^

Salute

A
A
A

Depressione

 
, Editor medico
Ultima recensione: 11.04.2020
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

La depressione maggiore è uno dei disturbi affettivi più comuni che può portare al suicidio, che è al nono posto tra le cause di morte negli Stati Uniti.

Si stima che circa il 15% dei pazienti con grave depressione si suicidano, compresi quelli con depressione maggiore e depressione nel disturbo bipolare. La depressione è anche un fattore di rischio indipendente per la disabilità nei pazienti sottoposti a infarto miocardico e ictus. La qualità della vita dei pazienti con depressione maggiore o sintomi depressivi che non soddisfano i criteri per la depressione maggiore (depressione subsindromica) è significativamente inferiore rispetto agli individui sani e ai pazienti con altre patologie croniche.

I disturbi affettivi sono una delle principali fonti di disabilità e disabilità umane e costituiscono un serio problema medico e sociale. Solo la depressione maggiore provoca perdite economiche annuali superiori 43 miliardi di dollari, di cui 12 miliardi sono spesi sul trattamento, 23 miliardi sono perdite associate con l'assenteismo e nedoproizvedennoy prodotti, 8 miliardi - le perdite dovute a causa di un suicidio morte precoce. Non dimenticare le perdite associate a una diminuzione della qualità della vita in questi pazienti, che non può essere valutata. Per i disturbi affettivi includono depressione maggiore, distimia, disturbo bipolare (malattia maniaco-depressiva), ciclotimia e disturbi affettivi causati da malattie somatiche e neurologiche. La prevalenza relativamente alta dei disturbi affettivi li rende un problema urgente per tutti i professionisti.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6]

Sintomi di depressione

I principali sintomi della depressione maggiore includono umore depresso, anedonia, alterazioni dell'appetito, disturbi del sonno, agitazione psicomotoria o inibizione, affaticamento, concentrazione compromessa, indecisione, pensieri ripetuti di morte e suicidio. La diagnosi di depressione può essere fatta se almeno cinque di questi sintomi sono presenti per due o più settimane. Inoltre, per questo, dovrebbero essere escluse altre possibili cause di questi sintomi, ad esempio gravi lutti, farmaci o altre malattie in grado di causare depressione. Contrariamente alla credenza popolare, il comportamento suicidario non è un segno obbligatorio di depressione.

Negli ultimi anni, la prevalenza cumulativa della depressione (cioè la proporzione di persone che la hanno diagnosticata durante la vita) si è stabilizzata, ma l'età media del debutto della malattia è significativamente diminuita. La depressione scorre cronicamente in circa il 50-55% dei casi e al momento dell'inizio della malattia è impossibile determinare se questo episodio depressivo sarà l'unico. Se si sviluppa il secondo episodio, la probabilità di comparsa del terzo è del 65-75%, e dopo il terzo episodio la probabilità del quarto è dell'85-95%. Di solito dopo il terzo episodio, e qualche volta dopo il secondo episodio, se fosse particolarmente difficile, la maggior parte dei medici ritiene necessario prescrivere una terapia di mantenimento a lungo termine.

Criteri diagnostici per l'episodio di depressione maggiore

  • Cinque (o più) dei seguenti sintomi, caratterizzati da una deviazione dalla condizione usuale, sono presenti simultaneamente per almeno 2 settimane; mentre uno di questi sintomi dovrebbe essere o
  1. umore depresso, o
  2. perdita di interesse o piacere

Nota: i sintomi indubbiamente causati da malattie somatiche o neurologiche o delusioni e allucinazioni non associate a un disturbo affettivo non dovrebbero essere inclusi.

  • L'umore depresso, che è osservato per quasi tutto il giorno quasi quotidianamente dal paziente stesso (ad esempio, sotto forma di una sensazione di tristezza o di devastazione) o da altri (ad esempio, secondo la triste visione del paziente).

Nota: l'irritabilità può verificarsi nei bambini e negli adolescenti.

  • La marcata diminuzione dell'interesse e della perdita di piacere in relazione a tutte o quasi tutte le attività per la maggior parte della giornata quasi quotidianamente (su sensazioni soggettive o osservazioni di altri)
  • Una marcata diminuzione del peso corporeo (non causato dalla dieta) o aumento di peso (ad esempio, un cambiamento nel peso corporeo di oltre 596 al mese) o una diminuzione o aumento dell'appetito quasi ogni giorno.

Nota:

I bambini dovrebbero prendere in considerazione la diminuzione di aumento di peso in relazione al previsto.

