Brucia con acido solforico

L'ustione di acido solforico è uno dei danni chimici più pericolosi ai tessuti. Considerare le sue caratteristiche, il primo soccorso, i metodi di trattamento e prevenzione.

La particolarità delle ustioni chimiche è che dopo che il reagente entra nella pelle, si forma una crosta, che praticamente non si differenzia dai tessuti sani. La crosta è sulla superficie, la pelle diventa bianca e poi marrone. Quando guarisce, si forma una crosta viola. Se l'acido penetra negli occhi, può causare la perdita della vista. Se si inalano i suoi vapori, si verifica un'ustione laringea. Grandi concentrazioni di reagenti causano polmonite emorragica e morte.

Epidemiologia

Il grado di danno da ustione, cioè la sua natura e profondità, dipende dalla durata dell'azione dell'acido solforico sulla pelle, dalla sua concentrazione. L'epidemiologia suggerisce che, dopo una reazione chimica nella ferita, compaiano nuovi composti inorganici e organici. Ciò è dovuto alla coagulazione delle proteine e alla disidratazione. Peptones, proteinogenes, albumine e altri composti sono formati.

La profondità di un'ustione chimica dipende da tali fattori:

  • Attività fluida e quantità
  • Profondità di penetrazione nei tessuti
  • Meccanismo d'azione
  • Forma e durata del contatto

A seconda del meccanismo d'azione, l'acido esercita un effetto corrosivo, disidratante, avvelenante, ossidante e distruttivo. La profondità della lesione può essere profonda (III-IV grado) e superficiale (I-II grado). Se il corpo è esposto a sostanze chimiche riscaldate, questo porta alla formazione di ustioni termochimiche.

Le cause brucia con acido solforico

Il danno chimico è estremamente raro, a differenza delle ustioni termiche. Le cause della patologia possono essere correlate a:

  • Maneggevolezza della sostanza.
  • Vari infortuni sul lavoro dovuti al mancato rispetto delle norme di sicurezza.
  • Incidenti domestici.
  • Esecuzione non professionale di procedure cosmetiche e altro.

Secondo le statistiche, dal 3-5% degli episodi di ustioni sono rappresentati dall'acido solforico. La maggior parte del danno è locale, cioè in circa il 90% dei casi, circa il 10% della superficie corporea è interessato. Esistono diverse soluzioni di acido solforico con diverse concentrazioni, che hanno diversi gradi di effetto distruttivo: acido diluito al 10%, ricaricabile al 30%, torre al 75% e concentrato al 98%.

Il reagente è ampiamente utilizzato nell'industria chimica per la produzione di coloranti e fibre, nella produzione di sale e altri acidi, nella produzione di fertilizzanti, per la lavorazione e la lavorazione della pelle, nell'industria alimentare e petrolifera. Con un uso così intenso dell'acido, non è raro che la situazione sia avvelenata da vapori o ustioni.

Patogenesi

Quando la pelle contatta sostanze aggressive, diventa necrotica per un breve periodo di tempo. L'effetto distruttivo dura fino alla completa cessazione della reazione chimica. La patogenesi indica le manifestazioni morfologiche iniziali della necrosi, che si forma immediatamente dopo aver contattato la sostanza attiva con i tessuti viventi. Se la pelle entra in contatto con soluzioni a bassa concentrazione, i cambiamenti morfologici si rivelano dopo alcuni giorni.

Sotto l'influenza dell'acido solforico, si forma la necrosi della coagulazione. In questo caso, tipico per le ustioni termiche, si verificano raramente vesciche con danni chimici. Molto spesso la disidratazione espressa e l'azione cauterizzante escludono la loro formazione. Al posto del contatto con la pelle con l'acido c'è una crosta secca densa, che è localizzata a livello dei tessuti intatti, chiaramente limitata. Sul suo contorno si forma una banda iperemica che indica un'infiammazione asettica. Il grado e la profondità della lesione dipendono dalla concentrazione del reagente.

Sintomi brucia con acido solforico

Per le sue caratteristiche, il danno da acido è molto simile a quello di altri reagenti chimici. Diamo un'occhiata ai sintomi di un'ustione con acido solforico:

  • Sulla pelle si forma una crosta con una tinta bianca, non una consistenza densa, con confini pronunciati.
  • Le ustioni sono di natura superficiale, ma più alta è la concentrazione di liquido, più profonda è la ferita.
  • Immediatamente dopo il contatto con l'acido, i tessuti diventano bianchi, poi grigi o marroni.

La sintomatologia dipende dalla gravità della lesione. Al primo stadio c'è un piccolo edema e iperemia, che sono accompagnati da sensazioni dolorose. Questo è possibile se esposto ad un acido leggermente concentrato. Nel secondo stadio, la sintomatologia descritta sopra è più pronunciata. Il terzo grado è caratterizzato da un danno tissutale più grave, che all'esame iniziale è difficile da distinguere dal quarto stadio.

Il quarto grado è il più grave, dal momento che non solo l'epidermide ma anche i tendini, i muscoli e le ossa entrano nella lesione. Sotto la caduta necrosi e tessuto vicino. Poiché la condizione patologica è caratterizzata da una guarigione prolungata, sono possibili varie complicazioni e conseguenze.

Primi segni

Le lesioni da ustioni con acido solforico portano a una condizione grave, i cui primi segni sono difficili da confondere con altre patologie. La sintomatologia dipende da dove il reagente ha colpito.

