^

Analisi del TSH in gravidanza in 1, 2 e 3 trimestre: interpretazione degli indicatori

, Editor medico
Ultima recensione: 11.04.2020
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Il TTG in gravidanza potrebbe non essere così importante come in condizioni normali. Il controllo della funzionalità tiroidea è molto importante per donne e donne sane con disfunzioni tiroidee già esistenti. Dopotutto, lo sviluppo del bambino dipende dalla funzione di molti organi della donna, inclusa la funzione della ghiandola tiroidea.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6], [7], [8], [9]

Indicazioni per la procedura analisi del TTG in gravidanza

Le indicazioni per lo screening dei livelli di TSH sono la comparsa di sintomi caratteristici dell'ipotiroidismo: sonnolenza, aumento di peso inadeguato, comparsa di edema stretto e disturbi trofici della pelle. Se ci sono tali sintomi, allora è una forma clinica di ipotiroidismo nelle donne in gravidanza, il che significa che l'esame in questi casi è obbligatorio. Ma cosa fare se il decorso dell'ipotiroidismo è subclinico. In questi casi, se una donna vuole dare alla luce un bambino sano, i metodi per pianificare una gravidanza sana dovrebbero essere i primi. Gli esami prima di gravidanza a mamma in tali casi devono includere e lo screening di funzione di una ghiandola tiroidea.

Il TTG nella pianificazione della gravidanza può diventare un test di screening che determinerà se vi sono violazioni nelle donne. Norm TTG quando si pianifica una gravidanza dovrebbe essere entro 0,4-4,0 mIU / l. Se una donna ha problemi con la ghiandola tiroidea o sta assumendo un trattamento per la patologia tiroidea, allora il livello di TSH quando si pianifica una gravidanza non dovrebbe superare i 2,5 mIU / l. Questo livello permetterà di impiantare l'embrione e svilupparsi normalmente.

trusted-source[10], [11], [12], [13], [14], [15], [16], [17]

Preparazione

La preparazione per questa analisi non ha istruzioni specifiche. Il giorno prima dell'indagine, non è consigliabile bere alcolici, nicotina e medicinali. Se una donna usa la tiroxina o altri farmaci per trattare la funzione della ghiandola tiroidea, per un giorno è necessario smettere di prenderli.

Come prendere TTG durante la gravidanza? Questo viene fatto in laboratorio la mattina a stomaco vuoto. Il prelievo di sangue venoso viene effettuato con un esame successivo per diversi giorni.

trusted-source[18], [19], [20], [21], [22], [23], [24]

Chi contattare?

Tecnica analisi del TTG in gravidanza

La determinazione dei livelli sierici o plasmatici dell'ormone stimolante la tiroide (TSH) è riconosciuta come un metodo sensibile nella diagnosi dell'ipotiroidismo primario e secondario. Il TTG viene escreto dalla ghiandola pituitaria anteriore e stimola la produzione e il rilascio di tiroxina e triiodotironina della ghiandola tiroidea. Sebbene la concentrazione di TSH nel sangue sia estremamente bassa, è sufficiente per servire la normale funzione della ghiandola tiroidea. Il rilascio di TSH è regolato da TTG-Releasing Hormone (TRH) prodotto dall'ipotalamo. I livelli di TTG e TRH sono inversamente correlati al livello degli ormoni tiroidei. Quando c'è un livello elevato di ormoni tiroidei nel sangue, una minore quantità di TGH viene rilasciata dall'ipotalamo, quindi meno TSH viene rilasciato dalla ghiandola pituitaria. L'effetto opposto si verifica quando c'è una diminuzione degli ormoni tiroidei nel sangue. Questo processo è noto come meccanismo di feedback negativo ed è responsabile del mantenimento dei livelli adeguati di questi ormoni nel sangue.

