^

Vino per gastrite

, Editor medico
Ultima recensione: 16.04.2020
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

È noto che l'alcol porta il male, quindi non puoi bere. Inoltre, un paziente con gastrite e patologie gastrointestinali concomitanti. Medici e nutrizionisti avvertono tutti dall'alcol di tutti i tempi e di tutti i popoli. Tuttavia, sorge una contro domanda: perché l'umanità non getta questo prodotto dalla sua dieta una volta per tutte? Perché la bevanda viene messa sui tavoli di tutte le case, indipendentemente dallo stato e dallo stato di salute delle persone che si radunano per questo? Perché è persino usato in chiesa, dai tempi biblici ai giorni nostri? Sicuramente la risposta è ovvia: tutto va bene, se puntuale e con moderazione. Buon vino per gastrite - compreso.

Il vino può essere somministrato per gastrite?

Le persone che soffrono di infiammazione degli organi digestivi sono limitate nel bere alcolici. Alcuni dubitano che il vino possa essere usato per la gastrite e l'infiammazione di altri organi, anche in quantità minime.

Rispetto ad altri alcolici, i vini sono meno tossici. Inoltre, nei vini di qualità ci sono molti ingredienti utili, quindi non è il vino con gastrite a causare danni, ma la sua qualità e quantità. Con l'assunzione costante di vino, lo stomaco non agisce nel modo migliore:

  • Indebolisce la motilità dell'esofago, rilassa lo sfintere, motivo per cui il cibo entra nell'esofago e irrita la mucosa.
  • Rallenta la digestione del cibo, provoca stitichezza.
  • Causa bruciore di stomaco.
  • Promuove lo sviluppo dell'infiammazione atrofica.

Se bevi vino poco e di rado, puoi ottenere un risultato positivo: accelerazione del processo digestivo ed evacuazione della massa sovrastata. Inoltre, una bevanda di qualità fornisce la prevenzione di infezioni pericolose che causano salmonella e Pseudomonas aeruginosa.

È necessario scegliere in base ai seguenti criteri:

  • rosso o bianco secco;
  • fortificato e scintillante non sono ammessi;
  • bere il digiuno è proibito.

Risparmiare sulla qualità non ne vale la pena, perché il trattamento dopo bevande economiche costerà ancora di più. Il vino dovrebbe essere consumato dopo un piccolo spuntino all'inizio della festa e non a stomaco vuoto. [1]

Vino per gastrite a bassa acidità

Alcol e gastrite - concetti, a prima vista, incompatibili. Dopotutto, sono le bevande alcoliche a causare l'insorgenza o l'esacerbazione del processo infiammatorio nello stomaco. Tuttavia, non tutte le bevande si possono dire in modo così categorico. Il vino con gastrite è consentito, ma tenendo conto della gravità della malattia. In modo che non causi un'esacerbazione, le regole dovrebbero essere seguite:

  • non bere a stomaco vuoto;
  • non abusare;
  • scegli la qualità;
  • considerare la combinazione con i farmaci.

Il rosso secco è la migliore opzione per il vino per la gastrite a bassa acidità. Il vino bianco in questo senso è inferiore al rosso. Gli antiossidanti sono in grado di neutralizzare i componenti dannosi della bevanda, i tannini hanno un effetto benefico sulla mucosa.

  • Il vino d'uva aumenta l'attività delle ghiandole che producono acido cloridrico, quindi è inappropriato in una dieta umana ad alta acidità.

La quantità consentita di alcol per l'infiammazione dello stomaco è minima. In varie fonti indicare da 50 a 100 ml di vino al giorno. Inoltre, non stiamo parlando di un'assunzione giornaliera: il consumo regolare di alcol è garantito per garantire un peggioramento della condizione. Un effetto positivo è possibile se consumato non più di una volta alla settimana.

Dopo il completamento del trattamento, il paziente del reparto gastroenterologico dovrebbe continuare a diffidare del vino, in modo da non provocare una ricaduta o esacerbazione del processo.

Vino con gastrite ad alta acidità

È sempre giustificato bere vino per gastrite? Se la risposta è no per birra, vodka, whisky, allora con il vino non è così semplice. Il rosso secco contiene molti componenti utili, aiuta a combattere la microflora patogena. Tuttavia, la bevanda contiene acidi, ma è necessaria un'acidità aggiuntiva per uno stomaco infiammato?