Bruciore di vapore chimico:

  • La membrana mucosa degli organi respiratori è ferita, c'è una bruciatura, gonfiore, sanguinamento dal naso.
  • A causa della sconfitta dell'apparato respiratorio, appaiono sibili, spasmi e dolore alla gola. Spasmi e gonfi gravi possono causare il soffocamento.
  • Gli organi digestivi vengono digeriti, causando forti dolori.

Brucia l'acido in forma liquida:

  • Se l'acido è entrato dentro, c'è un dolore in tutto il sistema digestivo, forte vomito con un sangue.
  • Il paziente soffre di forte salivazione e diarrea.
  • A causa del grave danno ai reni, l'urina acquisisce un colore bardo.
  • La pelle diventa blu.
  • Violazioni sviluppate del sistema cardiovascolare.
  • Labbra nere, macchie di denti scuri appaiono sullo smalto dei denti.

La gravità delle bruciature della pelle dipende dalla concentrazione del reagente:

  • Edema e iperemia, l'epidermide esfolia.
  • Una leggera crosta bianca appare sul sito della ferita.
  • La superficie della ferita ha delimitato i confini.
  • Come la sostanza è esposta, la crosta bianca si scurisce, acquisendo una sfumatura marrone.
  • La necrosi della coagulazione si sviluppa.

Tutti i tipi di condizioni patologiche sono accompagnati da un forte shock doloroso. Una dose letale è di 5 mg di acido solforico assunto internamente. Nel caso di lesioni cutanee, la morte si verifica più spesso con gli ultimi gradi di danno.

Fasi

L'acido solforico è un forte ossidante che assorbe i vapori d'aria e disidrata i materiali organici. Il danno chimico si verifica a causa della penetrazione di acido, alcali, una miscela di reagenti chimici o sali di metalli pesanti sul sito del tessuto vivente. Dal punto di vista chimico, l'acido è una sostanza con atomi di idrogeno e un residuo acido. Il suo grado di ustione dipende dalla sua concentrazione, tempo di esposizione e quantità:

  • I grado - una lesione dello strato superiore di una pelle, una sensazione di bruciore e una piccola iperemia.
  • II grado: gli strati più profondi dell'epidermide sono interessati. L'area danneggiata è iperemica, c'è gonfiore e piccole bolle con liquido.
  • III grado: tutti gli strati della pelle, incluso lo strato grasso, sono interessati. La sensibilità dei tessuti danneggiati è disturbata, le vescicole sono gonfie e riempite con un liquido torbido.
  • IV grado: tutti gli strati sono danneggiati (grassi, muscoli, ossa).

Complicazioni e conseguenze

L'effetto distruttivo dell'acido è dovuto alla disidratazione dei tessuti e alla creazione di composti chimici attivi che causano la coagulabilità delle proteine e la distruzione dello stato colloidale nelle strutture cellulari. Le conseguenze e le complicazioni dipendono dal grado di ustione, dal volume della superficie danneggiata e dalla concentrazione del reagente.

La capacità dannosa di un acido è direttamente correlata alla sua concentrazione. Pertanto, le soluzioni deboli causano lievi lesioni, ma la loro prolungata esposizione porta alla formazione di bolle. Un liquido altamente attivo può causare immediatamente un terzo grado di ustione chimica.

  • Quando la pelle è colpita, l'eritema si sviluppa e le ustioni sono diverse per complessità.
  • Pericolosi sono ustioni della mucosa orale, dell'esofago, dello stomaco e della faringe. Forti sensazioni dolorose sono accompagnate da vomito con sangue, raucedine di voce, spasmi, edema polmonare tossico e danno renale.
  • Se l'acido ha ottenuto su un cranio, può causare una sconfitta di ossa, uno sviluppo di ascessi subduralny, una meningite.
  • Con scottature profonde, non è sempre possibile ripristinare la pelle persa, che porta a deformità delle ustioni.
  • L'acido provoca cambiamenti nel sangue e nei vasi linfatici, terminazioni nervose.
  • La deformità della combustione può essere accompagnata da ulteriore perdita di tessuto come necrosi secca.
  • A livello locale nell'area delle lesioni si sviluppano flemmone, artrite purulenta, cancrena.
  • Disturbi vascolari e nervosi portano a cambiamenti trofici nei tessuti, dermatosi.
  • In alcuni casi, il carcinoma a cellule squamose si sviluppa sul sito delle cicatrici.
  • Le estese bruciature provocano forti shock e sepsi.
  • Con lesioni profonde alla testa e al collo, è possibile una rapida morte.

Le conseguenze e le complicanze sopra descritte dipendono dal sito del liquido chimicamente attivo e dalla corretta esecuzione del primo soccorso medico.

Diagnostica brucia con acido solforico

Nei suoi sintomi, l'ustione con acido solforico è simile al danno di altre sostanze chimiche. La diagnosi consente di determinare il tipo di reagente, l'area di danno (area totale e aree individuali), la presenza e la localizzazione di vesciche e croste.

  • Ricerca di laboratorio

Se vi è il sospetto di ustioni con fumi acidi, vengono misurati il pH del sangue del paziente, il livello di emoglobina, la coagulabilità, la concentrazione di elettroliti nel plasma e il test delle urine. Un aumento dei parametri dell'emostasiogramma (APTT e PV) su uno sfondo di un pH basso del sangue arterioso (sotto 7.2) indica una lesione grave. Liquido chimicamente attivo provoca acidosi metabolica con aumento dell'intervallo anionico.

