^
A
A
A

Dove farsi vaccinare?

 
, Editor medico
Ultima recensione: 16.05.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

18 May 2015, 12:00

La vaccinazione è la creazione artificiale di difesa immunitaria contro determinate malattie. Questo è uno dei migliori metodi per proteggere te stesso, i tuoi figli e i membri della tua famiglia da varie infezioni. Tuttavia, spesso ci troviamo di fronte alla domanda: dove ottenere il vaccino?

Dove ea chi rivolgersi in occasione di una vaccinazione contro questa o quella malattia? Dopo tutto, la necessità di vaccinazioni non è sempre pianificata: spesso ci rivolgiamo alla vaccinazione prima di viaggiare in altri paesi, durante epidemie e malattie di massa. Parliamo di cosa sono i vaccini e dove possono essere fatti, in questo articolo.

Dove posso essere vaccinato?

Il vaccino può essere fatto sia in un istituto medico che a casa. Per farlo, dovresti contattare il policlinico statale o la clinica privata dove ti verranno fornite informazioni più complete e dettagliate sulla vaccinazione che ti interessa, oltre al suo costo.

Le vaccinazioni programmate per i bambini vengono eseguite prima nell'ospedale di maternità (da 4 a 7 giorni di vita del bambino), e in futuro - in un policlinico per bambini o in una clinica per bambini privata. E nel primo e secondo caso, i genitori hanno tutto il diritto di chiamare un'infermiera per vaccinare a casa.

Spesso prima della vaccinazione, un medico può prescrivere un esame del sangue a un paziente, consultare altri specialisti medici (ad esempio un neurologo), in alcuni casi può essere richiesto anche un esame complesso. Tutto ciò al fine di evitare possibili conseguenze negative dopo la vaccinazione, nonché di conoscere il livello di disponibilità del corpo a resistere alle infezioni.

Un piano di vaccinazione preventiva per i bambini può essere ottenuto da un visitatore della salute, così come da qualsiasi pediatra che lavora in una struttura medica pubblica o privata.

Dove prendere il vaccino dalla varicella?

La vaccinazione contro la varicella può essere fatta già con un'età di anni, compresi gli adulti (senza limiti di età). Dove posso trovare un vaccino contro la varicella? Nella clinica del luogo di residenza o di lavoro, se in questa istituzione esiste un vaccino per la varicella. È inoltre possibile contattare centri di vaccinazione speciali o cliniche private.

È possibile scegliere tra due tipi di vaccini: Okavax o Varilrix, prodotti rispettivamente in Giappone (anche in Francia) e in Belgio. Entrambi i sieri sono ugualmente efficaci. La differenza è solo nel dosaggio e nella tecnica di vaccinazione.

Le vaccinazioni contro la varicella dovrebbero essere evitate:

  • durante la gravidanza;
  • durante malattie infettive o infiammatorie acute (o esacerbazione cronica);
  • con leucocitopenia;
  • quando l'organismo è ipersensibile alla vaccinazione.

La vaccinazione viene effettuata solo un mese dopo il recupero da infezioni e infiammazioni nel corpo.

I bambini sotto i 13 anni hanno solo una dose di siero di latte da varicella. Adulti e bambini dopo 13 anni, di regola, vengono somministrati due dosi del farmaco. Solo in questo caso sarà sufficiente e forte l'immunità, che, secondo le statistiche, può durare circa 30 anni.

Dopo la vaccinazione, si può osservare quanto segue:

  • alta temperatura;
  • eruzioni cutanee sulla pelle (come la varicella);
  • prurito della pelle;
  • sensazione di debolezza e debolezza;
  • ingrandimento dei linfonodi.

Tutti questi segni passano indipendentemente, tuttavia è meglio mostrare i bambini in questo momento al medico, al fine di evitare conseguenze negative.

Dove viene vaccinato Okavax?

Vaccinazione Okavax è molto popolare in molti paesi, in quanto è il primo vaccino ufficiale per la varicella. Questo vaccino è sicuro e relativamente ben tollerato dai bambini.

Siero Okavaks utilizzato per la prevenzione della varicella da un anno di età. È inoltre possibile vaccinare i pazienti che non hanno avuto la varicella e che non sono stati vaccinati in precedenza ma che sono stati in stretto contatto con la varicella colpita.

Di norma, una dose del farmaco viene somministrata una volta, sotto forma di iniezione sottocutanea.

