^

Salute

Tipo HPV 52: che cos'è, come trattare?

, Editor medico
Ultima recensione: 19.07.2019
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

L'abbreviazione di HPV è attualmente nota, probabilmente, da tutti. Sta per il papillomavirus umano. Molti ceppi diversi di questo virus sono già stati trovati, circa duecento. HPV tipo 52 - uno dei 19 papillomavirus riconosciuti come oncogeni. Ciò significa che è probabile che la sua portatrice abbia alcuni tipi di cancro, in particolare il cancro della cervice e del retto. Inoltre, in casi più rari, può innescare lo sviluppo di carcinoma delle pareti della vagina, della pelle del pene, della bocca, della congiuntiva e della faringe. Le localizzazioni sono date in ordine decrescente di frequenza di occorrenza.[1], [2]

L'HPV di tipo 52 appartiene alle specie α-papillomavirus-9, nonché il loro rappresentante più oncogenico - tipo 16 HPV, che si trova nelle cellule tumorali più della metà dei pazienti con carcinoma della cervice uterina ed è considerato il colpevole della loro trasformazione maligna.

Struttura tipo HPV 52

Nella fase di riposo, la cellula del papillomavirus (virione) è una sfera microscopica con un diametro di 30 nm, costituita da una molecola di DNA, confezionata in modo compatto con proteine cellulari (istoni). Virion non ha nemmeno una membrana cellulare. Ad esempio, il virus dell'influenza è molto più solido - quattro volte di più, è racchiuso in una membrana che si forma da un componente strutturale simile della cellula interessata.

Il genotipo 52 dell'HPV è simile al genotipo del virus più altamente oncogeno 16. Precedentemente (fino al 2010) erano persino considerati lo stesso virus, quindi "individuavano" alcune differenze e le classificano nella stessa specie.

HPV 52 DNA è una molecola circolare a doppio filamento confezionata nel nucleo di una cellula del virus con due tipi di proteine E (precoce o precoce) e L (tardiva o tardiva). Le E-proteine sono responsabili del ruolo regolatore, forniscono la replicazione del virus e sono loro accusati di iniziare il processo di neoplasia dei cheratinociti, in cui si sono stabiliti. Le L-proteine sono un componente puramente strutturale, il guscio proteico esterno del virione (capside) è formato da esse.

Ciclo di vita tipo HPV 52

Ogni virus è un parassita cellulare. Il papillomavirus parassita i cheratinociti - cellule degli strati superiori della pelle e delle mucose degli organismi viventi. Al di fuori di queste cellule, il virione conserva la sua vitalità per un breve periodo, fino a tre ore, e poi su asciugamani bagnati, biancheria intima.

L'HPV tipo 52 viene trasmesso principalmente attraverso contatti genitale anale-orale di qualsiasi tipo, la penetrazione avviene attraverso microdamages della pelle o delle mucose. Il percorso domestico non è escluso, ma improbabile.

Il virus infetta i cheratinociti vicino al sito di impianto. Non si diffonde in tutto il corpo, ma è possibile l'autoinfezione. Ciò può verificarsi durante la depilazione o la rasatura se si danneggia la superficie della pelle durante la procedura e si tocca la ferita con una superficie infetta.

Il ciclo di vita dell'HPV 52 corrisponde agli stadi della maturazione dei cheratinociti e del citodifferenziamento. I virus, cadendo sull'epitelio danneggiato, infettano le cellule giovani e non ancora differenziate della membrana basale, che si trova sotto gli strati superiori di cellule più mature. I cheratinociti mentre maturano raggiungono la superficie della pelle, i virus in questo momento "si depositano" nelle cellule. Le E-proteine svolgono le loro funzioni per assicurare il contenuto necessario del DNA dell'HPV nelle cellule della pelle colpite, attivare l'espressione dei geni virali, legare i soppressori tumorali. Anche l'immunità di una persona infetta non dorme e nella stragrande maggioranza dei casi di infezione (80-90%), l'organismo distrugge i virus da solo entro un anno. Tuttavia, approssimativamente in un quinto degli infetti, il virus viene inserito nel genoma cellulare e un lungo decorso cronico della malattia inizia con periodiche ricadute e il possibile sviluppo di un processo neoplastico. Nuovi virus pronti per l'infezione compaiono nell'ultima fase della differenziazione dei cheratinociti e vengono rilevati in base alla loro localizzazione in sostanze fisiologiche: saliva, sperma, secrezioni vaginali e strati superficiali della pelle e delle mucose.

