^
A
A
A

Gli Stati Uniti hanno inviato un nuovo farmaco in Kazakistan per curare la tubercolosi

 
, Editor medico
Ultima recensione: 20.05.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

02 June 2016, 10:10

Oggi in Kazakistan ci sono più di 800 pazienti con tubercolosi resistente ai farmaci. Su questo numero ad Almaty si è tenuta una conferenza alla quale hanno partecipato un rappresentante dell'agenzia governativa per lo sviluppo internazionale degli Stati Uniti e il capo del Centro per i problemi della tubercolosi del Kazakistan. Alla conferenza, Sarah Walter ha annunciato la preoccupazione degli Stati Uniti per la situazione in Kazakistan e la disponibilità ad aiutare.

Un gran numero di pazienti affetti da tubercolosi rappresentano una minaccia epidemiologica per gli altri, pertanto negli Stati Uniti hanno deciso di fornire come aiuto di beneficenza un nuovo farmaco efficace per il trattamento di forme di tubercolosi resistenti ai farmaci.

Secondo alcuni rapporti, il maggior numero di pazienti affetti da tubercolosi è stato registrato in Asia centrale, incl. E con forme resistenti ai farmaci. Nonostante i significativi progressi nel campo della scienza e della medicina, quasi in tutto il mondo i medici continuano a utilizzare farmaci che sono stati utilizzati più di 4 decenni fa. In Kazakistan non ci sono medicine moderne per la tubercolosi e quindi le possibilità di trattare i pazienti sono limitate. Gli esperti sostengono che il farmaco fornito ai medici del Kazakistan (Bedakvilin) consente non solo di fermare la diffusione di forme gravi di tubercolosi, ma anche di curare completamente i pazienti.

Più di 30.000 dosi di Bedakvilin saranno consegnate al Kazakistan, inoltre, i rappresentanti statunitensi hanno notato che tale assistenza sarà fornita a quei paesi dove sono registrati anche alti tassi di incidenza.

Vale la pena notare che gli specialisti americani diversi mesi fa hanno espresso la loro preoccupazione per la salute della popolazione del Kazakistan a causa dell'abuso di antibiotici.

In Kazakistan, gli antibiotici sono liberamente disponibili (a differenza dei paesi europei) e le persone ricorrono spesso al trattamento con questi farmaci per qualsiasi motivo. Come è noto, l'uso irragionevole di antibiotici porta alla resistenza ai farmaci e alle difficoltà nel trattamento delle malattie infettive (polmonite, tubercolosi).

L'abuso di antibiotici, secondo gli esperti, è causato dal fatto che la maggioranza della popolazione non capisce che questo gruppo di farmaci è destinato al trattamento di infezioni esclusivamente batteriche. Ma le persone ai primi segni di un raffreddore tendono ad acquistare antibiotici per evitare complicazioni o recuperare più rapidamente. Ma questo approccio è errato - solo in Europa da infezioni resistenti agli antibiotici, più di 25.000 persone muoiono, e più di 1,5 miliardi di dollari sono spesi per il trattamento di tali pazienti.  

Il Kazakistan è tra i paesi in cui sono registrati il più alto numero di casi di tubercolosi resistente ai farmaci, che sono in terapia di mantenimento. Le ragioni di tale situazione possono essere di scarsa qualità, trattamento irregolare o incompleto (spesso i pazienti dopo il miglioramento della condizione stessa interrompono il corso del trattamento).

Oltre alle difficoltà di trattamento, sorge un altro problema, vale a dire l'alto rischio di diffusione dell'infezione, non solo all'interno di un singolo paese (oggi è possibile raggiungere un altro continente in poche ore e trasferire l'infezione).

Pertanto, gli esperti avvertono, se ora non intervenire, l'epidemia di tubercolosi può iniziare in qualsiasi paese.

È importante sapere!

La diagnosi radiologica della tubercolosi osteo-articolare è finalizzata a identificare i focolai ossei primari di infiammazione specifica - isolati o all'interno della zona di distruzione dei contatti delle ossa articolate, siano esse vertebre, le estremità articolari delle superfici tubolari o articolari delle ossa piatte. Leggi di più...

!
Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.