Vomito dopo aver mangiato

Il vomito è una reazione fisiologica protettiva del corpo, non è una malattia in sé, ma indica solo lo sviluppo della patologia. Il vomito può essere causato da vari disturbi nel corpo, comprese le malattie dell'apparato digerente, e da avvelenamenti, lesioni alla testa e persino oncologia, ma in ogni caso, vomitare dopo aver mangiato indica un malfunzionamento nel corpo.

Epidemiologia

Vomito dopo i pasti, spesso causate da intossicazioni (avvelenamento da varie sostanze, farmaci, alcol etilico, ecc), Entrare il sangue dalle tossine in varie malattie (insufficienza renale cronica o cardiaca, il metabolismo del glucosio alterata, malattie infettive acute).

Meno spesso, il vomito compare dopo una lesione cerebrale traumatica, ictus.

Le cause vomito dopo aver mangiato

La causa più comune di vomito che si verifica dopo aver mangiato è la presenza di malattie dell'apparato digerente, in questo caso, oltre a vomito, dolore addominale, diarrea, debolezza, ecc. Possono essere disturbati.

Il vomito dopo aver mangiato può verificarsi nello sviluppo di ulcera peptica, cancro allo stomaco o il cervello, l'interruzione della cistifellea, pancreas, trauma cranico (commozione cerebrale, gravi contusioni, ecc), le malattie infettive del sistema nervoso centrale (encefalite, meningite), o cibo intossicazione da alcol, stress, grave stress psicologico. In ogni caso, il vomito non è l'unico sintomo ed è solo una conseguenza dello sviluppo di qualsiasi malattia.

Inoltre, il vomito può verificarsi in caso di eccesso di cibo, specialmente dopo l'abuso di cibi grassi.

Fattori di rischio

Poiché il vomito dopo aver mangiato è una conseguenza di una violazione del lavoro del corpo, i fattori di rischio includono le cause che causano queste o altre malattie.

Nutrizione scorretta, lo stress può provocare interruzioni nel lavoro del sistema digestivo, l'abuso di alcol provoca avvelenamento da alcol e, di conseguenza, il vomito.

Patogenesi

L'atto emetico ha tre stadi: nausea, vomito e vomito.

La nausea si presenta spesso prima del vomito (ma non sempre), in questo stadio ci sono forti spiacevoli sensazioni allo stomaco o alla gola, il tono della muscolatura dello stomaco diminuisce, mentre l'attività dei muscoli dell'intestino tenue aumenta.

Con la voglia di vomitare, i muscoli del diaframma, respirando (inspirando), la parete anteriore del peritoneo (con espirazione) si contrae attivamente.

Il vomito è un processo complesso in cui si verificano riflessi involontari. Quando il vomito è una riduzione attiva dei muscoli addominali, diaframma, ridotta inferiore tono muscolare dello stomaco, esofago valvola viene aperta e il contenuto dello stomaco viene spinto attraverso l'esofago nella cavità orale.

Durante il vomito, le vie aeree si sovrappongono per bloccare il movimento del vomito nel sistema respiratorio.

Ci sono due meccanismi di vomito:

  1. Trasmissione degli impulsi direttamente al centro vomito (dall'apparato vestibolare, dal tratto gastrointestinale, dai dotti biliari, dalle arterie coronarie, dalla faringe, dall'ipotalamo, ecc.).
  2. Stimolazione chemoreceptor area di innesco, che invia segnali per attivare il centro di vomito e (in questo caso, stimolazione può causare il farmaco, bassi livelli di ossigeno nel corpo, uremia, radioterapia, batteri Gram-positivi che producono tossine, ecc).

Sintomi vomito dopo aver mangiato

Prima del vomito, nella maggior parte dei casi, ci sono nausea, grave salivazione, respiro rapido, debolezza.

In alcune malattie, dolore (testa, nello stomaco), alterazione delle feci (più spesso diarrea), le vertigini possono essere problematiche prima del vomito e della nausea.