In casi urgenti, è possibile introdurre urgentemente il siero durante i primi tre giorni dopo il contatto con il paziente.

In gravidanza, la vaccinazione Okavaks non può essere eseguita.

Il vaccino è usato con estrema cautela:

  • - con malattie croniche del cuore, dei vasi sanguigni, dei reni e del fegato;
  • - con malattie del sangue;
  • - con una tendenza alle allergie;
  • - con una tendenza alle convulsioni;
  • - con immunodeficienza.

Il vaccino Okavax dovrebbe essere disponibile nei centri di immunologia e vaccinazione, così come nei policlinici per bambini e nei centri privati per bambini.

Dov'è vaccinato l'epatite?

Attualmente vengono utilizzate vaccinazioni contro l'epatite A e B. Non esiste un siero per la prevenzione dell'epatite C, poiché è sufficiente evitare semplicemente il contatto con una persona malata.

La vaccinazione contro l'epatite consiste nella principale proteina immunitaria virale HBs Ag. La durata di conservazione dell'intero ciclo di vaccinazione è in genere da 10 anni a immunità per tutta la vita.

Nella maggior parte dei casi, i vaccini contro l'epatite moderna non differiscono in effetti collaterali e complicazioni negative. Occasionalmente, è possibile osservare febbre alta, manifestazioni allergiche, dolore al sito di iniezione.

La vaccinazione contro l'epatite è inclusa nell'elenco delle vaccinazioni obbligatorie per i bambini:

  • la prima inoculazione viene effettuata nelle prime 12 ore di vita del bambino;
  • la seconda inoculazione: quando il bambino gira un mese;
  • il terzo - in sei mesi.

Se per qualche motivo il bambino non è stato vaccinato, allora è stato effettuato dall'età di 13 anni.

Negli adulti, le vaccinazioni sono fatte a persone a rischio di epatite. Questi sono:

  • operatori sanitari;
  • futuri operatori sanitari (studenti);
  • dipendenti di laboratori medici;
  • parenti di un paziente affetto da epatite;
  • pazienti sottoposti a emodialisi;
  • tossicodipendenti;
  • pazienti con altre infezioni virali che colpiscono il fegato.

La vaccinazione contro l'epatite viene effettuata in strutture ambulatoriali e ospedaliere di subordinazione privata o statale.

Dov'è la vaccinazione contro la rabbia?

La vaccinazione contro la rabbia è effettuata da persone che sono state morse da animali sospettosi, così come coloro che a causa di attività professionali o di altro tipo spesso contattano diversi rappresentanti di animali selvatici e domestici.

Dov'è la vaccinazione contro la rabbia? È possibile rivolgersi a centri di vaccinazione speciali presso istituti medici pagati o al policlinico più vicino nel proprio luogo di residenza. A proposito, la vaccinazione contro la rabbia non include i famigerati "40 colpi nello stomaco". La vaccinazione viene effettuata con un concentrato di COCAV siero purificato. Tale vaccino viene somministrato sotto forma di cinque iniezioni (in alcuni casi, tre).

Il vaccino può essere somministrato praticamente senza restrizioni, cioè durante la gravidanza, con malattie infettive e oncologia.

Tra gli effetti collaterali si possono distinguere tranne che la reazione allergica sotto forma di eruzioni cutanee e arrossamenti, che di solito viene eliminata con l'uso di antistaminici.

Dove prendere il vaccino contro l'encefalite?

Per l'innesto da encefalite, questi sieri possono essere utilizzati:

  • coltura encefalica vaccinale purificata, concentrato secco inattivato (Russia);
  • siero EnceVir (Russia);
  • siero Immun Inject / Junior (Austria);
  • Encepur sierico (per adulti o bambini, Germania).

Un vaccino contro l'encefalite può essere eseguito da 12 mesi e per tutta la vita, se necessario. Di norma, la vaccinazione è obbligatoria per coloro che vivono nella zona, che è considerata una zona a rischio per l'incidenza di encefalite da zecche.

Il vaccino viene somministrato solo a una persona clinicamente sana, senza segni di malattie infiammatorie o infettive.

Dove prendere il vaccino contro l'encefalite? Tale vaccinazione viene effettuata solo in istituti medici che hanno una licenza per effettuare la vaccinazione antiencefalitica. Pertanto, quando si applica a un istituto medico, è necessario chiarire la disponibilità di tale licenza. Lo stoccaggio improprio senza licenza di un vaccino antianfalitico può portare a inutilità o addirittura al rischio di vaccinazione.

