^

Salute

A
A
A

Avvelenamento dado

 
, Editor medico
Ultima recensione: 16.04.2020
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Le noci sono un prodotto sano e nutriente che contiene molte vitamine e minerali. È noto che anche solo una piccola parte di essi può saturare il corpo e dare un afflusso di energia, poiché la composizione contiene non solo grassi sani, ma anche una pianta sterol unica, proteine e fibre. Ma non dobbiamo dimenticare che può verificarsi anche avvelenamento dado, ad esempio in caso di eccesso di cibo, conservazione impropria o per altri motivi. Perché e come puoi avvelenare con le noci e cosa fare per evitarlo?

Epidemiologia

Non ci sono statistiche chiare sulla frequenza e il numero di avvelenamenti da noci nel mondo. È noto solo che tali intossicazioni sono relativamente rare: non più del 5% di tutte le intossicazioni alimentari. Ma la causa più comune del disturbo è l'eccesso di cibo. Tuttavia, le persone non vanno sempre dal medico con questo problema, preferendo "sdraiarsi" a casa. 

Gli esperti avvertono: l'automedicazione è pericolosa, soprattutto con gravi forme di avvelenamento. Pertanto, è meglio consultare i medici, anche se al fine di prevenire complicazioni.

Le cause avvelenamento dado

Le cause dell'avvelenamento dado sono diverse. Secondo le statistiche, molto spesso il problema è associato a tali fattori:

  • mangiare troppo, mangiando una grande quantità di noci alla volta;
  • mangiando delle noci crude che possono essere mangiate solo dal calore;
  • l'uso di noci rovinate che sono state conservate in modo errato o per troppo tempo;
  • l'uso di noci trattate con sostanze chimiche per una migliore conservazione o presentazione.

Spesso il motivo è la banale inosservanza delle norme igieniche (mani non lavate) o una combinazione errata di prodotti (ad esempio, le noci non possono essere combinate con il latte).

La maggior parte delle noci deve essere fritta prima di mangiare e non solo per migliorarne il gusto. Un prodotto crudo può diventare una fonte di pericolose malattie infettive a causa del contenuto di microrganismi patogeni in esso - molto spesso tale avvelenamento da "dado" è causato da Escherichia coli e Salmonella. La contaminazione microbica del prodotto grezzo si verifica durante la raccolta e tutte le condizioni necessarie per l'ulteriore sviluppo dell'infezione possono essere create se conservate in modo improprio, ad esempio in una stanza troppo umida, in cantine umide, non ventilate, ecc.

Alcune noci crude sono pericolose in se stesse. Ad esempio, sull'anacardio senza trattamento termico, c'è un cordolo componente tossico. Al contatto con il tessuto mucoso, il cordolo provoca una reazione simile a un'ustione. [1] E i chicchi grezzi di mandorla amara contengono glicoside di amigdalina, che insieme ad un'altra sostanza ricca di noci, l'emulsina diventa fonte di acido cianidrico, un potente agente tossico. [2]

Fattori di rischio

Naturalmente, a ognuno di noi può succedere un avvelenamento dado. Tuttavia, ci sono alcune categorie di pazienti inclini a intossicazioni e complicanze più di altre:

  • Donne in gravidanza.

Durante la gravidanza, il corpo femminile ricostruisce completamente i processi metabolici e il sistema circolatorio. Inoltre, a volte è molto difficile per le donne far fronte alle dipendenze alimentari - ad esempio, se vuoi le noci, una manciata non è sufficiente. Di conseguenza, c'è eccesso di cibo e, di conseguenza, avvelenamento da noci.

  • Persone anziane.

Nella vecchiaia, il sistema digestivo e immunitario umano funziona molto peggio e più lentamente rispetto alla giovinezza. Pertanto, è più difficile per un vecchio affrontare l'intossicazione rispetto a un giovane corpo.

  • Bambini.

Nei bambini di età inferiore a 3 anni, le noci sono generalmente controindicate. Possono essere somministrati a poco a poco (letteralmente 1-2 pezzi), a partire dai 4-5 anni. Questo prodotto è difficile da digerire con il sistema digestivo dei bambini e può causare reazioni patologiche imprevedibili, in particolare allergie o intossicazione.

