You are here

Le donne devono partorire dopo i 40 anni

2016-05-03 09:00

Specialisti in demografia dalla Germania e dal Regno Unito hanno affermato che le donne dopo 40 anni danno alla luce bambini più sani rispetto alle ragazze più giovani. I risultati dei loro specialisti di ricerca pubblicati in una delle rinomate riviste scientifiche e una sintesi dello studio sono pubblicati sul sito web della Società. Max Planck (Germania).

Durante la ricerca, gli scienziati hanno notato che i bambini che sono nati da madri più mature sono più sani e più istruiti. Secondo gli scienziati, la più ricca esperienza di vita delle donne, il loro status finanziario permette di fornire al bambino il miglior futuro. Ma qui vale la pena notare che le conclusioni tratte dagli esperti tedeschi sono più adatte alla società occidentale. Ora diversi studi condotti in quest'area hanno dimostrato che il parto tardivo è associato ad un aumentato rischio sia per la madre che per il bambino. I bambini nati da genitori a 40 anni hanno maggiori probabilità di soffrire di malattia di Alzheimer, diabete, pressione alta. Ma, secondo i demografi, tutti questi rischi non possono essere presi in considerazione sullo sfondo delle conquiste della medicina moderna e dell'elevata qualità dell'istruzione nelle università occidentali.

Secondo alcuni rapporti, un balzo in avanti medio si verifica in media una volta ogni 10 anni, il che rende possibile migliorare la qualità della vita delle persone. Vale la pena ripetere ancora una volta che queste affermazioni sono tipiche dei paesi occidentali e solo lì possono essere prese in considerazione, decidendo di avere un figlio dopo 40 anni.

Gli scienziati hanno spiegato il corso dei suoi pensieri in modo tale che una donna nata nel 1950, che divenne una madre a 40 anni (nel 1990) e non in 20 anni (nel 1970), sarebbe in grado di dare al bambino un assistenza sanitaria di alta qualità e l'istruzione, la medicina e l'educazione negli anni '90 è significativamente diversa dal livello degli anni '70.

Nei loro studi, gli scienziati hanno analizzato i dati di circa 2 milioni di persone nate dal 60 ° al 91 ° secolo del secolo scorso. Tutte le informazioni sono state raccolte al fine di determinare la possibile connessione tra le capacità mentali dei bambini e i dati fisici e biologici dei genitori (altezza, peso, età). Di conseguenza, è emerso che i figli di "genitori in ritardo" avevano più probabilità di entrare negli istituti di istruzione superiore e di imparare meglio, rispetto ai bambini i cui genitori erano più giovani. Gli scienziati hanno anche notato che specialmente questa tendenza è vista nell'esempio di fratelli o sorelle nati con una differenza di 10 anni o più.

Se si ritiene che i risultati di un altro studio, le donne che non hanno dato alla luce fino all'età di 30 anni hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro al seno. Secondo i ricercatori, le donne dai 20 ai 30 anni sono fortemente colpite dall'ormone sessuale femminile, che è considerato un provocatore del cancro al seno. Durante la gravidanza, il livello di questo ormone diminuisce significativamente nel corpo femminile, che è una difesa contro lo sviluppo dell'oncologia, quindi gli scienziati non raccomandano alle donne di posticipare la nascita del primo figlio in un secondo momento. Secondo gli esperti, negli ultimi anni il cancro al seno è diventato sempre più evidente nelle giovani donne dai 30 ai 34 anni, il che è molto probabilmente dovuto al fatto che le donne moderne non hanno fretta con la maternità.

È importante sapere!

La letteratura suggerisce relazione univoca tra lo stato e gli indicatori di stato acido-base del sangue neonato, quindi nel determinare la condizione del feto durante il travaglio sono risultati del sangue cruciali preso dalla pelle della testa, con acidosi può essere rilevato in qualsiasi fase del travaglio . Leggi di più...

Ultima revisione di: Alexey Portnov , esperto medico, su 20.05.2018

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.