Se stai per partire per un territorio di encefalite sfavorevole, il vaccino deve essere fatto circa 1-2 mesi prima del viaggio, dal momento che il vaccino viene introdotto in 2-3 fasi. Dopo una vaccinazione standard a tre fasi, l'immunità si forma approssimativamente per 3 anni. Inoltre, se necessario, è necessario re-inoculare.

Tra gli effetti collaterali della vaccinazione contro l'encefalite possono essere identificati:

  • reazione locale (compattazione, vampate di calore, dolore al sito di iniezione);
  • una reazione allergica;
  • temperatura elevata;
  • disturbo del sonno e dell'appetito;
  • ingrandimento dei linfonodi.

Dove prendere il vaccino contro la rosolia?

Il vaccino contro la rosolia può essere somministrato da cinque tipi di vaccini:

  • Siero di latte indiano;
  • produzione della Croazia;
  • produzione della Francia "Rudivax";
  • preparazioni complesse (morbillo, rosolia e parotite) Priorità e MMRII.

La vaccinazione è effettuata in bambini due volte: all'età di un anno e a 7 anni.

In genere, questi vaccini non causano reazioni avverse. In rari casi, vi è un aumento degli indicatori di temperatura, un aumento dei linfonodi, eruzioni cutanee (1-2 settimane dopo la vaccinazione).

Le ragazze sono raccomandate per essere vaccinate di nuovo a 12-13 anni di età, dal momento che per loro l'immunità contro la rosolia è particolarmente importante. Malattia di rosolia nel periodo di portare un bambino può provocare un'interruzione spontanea della gravidanza.

La vaccinazione da rosolia non è effettuata:

  • con sindrome da immunodeficienza, in presenza di malattie maligne;
  • a ipersensibilità di un organismo a aminoglycosides (come kanamicina o monomycin).

Nei casi in cui il bambino è stato trattato con immunoglobuline o plasma sanguigno, la vaccinazione deve essere eseguita non prima di 2-3 mesi più tardi.

Un vaccino per la rosolia può essere fatto in quasi tutte le istituzioni ambulatoriali, in una clinica privata o pubblica.

Dove prendere il vaccino Prioryx?

Il vaccino Prioryx belga protegge in futuro contro la parotite, la rosolia e il morbillo allo stesso tempo. Il farmaco può essere usato a partire da un anno di età come vaccinazione di routine, o di emergenza - per tre giorni dopo la comunicazione con un malato.

Inoculazione Prioriks non deve essere usato con allergie a neomicina e albume, con deficienza immunitaria, gravidanza e alta temperatura corporea.

La priorità è efficace nel 98% dei casi di probabilità della malattia. In questo caso, il grado di sviluppo degli eventi avversi non è così grande: occasionalmente c'è arrossamento nella zona di iniezione, così come indolenzimento e gonfiore. Significativamente meno può essere rilevato gonfiore delle ghiandole salivari, così come i sintomi delle malattie infettive: naso che cola, tosse, espettorato, ecc.

Puoi fare un vaccino Prioryx presso il centro medico più vicino, presso un immunologo in un policlinico, oppure puoi invitare uno specialista da una clinica privata a casa tua.

Dove viene vaccinato BCG?

La vaccinazione BCG è la prevenzione della tubercolosi nei bambini, compresa la meningite tubercolare, la tubercolosi delle ossa e la tubercolosi polmonare.

La prima inoculazione viene eseguita in ospedale, il 4 ° giorno della vita del bambino. La seconda vaccinazione viene eseguita all'età di 7 o 14 anni.

Dopo l'iniezione di siero, si forma una leggera compattazione, incline alla suppurazione. Il processo di guarigione può durare diversi mesi. Dopo la guarigione, rimane una piccola cicatrice.

Negli anni successivi, per testare le difese immunitarie del bambino, vengono eseguiti i test della tubercolina (Mantoux), che indicano il grado di protezione del bambino dalla tubercolosi.

Il vaccino BCG può essere fatto in un policlinico per bambini o in un centro di vaccinazione per bambini privato. La vaccinazione non è raccomandata:

  • a una forma affilata di infezioni, a una malattia hemolytic, eccetera;
  • bambini indeboliti pretermine;
  • con stati di immunodeficienza, oncologia;
  • se trattati con corticosteroidi e immunosoppressori;
  • con la tubercolosi;
  • con una grave reazione alla prima iniezione di BCG.

