^
A
A
A

L'uso di prodotti chimici per la casa può portare a difetti alla nascita

 
, Editor medico
Ultima recensione: 31.05.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

26 July 2017, 09:00

Gli specialisti della scuola di medicina osteopatica Edward Via, insieme a rappresentanti del Politecnico della Virginia, arrivarono a una spiacevole conclusione.

Hanno scoperto che i composti di ammonio quaternario presenti in varie quantità in agenti chimici domestici possono provocare lo sviluppo di difetti alla nascita.

Gli esperimenti sui roditori sono già stati effettuati: purtroppo l'informazione è stata confermata.

Tali sostanze fungono da conservanti o disinfettanti additivi. Possono essere presenti in detergenti, shampoo, prodotti per lo styling e persino in preparati oftalmici. In piccole quantità, le sostanze sono considerate innocue.

Gli scienziati hanno prestato particolare attenzione a composti come il cloruro di benzalconio e il cloruro di didecil dimetilammonio. Tali sostanze sono più spesso di altre nella composizione della maggior parte dei mezzi utilizzati nella vita di tutti i giorni. Di solito agiscono come agenti disinfettanti e antistatici.

Si è riscontrato che l'effetto delle sostanze elencate sui roditori in gravidanza era estremamente negativo: in futuro, apparve la prole con anomalie del tubo neurale. Tali violazioni possono essere confrontate con uno sviluppo inadeguato o l'assenza di emisferi cerebrali di grandi dimensioni negli esseri umani.

"L'uso di composti di ammonio quaternario in relazione ai roditori ha portato a terribili anomalie di sviluppo nella progenie neonata. Particolarmente deprimente è che tali sostanze si sono dimostrate pericolose sia per le donne che per i maschi ", ha spiegato il medico di anatomia Terri Khrubek, dipendente del Dipartimento di Scienze Biologiche e Mediche e Biologia Patologica.

I ricercatori hanno anche notato che, al fine di dimostrare la pericolosa capacità dei composti di ammonio, non è necessario utilizzare grandi dosi di queste sostanze. L'effetto teratogeno si manifestava anche quando le cellule con roditori venivano semplicemente pulite con l'aiuto delle sostanze chimiche elencate.

Tuttavia, gli scienziati hanno anticipato le informazioni più negative. Si è scoperto che il rischio di anomalie era presente anche nella successiva generazione di roditori: quindi, già due generazioni erano minacciate.

In precedenza, gli stessi scienziati hanno scoperto che i detergenti a base di ammonio riducono la funzione riproduttiva, riducono il numero di spermatozoi nel seme e bloccano anche l'insorgenza dell'ovulazione nei roditori. A proposito, tutte le conseguenze elencate sono le cause fisse più frequenti di infertilità, tipiche per le persone. Una coincidenza? Quasi.

"Ci viene spesso posta una domanda del genere: è possibile pensare che i risultati ottenuti dai roditori siano adatti per una persona? Rispondiamo inequivocabilmente: sì. Le sostanze che indaghiamo disturbano il corso dei processi che esistono nel meccanismo dello sviluppo embrionale in tutti i mammiferi. Tra gli scienziati, i roditori sono considerati un prototipo del corpo umano ", spiega il dottore.

Questi composti di ammonio sono stati utilizzati nell'industria chimica dagli anni cinquanta del secolo scorso. A quel tempo, non si trattava di condurre studi tossicologici. Ora tali studi sono avviati dalla Environmental Protection Agency.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.