiore. In questi casi, nei bambini piccoli, la guarigione e la rigenerazione del tessuto osseo richiedono più tempo del solito e impiegano 1,5-2 mesi.

Complicazioni e conseguenze

Qual è il pericolo di una frattura della clavicola in un neonato? Conseguenze e complicazioni sono possibili se i genitori sottovalutano la situazione e ignorano l'intervento del medico. In una frattura con uno spostamento, l'osso potrebbe non crescere insieme correttamente, causando problemi in futuro. Una frattura nel terzo mediale della clavicola in un neonato può portare allo sviluppo di una paralisi ostetrico-spalla con una frequenza compresa tra il 4 e il 13%. [7] La frequenza del recupero spontaneo della paralisi del plesso brachiale dei neonati è indicata tra il 75 e il 95%, ma può variare a seconda del grado di danno. [8] Il rischio di insufficienza neurologica persistente nella paralisi del plesso brachiale associato alla nascita è inferiore rispetto a quanto riportato e la presenza di una frattura della clavicola può aumentare la probabilità di guarigione. [9]

  • Quanto dura la frattura di una clavicola neonatale?

La frattura della clavicola è facilmente curabile. Le ossa nei neonati sono flessibili, il tessuto osseo è morbido. Ci vogliono al massimo 3 settimane per guarire completamente. Le caratteristiche di guarigione sono state rilevate per la prima volta dopo 7 giorni (reazione periostale), 11 giorni (callo), 20 giorni (connessione) e 35 giorni (rimodellamento), rispettivamente. Periodi di punta in cui era presente ciascun sintomo: risposta periostale 11-42 giorni, callo 12-61 giorni, connessione 22-63 giorni e rimodellamento 49-59 giorni. [10]

Diagnostica frattura della clavicola in un neonato

La maggior parte delle fratture della clavicola del neonato vengono diagnosticate alla dimissione o alla prima visita in un neonatalogo pediatrico. Oltre all'esame di un medico che, sulla base dei criteri di cui sopra, ottiene i risultati della palpazione, effettua una diagnosi preliminare, per chiarire, avrai bisogno di una diagnostica strumentale: un esame radiografico. [11]  L'ecografia dovrebbe essere la procedura di scelta nella diagnosi della frattura della clavicola. Ciò è particolarmente vero nei casi in cui il movimento del braccio compromesso è l'unico segno clinico. [12]

I sospetti clinici di una frattura della clavicola possono essere ottenuti da un'anamnesi (distocia della spalla) o da un esame clinico (sensazione di spugnosità o crepitio alla palpazione). [13]

Esami del sangue, esami delle urine e altri aiuteranno a determinare le condizioni generali del bambino.

Diagnosi differenziale

La frattura della clavicola in un neonato è spesso difficile da diagnosticare, poiché è spesso asintomatica e può anche essere confusa con altre diagnosi comuni, come la paralisi del plesso brachiale, la pseudoartrosi congenita e il torcicollo muscolare congenito. La diagnosi differenziale viene eseguita tra fratture complete (con spostamento, senza di essa) e incomplete (crack). Raramente, un bambino può avere pseudoartrosi congenita della clavicola, che è difficile da distinguere da una frattura. La pseudoartrosi appare classicamente come un nodulo indolore sulla clavicola, senza sensibilità associata o limitazione della mobilità della spalla e del braccio. 

Chi contattare?

Trattamento frattura della clavicola in un neonato

Il primo soccorso per una frattura della clavicola in un neonato consiste nel fissare una mano piegata al gomito con cui una clavicola rotta è in contatto. Per fare questo, utilizzare una benda morbida che fissa l'arto al corpo, un'ascella viene posizionata sul rullo. [14]

È importante monitorare le condizioni della pelle della mano: se diventi blu, consulta un medico, come questo è un chiaro segno di una violazione dell'afflusso di sangue (l'impugnatura è strettamente bloccata). Il bambino non dovrebbe dormire sul lato della lesione. Forse l'uso di unguenti antidolorifici.

La madre che allatta deve riempire la sua dieta con cibi ricchi di vitamine, magnesio, calcio, fosforo, silicio - minerali che contribuiscono al ripristino del tessuto osseo. Con gravi lividi ed edema, la vitamina K può essere prescritta per via intramuscolare (di solito iniettata per 3 giorni).

Dopo la fusione della clavicola, inizia un periodo di riabilitazione, tra cui massaggi, magnetoterapia, elettroforesi, esercizi speciali. [15]

Prevenzione

Per la maggior parte, la prognosi è favorevole, solo il rifiuto del ricovero in ospedale per una frattura della clavicola nei neonati con casi complessi è irto di alterata funzione muscolo-scheletrica dell'articolazione, sviluppo di infezione.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.