Dove prendere il vaccino DTP?

Il vaccino DTP è una profilassi combinata di malattie come pertosse, difterite e tetano. All'estero, un vaccino simile si chiama Infanrik.

La vaccinazione viene eseguita secondo il programma stabilito e comprende 4 iniezioni:

  • I - 2-3 mesi di età;
  • II e III con un intervallo di 30-50 giorni;
  • IV - 1 anno dopo la terza iniezione.

La vaccinazione di DTP è molto spesso difficile da prendere dal corpo di un bambino. Di norma, gli effetti indesiderati si verificano entro tre giorni dall'introduzione e rappresentano i seguenti sintomi:

  • alta temperatura;
  • dolore, gonfiore e iperemia nella zona di iniezione;
  • perdita di appetito, apatia, fenomeni dispeptici;
  • pianto patologico del bambino (una specie di strilli, che può durare 3 ore e più a lungo);
  • convulsioni;
  • allergia.

Il vaccino DTP può essere fatto in una clinica pediatrica o in una clinica pediatrica privata con questo vaccino. La vaccinazione non è raccomandata per i bambini con malattie del sistema nervoso, con malattie infiammatorie e infettive nel periodo acuto, con sindrome convulsiva e stati di immunodeficienza.

Dove vaccinarsi con Pentaxim?

L'innesto Pentaxim® - una somministrazione combinata del farmaco, che fornisce una protezione immunitaria completa contro la pertosse, difterite, tetano, poliomielite, e Haemophilus influenzae di tipo B (meningite, polmonite, setticemia, ecc). Pentaxime è più facilmente tollerato dal corpo umano rispetto, ad esempio, al DTP e ha un numero significativamente minore di effetti collaterali.

Tra gli effetti collaterali sul farmaco, le reazioni locali predominano principalmente sotto forma di gonfiore, arrossamento e dolore nella zona di iniezione.

Pentaxim non è vaccinato:

  • con la probabilità di una reazione allergica;
  • a temperatura elevata, stadio acuto di malattie infiammatorie e infettive.

Il vaccino viene somministrato solo a bambini sani, che devono essere confermati da esami del sangue e delle urine immediatamente prima della data di somministrazione del vaccino. Ci deve essere anche una valutazione positiva dello stato del sistema nervoso del bambino ottenuto da un neurologo.

È possibile vaccinare Pentaxim in qualsiasi centro immunologico o in un policlinico nella sala di immunizzazione, in presenza di questo vaccino (questo punto dovrebbe essere chiarito in anticipo).

Dove trovare il vaccino Infanrix?

Inoculazione Infanriks è un analogo importato del noto DTP. Cioè, è un'inoculazione per prevenire lo sviluppo di pertosse, tetano e difterite.

Infanrix viene solitamente utilizzato nell'immunizzazione nell'infanzia primaria: il programma di vaccinazione prevede 4 iniezioni del farmaco (a 3 mesi, a 4,5 mesi, a metà anno ea 1,5 anni).

Infanrix è trasportato da bambini molto più facile di DTP, ma alcuni effetti collaterali possono ancora apparire:

  • una condizione di febbre;
  • pianto prolungato del bambino;
  • disturbi del sonno;
  • cambiamenti nella pressione sanguigna;
  • suscettibilità alle infezioni virali.

Per evitare complicazioni, non è consigliabile vaccinare ad alta temperatura corporea, con coagulopatia e trombocitopenia.

È possibile vaccinarsi nei centri e nelle cliniche private per bambini, nei reparti di immunologia degli ospedali pediatrici o in un policlinico per bambini (soggetto alla disponibilità di un vaccino).

Dove prendere il vaccino contro la difterite?

La vaccinazione contro la difterite può essere effettuata con diversi tipi di vaccini:

  • DTP combinato;
  • Pentaksym;
  • Infanriks.

La vaccinazione preventiva nell'infanzia prevede l'introduzione del siero DTP, di cui abbiamo parlato sopra.

E dove prendere il vaccino dalla difterite agli adulti? Tale vaccinazione può essere effettuata nel policlinico statale per adulti, nella sala di immunizzazione, così come in molte cliniche retribuite che forniscono servizi per vaccinare la popolazione.