Prestazione normale

Normale TTG durante la gravidanza nel trimestre ha differenze, che è associato a diversi livelli di sintesi di T3 e T4 durante la gravidanza. Diversi indicatori possono differire nei diversi laboratori, ma ci sono livelli medi raccomandati di livelli di TSH in momenti diversi:

  1. TTG in gravidanza nel primo trimestre dovrebbe essere nell'intervallo 0,1 - 2,5 mIU / l;
  2. TTG in gravidanza nel secondo trimestre dovrebbe essere entro 0,2 - 3,0 mIU / l;
  3. TTG a gravidanza in 3 trimestre dovrebbero essere in limiti di 0,2 - 3,5 mUI / l.

Se ci sono deviazioni di qualsiasi valore, viene eseguita una valutazione completa della funzione tiroidea. Per fare ciò, esaminare i livelli di TSH, T3 e T4 in gravidanza, che possono parlare di una particolare funzione della ghiandola tiroidea.

trusted-source[25], [26], [27], [28], [29], [30]

Il dispositivo per l'analisi

Il dispositivo per l'esecuzione dell'analisi di livello TSH utilizza un anticorpo monoclonale. Una serie di ELISA viene utilizzata per quantificare la concentrazione di ormone stimolante la tiroide (TSH) nel siero umano. Questo kit TTG si basa sul principio del saggio immunoenzimatico in fase solida. Usa un anticorpo monoclonale unico diretto contro un determinante antigenico distinico su una molecola di TSH intatta. L'anticorpo monoclonale anti-TTG murino viene utilizzato per immobilizzare la fase solida (pozzetti su una piastra di microtitolazione). L'anticorpo anti-TTG di capra è in soluzione dell'enzima coniugato. Il campione di prova reagisce simultaneamente con questi due anticorpi, a seguito del quale le molecole di TSH si trovano in un "sandwich" tra la fase solida e gli anticorpi legati all'enzima. Dopo 60 minuti di incubazione a temperatura ambiente, i pozzetti vengono lavati con acqua per rimuovere gli anticorpi marcati non legati. Una soluzione di TMB viene aggiunta e incubata per 20 minuti, il che porta allo sviluppo di un colore blu. Lo sviluppo del colore viene interrotto aggiungendo una soluzione di arresto per formare un colore giallo e una misurazione viene effettuata su uno spettrofotometro ad una lunghezza d'onda di 450 nm. La concentrazione di TTG è direttamente proporzionale all'intensità del colore del campione. La concentrazione minima rilevabile di TSH con questo kit è 0,2 μIU / ml.

Alzare e abbassare i valori

Elevato TSH in gravidanza è uno dei segni di laboratorio di ipotiroidismo nelle donne, e quindi l'insufficienza dell'ormone e del bambino. Elevato TSH con concentrazioni normali di T4 e T3 è definito come ipotiroidismo subclinico. La prevalenza dell'ipotiroidismo subclinico durante la gravidanza è stimata tra il 2% e il 5%. Questo è quasi sempre asintomatico. Le donne con ipotiroidismo subclinico più spesso rispetto alle donne con eutiroidismo hanno un'attività positiva di anticorpi anti-TPO. L'ipotiroidismo subclinico è associato ad un esito sfavorevole per la madre e la prole, la maggior parte consiglia la sostituzione della tiroxina in donne con ipotiroidismo subclinico. Tuttavia, nonostante il fatto che il trattamento con tiroxina migliori l'esito ostetrico, non è stato dimostrato che altera lo sviluppo neurologico a lungo termine nella prole. Le conseguenze per un TSH infantile di alto livello non sono limitate al basso peso alla nascita. Un bambino può nascere con segni di ipotiroidismo congenito. Questa patologia è caratterizzata da uno sviluppo inadeguato degli organi interni e principalmente da connessioni nel cervello. Con l'ipotiroidismo congenito non diagnosticato, il bambino sviluppa un profondo deficit neurologico cognitivo.

L'alta TSH e la gravidanza congelata possono avere una connessione diretta. Poiché gli ormoni tiroidei sostengono la gravidanza, stimolando la funzione del corpo giallo, la loro inadeguatezza può causare la morte della gravidanza.