  • Diagnostica delle radiazioni

Se l'acido solforico è penetrato all'interno e vi sono sospetti di uno stadio acuto di bruciatura, viene eseguita la radiografia dell'addome e del torace. Questo è necessario per identificare la perforazione dello stomaco, dell'esofago. La tomografia computerizzata determina il danneggiamento degli organi cavi. Questo metodo viene utilizzato quando non è possibile eseguire l'endoscopia.

  • Ispezione visiva

Se il liquido ha sulla pelle, allora studiano le loro condizioni e determinano lo stadio della malattia da ustione, ma solo dopo aver fornito il primo soccorso. In termini di sintomi, il danno chimico è difficile da confondere con ustioni termiche o malattie della pelle.

Le misure diagnostiche forniscono l'opportunità di riconoscere le prime fasi dello shock da ustione (pallore della pelle, svenimento, respirazione superficiale). Sulla base dei risultati della ricerca, sono selezionati i metodi ottimali di trattamento e recupero.

Diagnosi differenziale

La sconfitta degli organi interni con acido solforico nei suoi sintomi è simile alle manifestazioni acute di altre malattie. La diagnosi differenziale consente di separare uno stato patologico da un altro. Brucia malattie, cioè la somministrazione di coppie si differenziano con le malattie dell'esofago, esofagite primaria e secondaria.

La differenza principale è che la durata del periodo acuto dell'esofagite è molto inferiore al danno all'esofago, alla cavità orale o alla faringe da sostanze chimiche. L'ustione è separata da malattie infettive, esofagite allergica e rotture spontanee dell'esofago. Entrambe le patologie si verificano improvvisamente e hanno sintomi acuti, così come i danni da acido solforico.

L'endoscopia viene eseguita per lo studio. La procedura è mostrata nelle prime 24 ore. Secondo le osservazioni cliniche, questo periodo è sicuro per un tale sondaggio. Il medico può identificare la perforazione dell'esofago, la grave necrosi dello stomaco, il duodeno e altre patologie. Con l'aiuto dell'endoscopia, è possibile chiarire la diagnosi e fare una previsione. Le ustioni della pelle non richiedono differenziazione. Il compito del medico è quello di determinare la sostanza che ha danneggiato l'epidermide, lo stadio della malattia e il volume delle superfici danneggiate.

Chi contattare?

Trattamento brucia con acido solforico

L'ustione con acido solforico è caratterizzata da un decorso acuto e sintomi molto dolorosi. Il trattamento è mirato a ridurre al minimo il disagio e ripristinare i tessuti danneggiati. Il volume delle misure terapeutiche è determinato dalla profondità, dall'area e dalla posizione della bruciatura. È importante fornire un pronto soccorso tempestivo e corretto. Questa serie di misure consiste nelle seguenti procedure:

  • Eliminazione del fattore di danno da ustione.
  • Raffreddare l'area della pelle bruciata per 1-2 ore.
  • Diluizione di sostanze chimiche aggressive con lavaggio prolungato con acqua pulita.
  • La vittima dovrebbe dare una bevanda di acqua salata con l'aggiunta di bicarbonato di sodio.
  • Le superfici bruciate sono coperte con medicazioni asettiche.
  • Per fermare il dolore, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei.

Le procedure di cui sopra sono la base del trattamento. Prima del trasporto del paziente all'ospedale, è possibile un'anestesia aggiuntiva con l'uso di analgesici, antistaminici, neurolettici. Se c'è vomito, quindi infusione endovenosa di cristalloidi e colloidi, l'uso di soluzioni alcalino-sali. Anche mostrato è l'inalazione con ossigeno.

Il compito iniziale dei medici all'arrivo del paziente nell'ospedale è quello di prevenire uno shock da ustione. Il trattamento delle ferite dipende dalla posizione e dall'area del danno, dalla loro profondità. Il paziente sta aspettando le superfici bruciate del bagno, la terapia conservativa e, se necessario, chirurgica.

Primo soccorso per la combustione con acido solforico

Per fornire il primo soccorso per una bruciatura di acido solforico è necessario avere informazioni sulle proprietà specifiche dei liquidi chimici. In alcuni casi, vicino alla persona ferita è pericolosamente posizionato, quindi sono necessari mezzi di protezione speciali, presenza di ventilazione o persino una maschera antigas.

Algoritmo per il primo soccorso in caso di ustioni di acido solforico:

  1. Rimozione del reagente e lavaggio delle aree interessate con acqua corrente pulita. Ma prima, è necessario asciugare le aree bruciate, perché quando si entra in contatto con l'acqua viene rilasciata una grande quantità di energia termica, che aumenta ulteriormente la gravità delle lesioni. Il sito della ferita deve essere trattato con acqua per un'ora dopo la lesione e per due ore con l'uso di acido fluoridrico.
  2. Cerca di non toccare le aree bruciate, poiché questo affligge la vittima e può portare a residui acidi che cadono su di te. Tutte le manipolazioni devono essere eseguite in guanti aderenti.
  3. Prova a liberare la zona ferita dai vestiti, ma se non rimuove, non strapparla. Ciò causerà ancora più danni. Dopo il lavaggio, l'area interessata viene trattata con una soluzione di bicarbonato di sodio, soluzione all'1% di acido citrico o acetico.
  4. L'effetto positivo delle cure fornite può essere valutato dalla scomparsa dell'odore chimico e dalla riduzione delle sensazioni dolorose. Al termine del trattamento, viene applicata una benda asettica secca sulla pelle, vengono eseguite misure anestetiche, detossinanti e anti-shock.

