I batteri possono scatenare il diabete di tipo I.

2016-05-23 09:00

Nell'università di Cardiff, gli esperti hanno scoperto che una delle ragioni per lo sviluppo del diabete mellito di tipo I potrebbe essere batteri che "fanno" il lavoro immunitario contro il corpo e distruggono le cellule pancreatiche che producono insulina. In precedenti studi, gli scienziati hanno scoperto che un certo tipo di globuli bianchi (NKT-linfociti) distruggono le cellule che producono insulina, mentre tali linfociti proteggono il corpo da varie infezioni e tumori intracellulari.

Un nuovo studio era finalizzato a stabilire le cause di questo comportamento delle cellule, per cui il volontario, un paziente con diabete di tipo I, ha estratto i linfociti NKT e li ha analizzati.

Secondo il dott. David Cole, i recettori sulla superficie dei linfociti controllano l'ambiente e danno segnali di ulteriori azioni. Durante lo studio dei linfociti, gli scienziati hanno scoperto che a volte sono colpiti da batteri patogeni che modificano il loro comportamento e li "costringono" ad attaccare le cellule beta, provocando in tal modo lo sviluppo del diabete di tipo I.

L'autore principale del progetto di ricerca ha osservato che i linfociti NKT proteggono efficacemente il nostro corpo da varie infezioni, tuttavia, quando queste cellule iniziano a "lavorare" contro il corpo, le conseguenze più gravi sono possibili.

I risultati del loro studio, i ricercatori hanno pubblicato in una delle pubblicazioni scientifiche, secondo la maggior parte del gruppo di ricerca, questo è il primo studio che dimostra che i batteri possono influenzare le cellule e cambiare il loro comportamento, ma oltre a questo, la scoperta dà un impulso per studiare il meccanismo d'azione di altri autoimmune malattie. Il professor Cole ha detto che gli scienziati hanno a che fare un sacco di lavoro prima si riesce a scoprire le vere cause del diabete di tipo I, è noto oggi che lo sviluppo della malattia può influenzare i fattori ambientali ed ereditarie, ma studi recenti ha aggiunto alla lista dei fattori esterni.

Il diabete mellito di tipo I si sviluppa principalmente nei bambini e negli adolescenti e nella maggior parte dei casi la malattia non è associata a una dieta specifica. Le cause di questo tipo di diabete sono state studiate poco fino ad oggi, inoltre, non esiste un trattamento speciale che possa aiutare a far fronte a gravi sintomi della malattia per lungo tempo. Ma gli scienziati sperano che il nuovo studio aiuterà a capire meglio il meccanismo di sviluppo di questo tipo di diabete e sviluppare un metodo efficace di trattamento.

Il diabete porta a gravi conseguenze, secondo alcuni rapporti, milioni di persone in tutto il mondo soffrono di questa malattia. Tuttavia, gli scienziati prevedono un aumento dell'incidenza del diabete entro il 2025 almeno due volte. Presumibilmente, ogni 10 secondi nel mondo viene diagnosticato il diabete in 2 nuovi pazienti, ovvero circa 7 milioni di casi all'anno, circa la metà dei casi viene diagnosticata all'età di 40-60 anni, più della metà dei pazienti vive in paesi in via di sviluppo.

La situazione più grave si osserva in Medio Oriente, in Australia, nei paesi vicino ai Caraibi, dove il 20% dei pazienti sono bambini (dai 12 anni).

È importante sapere!

Lo scopo della prevenzione primaria della nefropatia diabetica - la prevenzione della comparsa di microalbuminuria nei pazienti con diabete normoalbuminurici appartenenti al gruppo di alto rischio di danno renale diabetica. Leggi di più...

Ultima revisione di: Alexey Portnov , esperto medico, su 20.05.2018

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.