Che abbassare il TTG in gravidanza se il suo aumento è pericoloso. Prima di tutto, devi capire che non possiamo influenzare la sintesi di TTG direttamente attraverso i farmaci. Se il corpo ha un TSH elevato, questo indica solo che il livello di T3 e T4 è inferiore al normale. Pertanto, è necessario aumentare la concentrazione di questi ormoni e il TSH, rispettivamente, aumenterà. Se lo sfondo di TSH alto è basso T3 e T4, il trattamento richiede l'ormone tiroxina. L'introduzione di levotiroxina è un trattamento per la scelta dell'ipotiroidismo materno. Le donne in gravidanza hanno bisogno di grandi dosi a causa del rapido aumento dei livelli di TSH come conseguenza dell'elevazione fisiologica degli estrogeni, dell'aumento del trasporto della placenta e del metabolismo della T4 materna e dell'aumento del volume dell'ormone tiroideo. Durante la gravidanza, una variazione completa della dose di tiroxina è di circa 2-2,4 μg / kg / die. Nell'ipotiroidismo grave, per i primi giorni, può essere prescritta una dose di tiroxina, il doppio della dose finale giornaliera stimata, per normalizzare rapidamente il pool di tiroxina extrapiroideo prima che la dose di sostituzione finale diminuisca. Le donne che già su una tiroxina prima di gravidanza, di regola, hanno bisogno di aumentare la loro dose quotidiana, in media, il 30-50% più alto del dosaggio prima del concepimento. La dose di tiroxina dipende anche dall'eziologia dell'ipotiroidismo. Le donne dovrebbero essere monitorate ogni 4-6 settimane per i valori di T4 e TSH prima della consegna.

La carenza di iodio nella madre porta a una violazione della sintesi dell'ormone tiroideo nella madre e nel feto. Valori bassi di ormoni tiroidei stimolano un aumento della produzione di TGH nella ghiandola pituitaria e un TSH elevato stimola la crescita della ghiandola tiroidea, portando al gozzo materno e fetale. Pertanto, la causa dell'elevato TSH può non essere tanto un basso livello di T3 e T4, ma soprattutto può essere una carenza di iodio. Nelle aree con grave carenza di iodio, i noduli tiroidei possono essere presenti nel 30% delle donne in gravidanza. Una grave carenza di iodio nelle donne in gravidanza è associata ad un aumento della frequenza della perdita della gravidanza, della natimortalità e dell'aumento della mortalità perinatale e infantile.

I livelli normali di ormoni tiroidei sono necessari per la migrazione neuronale, la mielinizzazione e altri cambiamenti strutturali nel cervello fetale. Poiché gli ormoni tiroidei sono necessari durante la gravidanza, la carenza di iodio influenza sia la produzione di ormoni tiroidei materni che embrionali, e l'assunzione inadeguata di iodio può portare a conseguenze disastrose. In particolare, la carenza di iodio nella madre e nel feto durante la gravidanza influisce negativamente sulla funzione cognitiva della prole. I bambini le cui madri erano gravemente carenti di iodio durante la gravidanza possono manifestare cretinismo, caratterizzato da gravi disabilità intellettive, sordità e compromissione motoria. La carenza di iodio è la principale causa di deficienze intellettuali prevenibili in tutto il mondo.

In tali casi, l'uso di levotiroxina per aumentare i livelli di T3 e T4 e per ridurre il TSH non è consigliabile, è prima necessario riconciliare il livello di carenza di iodio. L'Iodomarina con TSH elevato durante la gravidanza è in questo caso il farmaco di scelta per il trattamento della carenza di iodio. Tutte le donne in gravidanza e in allattamento con questo problema devono assumere iodomarin, contenente 150-200 microgrammi di iodio al giorno.