Prendiamo in considerazione altre varianti dell'aiuto d'emergenza:

  • Se l'acido penetra all'interno - prima di tutto bisognerebbe sciacquare lo stomaco con acqua pulita e dare alla vittima il potere di bere la magnesia bruciata o sciacquare la bocca con la soluzione di soda. Questo allevierà le condizioni del paziente.
  • In caso di contatto con gli occhi, sciacquare abbondantemente con acqua e applicare una soluzione di novocaina al 2% per ridurre il dolore. Per il trattamento, è adatto un olio di pesca o petrolato, che è impegnato dietro la palpebra.
  • Quando vengono inalati i vapori acidi: la terapia viene eseguita in un ospedale, quindi il paziente deve essere inviato all'ospedale. Per ridurre le sensazioni dolorose, vengono utilizzate iniezioni intramuscolari di novocaina. Per prevenire l'infezione, viene condotto un ciclo di terapia antibiotica. Se c'è sanguinamento nel tratto gastrointestinale, al paziente viene mostrata una trasfusione di sangue e plasma.

Il pronto soccorso tempestivo dà la possibilità di salvare la vita della vittima e minimizzare l'effetto distruttivo dell'acido.

Medicina

Se le sostanze aggressive arrivano sulla pelle o all'interno, la prima cosa da fare è eliminare il loro effetto patologico. Le medicine sono utilizzate sia nella fase di pronto soccorso, sia con un'ulteriore terapia riabilitativa. Salendo sul tessuto, l'acido forma una crosta: una crosta bianca e morbida. Per la disinfezione e come agente essiccante utilizzare preparati senza alcool a base di soluzioni di argento e iodio. È obbligatorio utilizzare farmaci rigeneranti e che migliorano il sangue.

Medicinali popolari ed efficaci per ustioni con acido solforico:

  1. Bicarbonato di sodio

Un farmaco che influenza i processi del metabolismo dei tessuti, utilizzato per correggere l'equilibrio ionico e acido-base. Fa parte del gruppo farmacologico - alcali e acidi. 100 ml della soluzione per infusione contiene: 4 g di bicarbonato di sodio, acqua per preparazioni iniettabili e sale disodico dell'acido etilendiamminotetraacetico. Utilizzato per ripristinare lo stato alcalino del sangue e l'acidosi metabolica. Aumenta l'escrezione degli ioni del corpo di cloro e sodio, alcalinizza l'urina, aumenta la diuresi.

  • Indicazioni per l'uso: una diminuzione del pH del sangue inferiore a 7,2, acidosi metabolica non compensata con ampie ustioni, stato di shock, con un grave periodo postoperatorio. Aiuta in caso di perdita di sangue acuta, grave ipossia, danni ai reni e al fegato, coma diabetico e vomito indomabile e febbre prolungata.
  • Il farmaco è prescritto per adulti e bambini - flebo endovena. A seconda della gravità dei sintomi patologici, viene utilizzato in soluzione di glucosio al 5% non diluito e diluito nella forma 1: 1. In caso di sovradosaggio, è possibile sviluppare convulsioni tetaniche, iperalcalosi. Per il trattamento, vengono somministrati 1-3 g di gluconato di calcio.
  • Controindicazioni: ipopotassiemia, alcalosi respiratoria, ipernatriemia. Gli effetti collaterali si manifestano con tali sintomi: vomito, attacchi di nausea e dolori addominali, mal di testa, ipertensione, aumento dell'ansia. Durante il trattamento, è necessario monitorare i parametri acido-alcalini del sangue.
  1. Aktovegin

Per trattare le ustioni chimiche, viene utilizzata la forma gel del farmaco. Actovegin allevia le sensazioni dolorose e aiuta a pulire la superficie della ferita. È efficace nel periodo di recupero, accelera il processo di rigenerazione delle aree cutanee danneggiate. Colpisce il processo del metabolismo dei tessuti. Si riferisce al gruppo farmacologico di stimolanti biogenici.

  • I principi attivi attivano il metabolismo a livello cellulare attraverso un aumento dell'accumulo e del trasporto di ossigeno e glucosio. Stimola i processi energetici del metabolismo funzionale e migliora l'afflusso di sangue.
  • Indicazioni per l'uso: lesioni da ustioni estese, necrosi dei tessuti, disturbi trofici, insufficienza circolatoria cerebrale, nutrizione della pelle disturbata, circolazione arteriosa e venosa. Ulcere di varia origine, lesioni da radiazioni. È usato per ustioni e ulcere della cornea e della sclera.
  • Il metodo di somministrazione e dosaggio dipende dalla gravità della malattia. Il gel viene applicato per aprire ferite, ulcere e ustioni per la loro pulizia e trattamento. L'agente viene applicato uno strato sottile sulla pelle o utilizzato sotto una benda. La durata del trattamento non deve superare le 4 settimane.
  • Effetti collaterali: reazioni allergiche, febbre, prurito e bruciore nell'area di applicazione. Controindicato con intolleranza dei componenti. Con cura speciale nominano per donne incinte e durante allattamento al seno.
  1. Baneotsin

Agente topico combinato antibatterico per ferite aperte. Usato per scottature di 2-3 gradi, minimizza il dolore, quasi non viene assorbito attraverso la pelle, ha un minimo di effetti collaterali. Si riferisce al gruppo farmacologico di aminoglicosidi. Contiene due battericidi con proprietà sinergiche. L'azione antimicrobica è efficace contro la maggior parte dei microrganismi Gram-positivi e Gram-negativi.

