^

Salute

Albicocche per diabete di tipo 1 e tipo 2

, Editor medico
Ultima recensione: 16.04.2020
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Il diabete mellito si sviluppa con una ridotta produzione dell'ormone insulina e procede cronicamente. La dieta in questi casi è parte integrante del trattamento. E i frutti? Da un lato, è una gustosa fonte di vitamine, dall'altro è un fornitore di un componente dolce indesiderabile per i diabetici. Ho bisogno di frutta, in particolare albicocche per il diabete?

I frutti di albicocca sono ricchi di minerali, acidi organici, composti fenolici e carboidrati. I frutti possono essere consumati freschi o essiccati, ma la maggior parte delle albicocche prodotte nel mondo sono consumate fresche. [1]

L'albicocca è una ricca fonte di zuccheri, fibre, minerali, sostanze fitochimiche bioattive e vitamine come A, C, tiamina, riboflavina, niacina e acido pantotenico. Tra i fitochimici, le sostanze fenoliche, carotenoidi e antiossidanti svolgono un ruolo importante nel loro valore biologico. [2]

Posso mangiare albicocche per il diabete di tipo 1 e di tipo 2?

Nel 2013, a 382 milioni di persone è stato diagnosticato il diabete; Si prevede che entro il 2035 questa cifra salirà a 592 milioni. [3]

La tendenza al diabete di tipo 1 è ereditaria, sebbene non possa verificarsi immediatamente. Non è guarito, ma, in linea di principio, vivono con lui una vita a tutti gli effetti. In due condizioni: iniezioni regolari di insulina e dieta. [4]

Il diabete di tipo 2 provoca varie cause. Eccesso di peso, uno stile di vita sedentario, stress, patologia del pancreas, cattiva alimentazione: uno qualsiasi di questi fattori o la loro combinazione può essere un impulso allo sviluppo del processo. La malattia è curabile, ma non è un compito facile. [5]

  • Entrambi i tipi di malattia hanno abbastanza limiti nutrizionali. Si riferiscono principalmente a prodotti contenenti carboidrati, compresi i frutti.

Posso mangiare albicocche per il diabete di tipo 1 e di tipo 2? Infatti, oltre ai componenti zuccherini, i frutti sono saturi di composti vitali. Soprattutto le vitamine, nel vero nome del quale c'è la parola "vita", cioè vita.

  • Kiwi, mandarini, pomelo, prugne, angurie, pere, lamponi, albicocche - con diabete di tipo 1 non ci sono quasi frutti e bacche proibiti.

Non sono la gamma e le varietà a essere regolate, ma la quantità e il tempo di utilizzo. L'uva può essere un'eccezione, in quantità limitata usano semi di melograno e succose arachidi a torre - angurie, meloni. E le banane e gli ananas dovranno essere abbandonati. Quasi tutti i frutti secchi sono anche pericolosi, perché la concentrazione di zucchero in essi è troppo alta.

Tuttavia, gli esperti esperti ritengono che non un singolo frutto danneggerà se non abusato e che i frutti delle piante, compresi quelli dolci, dovrebbero essere inclusi nella dieta di un diabetico. Contengono molte sostanze benefiche per il corpo, offrono piacere del gusto, che non può essere sostituito. La frase "se non puoi, ma vuoi davvero, allora puoi" riguarda probabilmente questi casi e ogni persona nella sua scelta dovrebbe essere guidata dal buon senso e dall'intuizione.

Albicocche per diabete gestazionale

Il tipo gestazionale di diabete viene quindi pronunciato se l'indice di zucchero nel sangue venoso a digiuno cade nel "corridoio" tra 5,1 e 7,0 mmol / L. Questa non è più la norma, ma anche una patologia. Tale incertezza associata a una violazione del metabolismo dei carboidrati si trova per la prima volta nelle donne in gravidanza, spesso nella seconda metà del termine. [6]

  • La diagnosi nominata è una conseguenza di cambiamenti fisiologici naturali; si presenta in presenza di fattori di rischio, ma significa che prima della gravidanza, i livelli di zucchero erano normali.

La glicemia può essere ridotta cambiando diete ed esercizio fisico. Tuttavia, se queste attività non sono sufficienti per ridurre la glicemia, è necessario assumere anche farmaci. Può essere compresse o iniezioni di insulina. [7] Le albicocche con diabete gestazionale sono incluse nella dieta di una donna incinta. Sono ammessi altri frutti: prugne, pesche, pompelmi, mele. Promuovono la digestione, si arricchiscono di vitamine e migliorano l'appetito. La preferenza è ai frutti della gamma di colori verde-giallo.

  • Certo, che tutte le questioni legate all'alimentazione, una donna deve decidere insieme al medico. La responsabilità della futura mamma è che il feto riceva una corretta alimentazione e lei stessa è sana e allegra.

Mangiando albicocche per il diabete, dovresti mangiare meno altri frutti dolci, specialmente a colazione, quando la sensibilità all'insulina è massima.

