^

Salute

Elettroencefalografia con epilessia

, Editor medico
Ultima recensione: 25.06.2018
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

L'epilessia è una malattia manifestata da due o più crisi epilettiche (convulsioni). Crisi epilettica - breve, di solito non provocato stereotipo alterata coscienza, comportamento, emozioni, motore o funzione sensitiva che anche in manifestazioni cliniche può essere associato con lo scarico del numero eccesso di neuroni nella corteccia cerebrale. La definizione di sequestro epilettico attraverso il concetto di scarica dei neuroni determina il valore più importante dell'EEG in epilettologia. La specificazione della forma di epilessia (più di 50 varianti) include una descrizione obbligatoria del componente del modello caratteristico di questa forma di EEG. Il valore dell'EEG è determinato dal fatto che le scariche epilettiche e, conseguentemente, l'attività epilettiforme, sono osservate anche nell'EEG al di fuori dell'attacco epilettico.

Segni affidabili di epilessia sono scariche di attività epilettiforme e schemi di crisi epilettiche. Inoltre, caratterizzate da elevata ampiezza (più di 100-150 mV) alpha flash, delta e theta attività, ma da soli non possono essere considerati come prova della presenza di epilessia e valutati nel contesto del quadro clinico. Oltre alla diagnosi di epilessia, l'EEG svolge un ruolo importante nel determinare la forma della malattia epilettica, da cui dipende la prognosi e la scelta del farmaco. L'EEG consente di selezionare la dose del farmaco per valutare la riduzione dell'attività epilettiforme e di predire gli effetti collaterali della comparsa di attività patologica aggiuntiva.

Per rilevare l'attività epilettiforme sull'EEG, viene utilizzata la stimolazione ritmica leggera (principalmente con convulsioni fotogeniche), l'iperventilazione o altri effetti, in base alle informazioni sui fattori scatenanti le crisi. La registrazione a lungo termine, specialmente durante il sonno, contribuisce all'identificazione di scariche epilettiformi e sequestri di crisi epilettiche. La provocazione di scariche epilettiformi all'EEG o l'adattamento stesso è facilitata dalla privazione del sonno. L'attività epilettiforme conferma la diagnosi di epilessia, ma è possibile in altre condizioni, allo stesso tempo, alcuni pazienti con epilessia non possono registrarlo.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6], [7]

Registrazione a lungo termine dell'elettroencefalogramma e monitoraggio EEG-video

Come le crisi epilettiche, l'attività epilettiforme sull'EEG non è costantemente registrata. In alcune forme di disturbi epilettici, si verifica solo durante il sonno, a volte innescato da determinate situazioni di vita o forme di attività del paziente. Di conseguenza, l'epilessia affidabilità diagnostica è direttamente dipendente dalla capacità continuo EEG registrazione in condizioni sufficienti comportamento libera del soggetto. A tal fine, hanno sviluppato sistemi portatili speciali sono a lungo termine (12-24 ore o più) della registrazione EEG in condizioni prossime alla vita normale. Il sistema di registrazione è costituito da un tappo elastico con built-in elettrodi suo particolare design che permette un sacco di tempo per ottenere un EEG qualitativa. L'attività elettrica cerebrale derivato viene amplificato, digitalizzati e registrati su una scheda flash delle dimensioni di un registratore caso sigaretta è posto in un sacchetto conveniente per il paziente. Il paziente può svolgere le normali attività domestiche. Al termine della registrazione delle informazioni con le schede flash in laboratorio viene trasferito al sistema informatico di registrazione, la visualizzazione, l'analisi, l'archiviazione e la stampa dei dati elettroencefalografici e trattato come un EEG normale. Le informazioni più affidabili dà il monitoraggio video EEG - registrazione simultanea di EEG e video registrazioni del paziente durante un attacco. L'uso di questi metodi richiede la diagnosi di epilessia come EEG di routine non identifica attività epilettiforme, e anche nel determinare le forme di epilessia e tipo di attacco epilettico, per la diagnosi differenziale delle crisi epilettiche e non epilettici, scopi funzionamento chiarificazione a trattamento chirurgico, disturbi diagnosi epilettica neparoksizmalnyh associato epilettiforme l'attività durante il sonno, il controllo della correttezza della scelta e la dose del farmaco, gli effetti collaterali della terapia, grado di remissione.