  • Indicazioni per l'uso: prevenzione delle infezioni batteriche della pelle, ferite superficiali e ustioni. Trattamento delle infezioni batteriche dell'epidermide e delle mucose: impetigine, foruncoli, lesioni pustolose, follicoliti, ascessi. Il farmaco è efficace in infezioni secondarie, dermatosi, ulcere ed eczema. È usato in otorinolaringoiatria e nella pratica pediatrica.
  • Prima dell'uso, si raccomanda di controllare la sensibilità della microflora che ha causato la malattia. Unguento o polvere viene applicato uno strato sottile sul tessuto interessato o utilizzato sotto una benda. La durata della terapia è di 5-7 giorni. Per i pazienti con ustioni che occupano il 20% della superficie corporea, la polvere può applicarsi sulle ferite non più di 1 volta al giorno.
  • Effetti collaterali: pelle secca, iperemia, eruzioni cutanee, prurito, bruciore nel luogo di applicazione. È controindicato l'uso con l'intolleranza di antibiotico-kamamino-glicosidi, bacitracina e neomicina. Con particolare attenzione, nominare pazienti con acidosi, debolezza muscolare, lesioni della conduzione neuromuscolare, durante la gravidanza e l'allattamento.
  1. unguento contiene

Stimolante biogenico senza grassi. Grazie alla forma gel, penetra rapidamente negli strati più profondi della pelle e asciuga le superfici della ferita. Migliora il metabolismo nei tessuti, accelera il processo di recupero.

  • Indicazioni: brucia 2-3 gradi, necrosi tissutale, cancellando arto malattia vascolare, disturbi del tono dei vasi sanguigni, rammollimento e distruzione tissutale dovuta alla prolungata esposizione a fluido, infiammazione e ustioni corneali, ulcere trofiche.
  • Il farmaco ha diverse forme di rilascio, quindi può essere usato per via intramuscolare, endovenosa e topica. Di regola, la terapia combinata, cioè l'uso di pomate e iniezioni allo stesso tempo. La durata del trattamento dipende dalla natura del processo patologico e dal suo decorso, il più delle volte si tratta di 4-8 settimane. Il farmaco è ben tollerato.
  1. pantenolo

Mezzi farmaceutici della vitamina, che include il dexpantenolo - un analogo dell'acido pantotenico. Partecipa ai processi metabolici intracellulari, accelera la rigenerazione dei tessuti danneggiati e delle mucose. Per comodità d'uso ha diverse forme di rilascio: aerosol spray in bombole e 35% pomata in tubi.

  • Indicazioni per l'uso: trattamento delle ustioni, ferite postoperatorie asettiche, accelerazione della guarigione del danno all'epidermide. Efficace nella dermatite della vescica e negli innesti cutanei. La durata del trattamento e la frequenza di utilizzo del rimedio dipendono dalla complessità delle ferite e dalle raccomandazioni mediche.
  • Gli effetti collaterali si manifestano come reazioni di maggiore sensibilità. Uso controindicato in caso di intolleranza ai principi attivi. In caso di sovradosaggio possono svilupparsi effetti collaterali tossici.

Oltre ai suddetti farmaci per la malattia da ustione, è possibile utilizzare pomata di ittiolo, Bepanten, olio di rosa canina e olivello spinoso. Come farmaco anti-infiammatorio - Dexpanthenol. I farmaci antisettici accelerano la guarigione delle superfici delle ferite. Se le ustioni iniziano a marcire, ai pazienti viene prescritto Miramistin.

Uso obbligatorio di medicine su base vegetale - Alfogin, Sudokrem. Hanno proprietà antimicrobiche, cicatrizzanti e analgesiche, ma hanno un minimo di controindicazioni ed effetti collaterali. Poiché le ustioni chimiche hanno un effetto distruttivo sui tessuti, è necessario l'uso tempestivo di farmaci per accelerare il recupero.

Trattamento fisioterapeutico

Una volta eliminata la minaccia per la vita del paziente, viene indicata la fisioterapia. È un complesso di procedure per il completo ripristino del volume dei movimenti delle articolazioni, l'eliminazione dei problemi estetici e consiste in tali procedure:

  • Migliora l'afflusso di sangue
  • Prevenzione e trattamento delle complicanze purulente
  • Accelerazione della rigenerazione e rimozione del tessuto necrotico
  • anestesia
  • Trattamento dei cambiamenti cicatriziali
  • Migliorare l'attecchimento dei lembi cutanei

La riabilitazione inizia il giorno dell'infortunio e il suo compito principale è prevenire la deformazione anatomica. Considera le procedure di fisioterapia popolari:

  1. Irraggiamento ultravioletto nel sito di danno - accelera la rigenerazione dei tessuti, arresta il processo infiammatorio e stimola l'immunità locale.
  2. Per il riassorbimento del tessuto cicatriziale, l'anestesia e migliorare l'apporto di sangue, la fonoforesi e la terapia ad ultrasuoni vengono utilizzati.
  3. Aeroionotherapy è adatto per migliorare la permeabilità della pelle e ridurre la sensibilità al dolore. Durante la procedura, gli analgesici possono essere utilizzati per migliorare l'effetto terapeutico penetrando gli ioni attraverso i tessuti danneggiati e non danneggiati.
  4. L'elettroterapia ha un effetto anestetico e battericida, migliora l'irrorazione sanguigna, stimola il rigetto del tessuto necrotico, ha un effetto antistress.
  5. Magnetoterapia: migliora i rifornimenti di sangue, i processi di biostimolazione e di recupero. È usato per stabilizzare lo stato psico-emotivo del paziente.
  6. Laserterapia - effetto anti-infiammatorio, stimolazione della rigenerazione tissutale.