Anche un minimo di vino con gastrite con elevata acidità può innescare un deterioramento del processo, perché:

  • provoca bruciore di stomaco;
  • dilata i vasi sanguigni, che possono portare a sanguinamento;
  • migliora l'infiammazione e la probabilità di una forma erosiva;
  • stimola la produzione di acido cloridrico, che aumenta l'acidità complessiva dello stomaco.

Nei casi in cui è consentito il vino, dovrebbe essere selezionato e bevuto correttamente. Il vino rosso naturale a piccole dosi agisce da antisettico, ha un effetto sedativo, rilassante, analgesico. Fornisce al corpo un intero complesso vitaminico e minerale, migliora la digestione e allevia l'infiammazione acuta.

Il vino secco è accettabile durante i pasti, dopo aver parzialmente riempito lo stomaco con cibi sani. Va ricordato che il vino contiene anche etanolo, che influisce negativamente sul tratto digestivo, danneggia le mucose e influisce negativamente sul sistema nervoso. Non puoi bere vini fortificati e gassati, superare il dosaggio consentito (50-100 ml, secondo alcune fonti - 200 ml).

Vino con gastrite erosiva

Le persone con uno stomaco non sano devono cambiare il loro regime e la dieta abituale. Compreso - atteggiamento verso l'alcol. Con dolori, malessere, ciò accade involontariamente: non succederebbe mai a nessuno di bere vino con gastrite, quando è stanco della comparsa dei cibi e dei piatti più neutri e necessari.

  • Quando i sintomi acuti scompaiono e lo stato di salute migliora, la persona perde vigilanza e cerca di tornare al suo stile di vita precedente.

In questo caso, esiste un reale pericolo di ricaduta. Pertanto, i pazienti con qualsiasi forma di gastrite, inclusa la cronica, dovrebbero fare attenzione all'alcol: bere moderatamente o non bere affatto, scegliere bevande di alta qualità e non troppo forti.

Il vino con gastrite erosiva è un grande pericolo. Le erosioni sono ferite aperte sulle pareti di un organo infiammato. Se una sostanza irritante, in particolare l'alcool, viene a contatto con la superficie, la mucosa danneggiata reagisce con dolore acuto, paragonabile a quello che viene chiamato "versare sale nella ferita". Un bicchiere di bevanda forte è sufficiente a danneggiare sia lo stato dello stomaco che il benessere del paziente. Oltre al dolore insopportabile che una persona sente, aumenta la profondità e l'area della diffusione dell'erosione.

L'alcol è severamente vietato con l'infiammazione atrofica. Inoltre, l'uso regolare di alcolici è la causa di cambiamenti atrofici in cui lo stomaco perde la sua funzionalità e non digerisce il contenuto. Questa è una patologia molto grave, che non è facile da affrontare.

Che tipo di vino è possibile con la gastrite?

La correzione della dieta è un collegamento importante nel trattamento e nella prevenzione della gastrite. In presenza di sintomi acuti e gravi disagi non dipende dall'alcol. Quando l'aggravamento passa e la persona ritorna al solito ordine, prima o poi, la questione dell'alcol si pone all'ordine del giorno. Che tipo di vino è possibile con la gastrite? - la domanda non è inattiva e non è possibile rispondere in una parola.

  • Alcuni medici considerano dannoso il vino con gastrite. Altri insistono sull'importanza della qualità e della quantità della bevanda.

Con un'esacerbazione dell'infiammazione, l'alcool, una volta all'interno dello stomaco, irrita ulteriormente le sue pareti. Il grado di irritazione dipende dalla percentuale di etanolo: più è forte. Pertanto, l'alcool bevuto a stomaco vuoto provoca forti dolori. Se una persona mangia il cibo giusto, attenua l'impatto negativo della bevanda.

  • Anche l'incompatibilità dell'alcol con gli antibiotici, prescritta per il trattamento al paziente, può nuocere.

Il paziente può manifestare vomito e, nei casi più gravi, sanguinamento e persino ictus. In generale, se possibile, è meglio astenersi completamente dall'alcol. Se, tuttavia, cade una festa, allora per ottenere piacere e beneficiare del vino, devi aderire alle regole sviluppate. In particolare, scegli costosi vini naturali di varietà rosse secche, bevi un bicchiere di vino non più di una volta al mese.

