^

Salute

Radiografia della testa

, Editor medico
Ultima recensione: 25.02.2021
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Il metodo più accessibile e sufficientemente informativo per visualizzare le ossa del cranio è la radiografia della testa o la craniografia. Questo studio viene solitamente prescritto se si sospetta una patologia delle strutture ossee, tuttavia, anche da un'immagine radiografica generale, si può ipotizzare la presenza di un tumore al cervello, ematoma o un'area di ischemia, anche ipertensione intracranica, e quindi cercare in una direzione specifica.

La craniografia è stata utilizzata per scopi diagnostici per più di un decennio e non ha perso la sua rilevanza fino ad oggi.

Indicazioni per la procedura

I raggi X delle ossa del cranio sono sempre indicati nei pazienti con lesioni alla testa. [1]

La base per tale studio può essere un sospetto di patologie congenite e acquisite del cranio - una violazione visibile di simmetria, dimensioni e forma, lamentele dei pazienti di tremori degli arti, ridotta coordinazione dei movimenti, mal di testa frequenti e dolorosi, vertigini, nausea, visione e udito offuscati, dolore con movimenti delle strutture maxillo-facciali.

Preparazione

Non esiste una preparazione speciale per la radiografia della testa. Non è necessario seguire una dieta, eseguire procedure, assumere farmaci. Già nella sala radiologica, il paziente rimuove oggetti metallici dalla testa e dal collo, inclusi occhiali, orecchini e protesi rimovibili.

Chi contattare?

Tecnica radiografia della testa

La radiografia della testa viene eseguita a seconda dell'angolazione richiesta e dell'attrezzatura utilizzata in posizione seduta o sdraiata, a volte in piedi. Il paziente deve rimanere immobile per diversi minuti al momento della radiografia, come avvertito dal radiologo. Per garantire il comfort quando si tiene la testa nella posizione desiderata, è possibile utilizzare cuscinetti in schiuma, cuscinetti, cinghie di fissaggio. Giubbotti e grembiuli di piombo vengono utilizzati per proteggere le parti del corpo che non sono soggette a esame.

Una radiografia della testa del bambino viene eseguita solo per motivi di salute. Durante l'infanzia, i medici cercano di utilizzare tecniche di imaging alternative e più sicure, come l'ecografia o la risonanza magnetica. Tuttavia, la condizione delle strutture ossee può essere meglio valutata mediante radiografie. Pertanto, se il bambino colpisce la testa, è meglio escludere la possibilità di danni alle ossa del cranio.

Viene eseguita anche una radiografia della testa di un bambino di età inferiore a un anno per lesioni alla testa, comprese quelle ricevute durante il parto, nonché per sospette patologie congenite, poiché senza diagnostica, il tempo può essere perso per un trattamento efficace.

I bambini vengono accuratamente selezionati per le parti del corpo che non sono soggette a esame. La cosa più difficile quando si fa una radiografia a un bambino è tenerlo fermo. Al più piccolo viene solitamente eseguita una radiografia della testa sotto l'influenza della sedazione; i bambini più grandi vengono tentati di persuadere, calmare e fissare nella posizione desiderata. Per questo, ricorrono all'aiuto dei genitori. [2]

La gravidanza è una controindicazione per l'esame a raggi X. Tuttavia, ci sono circostanze (colpi, cadute, incidenti) in cui è necessaria una radiografia della testa durante la gravidanza. In questo caso, coprire il corpo e soprattutto l'addome con mantelle che non permettano il passaggio dei raggi X.

Controindicazioni alla procedura

Le controindicazioni assolute per l'esame di routine con metodi di radiazione sono:

  • la presenza di una malattia mentale, che rende impossibile per il paziente percepire adeguatamente i requisiti per la procedura - non comprende la necessità di sedersi o stare in piedi in un certo modo, rimanere immobile per un breve periodo, ecc.;
  • l'esame è vietato anche alle donne in gravidanza e ai bambini di età inferiore ai 15 anni, poiché le radiazioni possono avere un effetto teratogeno e influire negativamente sullo sviluppo delle ossa del bambino.

In casi di emergenza, quando per motivi di salute è necessaria una radiografia della testa, viene eseguita per tutte le categorie di pazienti, osservando attentamente le misure preventive, immobilizzando le persone che non possono essere immobili con i farmaci.

L'esame mediante radiazione a raggi X non viene eseguito per le persone con impianti metallici o elettronici nell'area diagnostica. [3]

Una raccomandazione temporanea è di posticipare la procedura pianificata fino a un periodo più favorevole per le persone con uno stato immunitario ridotto.

La radiografia della testa è dannosa?

La procedura diagnostica è praticamente innocua, la dose di radiazioni è bassa e il tempo di esposizione è molto breve. Anche pochi esami radiografici delle ossa del cranio all'anno non causeranno danni significativi. In media, la dose di radiazioni per i raggi X della testa è di 0,12 mSv. Per confronto, studi epidemiologici sull'uomo indicano che la dose minima di radiazioni pericolose per il cancro ricevuta durante l'infanzia inizia a 50 mSv. Lo stesso indicatore ha una media di oltre 100 mSv.

La dose di radiazioni ricevuta durante gli esami radiografici è di 1 mSv o da sei a sette raggi X all'anno. Pertanto, anche se in un anno dovessi passare attraverso, ad esempio, otto procedure di diagnostica delle radiazioni, nel prossimo potrebbe non essercene una. 