Caratteristiche dell'elettroencefalogramma nelle forme più comuni di epilessia e sindromi epilettiche

  • Epilessia benigna dell'infanzia con aderenze centro-temporali (epilessia rolandica benigna).
    • Attacco è: picchi focali, onde taglienti e / o complessi, lenti picco onda in un emisfero (40-50%) o bidirezionale predominio nei conduttori centrali e srednevisochnyh formatura controfase rolandica e sopra la zona temporale. A volte l'attività epilettiforme durante la veglia è assente, ma appare durante il sonno.
    • Durante un attacco: una scarica epilettica focale nei conduttori centrale e medio-principale sotto forma di picchi di alta ampiezza e onde acuminate, combinata con onde lente, con possibile diffusione oltre la localizzazione iniziale.
  • Epilessia occipitale benigna dell'infanzia ad esordio precoce (forma di Panayotopulos).
    • Fuori dall'attacco: il 90% dei pazienti osserva complessi multifocali di ampiezza alta o bassa, un'ondata acuta-lenta, spesso scariche generalizzate sincrone bilaterali. In due terzi dei casi, le aderenze occipitali sono osservate, in un terzo dei casi - extraoccipite. I complessi sorgono in serie quando si chiudono gli occhi. Segna il blocco dell'attività epilettiforme aprendo gli occhi. L'attività epilettiforme sull'elettroencefalogramma e talvolta gli attacchi sono provocati dalla fotostimolazione.
    • Durante un attacco: una scarica epilettica sotto forma di picchi di alta ampiezza e onde acuminate combinate con onde lente, in una o entrambe le derivazioni occipitale e occipitale, solitamente con propagazione oltre la localizzazione iniziale.
  • Epilessia idiopatica generalizzata. Modelli di EEG, caratteristici per l'epilessia idiopatica infantile e adolescenziale con assenze, e anche per l'epilessia mioclonica giovanile idiopatica. Le caratteristiche dell'EEG nell'epilessia idiopatica generalizzata primaria con crisi tonico-cloniche generalizzate sono le seguenti.
    • Attacco a volte è all'interno della gamma normale, ma di solito con i cambiamenti moderati o gravi a delta, theta onde, razzi o ondata picco-e complessi asimmetrici lenta bilaterale sincrono, picchi, onde taglienti.
    • Durante l'attacco: generalizzato scarico in un'attività 10Hz ritmica, aumentando gradualmente l'ampiezza e diminuendo la frequenza nella fase clonica, 8-16 Hz complessi onda brusco picco e onde lente polyspike banda onde lente di alta delta- e theta- onde, irregolare, fase tonica asimmetrica delta e theta attività, talvolta si conclude con periodi di inattività o bassa ampiezza attività lento.
  • Epilessia focale sintomatica: le scariche focali epilettiformi caratteristiche sono osservate meno regolarmente rispetto a quelle idiopatiche. Persino le crisi epilettiche possono manifestare un'attività epilettiforme non tipica, ma esplosioni di onde lente o addirittura desincronizzazione e EEG associato a crisi associate a un attacco.
    • Con le epilessie temporali limbiche (ippocampali) durante il periodo interictale, i cambiamenti possono essere assenti. Di solito, si osservano complessi focali con un'onda acuta-lenta nei lead temporali, a volte bilaterali-sincroni con una dominanza di ampiezza unilaterale. Durante l'attacco, lampi di onde lente ritmiche ad alta ampiezza, "ripide", o onde acuminate, o complessi, un'onda acuta-lenta nei conduttori temporali con diffusione al frontale e al posteriore. All'inizio (a volte durante il sequestro) si può osservare un appiattimento unilaterale dell'EEG. Con epilessia laterale-temporale con illusioni uditive e meno spesso visive, allucinazioni e condizioni del sonno, disturbi della parola e dell'orientamento, l'attività epilettiforme sull'EEG è osservata più spesso. I disturbi sono localizzati nelle derivazioni medio-posteriore e temporale.
    • Quando temporali convulsioni non convulsiva verificano tipo automatismi, modello scarica epilettica possibile in un ritmico di generalizzata principalmente o elevata attività di ampiezza delta senza fenomeni acuti, e, in rari casi - come attività desincronizzazione diffusa manifestano polimorfo ampiezza è inferiore a 25 mV.