Vino rosso per gastrite

Vino rosso accettabile o meno per la gastrite, dipende dallo stadio della malattia, dalla percentuale di alcol, dalla qualità e dal dosaggio della bevanda. Chiarire quando e quale alcol è consentito, preferibilmente dal medico curante. È solo un periodo di remissione, quando il paziente non è disturbato dal dolore e da altri sintomi della gastrite.

È importante ricordare che il vino per gastrite è l'eccezione piuttosto che la regola. E che la maggior parte delle droghe non si combina con l'alcol. Se ti senti peggio dopo averlo preso, è meglio non auto-medicare, ma informarne il medico.

In ogni caso, devi mangiare prima di bere, puoi usare uno dei cibi grassi consentiti. Faranno un piatto caldo e bevande a base di latte acido. Gli snack non devono essere piccanti o salati. La preferenza è per caviale rosso, uova sode.

  • Secondo gli esperti, il vino secco dell'uva in piccoli volumi influenza positivamente le condizioni del paziente.

Agisce in modo antisettico sui batteri e su tutto il corpo in modo lenitivo. Un bicchiere di vino satura il corpo di potassio, ferro, iodio, vitamine B, C, antiossidanti, aminoacidi e questi componenti aumentano l'effetto terapeutico dei medicinali a stomaco malato.

La porzione consentita di vino rosso, secondo varie fonti, varia da 150 a 200 ml al mese. Il prodotto deve essere di alta qualità, da un produttore di fiducia, un marchio veramente secco. Tali prodotti sono prodotti in bottiglie di vetro, ben tappate. Le etichette luminose e accattivanti non sono affatto un indicatore: i produttori che conoscono il loro valore non usano più di tre colori nel loro design. I vini fortificati, lo champagne rosso e gli spumanti non valgono la pena bere con gastrite.

Vino bianco per gastrite

In breve, il vino bianco con gastrite non dà nulla di buono. Per il motivo che non ha componenti che sarebbero utili per gli organi digestivi. Tali proprietà sono inerenti ai vitigni a bacca scura e, di conseguenza, ai prodotti vitivinicoli che ne derivano.

L'assunzione di vino bianco può causare esacerbazione e mal di stomaco. Lo stesso si può dire delle bevande da dessert, che contengono troppo zucchero in eccesso.

  • Il miglior vino naturale per la gastrite è il rosso secco, anche se non vale la pena cercare la verità in esso. Cioè, assicurati di bere fino in fondo.

Il vermut è talvolta offerto come aperitivo ai ricevimenti. Questo è un vino bianco con spezie ed erbe salutari. Con la gastrite, viene bevuto lentamente, a piccoli sorsi, dopo aver mangiato. Fai uno spuntino con i panini, non con la frutta.

  • Per quanto riguarda le persone sane, un bicchiere di bianco non le farà del male. Rispetto al rosso, ha i suoi vantaggi: meno antiossidanti, ma sono meglio assorbiti.

Molte persone preferiscono le varietà bianche a causa del gusto e dell'aroma delicati. È usato non solo per la tavola festiva, ma anche in cucina e in cosmetologia. Un concetto come un "bouquet" nella vinificazione dipende dalla varietà e dalla tecnologia di lavorazione, quindi i vini bianchi possono essere secchi, dolci o frizzanti.

Il vino bianco stimola la digestione e il metabolismo, migliora l'appetito, arricchisce il corpo con microelementi, compresi quelli che sono assenti nelle materie prime dell'uva. Contiene l'80% dell'acqua utile ottenuta da bacche trasformate. Nello stomaco, il prodotto uccide i microbi, lega veleni e tossine.

Come il rosso, l'uva bianca è favorevole per il lavoro del cuore e dei vasi sanguigni, per la memoria e il pensiero. Ha altri vantaggi, a una condizione: se viene bevuto di rado e poco a poco.

Vino secco per gastrite

I vini secchi sono considerati utili perché non contengono zuccheri e gradi in eccesso. In essi, le proprietà vitaminiche antisettiche, antiossidanti, si manifestano al massimo. I vini si combinano con formaggi, pesce, frutta, dolci, snack leggeri di carne. I vini d'uva secchi per la gastrite sono le bevande preferite da tutta la varietà alcolica.

  • I benefici dei vini naturali con gastrite si manifestano se non vengono abusati. Perché di più non è affatto meglio.

Le persone che consumano buon vino al meglio delle proprie capacità sono meno inclini alle malattie cardiovascolari. La bevanda all'uva sopprime la tendenza alla depressione, produce proteine ad alta densità, favorisce l'assorbimento di componenti alimentari sani.