L'ipertiroidismo è meno comune rispetto all'ipotiroidismo, con una frequenza approssimativa durante la gravidanza dello 0,2%. Il TSH basso in gravidanza e livelli elevati di T4 sono un segno di laboratorio dell'ipertiroidismo nelle donne. A volte c'è un TSH basso con normale T4 durante la gravidanza, che è tipico per l'ipertiroidismo subclinico. I sintomi clinici di ipertiroidismo comprendono tachicardia, nervosismo, tremore, sudorazione, intolleranza al calore, debolezza del muscolo prossimale, frequenti movimenti intestinali, diminuzione della tolleranza all'esercizio e ipertensione.

Le ragioni di tali cambiamenti sono la formazione di un processo autoimmune. Con questa patologia, gli anticorpi (AT) si formano per i recettori del TSH, che sono aumentati durante la gravidanza proprio nel caso dell'ipertiroidismo. Questi anticorpi stimolano la produzione di TSH in modo falso, che a sua volta stimola la produzione di ormoni tiroidei. Questi ormoni aumentano nel sangue e portano all'attivazione di tutte le funzioni della ghiandola tiroide e di altri organi e sistemi della donna incinta.

Il principale problema nelle donne con ipertiroidismo è il potenziale effetto sul feto. Gli anticorpi al recettore della tiroide dovrebbero essere misurati entro la fine del secondo trimestre nelle donne con malattia attiva.

trusted-source[31], [32], [33], [34], [35], [36]

Cambiamenti nella funzione della tiroide durante la gravidanza

La gravidanza è un periodo che nel migliore dei casi crea un grande stress fisiologico, sia per la madre che per il feto. Tuttavia, se la gravidanza è complicata da disturbi endocrini, come l'ipotiroidismo, il potenziale per esiti avversi nella madre e nel feto può essere enorme. L'ipotiroidismo è diffuso tra le donne incinte e il tasso di rilevamento, specialmente in un paese in via di sviluppo, non è in ritardo rispetto alla portata del problema. Poiché l'ipotiroidismo è facilmente trattabile, l'individuazione tempestiva e il trattamento del disturbo possono ridurre l'onere sulla frutta sfavorevole e sugli esiti materni, che sono molto comuni.

La disfunzione tiroidea durante la gravidanza è comune con una frequenza del 2% -4%. Disfunzioni della tiroide nella madre è associata ad un aumentato rischio di vari esiti materni e infantili avverse, tra cui aborto spontaneo, ritardo di crescita intrauterina, disturbi ipertensivi, parto pretermine e la riduzione quoziente intellettivo del bambino. Durante la gravidanza profondi cambiamenti nella fisiologia della ghiandola tiroidea verificano per garantire un sufficiente livello di ormone tiroideo, sia la madre e il feto. Questo è particolarmente importante durante il primo periodo della gravidanza a causa della tiroide fetale comincia a produrre quantità significative  di TSH  solo circa 20 settimane di gravidanza fino a quando il feto è fortemente dipendente dai livelli di ormone materni. Questa inibizione della sintesi dell'ormone tiroideo nel feto, e un aumento della concentrazione di ormoni proteici legame (globulina legante la tiroxina) e la degradazione T4 placentare yodotironinovoy deyodazoy 3 richiedono una crescente produzione di ormone tiroideo materno. Ciò richiede una ghiandola tiroidea sana nella madre e un'adeguata accessibilità allo iodio nella dieta. Di conseguenza, la concentrazione di tiroxina libera nel siero (FT4) viene aumentato, e le concentrazioni di TSH fino a circa l'ottava settimana durante la prima metà della gravidanza, che porta a vari intervalli di controllo per TSH e  T4  rispetto allo stato non gravide.

Dati questi cambiamenti legati alla gravidanza nella fisiologia della tiroide e le complicazioni associate alla disfunzione tiroidea, è importante determinare gli intervalli di controllo per la normale funzione tiroidea durante la gravidanza. Questo è fondamentale per identificare le donne che hanno bisogno di cure o di correzione della funzione tiroidea.