  • Pazienti affetti da malattie croniche del fegato, dei reni, dell'apparato digerente e del sistema endocrino.

Patogenesi

Le noci sono un prodotto gustoso, nutriente, ma allo stesso tempo difficile per la digestione, quindi possono interrompere il processo di digestione del cibo, la produzione di enzimi o causare un processo allergico, che spesso assume la forma di avvelenamento. [3] Inoltre, si distinguono altre cause patogenetiche di intossicazione:

  • la muffa e la flora fungina della micotossina possono trovarsi nel guscio e vicino al guscio (è molto difficile notarlo in una fase iniziale di sviluppo);
  • le noci venivano raccolte in aree ecologicamente sfavorevoli, vicino a campi coltivati o autostrade;
  • le noci venivano tostate in modo improprio, conservate in condizioni inaccettabili o ulteriormente lavorate con prodotti chimici.

Anche se sono presenti tutti i fattori patogenetici, alcune persone hanno avvelenamento dado, mentre altri no. Dipende sia dallo stato generale della salute di una persona sia dalla qualità della sua immunità, dalle caratteristiche individuali del corpo e dalle preferenze dietetiche.

Sintomi avvelenamento dado

Nella maggior parte dei pazienti, l'avvelenamento dado è dovuto a un eccesso di cibo. Il quadro clinico ha molto in comune con intossicazione alimentare convenzionale o chetoacidosi non diabetica.

Appaiono i primi segni, indipendentemente dalle specie di noci: [4]

  • indolore dolore allo stomaco e all'intestino;
  • violazione di digestione, diarrea e costipazione;
  • nausea con attacchi di vomito;
  • irritazione della mucosa orale;
  • debolezza generale, letargia, perdita di forza;
  • vertigini, confusione.

In caso di avvelenamento da noce moscata, si osservano segni caratteristici simili all'intossicazione alcolica o marijuana. I pazienti lamentano una sensazione di dolore e compressione nella zona temporo-occipitale, difficoltà di pensiero e apatia. In caso di avvelenamento grave, la vittima deve essere ricoverata in ospedale. [5]

Con l'eccesso di noci, ci sono segni di malfunzionamento da parte del pancreas:

  • dolore sotto le costole a destra;
  • disagio allo stomaco;
  • gonfiore, eruttazione, nausea;
  • vomito con bile, sapore amaro nella cavità orale.

Quando si avvelena con un prodotto di scarsa qualità e ammuffito, i pazienti notano la comparsa di frequenti feci molli, dolore addominale, perdita di appetito, sete, tremore e debolezza delle braccia e delle gambe. I sintomi dolorosi aumentano entro poche ore dopo un pasto.

Forme

[8]. [6]
  • L'avvelenamento da noci del Brasile nella maggior parte dei casi è dovuto al fatto che questo prodotto esotico è un forte provocatore di reazioni allergiche. Inoltre, contiene una sostanza cancerogena tossica: l'aflatossina, che è presente nella buccia della noce, ma, se conservata in modo improprio, penetra nel nucleo. Quando ingerita, l'aflatossina influisce negativamente sulla struttura del fegato e dei reni. Se ti regala troppo spesso con una noce del Brasile, aumenta anche il rischio di malattie del sistema nervoso e respiratorio. [7]
  • L'avvelenamento da nocciole non si verifica spesso. Tuttavia, se mangi più di 60 g, è facile sovraccaricare il tratto digestivo: la digestione viene interrotta, possono verificarsi varie reazioni ipersensibili sotto forma di eruzione cutanea sul corpo, prurito e arrossamento della pelle. Alcune persone hanno forti mal di testa come gli attacchi di emicrania. Spesso c'è un aumento della secrezione biliare, che influenza immediatamente il lavoro dell'intestino.
  • L'avvelenamento da nocciole è causato dall'uso di una grande quantità di prodotto crudo, che complica notevolmente il tratto digestivo, inibisce la motilità intestinale, porta al ristagno della bile, provoca dolore al pancreas. Anche le noci tostate in eccesso di cibo possono causare lo sviluppo di artrite, artrosi, gotta. Il consumo eccessivo di noci durante l'infanzia è particolarmente pericoloso.
  • Complicazioni e conseguenze

    La stragrande maggioranza dei casi di avvelenamento dado finisce positivamente per il paziente. Ad esempio, l'eccesso di frutta a guscio avviene spesso da solo, soggetto a una dieta restrittiva.