Sintomi

Questi parassiti cellulari più piccoli non possono in alcun modo manifestare la loro presenza nel corpo umano per un tempo molto lungo, stimato in decine di anni. Inoltre, in una cellula infetta, il virus può essere in diverse forme: extracromosomico (episomico) e incorporato nel DNA della cellula (intrasomale). La prima opzione è considerata più favorevole.

L'HPV tipo 52 appartiene al gruppo di virus che preferiscono la pelle e le mucose degli organi genitali. I primi segni clinici della sua presenza sono le verruche genitali (piccole crescite acuminate sull'epitelio). Di solito compaiono sulle mucose o sulla pelle degli organi genitali, meno spesso - nell'ano e molto raramente - nella bocca. Inizialmente, queste sono piccole formazioni singole, in seguito, senza trattamento, vengono unite. In apparenza, queste escrescenze sono simili ai fioretti di cavolfiore.

L'HPV 52 si trova più comunemente nelle donne di età inferiore ai 35 anni. Inoltre, nell'80% dei casi viene rilevato in assenza di sintomi.

I condilomi, se presenti, si trovano all'esame delle labbra, del clitoride, delle pareti della vagina e della cervice. L'erosione cervicale è anche un motivo per lo screening per l'HPV.

A volte il condiloma visivo o al tatto può essere trovato da una donna stessa in luoghi accessibili durante l'esecuzione di procedure igieniche.

La conseguenza più comune e pericolosa dell'infezione da questo tipo di papillomavirus è il cancro cervicale. [3]

L'HPV 52 durante la gravidanza presenta gli stessi sintomi delle donne non gravide. Più spesso rilevato durante l'esame. La presenza asintomatica nel corpo del virus deve essere osservata, ma non trattata. In una donna incinta, si possono trovare anche verruche genitali, con le loro piccole dimensioni non effettuano alcun trattamento durante il periodo di gestazione. Condilomi importanti nel canale del parto sono di solito indicazioni per il parto cesareo.[4]

L'HPV 52 negli uomini può manifestarsi come un aumento delle verruche genitali sul pene. Le conseguenze più gravi di parassitizzazione del virus sono le neoplasie maligne della pelle del pene e, possibilmente, della ghiandola prostatica. L'infezione dei maschi avviene con la stessa frequenza della femmina. Ma, a causa delle caratteristiche anatomiche della struttura, l'uretra maschile non ha un'area di alterazioni anormali nell'epitelio, quindi la stragrande maggioranza degli uomini non mostra l'infezione in sé e il virus spesso si auto-elimina.[5]

Nelle persone di entrambi i sessi, i condilomi possono essere localizzati nell'ano, nell'uretra, nel retto, nella cavità orale. I condilomi sulla membrana mucosa dell'uretra possono manifestarsi come disturbi urinari, nel retto - dalla difficoltà di svuotare gli intestini, dall'apparizione di tracce di sangue durante la defecazione.[6]

La presenza di tipi di HPV-52 probabilmente aumenta il rischio di sviluppare il cancro del retto  [7]e della laringe.[8], [9]

Diagnostica

Per rilevare la presenza di qualsiasi tipo di papillomavirus umano nel corpo in assenza di sintomi, un'analisi del raschiamento urogenitale (se necessario, prendere un raschiamento da altri punti), effettuata con il metodo della reazione a catena della polimerasi o Digene-test (screening rapido specifico). [10]

L'analisi qualitativa fornisce una risposta sul fatto che almeno un frammento di DNA di qualsiasi papillomavirus umano sia rilevato nel biomateriale o meno. Di conseguenza, il risultato sarà positivo o negativo.

L'analisi per HPV 52 o qualsiasi altro ceppo specifico si chiama genotipizzazione e viene eseguita con un risultato positivo del primo stadio. Spesso, un paziente ha un'infezione con diversi genotipi virali.

Per chiarire il carico cancerogeno sul corpo, viene eseguita un'analisi quantitativa.

Norm HPV 52 è un'analisi qualitativa negativa o il livello di invasione virale è inferiore a quello determinato, sebbene alcuni frammenti di DNA possano essere stati identificati.

Se il risultato di HPV 52 è positivo, allora è anche ambiguo in termini quantitativi:

  • se il numero di copie di frammenti di DNA non supera 10³ per 10⁵ cheratinociti, viene diagnosticata una bassa probabilità di sviluppare cambiamenti neoplastici;
  • se il numero di copie di frammenti di DNA supera 10³ per 10⁵ cheratinociti, a un processo infettivo cronico viene diagnosticata un'alta probabilità di sviluppare cambiamenti neoplastici;
  • se il numero di copie di frammenti di DNA supera i 10⁵ di 10⁵ cheratinociti, viene diagnosticato un elevato carico cancerogeno e una maggiore probabilità di cancro cervicale.

