^
A
A
A

Il punto di immondizia nel Pacifico aumenta più velocemente di quanto previsto dagli scienziati

 
, Editor medico
Ultima recensione: 05.10.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

29 July 2018, 09:00

Numerose correnti oceaniche hanno contribuito a raccogliere in un unico luogo un'enorme quantità di plastica alla deriva. Una vista inquietante può essere osservata nella zona settentrionale delle acque di superficie del Pacifico. Il cluster gigante era chiamato il punto di immondizia del Grande Pacifico. L'ultimo studio relativo alla macchia, ha spiacevolmente sorpreso gli scienziati: l'area della "discarica" ha davvero raggiunto dimensioni gigantesche - oltre 1,6 milioni di chilometri quadrati. Per chiarezza, notiamo che, ad esempio, la Francia copre un'area di quasi 644 mila chilometri quadrati.
 
Le dimensioni di questo quasi continente sono rimaste poco chiare per molto tempo. Gli esperti hanno costruito varie ipotesi, secondo le quali l'area della "discarica" era stimata a non più di 1,5 milioni di chilometri quadrati. Purtroppo, ma dopo le misurazioni, la cifra è stata ancora più impressionante, viste le stime più pessimistiche. Per condurre misurazioni di discariche gigantesche, gli scienziati hanno utilizzato reti speciali che catturano i cluster. Inoltre, è stata utilizzata una complessa indagine fotografica sull'oggetto. Gli specialisti della Ocean Cleanup Foundation erano impegnati nello studio dell'area problematica. Come risultato delle misurazioni, le vere dimensioni della "discarica" sono state chiarite.
 
Per area, il Great Pacific Trash è attualmente di 1,6 milioni di chilometri quadrati. Questo territorio può ospitare diversi stati come Germania, Spagna, Francia. Secondo la ricerca, questo ammasso contiene più di 80 mila tonnellate di rifiuti di plastica - 1,8 trilioni di particelle di plastica. La maggior parte dello spot - circa il 94% - è rappresentata dalla microplastica, cioè una sostanza le cui particelle non superano i 5 mm di diametro.
 
L'accumulo di rifiuti sulle superfici delle acque del Pacifico è stato "raccolto" per diversi decenni. Investigando e analizzando gli elementi che compongono la macchia, gli esperti hanno identificato contenitori di plastica, bottiglie, scatole, parti di pacchetti, polietilene, coperchi e reti da pesca. Alcuni campioni al momento dell'analisi avevano circa 40 anni. I detriti di plastica che si sono trovati nelle acque oceaniche a seguito del famoso tsunami giapponese che si è verificato nel 2011 sono stati trovati anche in quantità piuttosto grandi. La quota di tale plastica nel mucchio totale di spazzatura è di circa il 15%. Questi risultati sono stati svelati da Laurent LeBreton, che ha pubblicato il materiale pertinente in Scientific Reports.
 
Una nuvola di plastica non è solo una mancanza di ordine in natura. I rifiuti entrano negli organi digestivi di uccelli e animali, causando intossicazione nei pesci.
La plastica contiene sostanze tossiche ed è inoltre in grado di assorbire vari componenti organici che hanno un effetto dannoso sugli esseri viventi. Soprattutto spesso tali danni influiscono sulla funzione riproduttiva degli animali.
 
Un po 'prima, gli esperti hanno già dimostrato che anche i pesci legati alle acque profonde non sono protetti dall'effetto dannoso delle microparticelle di plastica, che è presente negli strati superficiali dell'acqua.

Le informazioni sono disponibili su https://www.nature.com/articles/s41598-018-22939-w

trusted-source[1], [2]

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.