Il trattamento delle ustioni chimiche dovrebbe essere completo, coinvolgendo specialisti altamente specializzati e persino psicologi. Le ustioni sono un forte fattore psico-emotivo che può portare a depressione e pensieri suicidi. I metodi di riabilitazione fisioterapica mirano a ridurre al minimo le manifestazioni residuali della condizione patologica e aiutano la vittima a ritornare alla vita normale.

Trattamento alternativo

L'effetto dell'acido solforico su un organismo vivente è distruttivo. L'auto-trattamento di tali danni è inaccettabile e pericoloso per la vita. Il trattamento alternativo può essere usato solo dopo che la fase acuta del processo patologico è stata eliminata, cioè per accelerare la guarigione e l'anestesia.

  1. Riscaldare l'area bruciata con acqua corrente, trattare con bicarbonato di sodio e fare un impacco imbevuto di decotto di corteccia di quercia o madre-e-matrigna. Per preparare il brodo riempire l'erba secca con acqua bollente, cuocere a fuoco basso e lasciare fermentare per 2-3 ore.
  2. Impacchi caldi a base di camomilla, coni di luppolo e menta leniscono la pelle danneggiata, alleviano il bruciore e il prurito. Le bendine imbevute di infuso di erbe dovrebbero essere applicate alle ferite 3-4 volte al giorno per 10-15 minuti.
  3. L'unguento con aloe ha proprietà rigeneranti. Per preparare la medicina, prendi un paio di foglie della pianta, sciacqua e taglia le spine da loro. L'aloe deve essere schiacciata per ottenere un impasto omogeneo, mescolato con grasso di maiale sciolto e lasciato addensare.
  4. Se l'acido è entrato negli occhi, quindi utilizzare un decotto di germogli di betulla e foglie per il trattamento. Verdura crudo versare 500 ml di acqua bollente e cuocere per 5-10 minuti a fuoco basso. Il brodo risultante dovrebbe essere raffreddato, filtrato e usato per risciacqui oculari.
  5. Con una bruciatura dell'esofago, una medicina dalle viole aiuterà. 20 g di pianta secca, versare un bicchiere di acqua bollente e lasciare fermentare per 1-2 ore. Il brodo raffreddato deve essere filtrato, aggiungere 50 ml di latte e un cucchiaio di miele. I mezzi sono presi alla volta.

I metodi non tradizionali devono essere concordati con il medico curante, in quanto alcuni di questi possono causare serie complicazioni.

Trattamento a base di erbe

L'uso di ingredienti a base di erbe per eliminare ustioni chimiche di vario grado è una delle varianti della medicina alternativa. Il trattamento con le erbe deve essere concordato con il medico curante. Di norma, tale terapia viene utilizzata nella fase di recupero, cioè per accelerare la guarigione delle superfici affette e l'anestesia.

Considera ricette di erbe efficaci:

  • Prendi un paio di foglie di aloe, risciacqua e macina con un frullatore. La grana risultante deve essere riverniciata attraverso un setaccio. Il restante succo di aloe viene utilizzato per impregnare la benda di garza. Marl per regolare sulla ferita 2-3 volte al giorno per 30-40 minuti. Secondo questa ricetta, è possibile preparare un medicinale da un'erbaccia di erbe.
  • 100 g di fiori di trifoglio essiccati, versare 500 ml di acqua calda e cuocere a fuoco medio per 10 minuti. Per il trattamento, è possibile utilizzare impacchi di garza imbevuti di decotto o fiori di piante avvolti nella benda.
  • Le proprietà medicinali della bardana. Lasciare un paio di foglie della pianta accuratamente, tagliarla in una pappa e stenderla sulla benda di garza. Comprimi si applicano alle superfici infornate 2-3 volte al giorno per 10-15 minuti.
  • Per curare le ustioni, puoi usare impacchi di carote grattugiate o succo di zucca. Le carote fresche strofinare su una piccola grattugia, avvolgere in una garza e allegare alla ferita. Questo aiuterà ad alleviare il dolore. Per preparare il succo di zucca, puoi usare uno spremiagrumi o strofinare una zucca su una grattugia e spremere il succo. Il liquido risultante impregna l'impacco e si applica alla superficie della bruciatura.
  • Per gestire grandi ustioni, è possibile utilizzare una lozione speciale: 5 g di miscela di acido borico con la stessa quantità di mais giallo canadese e mirra. Tutti gli ingredienti devono essere versati ½ tazza di acqua bollente e lasciate fermentare per 1,5-2 ore. La soluzione allevia il dolore, lenisce la pelle e aiuta a ferire in profondità.

Tutte le ricette di cui sopra sono raccomandate per combinare con un tè speciale, che stimola la circolazione sanguigna e accelera la guarigione. Mescolare in proporzioni uguali una polvere di valeriana e menta piperita, versare 200 ml di acqua bollente e lasciare fermentare. Questo tè calma i nervi e allevia il dolore.

