^

Salute

A
A
A

Diagnosi di anemia post-emorragica acuta nei bambini

 
, Editor medico
Ultima recensione: 16.05.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

La diagnosi di anemia emorragica acuta e shock emorragico è stabilita sulla base di una serie di dati anamnestici, clinici e di laboratorio. L'importanza principale sono i dati clinici, la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna, la diuresi.

Il quadro ematologico dell'anemia post-emorragica acuta dipende dal periodo di emorragia. Nel primo periodo di perdita di sangue (riflesso fase compensazione vascolare) in collegamento con il sangue depositato entra nel letto vascolare, e la riduzione del suo volume a seguito di riflesso costrizione parte significativa dei capillari parametri quantitativi di globuli rossi e di emoglobina nel volume unitario di sangue al livello relativamente normale e non riflette la reale portata di anemia. Ciò è dovuto anche al fatto che esiste una perdita parallela di entrambi gli elementi sagomati e il plasma sanguigno. Primi segni di emorragia sono leucocitosi con neutrofilia e sinistra turno e trombocitosi, che sono contrassegnati nelle prime ore dopo l'emorragia. Anemia grave dopo la perdita di sangue viene rilevato immediatamente, e dopo 1-3 giorni, quando arriva la cosiddetta compensazione di fase gidremicheskaya, caratterizzato entrando nel sistema circolatorio del fluido tissutale. In questa fase, il numero di eritrociti ed emoglobina diminuisce progressivamente, i veri anemizatsii misura rilevati senza abbassare l'indicatore di colore, cioè anemia ha natura normohromnyi ed è normocytic. Dopo 4-5 giorni dopo l'emorragia, inizia la fase midollare della compensazione. E 'caratterizzata dalla presenza di un gran numero di reticolociti del sangue periferico, e nei bambini piccoli può apparire normocytes. Si è constatato che in un'anemia posthemorrhagic acuta aumenta in modo significativo il midollo osseo attività proliferativa - un eritropoiesi efficace aumentata di circa 2 volte rispetto alla norma. Questi cambiamenti sono spiegati dall'aumentata produzione di eritropoietina in risposta all'ipossia. Insieme con l'alta reticolocitosi in cellule del sangue periferico rilevare giovane serie granulociti marcato spostamento verso sinistra, a volte ai metamielociti e mielociti in background leucocitosi. Il recupero della massa di eritrociti avviene entro 1-2 mesi, a seconda del volume di perdita di sangue. Allo stesso tempo, lo stock di riserva del ferro del corpo viene speso, che viene ripristinato dopo pochi mesi. Ciò può portare allo sviluppo di carenza di ferro palese o latente, microcitosi in cui si può osservare, eritrociti hypochromia nel sangue periferico.

Nei neonati è importante una valutazione clinica e di laboratorio completa della gravità dell'anemia. Nei neonati della prima settimana di vita, i criteri per l'anemia sono: il livello di Hb è inferiore a 145 g / l, il numero di globuli rossi è inferiore a 4,5 x 10 12 / l, Ht è inferiore al 40%. Per la diagnosi di anemia, gli stessi indici sono utilizzati nella seconda settimana di vita, alla 3a settimana e successivamente l'anemia viene diagnosticata con un livello di emoglobina <120 g / l, il numero di globuli rossi è inferiore a 4 x 10 2 / l. Se una storia di un neonato presenta fattori di rischio per lo sviluppo di anemia post-emorragica, è necessario un esame ematico clinico completo alla nascita e successivamente il livello di emoglobina ed ematocrito deve essere determinato nel primo giorno di vita ogni 3 ore dopo. Nell'analisi del sangue periferico, il livello di emoglobina e il numero di eritrociti possono inizialmente essere anche normali, ma dopo poche ore a causa della diminuzione della dinamica emodinamica. L'anemia è normocromica, ci può essere trombocitosi, leucocitosi con uno spostamento a sinistra. Nello shock post-emorragico, la BCC è sempre inferiore a 50 ml / kg di peso corporeo e la pressione venosa centrale (CVP) è inferiore a 4 cm di acqua. Art. (0,392 kPa) fino a valori negativi.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6], [7], [8], [9], [10], [11]

È importante sapere!

L'anemia post-emorragica acuta negli adulti è una malattia che deriva dalla rapida perdita di grandi quantità di sangue. Esaminiamo i principali sintomi della malattia, le cause, i metodi di diagnosi, il trattamento e la prognosi dell'anemia post-emorragica acuta. Leggi di più...

!
Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.
You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.