    • EEG durante lobnodolevyh periodo interictale l'epilessia, i due terzi della patologia focale non ha rivelato. In presenza di oscillazioni epilettiformi sono registrati nelle derivazioni frontali su uno o entrambi i lati, si osservano bilateralmente sincrone spike complessi onde lente, spesso una predominanza in sezioni frontali laterali. Durante un sequestro può verificarsi bilateralmente sincrono spike livello o ad alta ampiezza onde lente delta o theta onde regolare, soprattutto nel frontale e / o cavi temporali, talvolta desincronizzazione improvvisa diffusa. Quando la localizzazione tridimensionale di orbitofrontale foci identifica una corrispondente posizione della sorgente del modello d'onda iniziale di attacco epilettico acuto.
  • Encefalopatia epilettica. Epilettica encefalopatia - una nuova categoria diagnostica che comprende una vasta gamma di disturbi epilettici gravi, introdotto nella proposta per la terminologia e la classificazione della Commissione Internazionale Lega contro. Questo disturbi permanente della funzione cerebrale causati dalle scariche epilettiche, che si manifesta nella EEG come attività epilettica, e clinicamente - una varietà di lunga durata mentale, comportamentale, neuropsicologica e disturbi neurologici. Questi includono la sindrome degli spasmi infantili occidentale, sindrome di Lennox-Gastaut, ed altre sindromi infantili "catastrofiche" pesanti, così come una vasta gamma di disturbi mentali e comportamentali, che spesso si verificano senza crisi. Diagnosi encefalopatia epilettica è possibile solo tramite EEG, poiché nelle crisi di assenza solo può installare natura epilettica della malattia, e convulsioni in presenza della malattia è chiarita facente encefalopatia epilettica. Di seguito sono riportati i dati sull'EEG cambia le principali forme di encefalopatia epilettica.
  • La sindrome di spasmi infantili di Ovest.
    • Fuori dall'attacco: gypsaritmo, cioè attività lenta generalizzata ad alta ampiezza continua e onde acute, adesioni, complessi di onde lenta-picco. Possono esserci cambiamenti patologici locali o persistente asimmetria di attività.
    • Durante l'attacco: la fase iniziale fulminante dello spasmo corrisponde a adesioni generalizzate e onde acute, convulsioni toniche - adesioni generalizzate, che aumentano di ampiezza entro la fine del sequestro (attività beta). Qualche volta il grippaggio si manifesta con la desincronizzazione improvvisa e cessante (una diminuzione dell'ampiezza) dell'attuale attività epilettiforme di ampiezza elevata.
  • Sindrome di Lennox-Gasto.
    • All'esterno di attacco: continuo ampiezza elevata attività lenta e generalizzata gipersinhronnaya onde taglienti complessi picco-onde lente (200-600 mV), focale e disturbi multifocali corrispondenti immagine ipsaritmia.
    • Durante l'attacco: spighe generalizzate e onde acuminate, complessi spike-onda lenta. Con convulsioni miocloniche-astatiche - complessi spike-onda lenta. A volte notano la desincronizzazione sullo sfondo di attività ad alta ampiezza. Durante le crisi tonico, attività beta acuta generalizzata ad alta ampiezza (> 50 microvolt).
  • Encefalopatia epilettica infantile precoce con pattern di "flash-soppressione" sull'EEG (sindrome di Otahar).
    • Attacco è: generalizzata attività "flash-soppressione" - 3-10 secondi periodi di alta ampiezza 9- 5 attività con non regolari complessi asimmetrici polyspike onde lente, onde lente acuta 1-3 Hz, interrotti da periodi di bassa ampiezza (<40 mV ) L'attività polimorfo o ipsaritmia - generalizzata 8 e 9-attività con picchi, onde taglienti, complessi, lenti spike-wave polyspike onde lente, acuta onde lente ampiezza 200 microvolt.
    • Durante un attacco: un aumento dell'ampiezza e del numero di picchi, onde acute, complessi onda-picco-picco, un'onda lenta a polischio, un'onda acuta-lenta con un'ampiezza di oltre 300 microvolt o un appiattimento del record di fondo.
  • Encefalopatia epilettica, manifestata principalmente da menomazioni comportamentali, mentali e cognitive. Queste forme comprendono afasia epilettica, Landau-Kleffner, epilessia con complessi permanenti picco-onde lente nel sonno non-REM, il frontale-equity sindrome epilettica, ha acquisito la sindrome epilettica, disturbi dello sviluppo dell'emisfero destro, e altri. La loro caratteristica principale e uno dei criteri principali della diagnosi è l'attività epilettiforme grossolana, corrispondente per tipo e localizzazione alla natura della funzione cerebrale compromessa. Con le comuni violazioni dello sviluppo del tipo di autismo, è possibile osservare scariche bilaterali e sincrone caratteristiche delle assenze, con afasia - scariche nei conduttori temporali, ecc.

trusted-source[8], [9], [10], [11], [12], [13]

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.