^
A
A
A

I miei polmoni si riprenderanno se smetterò di fumare?

 
, Editor medico
Ultima recensione: 25.02.2021
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

09 October 2020, 09:23

La dipendenza da nicotina è una delle abitudini più pericolose per la salute. Ad esempio, non molto tempo fa, i ricercatori hanno pubblicato informazioni secondo cui il fumo di sigaretta inalato può causare problemi al sistema respiratorio e persino all'attività del cervello. Inoltre, le sigarette aumentano significativamente il rischio di sviluppare il cancro.

Fino a pochi anni fa si credeva che smettere di fumare praticamente non portasse al ripristino di cellule e tessuti e che il danno alla salute non scomparisse nel tempo. Di recente, gli scienziati hanno annunciato nuovi dati ottenuti nel corso dello studio: tali risultati non avrebbero dovuto essere visti nemmeno dai ricercatori stessi.

In precedenza, gli esperti hanno dimostrato che i processi di cancro ai polmoni si sviluppano sotto l'influenza di sostanze presenti nel fumo di tabacco. Queste sostanze costringono le cellule a dividersi in modo caotico, il che contribuisce all'insorgenza del cancro .

Per ulteriori esperimenti, gli scienziati hanno reclutato 16 volontari di diversi sessi e diversi gruppi di età. Tra loro c'erano persone che fumavano, così come coloro che hanno abbandonato questa abitudine. Inoltre, è stato riunito un gruppo di partecipanti che non avevano mai fumato in vita loro. Particelle di tessuto polmonare sono state prelevate da tutti i soggetti: il materiale risultante è stato esaminato per le mutazioni cellulari.

Di conseguenza, sono state trovate grandi quantità di cellule mutate nei fumatori praticanti. Inoltre, la stragrande maggioranza di tali cellule conteneva mutazioni che potevano causare la formazione di un tumore canceroso. Come hanno spiegato gli esperti, anche un piccolo danno alle strutture polmonari può dare un impulso allo sviluppo di una neoplasia.

Cosa hanno detto gli scienziati sulla possibilità di recupero polmonare dopo aver smesso di fumare? È stato riscontrato che in coloro che hanno abbandonato la dipendenza, le cellule polmonari sono state colpite in piccole quantità, ovvero coloro che hanno smesso di fumare avevano cellule 4 volte meno danneggiate rispetto ai fumatori.

Come sono riusciti a recuperare i polmoni? Questa domanda non ha ancora ricevuto risposta. Si può presumere che la cessazione del fumo porti all'avvio della divisione cellulare attiva: in questo modo, le aree danneggiate vengono gradualmente riempite di strutture sane.

I medici prestano attenzione al fatto che il meccanismo di rigenerazione può iniziare in qualsiasi momento, indipendentemente dall'età. Pertanto, non è mai troppo tardi per rinunciare alla dipendenza da nicotina . In effetti, i ricercatori hanno notato che alcuni dei soggetti contemporaneamente erano considerati forti fumatori. Tuttavia, per diversi anni dopo aver fumato l'ultima sigaretta, il loro tessuto polmonare era praticamente sano.

Gli esperti hanno espresso la speranza che tali informazioni costringano molte persone a trarre conclusioni appropriate e smettere di fumare. Dopo tutto, la maggior parte dei fumatori crede che i polmoni non possano più essere ripristinati, quindi abbandonare l'abitudine è inutile - e non è affatto così.

I risultati del progetto sono presentati sulla pagina del sito Nature .

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.