Con l'assunzione regolare di dosi, il corpo è vitaminizzato e rafforza il sistema immunitario. In una persona che consuma esclusivamente vini naturali, la memoria e il pensiero sono migliorati e le navi del cervello sono rafforzate. Le bevande secche sono anche raccomandate per la prevenzione dell'aterosclerosi e del morbo di Alzheimer.

C'è un rovescio della medaglia. Il vino contiene zucchero, che è dannoso per i diabetici. È vietato bere alcolici a donne in gravidanza e in allattamento, persone con gotta, problemi renali e epatici cronici. Il vino secco ha componenti allergici che possono causare reazioni nelle persone inclini a tali manifestazioni.

Vino fatto in casa per gastrite

Prima di includere il vino con gastrite nella dieta, è necessario consultare un medico. Dopotutto, nessuno ha cancellato reazioni individuali imprevedibili a uno specifico prodotto di fermentazione, che è una bevanda alcolica d'uva.

  • Il vino naturale fatto in casa per la gastrite, realizzato con materie prime ecologiche di alta qualità, non contiene zucchero in eccesso, conservanti e altri prodotti chimici.

L'uva rossa è utile per la prevenzione di anemia, carenza di vitamina, infarto, ictus, abbassamento della pressione sanguigna e colesterolo. Caldo aiuta a curare il raffreddore. Come i vini industriali di alta qualità, neutralizza i grassi e i sali depositati nei reni. Ha proprietà anti-cancro e anti-infiammatorie.

Il vino di mele contiene iodio, necessario per la ghiandola tiroidea. I vini di more, ribes, chokeberries rafforzano i vasi sanguigni. Le bevande ai mirtilli, fragole e lamponi arricchiscono il corpo di ferro. Le bevande alla frutta fatte in casa aumentano le difese.

  • Tutte queste qualità positive si manifestano con un'assunzione moderata. Un sovradosaggio di vini fatti in casa ha l'effetto completamente opposto e provoca danni irreparabili alla salute.

Bere vino dovrebbe essere dopo i pasti, a piccoli sorsi, un massimo di 200 ml al mese. Non puoi combinarlo con antibiotici e bere nel periodo acuto di gastrite.

Benefici

Più recentemente, la questione dei benefici del vino è stata controversa. Gli amanti del vino sostengono argomenti a favore di grandi benefici, i loro oppositori hanno sostenuto il contrario, sostenendo che l'alcol è dannoso in linea di principio. Altri ancora erano inclini a credere che ci fosse un vantaggio, ma non sostanziale. Come si suol dire, tutti avevano in parte ragione.

  • Alcuni anni fa, gli scienziati francesi in modo di ricerca hanno portato l'effetto positivo del vino rosso, soprattutto quando si mangiano cibi grassi e dolci ad alto contenuto calorico, tipici della cucina nazionale.

Sono questi piatti che assaggiano i francesi, insieme a una dipendenza nazionale dai vini di loro produzione. Sembra che questo studio abbia posto fine alle controversie sul "vino".

In breve, l'essenza è la seguente. Per 30 anni, scienziati di due università hanno osservato 35.000 francesi e hanno concluso: i più sani tra loro sono quelli che bevono dosi moderate di vino. La parola chiave, ovviamente, è moderata.

La dose utile, con l'uso quotidiano, non è superiore a 50 g. Pertanto, i francesi hanno meno problemi cardiovascolari e digestivi rispetto ad altri europei. Gli scienziati attribuiscono al corpo l'effetto benefico del resveratrolo, presente nella buccia dell'uva e nei vini rossi. Grazie a lui, la bevanda riduce il rischio di diabete, oncologia, demenza, prolunga la vita.

I benefici del vino rosso secco sono forniti da vitamine, minerali, in particolare ferro, catechine, polifenoli, melatonina. Questa composizione ha molteplici effetti: stimola il metabolismo, la digestione di cibi pesanti, regola i livelli di zucchero, cura la carenza di vitamine e l'anemia e migliora l'immunità. Fornisce la prevenzione di osteoporosi, insonnia, obesità, disturbi intestinali. Il vin brulè con le spezie è utile per la polmonite, la bronchite, la tubercolosi, il raffreddore. 