    Le complicazioni da avvelenamento da noce moscata sono pericolose, poiché contengono la componente psicotropica miristicina, che altera la trasmissione degli impulsi nervosi e ha un effetto allucinogeno. L'intossicazione da muscolo può provocare crampi e convulsioni, disidratazione e morte. Si verifica un attacco epilettico dopo aver mangiato 5,6 g di noci. [9]. [10]

    Gli anacardi grezzi, a causa del suo contenuto di allergotossina e urushiolo (presente anche nel veleno di edera), provocano ustioni a contatto con esso.

    Altri effetti avversi possono includere:

    • infiammazione dei polmoni;
    • pielonefrite, insufficienza renale;
    • epatite, insufficienza epatica;
    • paralisi dei muscoli respiratori;
    • insufficienza cardiaca acuta.

    Alcune complicazioni sono fatali.

    Diagnostica avvelenamento dado

    Prima di fare la diagnosi corretta, il medico dovrà raccogliere dati storici dettagliati. Pertanto, esegue le seguenti azioni:

    • intervista la vittima;
    • misura la temperatura (se necessario e la pressione sanguigna), palpa e valuta il polso;
    • esamina il corpo per una reazione allergica, indaga l'addome, esamina le mucose della cavità orale.

    Successivamente, vengono prescritti i test che devono essere superati in laboratorio:

    • esame del sangue generale;
    • analisi fecale (coprogramma).

    Altri test di laboratorio possono essere prescritti a discrezione del medico:

    • analisi delle urine;
    • studio del vomito, ecc.

    La diagnostica strumentale viene utilizzata raramente, a seconda delle indicazioni:

    • fibroesofagoscopia, gastroduodenoscopia;
    • colonscopia;
    • sigmoidoscopia;
    • Esame radiografico.

    Se diverse persone sono state avvelenate contemporaneamente, i rappresentanti del servizio sanitario-epidemiologico esaminano inoltre i prodotti che hanno causato intossicazione.

    Diagnosi differenziale

    La diagnosi differenziale viene eseguita con altri tipi di intossicazioni, con appendicite acuta, pancreatite, malattie del sistema epatobiliare.

    Chi contattare?

    Trattamento avvelenamento dado

    Se si sospetta avvelenamento dado, lo stomaco deve essere lavato il prima possibile  . Per fare ciò, utilizzare una soluzione di soda debole o permanganato di potassio molto debole. Dopo il lavaggio, bevono qualsiasi farmaco assorbente e consumano molto liquido.

    Le medicine sono prescritte dal medico se necessario.

    Una parte obbligatoria del trattamento dell'avvelenamento da noci è considerata una dieta. Il primo o due giorni, è consigliabile escludere completamente l'assunzione di cibo. Almeno, dovresti assolutamente abbandonare piatti grassi, piccanti, pesanti, latticini, bevande alcoliche.

    Inoltre, il cibo dovrebbe essere organizzato in piccole porzioni: mangiare piatti bolliti o cotti in una doppia caldaia. È necessario bere molto, ripristinando gradualmente le funzioni corporee compromesse.

    Per accelerare il recupero, è necessario attenersi a tali consigli:

    • nel periodo acuto di avvelenamento dado, il paziente deve osservare il riposo a letto, bere molto (sia le infusioni di acqua e tè verde, rosa canina o camomilla sono perfette);
    • il secondo giorno, quando i sintomi dell'avvelenamento si sono attenuati, puoi gradualmente mangiare cibo bollito squallido, ma in quantità molto piccole;
    • nei prossimi giorni la dieta viene gradualmente ampliata, ma continuano a bere molta acqua, evitando l'uso di cibi grassi e piccanti.