Nausea e vomito dopo aver mangiato

Nausea e vomito dopo aver mangiato possono verificarsi per vari motivi, molto spesso, questa condizione si verifica dopo aver mangiato cibi di scarsa qualità, sovradosaggio con farmaci, pressione alta, stress.

Per la natura dell'emetico possiamo giudicare la causa del vomito, ad esempio, il colore giallo-verde, il gusto bile nella bocca può indicare intossicazione alimentare o infezione intestinale (oltre al vomito, c'è temperatura e diarrea). La temperatura e la diarrea durante il vomito possono anche essere associate a infiammazione dell'appendicite.

Con l'apparenza regolare di sensazioni di nausea e vomito dopo aver mangiato cibi grassi, salati, carni affumicate dovrebbero consultare un gastroenterologo e di passare le necessarie verifiche, come in questo caso, la nausea può essere un sintomo di una grave malattia degli organi digestivi.

Vomito un'ora dopo aver mangiato

Vomito dopo aver mangiato in un'ora può verificarsi con alcune malattie.

Nella maggior parte dei casi tale stato è osservata in malattie degli organi digestivi (pancreatite, cirrosi, e colecistite pr.), In aggiunta a vomito possono verificarsi disturbi dell'appetito, eruttazione (a volte con un odore specifico) gonfiore.

Temperatura e vomito dopo aver mangiato

Spesso, con una diminuzione dell'immunità, c'è una combinazione di sintomi di diverse malattie, ad esempio, con anemia da carenza di ferro e alta temperatura c'è un eccessivo aumento della pressione sanguigna, che causa il vomito.

Ma anche vomitare dopo aver mangiato e la temperatura può essere sintomi di intossicazione alimentare, influenza intestinale.

L'intossicazione alimentare è causata da cibo o bevande, con scadenza scaduta o conservata in condizioni improprie. L'avvelenamento si verifica diverse ore dopo aver mangiato, i primi sintomi sono nausea, vomito, febbre, febbre. Un altro sintomo caratteristico dell'avvelenamento da cibo è la diarrea.

L'influenza intestinale o l'infezione da rotavirus è caratterizzata da un rapido sviluppo, i sintomi della malattia sono febbre alta, vomito, diarrea.

Vomito subito dopo aver mangiato

Nausea e vomito dopo aver mangiato possono essere associati a eccesso di cibo, in questo caso si consiglia di assumere preparazioni enzimatiche (Mezim, Festal, ecc.).

Un'altra causa di vomito subito dopo l'ingestione può essere una malattia gastrointestinale (ulcera, gastrite, ecc.).

Se la nausea e il vomito si verificano dopo aver consumato cibi fritti, grassi e affumicati, forse la causa è nel cattivo funzionamento del fegato o del pancreas.

L'ipertensione può anche provocare vomito dopo aver mangiato, più spesso le convulsioni vengono morse al mattino.

Vomito costante dopo aver mangiato

Sensazione di nausea, vomito costante dopo aver mangiato può essere un sintomo dello sviluppo di malattie dell'apparato digerente, il più delle volte nella fase acuta, il più delle volte è associato allo sviluppo di gastrite, ulcera, pancreatite, ecc.

Nel caso in cui tali sintomi siano preoccupanti dopo ogni pasto, dovresti consultare un medico il prima possibile per evitare conseguenze più gravi.

A volte, la nausea o il vomito sono associati all'assunzione di farmaci ed è una reazione avversa del corpo sullo sfondo del trattamento, in questo caso dovresti anche contattare il medico e informarlo, forse deciderà di cambiare il farmaco.

Diarrea e vomito dopo aver mangiato

Diarrea e vomito dopo i pasti possono sorgere a seguito di ingestione di sostanze tossiche, agenti patogeni, lo sviluppo del tumore o anomalie dell'apparato vestibolare, così come l'eccesso di cibo, reazione allergica ad alimenti o farmaci.

Le infezioni intestinali derivano dal consumo di alimenti di scarsa qualità (alimenti in ritardo prodotti con una violazione degli standard sanitari, ecc.) O dall'acqua proveniente da fonti contaminate.

