^

Terzo screening per la gravidanza

, Editor medico
Ultima recensione: 25.06.2018
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Il terzo screening per la gravidanza (ecografia del feto) - così come i primi due - viene condotto per determinare la conformità dello sviluppo fetale con gli standard fisiologici.

Purtroppo, nessuno è immune da violazioni di queste norme, ma ad oggi la medicina ha la capacità di determinare la presenza di anomalie congenite del feto, nonché di identificare varie deviazioni nello sviluppo del nascituro che si presentano durante la gravidanza. Questo compito è risolto dalla diagnostica prenatale (prenatale) - screening biochimici ed ecografici, che vengono effettuati in diversi periodi di gravidanza.

Lo screening biochimico viene effettuato nel primo e nel secondo trimestre - nelle settimane di gestazione ostetriche 11-13 e 16-18. Il suo scopo è identificare possibili sviluppi nel feto di determinati difetti geneticamente determinati. Si suppone che lo screening ecografico per le donne in gravidanza si svolga per tre volte. La prima volta - alla 10-14a settimana, la seconda - tra la 20a e la 24a settimana.

Il terzo screening durante la gravidanza (esame ecografico del feto) viene effettuato in un periodo di 30-32 settimane.

Chi contattare?

Termini del terzo screening per la gravidanza

I termini specificati di screening biochimici ed ecografici sono stati scelti non casualmente, ma sono dettati dal fatto che è in questi termini di portare il bambino che si verificano i cambiamenti più importanti nel suo sviluppo intrauterino. Quindi, la formazione di base dei sistemi di organi fetali entro la settimana 10-11 viene completata, e la gravidanza dal periodo embrionale entra nel feto, che dura fino alla nascita del bambino.

Screening biochimico (analisi del sangue), una donna incinta è tenuta, se è a rischio di avere un bambino con sindrome di Down, sindrome di Edwards o un difetto del tubo neurale (spina bifida, anencefalia, idrocefalo). Questo gruppo di medici sono donne, è rimasta incinta per la prima volta all'età di 35 anni o più anziani, presenza di malattie genetiche tra parenti stretti, precedenti nascite di bambini malati, così come aborto spontaneo ripetuto (aborti abituali) nelle donne. Lo screening biochimico viene effettuato esaminando il livello ematico di gonadotropina corionica umana, alfa-fetoproteina e estriolo libero. I dati di queste analisi con un grado sufficientemente elevato di affidabilità consentono di determinare il rischio di comparsa delle suddette patologie nel bambino.

L'esame ecografico delle malformazioni strutturali del feto si basa principalmente sull'uso degli ultrasuoni nel secondo trimestre di gravidanza. Ad esempio, la minaccia della sindrome di Down è rivelata dallo spessore dello spazio del colletto nel feto.

Le donne che non sono a rischio sono esami ecografici che vengono eseguiti tre volte durante la gravidanza. I termini specifici del terzo di screening durante la gravidanza a causa del fatto che durante questo periodo - nel corso della settimana ° 30-32 - pelle aumenta in modo significativo le dimensioni e il peso del feto, in fase di crescita la testa e aumento di peso del cervello, i polmoni sono compressi intensamente sviluppata e formata sottocutaneo tessuto adiposo. Il volume del liquido amniotico nell'utero aumenta e entro 31-32 settimane il bambino deve assumere la posizione capovolta - una presentazione fisiologicamente normale.

La norma per il terzo screening per la gravidanza

Per valutare i dati biometrici del futuro bambino utilizzando gli ultrasuoni, sono state sviluppate tabelle speciali dei parametri fisici e fisiologici medi del feto per tutti i periodi di gravidanza.

La norma per il terzo screening per la gravidanza è:

  • lunghezza del feto (crescita): 39,9 cm (30 settimane di gestazione), 41,1 cm (31 settimane), 42,3 cm (32 settimane);
  • peso: 1636 g (30 settimane di gestazione), 1779 (31 settimane), 1930 (32 settimane);
  • dimensione biparietale della testa del feto (larghezza della testa in base alla distanza tra i tubercoli parietali): 78 mm (30 settimane di gestazione), 80 mm (31 settimane), 82 mm (32 settimane);
  • perimetro del cranio: 234 mm (30 settimane di gestazione), 240 mm (31 settimane), 246 mm (32 settimane);
  • Diametro toracico: 79 mm (30 settimane di gestazione), 81 mm (31 settimane), 83 mm (32 settimane);
  • circonferenza addominale: 89 mm (30 settimane di gestazione), 93 mm (31 settimane), 97 mm (32 settimane);
  • lunghezza della coscia: 59 mm (30 settimane), 61 mm (31 settimane), 63 mm (32 settimane).

L'aumento delle dimensioni dell'addome del feto rispetto alla testa e al torace sullo sfondo di ispessimento della placenta si riferisce ai chiari segni della malattia emolitica del neonato. Questa patologia si verifica nell'incompatibilità Rh del sangue della madre e del feto ed è espressa nella distruzione dei globuli rossi nel sangue del bambino sia prima che dopo la nascita.

Inoltre, gli esperti si riferiscono all'eccesso dell'indice medio sulla circonferenza dello stomaco o ai segni di ipertrofia del fegato fetale o ai segni di ascite - l'accumulo di liquido nella sua cavità addominale.

La lunghezza del femore è anche un parametro importante del terzo screening ecografico durante la gravidanza. Su di esso è possibile giudicare la lunghezza degli arti, e ad un valore inferiore di questo indicatore (rispetto alla norma e ad altri dati biometrici), ci sono motivi per ritenere che il bambino abbia il nanismo, cioè la crescita nana. Questa anormalità è associata a disfunzione ipofisaria fetale e deficit di ormone della crescita (somatotropina).

Secondo le statistiche dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, fino al 6% dei bambini che nascono ogni anno da donne di tutto il mondo hanno determinate malformazioni congenite. I metodi preventivi esistenti per determinare il rischio di nascita di un bambino con patologia congenita sono screening durante la gravidanza, incluso un terzo screening durante la gravidanza.

Indicatori del terzo screening durante la gravidanza

I parametri del terzo screening in gravidanza - quando esaminati con ultrasuoni - forniscono una base per valutare la condizione e il grado di sviluppo del feto, la sua attività motoria e posizione nell'utero (presentazione) e trarre conclusioni sulla placenta.

Il terzo screening ecografico in gravidanza è in grado di rilevare una violazione della placenta - insufficienza fetoplacentare, che è un fattore che minaccia il normale sviluppo del feto. L'esaminatore incinta alla fine del II o all'inizio del terzo trimestre può rivelare crescita fetale sproporzionata: ritardo della lunghezza del peso corporeo, dimensioni mancata corrispondenza dell'addome e del torace norme medie (indicando un fegato sviluppo ritardo) etc.

Inoltre, durante il terzo screening ecografico, una formula speciale determina la quantità di liquido amniotico. Il loro volume patologicamente aumentato può essere un indicatore dell'infezione intrauterina del feto o della presenza di diabete nel bambino.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.