    Farmaci che il medico può prescrivere

    Per accelerare l'eliminazione di sostanze tossiche dal sistema digestivo, vengono utilizzati i sorbenti, ad esempio Enterosgel, Polysorb, carbone attivo. Tali farmaci minimizzano il flusso di tossine dal sistema digestivo nel flusso sanguigno, promuovono l'escrezione di alcaloidi, sali di metalli pesanti, ecc. Dal corpo. [11]

    Enterosgel viene assunto nella quantità di 1 cucchiaio. L. Con acqua, tre volte al giorno. Il carbone attivo è prescritto al ritmo di 1 etichetta. Per 10 kg di peso della vittima. Le compresse di "carbone bianco" prendono 2-3 pezzi. Tre volte al giorno, fino alla normalizzazione della salute. Gli effetti collaterali di questo trattamento possono essere sete, costipazione.

    Dopo aver pulito il tratto digestivo, è importante prendere misure per ricostituire il fluido perso dal corpo. [12] Molto spesso, gli esperti consigliano di bere acqua bollita ordinaria, tè debole, infuso di camomilla o rosa canina. Puoi anche utilizzare prodotti speciali per farmacia:

    • Regidron: prepara una soluzione basata su una bustina del farmaco e un litro di acqua, bevila durante il giorno. La durata del trattamento è di 3-4 giorni.
    • Oralit: una bustina del farmaco viene diluita in 200 ml di acqua, presa dopo ogni caso di feci molli.
    • Ionika - presa per analogia con Oralit. È estremamente raro durante la somministrazione di reidranti orali che si verifichi una reazione allergica, non vengono rilevati altri effetti collaterali.

    Se è necessario il ripristino della flora intestinale e la funzionalità del pancreas, uno di questi farmaci è inoltre prescritto:

    • Hilak forte - gocce orali che vengono prese con il cibo circa 40-60 gocce alla volta, tre volte al giorno. Possibili effetti collaterali: allergia, sensazione di disagio nell'addome.
    • Linex è un farmaco combinato, viene prescritto 2 capsule tre volte al giorno con il cibo. Gli effetti collaterali sotto forma di allergie si trovano solo in casi isolati.
    • Festal è un enzima che migliora la digestione. Prenda una compressa con acqua, dopo il pasto principale. È possibile l'uso a lungo termine del farmaco. Gli eventi avversi sono rari e di solito sono associati alla malattia di base.
    • Mezim è un preparato multienzimatico prescritto per 1-2 compresse prima di ogni pasto. Il trattamento può essere lungo, gli effetti collaterali sono rari.

    L'assunzione di antidolorifici, farmaci antinfiammatori e antibiotici è possibile solo con la nomina di un medico. Quindi, in alcuni casi, possono essere indicati farmaci sulfonamidici (ftalazolo, biseptolo), antibiotici (levomicetina), farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, paracetamolo).

    Prevenzione

    Per evitare l'avvelenamento dado, è necessario seguire alcune semplici regole:

    • Prima di ogni pasto, lavati sempre le mani, mangia da piatti puliti;
    • non mangiare mai troppo le noci, basta mangiare una piccola manciata, cioè non più di 50 g al giorno;
    • evitare le noci grezze, soprattutto se non si è sicuri della loro qualità e condizioni di conservazione;
    • non combinare mai noci con prodotti lattiero-caseari, cibi grassi e ipercalorici;
    • l'avvelenamento con le noci non può essere evitato se campioni viziati, odori sgradevoli e ammuffiti vanno nel cibo.
    • Assicurati di consultare un medico se:
    • c'erano dolori e dolori all'addome, vertigini, dolore alla testa, eruzione cutanea, febbre;
    • la pesantezza nell'addome non scompare il giorno successivo;
    • più di un giorno c'è vomito, diarrea;
    • segni di avvelenamento sono presenti nel bambino o nel vecchio.

    Previsione

    Fortunatamente, nella maggior parte dei pazienti, l'avvelenamento da dado viene completato senza conseguenze negative per il corpo. In particolare, i segni di un eccesso di cibo nutriente passano senza lasciare traccia già il terzo o il quarto giorno. Ma con il consumo prolungato di noccioli di mandorle crudi, possono svilupparsi malattie del fegato e del pancreas. Nei casi più gravi, si riscontra che il paziente ha epatite, pielonefrite e avvelenamento da moscato può persino causare paralisi dei muscoli respiratori o insufficienza cardiaca acuta.

    You are reporting a typo in the following text:
    Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.