Farmaci che aumentano l'allattamento

Ultima revisione di: , esperto medico, su 01.06.2018

Quasi tutti i rappresentanti del gentil sesso sono in grado di concepire, portare e dare alla luce un bambino. Ma l'ecologia moderna, l'indebolimento sempre maggiore della genetica e altri fattori negativi portano al fatto che la percentuale di donne infertili o che hanno sofferto e partorito, ma non sono in grado di nutrire il loro bambino con il latte materno, sta aumentando nel corso degli anni. In questo caso, per aiutare le madri a venire farmaci che aumentano l'allattamento.

Il principio del loro lavoro è di attivare le riserve nascoste del corpo di una donna che sono dirette a stimolare i processi naturali di produzione del latte materno nella maternità della madre durante il parto.

Indicazioni per l'uso di farmaci che aumentano l'allattamento

C'è una certa percentuale di donne che categoricamente non vogliono allattare i loro bambini, ma non ci sono molte di queste donne. La maggior parte, dopo tutto, capisce come il latte materno e il contatto tattile siano necessari per un ometto. Ma sfortunatamente ci sono mummie le cui ghiandole mammarie semplicemente non producono o producono, ma in piccole quantità, il latte necessario per il latte materno.

Indicazioni per l'uso di farmaci che aumentano l'allattamento:

  • L'ipogalassia è un derivato dell'antica lingua greca hypo-low e gala-milk. Cioè, le ghiandole mammarie sono insufficienti o non producono completamente latte materno. Ma questo problema non è fatale. Può essere prevenuto, poiché la vera ipogalassia è osservata abbastanza raramente (tali casi sono inferiori al 5%).

Quindi, perché una donna giovane e sana sta ancora affrontando un problema mentre allatta al seno il suo bambino?

  • Mancanza di umore psicologico per l'allattamento al seno o paura persistente della mancanza di latte.
  • L'agalassia è la completa assenza di latte materno dal partoriente.
  • Situazioni stressanti
  • La mastopatia è un processo iperplastico disormonale nella ghiandola mammaria.

Forma del problema

Il moderno mercato farmacologico è pronto per presentare ai neo mummificati farmaci che stimolano l'allattamento nelle donne che partoriscono. La forma di rilascio di tali farmaci è diversa: si tratta di un pacchetto di tè a base di erbe, polvere e compresse.

Farmacodinamica dei farmaci che aumenta l'allattamento

Le nostre nonne avevano l'opinione che il latte materno per l'alimentazione di un neonato fosse il più, più una donna mangerà, berrà e si rilasserà. Indubbiamente, questo è importante, ma questi fattori influiscono maggiormente sulla sua qualità, ma non sui volumi prodotti. Poiché la quantità di latte prodotto incontra l'ormone prolattina, inizia a lavorare più attivamente, più spesso e per lungo tempo la madre metterà il bambino al seno. In questo caso, il latte sarà prodotto nella quantità necessaria specificamente per questo bambino.

La farmacodinamica dei farmaci che aumentano l'allattamento è un segreto che stimola gli enzimi prolattina e ossitocina. Il primo dei quali è responsabile della produzione di latte materno e il secondo fornisce la "fornitura" direttamente per l'alimentazione del neonato. I preparati hanno anche proprietà anestetiche, antimicotiche e antibatteriche. Hanno un effetto sedativo sul corpo della nuova mamma, arrestano l'infiammazione, allevia il dolore al petto, normalizzano lo sfondo ormonale.

Farmacocinetica dei farmaci che aumenta l'allattamento

I prodotti dei mezzi di sussistenza delle api, che fanno parte dei preparati, hanno una struttura vicina agli enzimi del corpo umano, quindi sono facilmente accettati dal corpo della donna. Grazie a questo, la farmacocinetica dei farmaci che aumentano l'allattamento è espressa da un alto tasso di assorbimento, il metabolismo cellulare viene attivato. Questi farmaci hanno un leggero effetto diuretico e lassativo.

Controindicazioni all'uso di farmaci che aumentano l'allattamento

Per la sua massima naturalità, le controindicazioni all'uso di farmaci che aumentano l'allattamento sono ridotte a soli due punti.

  • Ipersensibilità ai componenti costitutivi dei preparati o ai prodotti dell'apicoltura.
  • La malattia di Addison è una malattia endocrina abbastanza rara causata da insufficienza cronica del funzionamento della corteccia surrenale, a seguito della quale le ghiandole surrenali perdono la capacità di produrre un numero sufficiente di ormoni necessari per il normale funzionamento del corpo.

Effetti collaterali dei farmaci che aumentano l'allattamento

Il monitoraggio ha rivelato effetti collaterali minori dei farmaci che aumentano l'allattamento, che sono dovuti a reazioni allergiche e all'immunità del corpo di una donna e di un bambino ai prodotti dell'apicoltura. In questo caso, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco. Se c'è un disturbo del sonno - è necessario ridurre il dosaggio del farmaco in qualche modo consumato.