Un vaccino dalla difterite a un paziente adulto viene eseguito una volta con l'uso del siero ADS-M ogni 10 anni.

Nell'età adulta, la risposta all'iniezione di siero può essere la seguente:

  • malessere, febbre;
  • Rash, gonfiore e dolore nella zona di iniezione.

Di regola, questi effetti collaterali scompaiono da soli per diversi giorni.

Se il paziente vaccinato ha malattie croniche del fegato, dei reni, dell'apparato respiratorio, ecc., La vaccinazione viene effettuata sotto la supervisione di un medico.

Dove ottenere una vaccinazione contro il tetano?

La vaccinazione contro il tetano è inclusa nel complesso vaccino DTP, che viene effettuato durante l'infanzia e protegge immediatamente da tre malattie: pertosse, tetano e difterite.

I pazienti adulti, se sono vaccinati contro il tetano, nella maggior parte dei casi sono vaccinazioni di emergenza associate a qualsiasi trauma sospetto che potrebbe portare alla malattia. La vaccinazione contro il tetano in età adulta è la somministrazione del tossoide tetanico o del vaccino ADS-M, che consiste in una combinazione di anatoxina contro il tetano e la difterite.

Dove ottenere una vaccinazione contro il tetano? Molto spesso, le vaccinazioni di emergenza vengono inviate al pronto soccorso o al reparto traumi di cliniche e ospedali. Le vaccinazioni programmate per l'infanzia possono essere fatte presso un policlinico o centri di vaccinazione e immunizzazione.

Va notato che la vaccinazione non dovrebbe essere effettuata:

  • durante la gravidanza;
  • nel periodo acuto di malattie infiammatorie e infettive;
  • con una tendenza all'allergia al farmaco somministrato.

Immediatamente dopo la vaccinazione, per evitare complicazioni, si raccomanda di mangiare cibi facilmente assimilabili senza un'abbondanza di grassi e spezie, e anche di astenersi dal bere alcolici.

Dove prendere un vaccino antinfluenzale?

Si raccomanda di vaccinare contro l'influenza persone assolutamente sane (non affette da raffreddori, malattie infettive e infiammatorie) all'età di sei mesi a 60 anni. Il momento migliore per tale vaccinazione è il periodo autunnale tra ottobre e novembre, poiché il picco delle epidemie dell'influenza cade durante il periodo invernale-primaverile.

Chi è più importante vaccinarsi contro l'influenza?

  • Le donne stanno pianificando una gravidanza nel periodo primaverile-invernale.
  • Bambini di età compresa tra 6 mesi e 2 anni.
  • Adulti con un sistema immunitario debole, con malattie croniche del sistema cardiovascolare, organi respiratori, diabete mellito.
  • Ai medici.

La vaccinazione contro l'influenza non è raccomandata:

  • durante la gravidanza;
  • se c'è un'allergia ai prodotti proteici;
  • se c'è un'allergia alla vaccinazione.

Dove prendere un vaccino antinfluenzale? Il vaccino può essere fatto in una clinica del distretto o della città o in una clinica a pagamento. Inoltre, spesso durante la stagione delle epidemie influenzali, i centri di vaccinazione vengono aperti nelle scuole e negli asili, dove puoi portare tuo figlio.

La vaccinazione contro l'influenza non è specifica ed è auspicabile effettuarla annualmente.

Dove prendere un vaccino contro la poliomielite?

La vaccinazione contro la poliomielite è considerata obbligatoria quando si prende un bambino all'asilo. Il vaccino viene somministrato secondo il seguente schema: a 3 mesi, a 4, a 5, a 18 mesi, poi a 2 anni ea 6 anni. È possibile introdurre due varianti di vaccini:

  • salmone siero (iniettabile);
  • siero di Sabin (orale).

Se necessario, gli adulti possono anche inoculare. Questo viene fatto nei casi in cui i pazienti non sono stati vaccinati durante l'infanzia e hanno visitato aree in cui vi è il rischio di contrarre la poliomielite.

Un vaccino contro la poliomielite può essere fatto nel policlinico dei bambini, nella sala di immunizzazione presso un policlinico del luogo di residenza, in una clinica immunologica a pagamento.

La vaccinazione non è consigliata per le persone con disturbi immunitari, con una tendenza alle allergie alla neomicina e alla streptomicina.

Gli effetti collaterali della vaccinazione sono minori o assenti del tutto.