È stato dimostrato che vino rosso e tè verde prevengono i danni all'epitelio gastrico causati da H. Pylori. [2]

Controindicazioni

Se il paziente soffre di qualche grave malattia e assume farmaci, questa è una chiara controindicazione al bere alcolici. La maggior parte dei farmaci per la gastrite sono anche incompatibili con l'alcol. L'alcol è anche inappropriato durante una ricaduta della gastrite.

Il vino con gastrite ad alte dosi è chiaramente dannoso, in quantità consentite è consentito solo con remissione e buona salute. Stiamo parlando di pazienti adulti, ma non di bambini e non di adolescenti, perché il vino e l'alcool più forte influenzano negativamente il cervello, la psiche e le condizioni fisiche dell'organismo formatore.

  • L'alcool è controindicato durante la gravidanza e l'allattamento, poiché provoca difetti irreversibili nel midollo spinale e nel cervello di un piccolo organismo.

Non bere con intolleranza all'alcool. Se la ricezione della bevanda consentita al momento consentito ha causato dolore e cattive condizioni, dovrebbe essere abbandonata in futuro.

Voci che bevande forti alleviano il dolore e aiutano a guarire le ferite dello stomaco sono anche infondate. Infatti, l'alcool di grado elevato è una sostanza aggressiva, irrita molto lo stomaco. Anche se il dolore prima si calma un po ', tornerà sicuramente di nuovo, e sarà molto più forte. Se entra nel corpo di tanto in tanto, la mucosa viene ripristinata. Con l'uso quotidiano - non ha tempo e inizia a fare male. Pertanto, è l'alcol che è la causa della gastrite in molti pazienti.

Complicazioni dopo la procedura

Se una persona beve vini dolci, le possibili complicazioni possono diventare reali. In particolare, esiste un'alta probabilità di formazione di calcoli renali. Il vino secco, d'altra parte, rimuove gli ossalati che compongono queste pietre.

Il vino per gastrite non deve essere abusato. Una porzione di oltre 50 ml è considerata dannosa. Le complicazioni sono associate alla presenza dei seguenti componenti in una bevanda:

  • allergeni (lievito, polline, istamine);
  • anidride solforosa, causando asma negli asmatici;
  • polifenoli che possono causare emicranie in soggetti inclini a questa malattia.

Se abusate, le tossine dell'alcool si accumulano nel fegato, che nel tempo porta spesso alla cirrosi.

Vino o vodka per gastrite?

Quando una persona inizia a scegliere, versare vino o vodka con gastrite in un bicchiere, è arrivata la remissione e le sue condizioni sono migliorate. Non preoccuparti del dolore, c'è un appetito, una digestione normale.

  • L'alcool assolutamente innocuo non esiste, ma se lo rifiuti insopportabile, scelgono un male minore.

Alcuni credono che le bevande a basso contenuto di alcol non siano dannose come quelle forti, altri - che la vodka, il cognac o il vino con gastrite siano quasi una cura per un organo malato.

Se parliamo di vino e vodka, le regole per il loro uso sono le stesse. Né bere a stomaco vuoto: dovresti mangiare prima. Inutile dire che stiamo parlando di bevande di qualità: vodka senza oli di fusel, vino - senza aggiunta di alcol e gas. Vari cocktail, birra non vivente, liquori, tonici, tinture sono categoricamente esclusi dal menu degli alcolici.

  • Bere surrogato è generalmente pericoloso, non solo per i malati, ma anche per le persone sane.

Il dosaggio dell'alcool è minimo. Durante la sera, puoi permetterti fino a 40 ml di vodka o fino a 100 ml di vino. Lo spuntino non dovrebbe essere piatti troppo pesanti e non piccanti.

  • Se a un paziente viene diagnosticata un'ulcera peptica, la vodka è chiaramente vietata.

I miti secondo cui l'alcol promuove la cicatrizzazione della mucosa non resistono alle critiche. La vodka non solo non cura, ma può provocare la perforazione o la degenerazione di un'ulcera in un tumore maligno.

Medici, scienziati, nutrizionisti, produttori hanno discusso del vino per decenni. Forse solo il caffè provoca la stessa quantità di controversie. Tuttavia, nella maggior parte dei paesi del mondo bevono entrambi - dove di più, dove di meno. È meglio fare a meno del vino per la gastrite. Se le condizioni dello stomaco guarito ti permettono di bere occasionalmente, allora il bicchiere dovrebbe avere un vero vino rosso in un dosaggio adatto alla digestione e alla salute generale. I vini liquorosi e gassati sono completamente esclusi dal menu gastroenterologico.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.