  • C'è un'opinione alternativa. Ad esempio, si raccomanda di eliminare completamente tutti i frutti, compresa la frutta secca, come fonte di zucchero indesiderato. Questo vale non solo per il glucosio, ma anche per il fruttosio.

Si suggerisce che se il livello di zucchero è elevato dopo aver mangiato frutta, il corpo non li tollera. E come se qualsiasi persona con diabete potesse fare a meno di loro, raccogliendo vitamine e altre sostanze utili da frutta a guscio e verdure consentite.

Benefici

I benefici dell'albicocca nel diabete

La composizione di delicati frutti aromatici ha molti componenti che danno piacere e beneficio alle persone sane. La questione dei benefici dell'albicocca nel diabete per una persona malata deve essere decisa sulla base delle raccomandazioni del medico curante e delle proprie preferenze di gusto.

Ecco solo alcune delle proprietà dei frutti:

  • contiene antiossidanti, molto potassio, provitamina A, ferro, fosforo, magnesio, fibre e compensa la loro carenza;
  • aumenta l'emoglobina;
  • contrasta l'obesità;
  • impedisce al gozzo;
  • rimuove le tossine;
  • migliora l'attività cerebrale;
  • normalizza l'acidità dello stomaco.

Quando si discute del problema, ci sono consigli per comprare albicocche con diabete che non sono mature, sostenendo che c'è molto meno zucchero in loro e ci sono abbastanza ingredienti utili. Chi seguirà questo consiglio dovrebbe tener conto del fatto che l'effetto lassativo in tali albicocche è ancora più forte che in quelli maturi.

  • I frutti dell'albero di albicocca sono molto utili per le donne che stanno aspettando e allattando un bambino. Previene la costipazione, influenzano positivamente il feto, l'allattamento e la qualità del latte.

I frutti di albicocca hanno diverse varietà e contengono diversi livelli di polifenoli, come riassunto da Macheix et al. L'acido clorogenico (acido 5-caffeoilchinico) è il composto fenolico dominante nelle albicocche. Altri composti fenolici definiti nelle albicocche sono acido neoclorogenico, acido caffeico, acido n-cumarico, acido ferulico e loro esteri. (+) - Catechina e (-) - epicatechina sono anche definiti nei frutti di albicocca e nei loro prodotti. I flavonoli nelle albicocche si trovano principalmente sotto forma di glucosidi e rutinosidi di quercetina e kempferol, tuttavia predomina la quercetina 3-rutinoside (rutina). [8] I frutti di albicocca contengono diversi livelli di sostanze fitochimiche, come vitamine, carotenoidi e polifenoli, che sono fattori decisivi nel gusto, nel colore e nel valore nutrizionale dei frutti.

Le albicocche contengono sostanze nutritive come β-carotene, retinolo, vitamina E e licopene. [9]. [10]

Sfortunatamente, le albicocche con diabete possono fare molto male - prima di tutto, a causa dell'abbondanza di zucchero. Sono inoltre incompatibili con la carne e alcuni altri prodotti; a causa della loro incompatibilità, possono verificarsi problemi di stomaco e un forte aumento della glicemia.

  • Tuttavia, non importa quante parole elogiative indirizzate ai frutti di miele, non si dovrebbero considerarli una panacea e cercare di mangiarne solo. Una porzione normale per una persona sana è limitata: da 100 a 300 g al giorno.

Parlando di albicocche, intendiamo innanzitutto frutta fresca. Frutti e semi secchi, in scatola e congelati hanno i loro benefici. A proposito, anche il ripieno per torte fatte in casa è fatto di quest'ultimo. Per non parlare di marmellate, pastille, composte, tè, gnocchi, torte e torte, le ricette di cui ogni casalinga ha.

Mani abili usano tutto, comprese foglie e corteccia, secrezioni resinose di albicocca. E non solo come prodotto alimentare, ma anche come prodotto cosmetico. Le donne aggiungono polpa agli shampoo e ossa macinate agli scrub.

Gherigli di albicocca per il diabete

Non tutti sanno che le ossa possono essere utili, quindi vengono gettate via con calma dopo aver mangiato frutta.

I noccioli di albicocca sono composti da glicosidi, tra cui l'amigdalina, olii, tra cui acido oleico e acido linoleico, olii essenziali, come benzaldeide. Inoltre, i noccioli di albicocca contengono polifenoli, come i flavonoidi e, di conseguenza, l'acido gallico. [11]  La presenza di acidi oleici e linoleici nel nocciolo di albicocca aumenta il suo valore nutrizionale e medicinale. [12]

Hanno proprietà antiproliferative (antitumorali),  [13] antiossidanti, antinfiammatorie, antibatteriche, antimicotiche  [14] e di altro tipo. [15]

Albicocche secche con diabete

Parlando di albicocche nel diabete, non si può non menzionare se le albicocche secche sono utili nel diabete. Questi sono frutti secchi con semi rimossi. Il profilo polifenolico delle albicocche secche è il seguente: epicatechine, acido clorogenico, rutina, acidi ferulico e gallico. [16]

Ci sono disaccordi tra gli esperti su questo tema. Alcuni sostengono che le albicocche secche, come altre frutta secche, sono pericolose perché contengono zucchero ad alte concentrazioni. Altri affermano che la cosa principale è l'indice glicemico e che le complicazioni possono essere facilmente evitate dosando rigorosamente i prodotti e le albicocche secche - specialmente.