  • Insonnia o pseudospermia quasi ogni giorno. Agitazione o inibizione psicomotoria quasi ogni giorno (secondo le osservazioni degli altri, e non solo su sentimenti soggettivi di ansia o lentezza)
  • Affaticamento o perdita di forza quasi ogni giorno
  • Diminuzione della capacità di pensare o concentrarsi o esitare quasi quotidianamente (su sensazioni soggettive o osservazioni di altri)
  • Ripetuti pensieri sulla morte (non limitati alla paura della morte), ricorrenti idee suicide senza specifici piani di suicidio, o tentato suicidio o un piano specifico per la sua attuazione
  • I sintomi non soddisfano i criteri per un episodio misto
  • I sintomi causano disagio clinicamente pronunciato o interrompono la vita del paziente nelle aree sociali, lavorative o di altro tipo
  • I sintomi non sono causati dall'azione fisiologica diretta di sostanze esogene (ad es. Sostanze o droghe) o da una malattia comune (ad es. Ipotiroidismo)
  • I sintomi non possono essere spiegati da una reazione a una grave perdita; per esempio, dopo la perdita di una persona cara, i sintomi persistono per più di 2 mesi o sono caratterizzati da una grave compromissione funzionale, un pregiudizio doloroso nella loro inutilità, ideazione suicidaria, sintomi psicotici o ritardo psicomotorio.

Molti pazienti, specialmente nella pratica medica generale, lamentano non la depressione in quanto tale o di umore oppresso, ma piuttosto uno o l'altro sintomo spesso associato a infelicità fisica. . A questo proposito, la depressione deve essere sempre ricordata quando si esamina un paziente che presenta disturbi somatici. I sintomi della depressione si sviluppano gradualmente, per molti giorni o settimane, quindi è impossibile determinare con precisione il momento della sua insorgenza. Spesso amici, parenti, parenti notano un problema prima del paziente stesso.

trusted-source[7], [8], [9], [10], [11], [12]

Criteri diagnostici della malinconia

Criteri diagnostici della melanconia nell'ambito di un ampio episodio depressivo con una depressione maggiore o l'episodio depressivo più recente nei tipi di disturbo I o II bipolare

  • La presenza di almeno uno dei seguenti sintomi all'altezza dell'attuale episodio:
  • Mancanza di piacere da parte di tutte o quasi tutte le attività
  • Indifferenza verso tutto ciò che di solito è piacevole (il paziente non si sente molto meglio, anche temporaneamente, se gli succede qualcosa di buono)
  • La presenza di almeno tre dei seguenti sintomi:
  • L'umore depresso ha un carattere speciale (per esempio, uno stato d'animo depresso è sentito come qualcosa di diverso dai sentimenti che provano quando una persona amata viene persa)
  • I sintomi della depressione sono regolarmente amplificati al mattino
  • Risvegli mattutini (almeno 2 ore prima dell'orario normale)
  • Si parla di ritardo psicomotorio o, al contrario, di agitazione
  • Anoressia pronunciata o perdita di peso
  • Eccessivo o inadeguato senso di colpa

trusted-source[13], [14], [15], [16], [17], [18], [19], [20], [21]

Criteri diagnostici per la catatonia

Criteri diagnostici per la catatonia nel contesto di un episodio depressivo maggiore, un episodio maniacale o un episodio misto con depressione maggiore e disturbo bipolare di tipo I o II

  • La predominanza nel quadro clinico di almeno due dei seguenti sintomi:
  • Immobilità del motore, catalessi manifesti (con lo sviluppo della flessibilità della cera) o stupore
  • Eccessiva attività motoria (cioè, movimenti chiaramente senza mira che non cambiano in risposta a stimoli esterni)
  • Negatività estrema (resistenza evidentemente immotivata a qualsiasi istruzione, mantenimento di una postura rigida nonostante i tentativi di qualcuno di cambiarla) o mutiem
  • La peculiarità dei movimenti arbitrari si manifesta in una postura (adozione arbitraria di una postura inappropriata o bizzarra), movimenti stereotipati, manierismi pronunciati o trucco,
  • Echolalia o echraxia

trusted-source[22], [23], [24], [25], [26], [27], [28], [29]

Criteri diagnostici per la depressione atipica

  • Reattività dell'umore (cioè miglioramento dell'umore in risposta a eventi positivi reali o percepiti)
  • Due o più dei seguenti sintomi:
  • Aumento della massa corporea pronunciato o aumento dell'appetito
  • ipersonnia
  • Sensazione di non aderenza o pesantezza a mani e piedi
  • La vulnerabilità al rifiuto da parte di altre persone (non limitato agli episodi di disturbi affettivi), che porta alla distruzione della vita del paziente nelle sfere sociali o professionali
  • La condizione non soddisfa i criteri di malinconia o sintomi di Katztonic durante lo stesso episodio

Tali criteri sono applicabili nel caso in cui questi sintomi prevalgono nelle ultime 2 settimane di episodi di depressione maggiore in depressione maggiore o recenti episodi di depressione maggiore nel disturbo bipolare di tipo I o II, o se questi sintomi sono prevalenti negli ultimi 2 anni con distimia.

trusted-source[30], [31], [32], [33], [34]

Come dire al paziente la diagnosi di depressione?

