^

Salute

You are here

Dolore vaginale

, Editor medico
Ultima recensione: 01.06.2018
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Il dolore vaginale è una denuncia che i medici spesso sentono, in particolare i medici delle ambulanze. La diagnosi di questi dolori è piuttosto complicata, perché può essere sia dolore diretto o irradiante, che dà al torace da altri organi.

Dolore vaginale

Perché il dolore al petto è difficile da diagnosticare?

  • Se i dolori al petto sono localizzati nella parte superiore del torace o dell'addome, allora questa può essere una malattia cardiovascolare
  • Se il dolore dietro lo sterno è collegato con gli organi interni, può dare sia al torace che alla cavità addominale
  • Una persona può descrivere il dolore a modo suo, cioè percepirlo individualmente, e con questi segni è molto difficile riconoscere la vera causa del dolore
  • Una grande importanza nel determinare la causa del dolore retrosternale ha un'anamnesi - e per la sua condotta approfondita, è necessaria la massima interazione tra il medico e il paziente, così come l'alta qualifica del medico
  • I dati fisici del paziente sono molto importanti per determinare le cause del dolore al petto, ma questo richiederà anche test aggiuntivi

Cosa causa dolore al petto?

Con il dolore toracico di origine acuta, il medico può assumere le seguenti cause che minacciano la vita umana. Tra le malattie più comuni che causano dolore al petto, ci può essere il seguente:

  1. infarto miocardico acuto
  2. angina instabile
  3. embolia polmonare
  4. rottura dell'esofago
  5. dissezione aortica
  6. pneumotorace spontaneo

Se tutte queste malattie sono escluse (e tutti minacciano la vita), allora una persona ha bisogno di ulteriori test diagnostici. Sono condotti in clinica, e con dolore acuto - osservazione in ospedale.

Che tipo di dolore retrosternale?

Il dolore può essere forte, acuto, penetrante - tale dolore può essere di origine muscolo-scheletrica. Nel 74% dei pazienti, i medici possono diagnosticare la pleurite. Di tutti i pazienti, il 14% dei dolori al petto può essere non pleurico.

I sintomi del dolore in diverse malattie sono difficili da diagnosticare anche perché potrebbero non essere completamente caratteristici di una particolare malattia. Ad esempio, il dolore retrosternale nei pazienti con infarto può essere percepito come bruciore, anche se a volte si manifesta sotto forma di pressione. Al contrario, con una malattia allo stomaco, il dolore può essere bruciato, ma è percepito come un dolore a causa di un attacco di cuore.

Dove può dare il dolore al petto?

Il dolore con l'angina pectoris è quasi sempre integrato con una componente retro-intestinale, come con altre cause di dolore causate da malattie degli organi interni. Tali dolori possono essere consegnati in luoghi completamente diversi, non da quelli da cui proviene la fonte del dolore. L'angina di solito dà dolore alla spalla, al collo, all'interno delle mani (o solo al braccio sinistro).

I pazienti che si lamentano della dissezione aortica, danno alla parte superiore dell'addome e alla schiena. Dipende da quanto è distante l'aorta.

Quando un paziente ha una malattia da reflusso gastroesofageo, in altre parole, il reflusso esofageo, il dolore raramente si manifesta in un'altra area, ma continuano comunque a verificarsi tali casi. Nel 20% del dolore può restituire, a volte nelle braccia e nelle spalle (quando il dolore è particolarmente pronunciato e la malattia è in uno stadio acuto).

Quando inizia il dolore toracico e quanto dura?

I dolori al petto, che sono dovuti all'angina pectoris (angina pectoris), durano molto meno del dolore in caso di infarto. La loro durata è da 5 a 15 minuti, e con l'infarto del dolore questa volta non è limitato. Il dolore con l'angina va via dopo l'assunzione di nitroglicerina ed è molto importante stare fermi, non muoverti e non agire.

Se l'angina è instabile, il dolore al petto potrebbe non passare per 15 minuti. Il dolore dietro lo sterno può continuare anche a riposo e dopo che la nitroglicerina non passa.

E con la variante angina pectoris il dolore può verificarsi anche di notte, per non parlare dello stato di riposo. La nitroglicerina può aiutare questo dolore a placarsi. Coloro che hanno angina variante possono anche impegnarsi in una moderata attività fisica.

Il dolore con un attacco cardiaco aumenta e non passa dopo mezz'ora. Il dolore vaginale con ischemia del cuore può aumentare gradualmente, quindi raggiungere un picco, e quindi la persona non si alza e provoca una "ambulanza". Il dolore al petto dovuto alla dissezione aortica o alla tromboflebite polmonare può essere prima intenso e poi gradualmente attenuarsi.