La disfunzione non diagnosticata della tiroide può essere un problema. Mentre molta attenzione è stata focalizzata sui risultati sfavorevoli del feto associati all'ipotiroidismo, l'attenzione è anche gradualmente indirizzata agli esiti materni sfavorevoli di questo disturbo. La diagnosi rapida e il trattamento dell'ipotiroidismo durante la gravidanza è molto importante. Anche l'ipotiroidismo subclinico deve essere identificato e trattato per prevenire esiti avversi, specialmente quelli materni. Poiché le donne con ipotiroidismo durante la gravidanza, in particolare una varietà autoimmune, possono avere un focolaio dopo il parto o possono continuare a richiedere la sostituzione di tiroxina dopo il parto, è obbligatorio un monitoraggio adeguato. E anche se la donna prima della gravidanza era assolutamente sana e non aveva mai avuto disturbi della tiroide, tali problemi possono comparire in lei anche nel contesto di una gravidanza normale.

La fisiologia della ghiandola tiroidea cambia marcatamente durante la gravidanza normale. Questi cambiamenti si verificano durante l'intera gravidanza, aiutano a preparare la tiroide materna per far fronte ai bisogni metabolici della gravidanza, sono reversibili dopo il parto.

Il cambiamento più evidente è l'aumento della globulina legante la tiroxina (TSH). Inizia all'inizio del primo trimestre, l'altopiano durante il periodo medio e persiste fino alla nascita. Ciò è dovuto alla stimolazione dei livelli sintesi TSG elevati di estrogeni nelle madri e, soprattutto, a causa della ridotta clearance epatica di estrogeni TBG indotta per sialilazione. Questa maggiore concentrazione di TSH porta ad un ampliamento del pool e porta ad un aumento dei livelli totali di  T3  e T4 a causa di un aumento della sintesi dell'ormone tiroideo nella madre. La sintesi degli ormoni tiroidei nella madre è anche aumentata a causa della clearance renale accelerata dello ioduro come risultato di un aumento della velocità di filtrazione del tessuto glomerulare.

Aumento del metabolismo di T4 nel secondo e terzo trimestre, a causa della crescita placentare deiodinase tipo II e III, che viene convertito T4 in T3 e T4 nella direzione opposta T3 e T2 rispettivamente agire come un ulteriore impulso sintesi T4. Ioduri livelli plasmatici sono ridotti a causa di un aumento del metabolismo di tiroxina e aumentando renale ioduro pallone. Tutti questi cambiamenti portano ad un aumento delle dimensioni della tiroide nel 15% delle donne in gravidanza, che ritorna a dopo il parto normale.

Il  siero HCG ha una propria attività tireotropica, che aumenta dopo fertilizzazione e picchi in 10-12 settimane. Di conseguenza, nel primo trimestre i livelli liberi di T3 e T4 aumentano leggermente e i livelli di TSH diminuiscono nel primo trimestre con un aggiustamento nel secondo e terzo trimestre, quando i livelli di hCG diminuiscono.

In che modo il TSH influisce sulla gravidanza? Dato che il suo livello è leggermente ridotto dal principio del feedback nel primo trimestre, anche il suo effetto è leggermente ridotto. Ma la sintesi di questo ormone persiste e colpisce non solo il corpo di una donna, ma la ghiandola tiroidea di un bambino che si sta attivamente sviluppando.

La ghiandola tiroidea fetale si sviluppa fino a 7 settimane di gravidanza. La ghiandola fetale è in grado di catturare iodio alla settimana 12 e può sintetizzare la tiroxina alla settimana 14 di gravidanza. Tuttavia, la significativa secrezione di ormoni non viene osservata fino alle 18-20 settimane di gravidanza. Dopo questo, TSH, T4 e TSH embrionali aumentano gradualmente fino alla popolazione adulta a 36 settimane di gestazione. La trasmissione del TSH attraverso la placenta è trascurabile, ma il trasporto di T3 e T4 può essere significativo.