Se a un paziente viene diagnosticata la depressione per la prima volta, è necessario discutere con lui una serie di problemi. Molti pazienti che prima non si rivolgevano a uno psichiatra non sospettano nemmeno di avere un disturbo mentale grave. Capiscono che non stanno bene con la salute, ma non la percepiscono come una malattia e spesso si lamentano di certi sintomi. Per creare condizioni ottimali per il paziente, è importante capire l'effetto che i disturbi affettivi possono avere sul rapporto del paziente con la famiglia e le persone a lui vicine. Il paziente deve essere informato e, se possibile, anche ai suoi parenti e amici, quella depressione è una malattia e non una manifestazione di debolezza del carattere. Molte famiglie non capiscono cosa abbia causato tali spaventosi cambiamenti in una persona a loro vicina, e si aspettano che migliorerà una volta che farà uno sforzo. Pertanto, è importante informare il paziente e la sua famiglia circa le caratteristiche della malattia. Inoltre, è necessario, senza spaventare il paziente, discutere con lui i possibili effetti collaterali dei farmaci che gli verranno prescritti e le misure che dovrebbero essere prese quando si presentano.

Le principali questioni da discutere con il paziente nella diagnosi di depressione maggiore

  • Sintomi caratteristici della malattia
  • La depressione come una malattia comune
  • La depressione è una malattia, non una debolezza del carattere
  • Disturbi non vegetativi - un precursore di alta efficacia di antidepressivi
  • Caratteristiche dei principali effetti collaterali del trattamento

Diagnosi differenziale di depressione

La diagnosi differenziale della depressione maggiore deve essere condotta con altri disturbi affettivi, in particolare la distimia e, soprattutto, con il disturbo affettivo bipolare (BPAR). Circa il 10% dei pazienti con depressione maggiore in futuro sviluppa BPAR; di conseguenza, la prevalenza di BPAP è di circa 1/10 della prevalenza della depressione maggiore. La diagnosi differenziale della depressione maggiore con BPAR è particolarmente rilevante nei pazienti giovani. Inoltre, ci dovrebbe essere una diagnosi differenziale con disturbo schizoaffettivo, schizofrenia, demenza, dipendenza da sostanze psicoattive (sia prescrizione e illegale), nonché condizioni insorte a causa di malattie somatiche o neurologiche.

Se, insieme con i sintomi della depressione maggiore, sintomi psicotici è presente, la terapia con antidepressivi è necessario aggiungere antipsicotici o terapia elettroconvulsiva (ECT). Tali manifestazioni atipiche come aumento dell'appetito, spesso con una forte spinta per l'alto contenuto di carboidrati e dolci Pishe, sonnolenza, pesantezza degli arti, ansia, sbalzi d'umore paradossale durante il giorno, l'intolleranza ai fallimenti di destinazione richiede coadiuvanti attività serotoninergica, o inibitori della monoamino ossidasi. La malinconia si manifesta nel fatto che una persona smette di godere della maggioranza delle classi e diventa indifferente a ciò che in precedenza ha portato gioia. I pazienti con sintomi di malinconia, anche per un breve periodo di tempo, non possono "rianimarsi". Altre manifestazioni di malinconia nella depressione maggiore includono una sensazione di depressione, sbalzi d'umore per tutta la giornata con la mattina un aumento dei sintomi depressivi, risveglio mattutino precoce, ritardo psicomotorio o agitazione, anoressia e perdita di peso, eccessivo senso di colpa. Quando la depressione con deliri psicotici e allucinazioni possono essere contenuti congruenti sintomi affettivi o, viceversa, incongruenti (non identici nel contenuto con motivi depressivi). I sintomi catatonici sono caratterizzati da disturbi psicomotori, negativismo, ecolalia, ecotrascia.

trusted-source[35], [36], [37], [38], [39]

Chi contattare?