Il dolore con le malattie di origine alimentare può manifestarsi come bruciore, o fa male alla gola durante la deglutizione o gli spasmi. Bruciore di stomaco più spesso si manifesta in un quarto d'ora dopo aver mangiato, soprattutto se era un piatto abbondante e grasso inoltre. Il bruciore di stomaco può diventare attivo in certe posizioni. Ad esempio, quando una persona si china o si sdraia sul lato sinistro o sul retro.

Il dolore al petto nell'esofago si chiama solitudine, se questo dolore si verifica durante il passaggio di una massa di cibo attraverso l'esofago. La natura di questo dolore può essere bruciata, perché il cibo irrita la mucosa dell'esofago. Il dolore può essere di breve durata, ma piuttosto acuto, specialmente se il cibo passa attraverso il punto più stretto dell'esofago.

Se gli spasmi dell'esofago, il dolore può essere smussato e localizzato nel centro del torace. La durata di questo dolore può variare da un paio di secondi strazianti a 10 minuti.

A causa di sintomi simili, il dolore nell'esofago e il dolore al cuore sono molto difficili da distinguere. Inoltre, le malattie possono essere combinate. Le statistiche sostengono che quasi un terzo dei pazienti con infarto del miocardio o angina instabile può lamentare dolore dovuto al bruciore di stomaco. Un tale dolore retrosternale può tagliare una persona per diverse ore, sebbene la durata minima sia di pochi secondi. Inoltre, il dolore retrosternale si manifesta quando la palpazione di diverse parti del torace.

Cosa impedisce una diagnosi accurata del dolore al petto?

Sono stati sviluppati a lungo schemi speciali per determinare le cause del dolore retrosternale. Ma ci sono altre circostanze che possono interferire con una diagnosi accurata.

La diagnosi, che riguarda l'esame di pazienti con infarto miocardico acuto, è complicata perché i medici non tengono conto di altre cause di dolore al petto, eccetto per l'infarto del miocardio. Ma la causa può essere il dolore nel tratto gastrointestinale, che rimangono non riconosciuti.

La probabilità di diagnosticare una particolare malattia è molto difficile da applicare a un paziente con queste o altre caratteristiche.

Non tutte le diagnosi possono rivelare tutti i sintomi delle malattie, perché ogni paziente è diverso

Diagnosi di dolore al petto

Nel pronto soccorso, un approccio tipico al dolore toracico consiste nel diagnosticare le cause più pericolose: infarto, embolia polmonare, dissezione aortica, rottura dell'esofago, pneumotorace e tamponamento cardiaco. Spesso la vera causa del dolore retrosternale non è così facile da rilevare.

Se una persona ha una sindrome coronarica presumibilmente acuta ("angina instabile"), molti medici prendono un'anamnesi, quindi un elettrocardiogramma, quindi diagnosticano gli enzimi cardiaci. In alcuni casi solo la diagnostica complessa può determinare la causa.

Come con tutte le malattie, in cui il sintomo principale è il dolore toracico, un'anamnesi approfondita e un esame fisico aiuteranno. La diagnostica rapida può salvare la vita di una persona e può spesso essere eseguita senza l'aiuto di una radiografia o di un esame del sangue (ad esempio, con dissezione aortica). Ma in generale, sono necessarie ulteriori ricerche per stabilire una diagnosi.

Il medico presta attenzione agli ultimi cambiamenti dello stato di salute, della storia familiare (con aterosclerosi precoce, aumento del colesterolo), del fumo, del diabete e di altri fattori di rischio nel determinare le cause del dolore retrosternale.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6], [7], [8], [9], [10], [11], [12], [13], [14], [15]

Quando si determina il dolore al petto, vengono utilizzati i seguenti metodi diagnostici:

  • Esame a raggi X del torace e / o della cavità addominale
  • La TAC può essere molto buona, ma non sempre disponibile (ad esempio nella clinica distrettuale).
  • Elettrocardiogramma (ECG)
  • Angiografia TC polmonare (con sospetta embolia dell'arteria polmonare)
  • Esami del sangue:
  • Esame del sangue clinico
  • Analisi per elettroliti e funzionalità renale (creatinina)
  • Enzimi epatici
  • Lipasi sierica, per eliminare la pancreatite acuta

Il dolore ricorrente può essere un sintomo di malattie gravi che richiedono un attento esame e trattamento, quindi non si può ignorare questo sintomo.

È importante sapere!

Le principali cause di dolore dietro lo sterno: malattie dell'apparato muscolo-scheletrico: condrite delle costole, frattura della costola; malattie cardiovascolari: ischemia del cuore causata da aterosclerosi dei vasi cardiaci; angina instabile / stabile; ischemia cardiaca causata da vasospasmo coronarico (angina pectoris); sindrome da prolasso della valvola mitrale; aritmia cardiaca; pericardite. Leggi di più...

!
Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.
You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.