Dove ottenere una vaccinazione contro il tifo?

Esistono due varianti di vaccini per la febbre tifoide:

  • siero per iniezione inattivato;
  • siero orale attenuato.

Il primo tipo di vaccino viene somministrato a partire dai 2 anni di età, non oltre 2 settimane prima del viaggio nella zona a rischio per l'incidenza del tifo. Se tali viaggi sono di natura permanente, o una persona vive in un'area pericolosa, allora tali vaccinazioni dovrebbero essere effettuate una volta ogni 2 anni.

Il secondo tipo di vaccino (orale) può essere utilizzato dall'età di sei anni. Il ciclo di vaccinazione include quattro iniezioni con un intervallo di due giorni. La vaccinazione ripetuta viene effettuata ogni 5 anni, se necessario.

L'introduzione del vaccino può essere accompagnata da:

  • febbre;
  • disturbi dispeptici;
  • eruzioni cutanee;
  • una reazione allergica.

La vaccinazione non dovrebbe essere effettuata:

  • bambini fino a 2 anni;
  • persone con stati di immunodeficienza;
  • persone con patologie oncologiche;
  • Le persone che si sottopongono a trattamento con chemioterapia, ormoni steroidei o sono esposte ai raggi X.

Dove ottenere una vaccinazione contro il tifo? Tale vaccinazione può essere effettuata nella sala di immunizzazione dei policlinici, presso le cliniche private, nonché nei centri di vaccinazione e immunologia.

Dove prendere il vaccino per l'herpes?

La vaccinazione dall'herpes viene effettuata con l'aiuto del vaccino Vitagerpawak - un vaccino secco inattivato con coltura ereditaria. Questo vaccino consente di prevenire esacerbazioni di herpes di tipo 1 e 2.

Per vaccinare contro l'herpes è raccomandato:

  • pazienti con forma cronica di infezione da herpeszia con esacerbazioni della malattia più di tre volte l'anno;
  • anziani con immunità indebolita;
  • pazienti con stadi di immunodeficienza I e II.

Esistono numerose controindicazioni alla vaccinazione:

  • herpes in fase attiva;
  • periodo acuto di infezioni e malattie infiammatorie;
  • oncologia;
  • la gravidanza;
  • tendenza allergia alla gentamicina e altri aminoglicosidi;
  • fase attiva dell'infezione da HIV.

Una vaccinazione contro l'herpes può essere eseguita in istituti medici (in un ospedale, un ambulatorio, un policlinico) esclusivamente sotto la supervisione di un medico. Il programma di vaccinazione standard comprende 5 somministrazioni con un intervallo di 1 settimana tra ciascuna.

In alcuni casi, dopo l'introduzione del vaccino, potrebbe esserci debolezza, un aumento della temperatura. Tali sintomi passano senza alcun trattamento speciale.

Dov'è il vaccino dal papilloma?

Il vaccino contro il papilloma è raccomandato in molti casi a ragazze di 11-12 anni. La vaccinazione viene effettuata in tre fasi: tra la prima e la seconda vaccinazione dovrebbero essere 2 mesi e tra la seconda e la terza - 6 mesi. È essenziale che il primo vaccino venga eseguito prima che la ragazza inizi a vivere sessualmente.

Se una donna non è stata vaccinata, ma ha già avuto contatti sessuali, quindi prima dell'introduzione del vaccino, deve sottoporsi a un test per la presenza del virus del papilloma. Se il virus non viene trovato, allora il vaccino può essere fatto. Il vaccino Gardasil può anche essere usato se il virus si è già insediato nel corpo.

Sono note due varianti di vaccini contro il papilloma:

  • siero di Gardasil;
  • Cervarix sierico.

Le vaccinazioni non si manifestano con la tendenza alle allergie e nel periodo delle infezioni acute e delle infiammazioni, così come durante la gravidanza.

Quali effetti collaterali possono causare un vaccino contro il papilloma:

  • condizione febbrile;
  • complicanze dal CNS;
  • infertilità.

Di norma, è possibile ottenere un'inoculazione contro il papilloma nel policlinico nel luogo di residenza (se il vaccino è disponibile) o in un centro di vaccinazione speciale, disponibile in quasi tutte le principali città.

Dove vaccinare un adulto?