Nomi di farmaci che aumentano l'allattamento

Di fronte a questo problema, alcune mamme iniziano a farsi prendere dal panico, registrandosi tra le file di coloro che non possono allattare. Qualcuno saluta e sposta il bambino all'alimentazione artificiale, mentre altri cercano consiglio da mamme, nonne, fidanzate e solo una piccola percentuale di donne si rivolgono prima al proprio medico per un consiglio. Ma è possibile aiutare queste madri e questo articolo è pronto per dare a tutti coloro che vogliono il nome di farmaci che aumentano l'allattamento.

  • Apilak è un farmaco creato sulla base di pappa reale e contiene nella sua composizione un complesso di vitamine e microelementi utili alla madre e al bambino.
  • Laktogon - questo farmaco è considerato come additivo biologicamente attivo (BAD), non è un farmaco in quanto tale, ma la sua fico-base è in grado di stimolare attivamente i processi biofisici nel corpo umano. Lo stimolante comprende: pappa reale (un prodotto di api), ortica, aneto, origano, ioduro di potassio, succo di carota, acido ascorbico, zenzero.
  • La molekina è un farmaco omeopatico efficace che può essere utilizzato durante l'intero periodo di allattamento al seno del bambino, il che è inaccettabile per molti altri medicinali.
  • Apilaktin - un farmaco adattato, creato sulla base di prodotti delle api: pappa reale e polline.

Questi fondi - non tutto ciò che la farmacologia può offrire sulla questione di interesse.

  • Sugli scaffali della farmacia si possono trovare formule del latte specializzate che, molto probabilmente, influenzano non tanto l'allattamento stesso, quanto la qualità del latte prodotto da una donna.
  • È possibile trovare una varietà di tè alle erbe che stimolano una produzione più attiva di latte.
    • Tè per le madri che allattano HIPP, che comprende: cumino, melissa finocchio, ortica, anice.
    • Lactavite - la composizione è quasi la stessa di quella precedente. Il gusto può essere qualcuno e non deve necessariamente essere gustato (il sapore e l'aroma sono simili al fieno), ma il risultato è più costoso.
    • "Cestino della nonna": i componenti sono quasi gli stessi. La differenza è che ci sono tali componenti: il tè con un dogrose, che in alcuni casi può agire come un allergene, e talvolta con un additivo all'anice. Ognuno sceglie a suo piacimento.

Dosaggio e somministrazione

I preparativi per l'aumento della lattazione vengono introdotti nel corpo della donna in modo sublinguale. Il modo di applicazione e la dose sono tali che la compressa deve essere messa sotto la lingua e conservata fino a completa scomparsa. Il ricevimento dello stimolante di latte è effettuato da calcolo - ma una targa tre volte durante il giorno. La durata raccomandata del farmaco può essere trovata nelle istruzioni allegate al farmaco. La maggior parte dei farmaci non può richiedere più di 10 - 15 giorni, ma ci sono anche quelli che possono essere utilizzati durante il periodo dell'allattamento al seno.

Overdose

Nel processo di monitoraggio dell'assunzione di farmaci che stimolano l'allattamento, il loro sovradosaggio non è stato rivelato. Non ci sono informazioni su questi casi.

Interazioni di farmaci che aumentano l'allattamento con altri farmaci

I dati reali dell'interazione di farmaci che aumentano la lattazione con altri farmaci non sono stati registrati ufficialmente.

Condizioni per la conservazione di farmaci che aumentano l'allattamento

La stanza con umidità ridotta, protetta dalla luce solare diretta e un regime di temperatura non superiore a 25 ° C sono le principali condizioni di conservazione per i farmaci che aumentano la lattazione

Data di scadenza

La durata di questi farmaci è obbligatoria sulla confezione ed è di due anni.

Concepire, sopportare, dare alla luce e nutrire una nuova persona è lo scopo principale di ogni donna. Ma più si avvicina il parto, più le paure avvolgono la donna: come andrà l'ostetricia e avrà abbastanza latte per nutrire il bambino. È questa paura che può causare una riduzione della lattazione (il cosiddetto fattore psicologico). La futura mamma dovrebbe essere sintonizzata psicologicamente sull'allattamento al seno e in molti casi il problema della mancanza di latte materno sarà risolto. Ma se questa situazione si presentasse comunque, i farmaci che stimolano l'allattamento verranno in aiuto, che oggi sono ampiamente rappresentati sugli scaffali di qualsiasi farmacia.

È importante sapere!

Abbastanza spesso capezzoli piatti e personale medico, e le madri sono considerate un ostacolo significativo per l'allattamento al seno. Tuttavia, se applicato correttamente, il bambino coglierà la bocca di un pezzo di tessuto mammario situato sotto l'areola, ad eccezione del capezzolo, creando un "capezzolo" in cui il capezzolo occupa solo un terzo. Leggi di più...


Attenzione!

Per semplificare la percezione delle informazioni, questa istruzione per l'utilizzo del farmaco "Farmaci che aumentano l'allattamento" è stata tradotta e presentata in una forma speciale sulla base delle istruzioni ufficiali per l'uso medico del farmaco. Prima dell'uso leggere l'annotazione che è arrivata direttamente al farmaco.

Descrizione fornita a scopo informativo e non è una guida all'autoguarigione. La necessità di questo farmaco, lo scopo del regime di trattamento, i metodi e la dose del farmaco sono determinati esclusivamente dal medico curante. L'automedicazione è pericolosa per la tua salute.

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.