Omeopatia

Un tipo alternativo di medicina è l'omeopatia. È usato nel trattamento di molte malattie, comprese le ustioni con acido solforico. Applicare preparazioni omeopatiche è possibile solo di proposito del dottore di un omeopatico.

Considerare farmaci efficaci per il trattamento delle ustioni da ustioni:

1 grado

  • Urtica urens - può essere applicato o applicato sull'epidermide. Il farmaco viene assunto 5-6 volte al giorno. Per preparare una soluzione di 20 gocce di tintura diluire in ½ tazza di acqua.
  • Cantharis - adatto per il trattamento di ustioni dolorose e lesioni con vesciche. Il farmaco viene assunto 5-6 volte ogni 15 minuti.
  • Calendula - prescrivere ferite con scoppi di bolle e pus. Adatto sia per uso interno che esterno. Dosaggio: 3 volte al giorno per 3-4 giorni.
  • Causticum - si applica nel caso in cui dopo la guarigione ci siano forti dolori. Il farmaco viene assunto 3 volte al giorno per 3 giorni.

2 gradi

  • Cantharis - bruciature di qualsiasi intensità, vesciche con liquido, danni agli occhi chimici. Il dosaggio è determinato dal medico.
  • Api - bruciore, ferite bagnate, gonfiore dei tessuti.
  • Rhus tox - vesciche decadenti, prurito e bruciore intensi.

3 e 4 gradi

  • Album di arsenico - tessuto necrotico, dolore intenso, ferite con bordi neri e vesciche.
  • Causticum: complesse ustioni chimiche delle membrane mucose e lesioni cutanee mal curate.

Indipendentemente dal grado di ustioni, di regola, ai pazienti viene somministrato Cantharis. Se non si verifica alcun miglioramento entro 30 minuti, viene assunto Urtica. Entrambi i farmaci assumono tre granuli ogni due ore finché la sintomatologia non migliora. Se dopo tre dosi di cambiamento non è venuto, quindi utilizzare un altro farmaco. L'omeopatia riduce le sensazioni dolorose, accelera la rigenerazione dei tessuti e previene la formazione di cicatrici.

Trattamento operativo

A seconda del grado di ustioni, viene scelto il metodo terapeutico più appropriato. Il trattamento chirurgico è indicato per ustioni profonde e lesioni che hanno causato difetti anatomici o estetici. In questi casi, la chirurgia ha diverse direzioni:

  • Operazioni di tipo decompressivo
  • Necrectomia e osteonecrctomia
  • Dermoplastica: allodermoplastica, autodermoplastica, xenodermoplastica
  • amputazione

Il tipo e la natura dell'operazione dipendono dal tempo trascorso dopo la lesione, dalla posizione della bruciatura e dalle condizioni generali del paziente. Dalla correttezza delle indicazioni per l'operazione e dalla tecnica scelta per il ripristino della pelle, dipende la durata e l'esito complessivo del trattamento.

Considera i principali tipi di chirurgia:

  1. necrotomy

Utilizzato nella formazione di necrosi da ustione densa, che come una conchiglia ha spazzato arti, torace o altre parti del corpo, causando disturbi nella respirazione e nella circolazione. La procedura viene eseguita senza anestesia. Il dottore seziona la crosta fino alla comparsa del sangue. Se l'incisione è eseguita correttamente, i bordi divergono. Di norma vengono eseguiti diversi tagli longitudinali paralleli.

  1. Necrosi precoce con chiusura del difetto

Il rifiuto spontaneo delle masse necrotiche e il processo di guarigione dipendono dalla profondità e dalla localizzazione delle ustioni. In genere, ciò si verifica entro 20-35 giorni. Questo periodo è pericoloso per lo sviluppo di complicanze (perdita plasmatica, intossicazione, infezione), quindi se si sospetta una lesione profonda, viene eseguito il rilascio precoce della ferita. Per questo, i tessuti necrotici vengono asportati e il difetto viene chiuso da un innesto cutaneo. La rimozione della crosta riduce l'infiammazione a un minimo di fattori chimici e previene le cicatrici.

  1. Plastica della pelle

Viene eseguito dopo terapia conservativa, rigetto della crosta e eliminazione dell'infezione della ferita. La chirurgia plastica è possibile solo se la regione della ferita è coperta da granulazioni e non c'è una microflora patogena sulla sua superficie. Di regola, viene eseguito 2-6 settimane dopo l'infortunio. Il metodo è delicato, ma implica un lungo periodo di recupero, la possibilità di sviluppare complicanze infettive o intossicazione del corpo, il rigetto del tessuto.