Può essere assegnato all'analisi della PCR per HPV nelle dinamiche, di solito è fatto non prima di sei mesi. Se la prossima volta si osserva una riduzione del carico cancerogeno, questo è un criterio prognostico favorevole. La crescita indica la possibilità di un ulteriore sviluppo del processo. Viene anche utilizzata la genotipizzazione del papillomavirus umano utilizzando un array lineare.[11]

Tuttavia, l'analisi di definizione per neoplasia sospetta sarà un'analisi per la presenza di cellule anormali. Nel cancro del collo dell'utero, questo è un test di smear per oncocytology (pap test). Se tali cellule vengono trovate, viene eseguita una biopsia per determinare l'entità dell'intervento. [12], [13]. [14]

trusted-source[15], [16], [17]

Trattamento

Non esistono metodi conservativi per la distruzione del papillomavirus umano. Se il sistema immunitario non affronta l'invasione e la parassitizzazione porterà a una proliferazione cellulare incontrollata, la medicina moderna può offrire solo un sollievo radicale da crescita, verruche, aree di tessuto modificato, trattamento di infezioni concomitanti e immunostimolazione.

Tali misure spesso danno un effetto temporaneo e qualsiasi cambiamento nello stato immunitario può innescare una ricaduta. L'indicazione per la chirurgia è il risultato di test oncocytological (la presenza di cellule anormali), e non il fatto di un risultato positivo PCR.

Cosa fare se viene trovato HPV 52? Si figuri. Prendi questa nota, da osservare al ginecologo, ripeti circa sei mesi dopo l'analisi per vedere un indicatore quantitativo nel tempo. Sei una potenziale fonte di infezione, dovresti tenerne conto e proteggere i tuoi partner il più possibile. Questo dovrebbe essere fatto se non ci sono altri sintomi e non viene rilevata alcuna infezione mista.

Se vengono trovate verruche, verruche, erosione, infezioni batteriche combinate, infezioni trasmesse per via sessuale, devono essere trattati.

Quindi segui le raccomandazioni del tuo ginecologo e non trascurare la registrazione del dispensario.

Prevenzione tipo HPV 52

Le relazioni monogamiche e, in parte, la contraccezione della barriera contribuiranno a prevenire l'infezione. In combinazione con uno stile di vita sano che fornisce una buona immunità, tali misure sono la migliore prevenzione degli spiacevoli effetti dell'infezione da HPV di qualsiasi tipo.

Si presume che la vaccinazione, effettuata prima dell'inizio dell'attività sessuale, fornisca protezione contro l'infezione da papillomavirus umano. Il vaccino deve proteggere contro i ceppi più cancerogeni 16 e 18. Dato che l'HPV 52 appartiene alla stessa specie dell'HPV 16, può aiutare a proteggerlo. Attualmente, il CDC raccomanda di vaccinare i bambini da 11 a 12 con due dosi di vaccino HPV, piuttosto che tre, come in precedenza, per proteggere contro il cancro causato da HPV. La seconda dose deve essere somministrata 6-12 mesi dopo la prima. L'OMS raccomanda di vaccinare gli adolescenti di qualsiasi genere.[18], [19]

In presenza di cellule modificate nel sito del virus o di escrescenze della pelle, si consiglia alle persone infette di rimuoverle e di sottoporsi a esami annuali da un ginecologo e / o da un urologo al fine di prevenire le recidive.

trusted-source[20], [21], [22], [23], [24], [25], [26], [27]

Previsione

In quasi il 90% dei casi, il corpo stesso affronta il papillomavirus umano. Se ciò non accade, la prognosi dipende in larga misura dall'età dell'infezione, dal suo stato immunitario, dal tipo di virus. I tipi di HPV 52 sono classificati come virus cancerogeni, tuttavia, nella maggior parte dei casi, altri tipi di agenti patogeni si trovano in persone con degenerazione delle cellule maligne - 16 e 18.[28]

Ricorda che l'infezione da HPV non significa una malattia. L'infezione porta allo sviluppo di processi displastici (precancerosi) nello 0,5% delle donne e una diagnosi tempestiva, fornita dall'esame clinico, consente di adottare misure drastiche nelle fasi iniziali della malattia e prevenirne lo sviluppo. Quindi molto dipende dal tuo atteggiamento.

trusted-source[29], [30], [31], [32], [33], [34]

È importante sapere!

Il papilloma (polipo fibroepiteliale sinoviale) - un tumore benigno istogeneticamente associato all'epidermide, può verificarsi a qualsiasi età, ma più spesso negli anziani. Leggi di più...

!
Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.
You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.