Gli adulti sono suscettibili a varie malattie non meno dei bambini. Pertanto, ai pazienti adulti viene spesso chiesto di alcune vaccinazioni. Quali vaccini vengono più spesso utilizzati per vaccinare gli adulti:

  • vaccinazione contro l'influenza - prima della stagione delle epidemie influenzali;
  • Inoculazione contro l'epatite B - viene effettuata in tre fasi;
  • Inoculazione da epatite A - 2 iniezioni vengono somministrate ad intervalli di sei mesi;
  • Inoculazione contro il tetano e la difterite - di solito effettuata dopo un trauma o altri danni ai tessuti;
  • Inoculazione contro la rosolia - viene eseguita prima della gravidanza pianificata;
  • vaccinazione contro la poliomielite - viene effettuata prima del viaggio nelle regioni che sono pericolose per l'incidenza della poliomielite;
  • Inoculazione da meningococco - viene effettuata prima del viaggio nei paesi dell'Africa centrale e del Sud America;
  • inoculazione da pneumococco - con la debolezza immunitaria del corpo.

Certo, molti capiscono che è molto più sicuro vaccinarsi contro la malattia che averla. Questo è il motivo per cui i centri di immunologia, le unità immunologiche stazionarie e le sale di immunizzazione in policlinici nella maggior parte dei casi hanno i vaccini e i sieri più popolari di varie malattie. Prima di iscriversi a un appuntamento, specificare la disponibilità del vaccino necessario, nonché le condizioni per la vaccinazione, nell'istituto medico prescelto. In alcuni casi, prima che sia richiesta la vaccinazione, la consegna dei test di laboratorio e la consulenza di specialisti specializzati.

Dove vaccinare i bambini?

Le prime vaccinazioni per i bambini sono fatte nell'ospedale di maternità - una vaccinazione contro l'epatite B e contro la tubercolosi (BCG).

Inoltre, per ricevere le vaccinazioni, è possibile contattare il policlinico per bambini, o fissare un appuntamento con un'infermiera che verrà a casa vostra e condurre una vaccinazione di routine.

Quando il bambino è più grande, le vaccinazioni possono essere fatte nella scuola materna e alla scuola, nell'ufficio dell'operatore sanitario.

Se i genitori, per qualsiasi ragione non vogliono applicare per l'istituzione medica stato, è possibile effettuare alcuna vaccinazione (sia pianificato e di emergenza) in cliniche private private: bambini centri immunologiche, cliniche per l'immunizzazione, centri di salute dei bambini e così via.

Prima di andare con il bambino per un altro vaccino, misurare la sua temperatura (la norma è 36,6, e per i bambini fino a un anno - fino a 37,2), e anche visitare un pediatra che finalmente darà "buono" per la vaccinazione.

Alcuni esperti raccomandano di dare il bambino prima della vaccinazione antiallergica. Tuttavia, sta a te decidere se farlo o meno.

Dove vaccinare un cane?

La vaccinazione può essere effettuata dal cane in modo indipendente, acquistando un vaccino da una farmacia veterinaria o da allevatori di cani. Tuttavia, se avete bisogno di documentazione che confermi la vaccinazione del cane, allora in questo caso la vaccinazione dovrebbe essere effettuata in cliniche veterinarie o in stazioni veterinarie che abbiano le licenze necessarie per la vaccinazione. I documenti sulle vaccinazioni in futuro possono essere utili per te quando visiti le mostre o quando viaggi con un cane.

Prima della vaccinazione, ricorda le seguenti regole:

  • Non vaccinare un cane che ha dei vermi (prima devi liberartene);
  • La cagna è innestata fino a lavorare a maglia;
  • la maggior parte delle vaccinazioni per cani dovrebbe essere ripetuta ogni anno;
  • Le inoculazioni sono effettuate solo da animali sani. Un'eccezione è una piaga: in questo caso viene somministrata una vaccinazione d'emergenza per via endovenosa.

Ma è prudente vaccinare sotto la supervisione di un veterinario. Inoltre, molte cliniche non escludono la possibilità di inviare il proprio specialista a casa. Il medico esaminerà l'animale, darà le raccomandazioni necessarie, vaccinerà e osserverà il cane dopo l'iniezione.

Dove farsi vaccinare a pagamento?