Quando si chiudono le ferite da ustione, si usano i seguenti metodi:

  • Materie plastiche con tessuti locali - usate solo su piccole ferite profonde.
  • Plastica della pelle libera - un lembo cutaneo asportato dal luogo del donatore del ferito e suturato a un difetto della ferita. In questo caso, la connessione del sito donatore con la zona del danno dovrebbe essere assente.
  • Trapianto di un singolo lembo cutaneo - nel sito donatore non vengono lasciati elementi epiteliali, quindi vengono presi i tessuti locali per prevenire i difetti. Questo limita significativamente le indicazioni per l'esecuzione della procedura, dal momento che è possibile preparare un piccolo lembo di tessuto.
  • Trapianto di un lembo cutaneo diviso - adatto per la chiusura di grandi superfici della ferita. Per il trapianto di tessuto, vengono spesso utilizzate le superfici dell'anca, le superfici laterali dell'addome o della parte inferiore della gamba. Per l'operazione, viene prelevato un lembo cutaneo di 0,5 mm, dovrebbe contenere una parte del derma e dell'epitelio.
  • Plastiche con un lembo sulla gamba di alimentazione - vengono utilizzati tessuti con tessuto sottocutaneo, poiché hanno un alto grado di attecchimento. Gli stracci hanno una maggiore resistenza meccanica, quindi possono ottenere buoni risultati estetici.
  • Plastica italiana - c'è una preparazione simultanea del lembo e il suo movimento verso il difetto. Molto spesso i tessuti vengono prelevati da quelle parti del corpo che possono essere spostate a distanze, ad esempio arti inferiori o superiori. Lo svantaggio del metodo è l'impossibilità di raccogliere ampi lembi e la presenza continua del paziente in una postura forzata.
  • Uso di allofroblasti coltivati. In un ambiente speciale, le strutture cellulari monostrato sono cresciute da elementi epiteliali, che vengono trasferiti sulla superficie della ferita.
  • Chiusura biologica temporanea della ferita: questo metodo è indicato per la perdita plasmatica, per stimolare l'epitelizzazione marginale e prevenire le infezioni. Questo ti permette di aspettare il tempo per la pelle plasty dal sito donatore, di nuovo dopo l'epitelizzazione. Per l'operazione, viene utilizzata la pelle di un cadavere, un donatore, materiali sintetici, pelle di maiali o vitelli.

Dopo il danno da ustione, possono rimanere cicatrici patologiche. Isolare le cicatrici atrofiche, cheloidi e ipertrofiche. Si formano quando ci sono tali fattori:

  • Guarigione delle ferite non uniforme
  • Brucia nello sterno o sulle spalle
  • Lesioni della lesione dell'area mobile funzionale
  • Disturbi metabolici (diabete mellito, ipovitaminosi, aterosclerosi)
  • Adesione di infezione secondaria

Molto spesso il processo di cicatrizzazione è complicato da processi necrotici, allergici e infiammatori purulenti. Diversi metodi sono usati per il trattamento. Può essere resurfacing laser, terapia ad ultrasuoni, unguenti rigeneranti, spray, creme. Cicatrici di grandi dimensioni vengono eliminate mediante escissione di tessuto cheloide in eccesso.

Prevenzione

L'osservanza delle misure di sicurezza e delle misure di protezione personale quando si lavora con acido solforico di qualsiasi concentrazione riduce al minimo il rischio di ustioni e avvelenamenti da parte della sostanza. La prevenzione si basa sulle seguenti regole:

  • Non lasciare prodotti chimici incustoditi.
  • Tutti i contenitori contenenti acido solforico e le sostanze in cui entra devono essere ben chiusi e contenere un'etichetta di avvertenza.
  • I liquidi chimicamente attivi sono controindicati per la conservazione accanto a medicinali o alimenti. Questo è necessario per prevenire l'avvelenamento.
  • Non mescolare le sostanze chimiche per la casa con ingredienti tossici da soli.
  • Dopo aver lavorato con prodotti chimici, aerare con cura l'area di lavoro per evitare ustioni con vapori di reagente.
  • Il lavoro con acido solforico deve essere effettuato con indumenti protettivi speciali (stivali resistenti agli acidi, maschera e occhiali per il viso in plexiglas), proteggendo la pelle da possibili danni.

La mancata osservanza delle raccomandazioni preventive può portare a gravi ustioni e alla somministrazione di vapori.

Previsione

A seconda del grado e della profondità della bruciatura, la sua posizione e le caratteristiche individuali dell'organismo colpito dipendono dalla durata del recupero. La previsione è calcolata dalla regola "centinaia". Per fare ciò, vengono riassunti l'età del paziente e la quantità di superficie danneggiata come percentuale di tessuti sani. L'inclusione nel calcolo dell'età della vittima è spiegata dalle capacità immunitarie, compensative-adattive e riparative del corpo per l'eliminazione del processo patologico. La formula è utilizzata solo per i pazienti di età adulta. La previsione dipende dall'importo ricevuto:

  • <60 - favorevole
  • 61-80 - relativamente favorevole
  • 81-100 - dubbioso
  • > 100 - sfavorevole

Bruciature superficiali e minori con danni minimi ai tessuti o agli organi interni hanno una prognosi favorevole. Ma se c'era uno stato di shock, allora il risultato della patologia peggiora significativamente. La possibilità di un completo recupero è influenzata da disturbi anatomici funzionali.

L'ustione con acido solforico, che colpisce vaste aree del corpo, è accompagnata da un prolungato processo infiammatorio. La condizione patologica comporta la formazione di gravi cicatrici, non solo nell'area della lesione, ma anche oltre i suoi confini. Ciò porta a una restrizione della mobilità e delle contratture, che peggiora significativamente la prognosi per il recupero.

È importante sapere!

La maggior parte delle ustioni si verificano a casa, in casa. Ogni uomo sa che durante la manipolazione di liquidi caldi hanno bisogno di essere il più attento, ma a volte ci sono lesioni, quindi è importante sapere come comportarsi in una situazione del genere e che cosa fare se l'ustione di acqua calda, acqua calda o vapore. Leggi di più...

Ultima revisione di: Alexey Portnov , esperto medico, su 26.06.2018

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.