E se confrontiamo il pericolo di radiazioni dei raggi X della testa con il pericolo di perdere la vita o di essere disabili, allora è possibile superare la norma registrata nei libri di riferimento, poiché una diagnosi accurata aumenta la garanzia di un trattamento di successo.

Prestazione normale

Sulla base dei reclami del paziente, dell'anamnesi e delle manifestazioni cliniche, può essere prescritto un esame radiografico delle ossa del cranio in una o più proiezioni. A volte viene prescritto uno studio mirato di un'area specifica della testa.

In caso di lesioni, anomalie congenite, reclami del paziente su mal di testa, vertigini, mancanza di coordinazione, viene eseguita una radiografia panoramica del cranio. In questo caso, si riscontrano fratture e crepe nelle ossa, spostamento di frammenti ossei; anomalie dello sviluppo; curvatura del setto nasale e malattie dei seni paranasali.

Inoltre, sul roentgenogram, si può sospettare la presenza di osteomielite delle ossa del cranio dalla presenza di focolai di calcificazione (aree di colore bianco, impermeabili ai raggi), osteoporosi - da aree di rarefazione ossea. I focolai intracranici di calcificazione sono interpretati come segni di emorragia subdurale cronica; più o meno lo stesso, solo con una forma arrotondata più distinta, oligodendromi e meningiomi (calcificazione tumorale). [4]

Sulla radiografia, è anche possibile vedere i cambiamenti vascolari caratteristici dell'elevata pressione intracranica; disturbi specifici dei disturbi metabolici con eccessiva secrezione dell'ormone della crescita (acromegalia) e rammollimento delle ossa nella malattia di Paget. Non è sempre possibile trarre una conclusione definitiva sulla malattia dalla sola radiografia, ma può indicare la direzione della successiva ricerca diagnostica.

Molto spesso, alle persone viene prescritta una radiografia mirata della sella turcica per rilevare il prolattinoma, chiarire la presenza di osteoporosi e considerare meglio le caratteristiche del pattern vascolare se si sospetta un'ipertensione intracranica.

Uno studio popolare che utilizza una radiografia delle articolazioni temporo-mandibolari, che mostra l'artrite o l'artrosi dell'articolazione con lo stesso nome, una violazione delle sue funzioni. Tale immagine viene scattata in due posizioni: in una la bocca del paziente è aperta, nell'altra è chiusa.

Con la mastoidite purulenta, viene prescritta una radiografia dell'osso temporale, una radiografia mirata dell'osso zigomatico può determinare la causa del dolore durante la masticazione e altri movimenti delle mascelle.

Con lesioni traumatiche craniocerebrali, si riscontrano spesso fratture nell'area dell'orbita. Con questo studio, puoi anche rilevare la presenza di un corpo estraneo negli occhi. [5]

Avvistamento attraverso le ossa del naso, che spesso soffre di lesioni facciali, come la parte più prominente di esso. Una ricetta popolare è la radiografia mandibolare. Fondamentalmente, sono prescritti per sospette fratture, tuttavia, in questo modo, è possibile rilevare tumori e alcune malattie infiammatorie.

Complicazioni dopo la procedura

Quando i raggi X di qualsiasi area del corpo sono esposti a sorgenti di radiazioni ionizzanti a bassa intensità, si verifica immediatamente al momento della procedura. Le onde elettromagnetiche, che vengono utilizzate nelle apparecchiature a raggi X, non si accumulano nel corpo. Pertanto, non c'è nulla da "rimuovere" dal corpo dopo la procedura. Anche con ripetute radiografie della testa, non possono sorgere complicazioni immediate dopo la procedura. Pertanto, quando le persone si lamentano di sentirsi male dopo una radiografia della testa, ciò è dovuto ad altri fattori. In primo luogo, è improbabile che fossero ben prima dello studio, c'erano necessariamente dei reclami, poiché la diagnostica delle radiazioni non viene eseguita proprio così, per capriccio. In secondo luogo, anche la sospettosità, l'eccitazione, l'aspettativa di complicazioni fanno il loro lavoro.

Tuttavia, si consiglia di eseguire una radiografia della testa solo come indicato da un medico, inoltre, se questo non è un evento occasionale, è consigliabile monitorare la dose di radiazioni ricevute durante le procedure diagnostiche per tutta la vita. Perché la conseguenza principale dopo la procedura è l'eccesso della dose media annuale consentita di radiazioni, ma ciò richiede più di venti esami all'anno. Quindi non dovresti aver paura delle complicazioni.

Ma il rifiuto di diagnosticare può causare gravi conseguenze, associate a un rischio per la vita.

Le revisioni radiografiche della testa sono le più favorevoli. La procedura è a breve termine, non causa alcun fastidio preliminare e non provoca alcun disagio. Consigli per migliorare l'efficienza dell'esame e ridurre la dose di radiazioni - se possibile, scegli un ufficio dotato di una macchina a raggi X digitale.

Succede, ovviamente, che dopo i raggi X sia necessaria la tomografia computerizzata (se il paziente ha un'elevata densità ossea, l'esame strato per strato è più informativo) o la risonanza magnetica (quando la presenza di patologie vascolari o si presume che la materia cerebrale).

Per lo studio del danno alle strutture ossee, la radiografia rimane il metodo di scelta, per il basso costo e la presenza di sale radiografiche in quasi tutti i reparti del policlinico.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.