Di norma, le vaccinazioni gratuite possono essere fatte solo nelle istituzioni mediche pubbliche e quindi solo con l'uso di vaccini programmati (obbligatori) di produzione nazionale. La vaccinazione a pagamento con il vaccino importato viene effettuata in normali inoculazioni di policlinici per bambini e in poliambulatori per bambini privati, dove vi verrà offerta una scelta di diverse opzioni per i farmaci.

Dove ottenere il vaccino, gratuitamente o gratuitamente, dipende da voi. Molto spesso, la scelta è dovuta alle circostanze. Ad esempio, un vaccino gratuito nel policlinico statale dovrebbe essere aspettato, e il bambino deve essere registrato in un asilo nido, così i genitori sono costretti a pagare una vaccinazione pagata.

Alcune mamme e papà scelgono una vaccinazione a pagamento appositamente. Infatti, nella maggior parte dei casi i sieri versati importati sono trasportati dai bambini più facilmente, hanno un minimo di eventi avversi e meno spesso causano complicazioni.

A proposito, i vaccini a volte pagati possono essere forniti gratuitamente: questo vale per i bambini che hanno già problemi di salute nella loro infanzia. Nelle cliniche esistono programmi speciali di assistenza sociale per tali bambini, compresa la fornitura gratuita di vaccini importati.

Per quanto riguarda le vaccinazioni di emergenza o non programmate per gli adulti, di solito vengono pagati, indipendentemente dal luogo della loro attuazione.

Dove farsi vaccinare a Kiev?

A Kiev, come in qualsiasi altra città dell'Ucraina, le vaccinazioni possono essere fatte in istituzioni mediche pubbliche o in cliniche pagate e centri medici. Le vaccinazioni di routine vengono solitamente effettuate presso i policlinici per bambini più vicini nel luogo di residenza. Come per altre cliniche, è possibile fare riferimento, ad esempio, a quanto segue:

  • clinica Medikom - st. Henri Barbusse 37/1 o gli eroi di Stalingrado 6D;
  • clinica Ippocrate - boulevard I. Lepse 4;
  • clinica Oberig - st. Zoologico 3, Edificio B;
  • clinica Famiglia sana - st. Round-the-Column 3/5;
  • centro medico e diagnostico di Ditin - Alisher Navoi Avenue 3.

Nelle cliniche private è possibile effettuare vaccinazioni di routine o di emergenza. È consigliabile avere una carta di vaccinazione e una carta ambulatoriale del bambino.

Dove farsi vaccinare a Mosca?

Nelle cliniche private, puoi vaccinare sia direttamente al Centro che a casa. Gli indirizzi delle più popolari cliniche di vaccinazione a Mosca:

  • centro medico per bambini Medicina mobile - Michurinsky Avenue 25, building 2;
  • Centro medico Prima Medica - SWAD, ul. Accademico Chelomey, 10 B;
  • Centro per la vaccinazione Inpromed - Molodezhnaya, ul. Elninskaya 20, edificio 2;
  • Centro per la prevenzione dei vaccini Diavas - ul. Solzhenitsyn 27 e st. Khovanskaya 6;
  • Istituto di. Gabrichevskogo - st. Ammiraglio Makarov 10.

Dove vaccinarsi a San Pietroburgo?

La profilassi della vaccinazione per bambini e adulti viene effettuata nei seguenti centri medici a San Pietroburgo:

  • Centro per la protezione della salute Blagoed - ave. Bogatyrsky 59, edificio 3, illuminato A;
  • Centro europeo per la profilassi del vaccino - nab. Fontanka 132, illuminato 3;
  • sala di inoculo dell'Istituto di influenza - Professor Popov 15;
  • Centro internazionale per la prevenzione medica - Parkhomenko Ave. 29;
  • Centro per la prevenzione del vaccino Almed - Kolomyazhsky Ave. 15/1.

Va notato che il campo della prevenzione delle malattie nel nostro paese si sta sviluppando rapidamente. Pertanto, la domanda: "Dove ottenere il vaccino?" Da questa o quella malattia non è un problema ora. Ci sono molte cliniche e centri in cui vengono somministrate vaccinazioni sia agli adulti che ai bambini. La cosa principale è farlo in modo tempestivo.

È importante sapere!

Le vaccinazioni preventive devono essere effettuate sin dalla nascita del bambino. Aiuteranno a formare l'immunità, a proteggere da molte malattie infettive e fatali pericolose. Le informazioni su quali vaccinazioni vengono effettuate sono sempre soggette a uno stretto controllo. Leggi di più...

!
Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.
You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.