Diarrea e vomito, specialmente se questi due sintomi si verificano contemporaneamente, possono rappresentare un grave pericolo per la salute umana, poiché in questo caso è possibile la disidratazione.

Un eruttazione con vomito dopo aver mangiato

La causa principale dell'eruzione è l'ingresso involontario nello stomaco dell'aria, che spesso si verifica durante una masticazione e una deglutizione rapida, durante i pasti, durante l'assunzione di bevande gassate, ecc.

Problemi allo stomaco possono anche causare eruttazioni. In un certo numero di casi, oltre all'eruzione, ci sono una serie di altri sintomi sgradevoli: dolore, gonfiore, diarrea, vomito.

Mangiare e vomitare dopo aver mangiato spesso si verificano a causa di determinati alimenti che non percepiscono il corpo. Con l'età, è spesso difficile digerire i latticini, come il kefir, i fiocchi di latte, il latte, che è associato a una diminuzione del livello degli enzimi necessari per la lavorazione di questi prodotti.

Anche causare una sensazione di nausea, eruttazione, vomito può caffè forte a stomaco vuoto, abuso di alcol, cibi acidi, conservazione (soprattutto con maggiore acidità), funghi. I sintomi più spesso spiacevoli in questo caso sono associati a intolleranza alimentare individuale o carenza di enzimi.

Un'altra causa eruttazione e vomito dopo aver mangiato può essere la malattia del sistema digestivo: la sconfitta del esofago inferiore, infiammazione della mucosa gastrica, funzione motoria ridotta, malattie del pancreas, cistifellea, ulcera allo stomaco.

Meno spesso, l'eruttazione con vomito è osservata in malattie che non appartengono agli organi digestivi. Ad esempio, vertigini, nausea, eruttazione, vomito possono disturbare quando il sistema nervoso è interessato. Molto spesso, questi sintomi sono associati alle infezioni trasmesse, traumi cerebrali.

Bruciore di stomaco e vomito dopo aver mangiato

Bruciore di stomaco è una delle sensazioni più sgradevoli che possono verificarsi con varie malattie. Quando si lamentano bruciore di stomaco e vomito, i medici sono principalmente sospettati di gastrite, ma è necessario un esame completo per identificare la causa esatta.

Bruciore di stomaco e vomito dopo aver mangiato il più delle volte si verificano con un'ulcera dell'esofago, con questa malattia, l'aumento dei sintomi spiacevoli si verifica nel "mentire" o con inclinazioni.

Con bruciore di stomaco, sensazione di scoppio, sensazione di pressione nell'epigastrio, nausea, dolore, un sapore amaro nella cavità orale e spesso aumento della formazione di gas.

Bruciore di stomaco di solito si verifica dopo il consumo eccessivo di cibo, o se subito dopo un pasto a prendere posizione "supina", il più delle volte questo sintomo compare nei dilettanti per mangiare "in fuga" in basso e veloce da masticare, quando viene utilizzato in grandi quantità dolci, grassi e spezie.

Obesità, dipendenza da nicotina o alcol, stress, alcuni farmaci, indumenti stretti - questi e altri fattori possono innescare bruciore di stomaco e vomito dopo aver mangiato. Spesso, questa condizione preoccupa le donne che sono nella posizione.

Bruciore di stomaco, nausea al mattino, soprattutto se i sintomi compaiono quotidianamente, può indicare infiammazione della colecisti, gastrite, ulcera peptica e problemi con l'apparato vestibolare.

Le cause del bruciore di stomaco e del vomito dopo aver mangiato, come puoi vedere, sono parecchio, e solo lo specialista sarà in grado di determinare le ragioni esatte.

Vomito di bile dopo aver mangiato

Il vomito giallo verdastro indica la presenza di vomito biliare.

La bile è un liquido speciale necessario per il normale processo di digestione del cibo e contribuisce all'assorbimento dei grassi. Normalmente, il contenuto dello stomaco entra nel piccolo intestino, dove viene miscelata con la bile, cibo impedisce il movimento inverso della valvola pilorica, se per qualsiasi motivo la valvola è aperta, il contenuto del piccolo intestino viene reimmessa nello stomaco e l'esofago insieme con la bile.

