You are here

La depressione e le malattie cardiache sono correlate

2016-05-13 10:30

Nella più grande università medica svedese, gli scienziati hanno scoperto che le malattie cardiache influenzano lo stato psicologico dei pazienti, le loro conclusioni su questo argomento hanno condiviso al Congresso EuroHeartCare.

Studi condotti da scienziati mostrano che i pazienti con malattie cardiache e vascolari spesso sviluppano disturbi depressivi che portano all'esaurimento del corpo. Gli specialisti osservano che i nuclei sono più difficili da gestire con situazioni stressanti, tuttavia, nella maggior parte dei casi, i medici non prescrivono antidepressivi a tali pazienti. È noto che i fattori di rischio per lo sviluppo di un infarto sono lo stress e la depressione, nell'ultimo studio del gruppo svedese è stata confermata la relazione tra cardiopatia e sviluppo della depressione.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che i nuclei dei medici raramente prescrivono farmaci per la depressione, il che, ovviamente, ha causato sorpresa. Come spiegato da uno degli autori del progetto, forse la ragione potrebbe essere la riluttanza dei medici ad approfondire l'essenza della malattia, a cercare le cause principali della patologia e a selezionare un trattamento individuale in ciascun caso. Questo approccio porta al fatto che i pazienti non vanno all'assistenza aggiuntiva di uno psicologo, ma ricevono vari farmaci per il cuore, in conseguenza dei quali i disturbi depressivi diventano gravi, difficili da trattare e possono portare alla morte.

Gli studi hanno dimostrato che in quasi la metà dei casi di disturbi depressivi, che sono difficili da trattare con metodi convenzionali, nascono patologie somatiche nascoste, la maggior parte delle quali sono influenzate da fattori psicologici. Il trattamento di tali violazioni richiede molto tempo, spesso anni. Inoltre, i pazienti con malattie cardiache non vogliono cercare aiuto e sottoporsi al trattamento.

Secondo uno degli autori del lavoro scientifico di Barbro Kelster, quasi ogni persona oggi affronta lo stress ogni giorno ed è costretta a far fronte a varie manifestazioni di esso, poiché il ritmo moderno della vita non consente a una persona di rilassarsi e cambiare completamente.

La depressione sta diventando una malattia sempre più comune, che colpisce milioni di persone in vari gradi (secondo alcuni rapporti, circa il 20% della popolazione nei paesi sviluppati soffre di vari disturbi depressivi).

La depressione è considerata una malattia piuttosto grave, che porta a una diminuzione della capacità lavorativa, a gravi sofferenze mentali (non solo per il paziente, ma anche per i suoi cari), nei casi più gravi c'è una brama di suicidio. Questo è il motivo per cui i medici di tutti i paesi sono preoccupati per la situazione e gli scienziati offrono diversi modi per combattere questa malattia. Ad esempio, gli esperti americani hanno suggerito un modo abbastanza semplice, ma, a loro avviso, efficace per combattere la depressione: la comunicazione dal vivo.

Come dimostrato da studi in cui hanno partecipato 11.000 persone, coloro che comunicano principalmente con l'aiuto di social network o telefono sono più inclini a disturbi depressivi. I volontari che hanno comunicato con i propri cari e amici "vivono" il rischio di sviluppare depressione, cattivo umore, depressione diminuita dell'11,5%.

È importante sapere!

La tanto attesa nascita di un bambino è offuscata dall'apparizione di un simile apparentemente incompatibile con questo stato gioioso, fenomeni come la depressione postpartum

Leggi di più...

Ultima revisione di: Alexey Portnov , esperto medico, su 20.05.2018

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.