Numerose sostanze utili necessarie per il corpo del diabetico parlano a suo favore. Quando si sceglie una frutta secca, prestare attenzione al suo aspetto. La lavorazione naturale non dà brillantezza come prodotti chimici, ma di alta qualità. I prodotti chimici rendono il prodotto bello, ma pericoloso.

Cosa può e cosa non può?

Che tipo di frutta non può connettersi con il diabete?

Informazioni su quali frutti non possono essere consumati con il diabete sono disponibili in apposite tabelle. Indicano altri prodotti, ma i frutti sono di particolare importanza, perché differiscono nell'effetto di miglioramento dello zucchero. Il paziente deve essere consapevole di ogni feto: quale può aumentare notevolmente e quale stabilizza lo zucchero?

  • In precedenza si credeva che i frutti nella dieta di un diabetico fossero inaccettabili. La medicina moderna è convinta che senza di loro una persona manchi di vitamine e questo non contribuisce al trattamento. E che i frutti correttamente selezionati, tra cui le albicocche per il diabete, al contrario, normalizzano i livelli di glucosio.

Mele fresche, arance, pere, pesche sono anche nell'elenco dei ammessi. La moderazione è la seconda condizione per mangiare frutta. Troppo lasciarti trasportare anche dai frutti senza zucchero non ne vale la pena. Quindi, le albicocche sono sufficienti 3 pezzi. Il momento migliore per loro è la prima metà della giornata, tra i pasti.

L'obiettivo della dieta è ridurre al minimo i picchi di zucchero. Non sono ammessi carboidrati veloci, quindi sono vietati uva dolce, anguria, ciliegie, banane, meloni. In questa colonna sono presenti anche albicocche secche, nonché succhi di frutta e bacche di produzione artigianale. Anche se alcune fonti dicono che sono ammessi quei frutti secchi che sono freschi e non pericolosi. E ai proibiti appartengono fichi, uvetta, datteri, fettine di banane secche.

Va notato che anche in una forma un po '"troncata", il menu di frutta per il diabete è abbastanza vario in modo che la vita del paziente non sia priva di comfort gustativi.

Controindicazioni

Controindicazioni

Secondo alcuni, il diabete è una controindicazione per mangiare tutti i frutti dolci, l'albicocca in tutte le forme incluso. Altri credono che un'albicocca moderata nel diabete sarà molto utile. Ma le controindicazioni reali sono diverse: malattie del fegato, allergie, ulcera peptica, pancreatite.

Forse questa contraddizione è causata dalle differenze individuali nei pazienti. Ma ci sono controindicazioni generali, come ipotensione, età fino a un anno, tendenza a disturbi digestivi.

Complicazioni dopo la procedura

Possibili complicazioni

L'uso a digiuno di albicocca nel diabete è pieno di disturbi, tra cui avvelenamento. Complicazioni della stessa natura sono possibili se si mangia frutta dopo un pasto a base di carne densa.

  • Va ricordato che le albicocche e le composte in scatola non devono essere mangiate: sono più dolci di quelle fresche e secche. Allo stesso tempo, il giallo brillante è utile e assorbito meglio dei frutti interi.

Una grande porzione provoca diarrea, in soggetti inclini a ipotensione - una leggera diminuzione della pressione. Tra le rare, ma possibili complicazioni, sono state osservate vertigini, ipotensione, respirazione compromessa e contrazioni cardiache, intussuscezione dovuta all'ostruzione dell'intestino tenue causata dall'uso di albicocche secche. [17]. [18]

Recensioni

Le parole entusiastiche prevalgono nelle recensioni sui sapori unici dei frutti soleggiati associati ai mercati orientali. Alcuni li chiamano tropicali, ma sono più probabilmente orientali e il sud dell'Ucraina, dove portano anche frutti, non sono ancora tropici.

Le persone condividono ricette per marmellate e pastille, gnocchi e torte, tè di foglie e corteccia. In particolare, poco è scritto sui benefici dell'albicocca nel diabete. Un medico raccomanda ai diabetici di abbandonare completamente tutte le bacche e i frutti e di suggerire recensioni da parte di persone con diabete di tipo 2 che hanno raggiunto la remissione solo a causa di tale sacrificio.                                                                                                            

L'argomento dell'albicocca nel diabete è misto. Coloro che soffrono di questa malattia dovrebbero affrontare a fondo il problema, in base alle raccomandazioni dell'endocrinologo curante e alla risposta dell'organismo al prodotto. Se lo stato di salute e l'emocromo non cambiano e il medico non lo proibisce, l'uso frequente di albicocca con moderazione non è un pericolo.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.