Farmaci

Relazione dei crimini con la depressione

La connessione tra depressione e crimine non è stata studiata così come la connessione tra schizofrenia e crimine. Secondo il sondaggio dell'Ufficio delle statistiche nazionali sui disturbi mentali nelle carceri, la schizofrenia e i disturbi deliranti sono più comuni dei disturbi affettivi.

Depressione e mania possono direttamente condurre alla commissione di un crimine. E anche se a seguito di un disturbo affettivo può essere commesso qualsiasi tipo di crimine, tuttavia ci sono un certo numero di associazioni note:

Depressione e omicidio

Una grave depressione può indurre il soggetto a pensare alla disperazione dell'esistenza, all'assenza di un obiettivo nella vita e, di conseguenza, l'unica via d'uscita è la morte. In alcuni casi, l'omicidio può essere seguito da un suicidio. In diversi studi, i livelli di suicidio dopo aver commesso omicidi variano. Secondo West, una percentuale significativa di suicidi è associata a uno stato mentale anormale dei soggetti, e le depressioni svolgono un ruolo importante qui.

trusted-source[40], [41], [42], [43]

Depressione e infanticidio

In questi casi, uccidere un bambino può essere direttamente correlato a delusioni o allucinazioni. D'altra parte, l'atto di violenza può essere una conseguenza dell'irritabilità dovuta al disturbo affettivo.

trusted-source[44], [45], [46], [47], [48], [49], [50]

Depressione e furto

Nella depressione grave, ci sono diversi possibili collegamenti con il furto:

  • Il furto può essere un'azione regressiva, un atto che porta pace;
  • il furto può essere un tentativo di attirare l'attenzione sull'infelicità del soggetto;
  • questo atto non può essere un vero furto, ma una manifestazione di distrazione con uno stato di coscienza non consolidato.

trusted-source[51], [52], [53], [54], [55], [56]

Depressione e incendio doloso

In questa associazione l'incendio doloso può essere un tentativo di distruggere qualcosa in connessione con un senso di disperazione e disperazione, o l'incendio doloso, a causa del suo effetto distruttivo, allevia lo stato di tensione e disforia del soggetto.

trusted-source[57], [58], [59], [60], [61]

Depressione, alcolismo e criminalità

L'abuso di alcol a lungo termine può causare sentimenti di depressione o depressione che possono portare all'abuso di alcol. La combinazione disinibita di alcol e depressione può quindi portare alla commissione di un crimine, compresi i crimini di natura sessuale.

trusted-source[62], [63], [64], [65]

Depressione e personalità esplosiva

Le persone che soffrono di disturbi della personalità sono spesso meno in grado di far fronte ai propri stati di depressione. In seguito allo stress che è sorto in relazione al disagio causato dalla depressione, possono esserci stati episodi di violenza o manifestazioni di comportamento distruttivo.

trusted-source[66], [67], [68], [69], [70], [71]

Depressione e delinquenti minorenni

In questa associazione la depressione può essere mascherata. Esternamente, possono esserci caratteristiche di teatralità nel comportamento, nonché manifestazioni di disturbi comportamentali, espressi, ad esempio, nel furto costante. In passato, di solito c'è una storia di comportamento normale e l'assenza di anomalie della personalità.

trusted-source[72], [73], [74], [75], [76], [77], [78], [79], [80]

Depressione facilitata dal crimine

Alcuni autori prestano attenzione al fenomeno della depressione e della tensione, che sono facilitati dalla commissione di un atto di violenza. La storia della depressione può essere ricondotta al perfetto atto criminale, e quindi il soggetto della depressione è perso. Dal punto di vista clinico, questo è più spesso osservato in soggetti con disturbi di personalità.

trusted-source[81], [82], [83], [84], [85], [86]

Condizioni maniacali e crimini

Nella mania, il paziente può provare ecstasy con allucinazioni o delirio grandioso, che può portare alla commissione di un crimine. La combinazione di critiche deboli alla propria condizione e abuso di sostanze può portare a comportamenti che violano le norme sociali.

Aspetti medico-legali della depressione

Disturbi dell'umore di grandi dimensioni sono la base per applicare la protezione dovuta alla malattia psichiatrica e fare raccomandazioni psichiatriche. Nei casi gravi, specialmente con la mania, il disturbo può essere così grave che il soggetto non è in grado di partecipare allo studio. In caso di omicidio, una misura adeguata è una dichiarazione di responsabilità ridotta, e in caso di presenza di delirio e allucinazioni, il soggetto può rientrare nel Regolamento McNoten. Quale ospedale prenderà il paziente dipende dal grado di violenza, dalla volontà di cooperare con i terapeuti e dalla determinazione a ripetere ciò che è stato fatto prima.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.