^
A
A
A

I bambini che fumano le madri possono sentire peggio

 
, Editor medico
Ultima recensione: 05.10.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

05 September 2018, 09:00

Se la futura mamma fuma durante la gravidanza, e anche durante il periodo dell'allattamento, il suo bambino potrebbe successivamente avere problemi di udito. Questa informazione è stata condivisa dal capo di uno dei gruppi di ricerca giapponesi, il professor Koji Kawakami, in rappresentanza dell'Università di Kyoto.

Tutti conoscono gli effetti negativi del fumo: questo fatto è ovvio e non richiede ulteriori prove. Tuttavia, il più negativo è l'effetto intrauterino della nicotina sul nascituro. Fumare e bere alcolici da una futura mamma sono fattori nello sviluppo di seri problemi di salute nel bambino. Le abitudini nocive di una donna sono in grado di trasformarsi in conseguenze diverse e lontane e possono manifestarsi in momenti diversi. A volte tali complicazioni colpiscono uno o più sistemi di organi, a volte - funzione visiva o uditiva. Ma, nonostante l'ampio lavoro di prevenzione in questa direzione, molte future madri non hanno ancora fretta di rinunciare alla dipendenza dalle sigarette.

Un nuovo studio degli scienziati consisteva nel monitorare le caratteristiche di salute e di sviluppo dei bambini, a partire dall'età di tre anni. Tutti i bambini osservati sono nati nel periodo 2004-2010: quasi il 4% di questi bambini ha fatto fumare la madre durante la gravidanza. Più del 15% delle donne, dopo aver appreso della gravidanza, abbandonò la dipendenza, ma i loro bambini subirono ancora un certo effetto di nicotina in utero. Circa il 4% dei bambini è stato esposto alla nicotina sotto forma di fumo passivo per 4 mesi dopo la nascita. Le mamme di quasi l'1% dei bambini non hanno smesso di fumare durante la gestazione o dopo la nascita dei bambini.

La successiva elaborazione delle informazioni ha mostrato che la frequenza del deterioramento della funzione uditiva nei bambini fino a 3 anni era superiore al 4,5%.

L'inalazione del fumo di sigaretta durante la gravidanza ha aumentato il rischio di disturbi dell'udito nei bambini di quasi il 70%. Se la madre fuma ed è incinta, e dopo la nascita del bambino, il pericolo di tali patologie aumenta quasi 2,5 volte.

Secondo il professor Kavakami, i risultati dello studio indicano che le misure preventive e il livello di istruzione della popolazione dovrebbero essere migliorati e ottimizzati. Se una donna progetta di diventare madre nel prossimo futuro, dovrebbe prima prendersi cura della salute del futuro bambino. E pensare a questo è qualche anno prima del concepimento, perché l'escrezione di catrame e nicotina dal corpo può richiedere più di un anno.

Vale la pena mettere a rischio la propria salute e la salute del futuro bambino? E tutto questo per il gusto di un'abitudine banale e inutile? Gli scienziati si rivolgono a medici e specialisti di altre aree per contribuire a proteggere la salute delle generazioni future.

I risultati dello studio pubblicato rivista Wiley (http://newsroom.wiley.com/press-release/paediatric-and-perinatal-epidemiology/exposure-smoking-and-after-birth-linked-hearing-) nelle sue pagine.

trusted-source[1], [2], [3], [4]

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.