Quindi, si può concludere che la tiroide materna funziona come un feto prima di un certo periodo di gravidanza. Pertanto, la madre stessa può avere un'insufficienza tiroidea diversa, specialmente se prima aveva avuto  ipotiroidismo  o  ipertiroidismo. Il controllo della funzione tiroidea durante la gravidanza è molto importante, perché anche un malfunzionamento clinicamente insignificante nella madre della tiroide può causare gravi disturbi cognitivi e disturbi dello sviluppo nel bambino.

trusted-source[37], [38], [39], [40], [41], [42]

Controllo della funzione tiroidea durante la gravidanza

L'ipotiroidismo materno scoperto può portare a parto prematuro, basso peso alla nascita e  difficoltà respiratoria nei neonati. Nel corso degli anni, sono state raccolte prove sufficienti sul ruolo della tiroxina nel normale sviluppo del cervello fetale. La presenza di recettori nucleari specifici e ormone tiroideo trovato nel cervello del feto a 8 settimane di gestazione, T4 libero trovato nel liquido celomatica e amniotico, e la dimostrazione del trasferimento di ormoni tiroidei materni attraverso la placenta, sottolineano il ruolo degli ormoni tiroidei nello sviluppo del cervello del feto. Le interazioni complesse tra iodotironina deiodasi D2 e D3 durante la gravidanza aiutano a regolare con precisione la quantità di T3 adeguata richiesta per il normale sviluppo cerebrale.

Pertanto, non sempre clinicamente una donna può manifestare ipotiroidismo, mentre c'è una mancanza di ormoni. Pertanto, nelle donne in gravidanza, vengono ampliate le indicazioni per lo screening del deficit della funzione tiroidea.

La prevalenza dell'ipotiroidismo durante la gravidanza è stimata allo 0,3-0,5% per l'ipotiroidismo aperto e al 2-3% per l'ipotiroidismo subclinico. La tiroidite autoimmune  è la causa più comune di ipotiroidismo durante la gravidanza. Tuttavia, in tutto il mondo, la mancanza di iodio è ancora una delle principali cause di ipotiroidismo, sia esplicito che subclinico.

L'ipotiroidismo durante la gravidanza è solitamente asintomatico, specialmente con la forma subclinica. Segni e sintomi che indicano l'ipotiroidismo comprendono un aumento di peso inadeguato, intolleranza al freddo, pelle secca e un ritardo nel rilassamento dei riflessi tendinei profondi. Altre funzioni, come stitichezza, stanchezza e sonnolenza, sono solitamente attribuite alla gravidanza.

trusted-source[43], [44], [45], [46]

Come aumentare il TTG in gravidanza?

Farmaci noti come farmaci antitiroidei - metamizolo sono utilizzati per questo scopo. Questi farmaci agiscono bloccando la capacità della ghiandola tiroide di produrre nuovi ormoni tiroidei. Ciò ridurrà il numero di ormoni periferici e, sulla base del feedback, aumenterà il livello di TSH alla normalità.

TTG in gravidanza gemelli ha alcune differenze rispetto alla gravidanza singola. L'aumento dell'attività della tiroide nel primo trimestre è più profondo con i gemelli rispetto alla gravidanza singola. Ciò è dovuto al fatto che in una doppia gravidanza il livello di gonadotropina corionica (hCG) aumenta significativamente, e questo deprime la produzione di TSH. Pertanto, quando il doppio del livello di TSH è inferiore e aumenta il rischio di ipotiroidismo con una tale gravidanza, che cosa dovrebbe essere considerato quando si effettua una tale gravidanza.

La malattia tiroidea è la seconda malattia endocrina più comune che colpisce le donne durante la gravidanza. La scoperta prematura della patologia tiroidea durante la gravidanza è associata ad un aumentato rischio di aborto, distacco della placenta, disturbi ipertensivi e restrizione della crescita del bambino. Pertanto, si raccomanda di esaminare le donne ad alto rischio, comprese quelle affette da patologie tiroidee, determinando il livello di TSH durante la gravidanza, anche in assenza di una clinica.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.