Le cause di malfunzionamento della valvola sono un bel po ', tra i quali v'è un'occlusione intestinale, il reflusso di bile, intossicazione da alcol, gastroenterite, intossicazione alimentare, stenosi pilorica, l'effetto di alcuni farmaci, malattie delle vie biliari o di cancro al pancreas, disturbi circolatori, disturbi del sistema nervoso centrale, grave tumulto emotivo.

A volte vomitare dopo aver mangiato con la bile può disturbare le donne in gravidanza.

Comprendere che il vomito con la bile è abbastanza semplice - il vomito assume un caratteristico sapore amaro, in questo caso è meglio rinunciare all'autoterapia e cercare uno specialista che aiuti a stabilire la causa esatta del vomito e prescrivere un trattamento.

Vomito dopo aver mangiato senza febbre

L'insorgenza di vomito dopo aver mangiato, senza altri sintomi (temperatura, diarrea, ecc.) Può indicare un'iperalimentazione. In questi casi, gli esperti raccomandano l'assunzione di preparati enzimatici, bevendo acqua gassata. Un'altra causa di vomito può essere il cibo - grasso, fritto, affumicato, soprattutto in grandi quantità, in questo caso possono esserci delle irregolarità nel pancreas o nel fegato.

Inoltre, vomitare dopo aver mangiato può essere associato allo sviluppo di malattie del tratto gastrointestinale - ulcera peptica, gastrite, pancreatite, ecc.

Le persone che soffrono di ipertensione spesso soffrono di vomito dopo aver mangiato, di solito una condizione spiacevole si preoccupa al mattino. Per il trattamento, gli specialisti possono prescrivere farmaci per normalizzare la pressione.

Se il vomito non va via per più di un giorno, dovresti consultare un medico. Per il periodo di trattamento è necessario rifiutare fumare, caffè, tè forte, piatti caldi, succhi di frutta. Si raccomanda in questo stato di bere acqua minerale senza gas.

Quando c'è il vomito nel bambino, anche se non ci sono altri sintomi, è meglio consultare immediatamente un medico e scoprire cosa ha causato questa condizione.

Va notato che anche in questo stato è necessario mangiare, è meglio dare la preferenza a piatti facili che non sovraccarichino il sistema digestivo - porridge su acqua, pollo, brodo a bassa percentuale di grassi.

Vomito con il sangue dopo aver mangiato

Vomito con impurità rosso vivo indica sanguinamento nell'esofago, un colore scuro alle masse vomito impartisce un cambiamento di sangue sotto l'azione dei succhi digestivi e indica un sanguinamento prolungato.

Le cause del vomito con il sangue sono molte:

  • danno alla mucosa gastrica, all'esofago
  • varicosità delle pareti dello stomaco (sangue rosso vivo nel vomito indica sanguinamento recente, che spesso si chiude rapidamente, segni di vomito scuro di un sanguinamento lento e prolungato e possibili gravi conseguenze)
  • ulcera peptica nella fase avanzata
  • cirrosi epatica
  • gastrite acuta
  • emorragia interna (le masse vomitiche hanno impurità di coaguli di sangue nero).

Nei bambini, il vomito con sangue può anche verificarsi dopo sanguinamento nasale - i bambini possono ingoiare il sangue, che provoca vomito. Nelle donne in gravidanza, questa condizione può essere osservata con tossicosi tardive, oltre al sangue nel vomito, una donna è preoccupata per debolezza, gonfiore, pressione alta.

Vomitare dopo aver mangiato con il sangue richiede in ogni caso un consiglio medico urgente, se si trova in masse di sangue vomito (rosso scuro, rosso brillante, coaguli, ecc.), È necessario consultare immediatamente un medico per prevenire possibili complicazioni.

Vomito di muco dopo aver mangiato

Il vomito dopo aver mangiato con il muco è il più delle volte con avvelenamento. La reazione del corpo a prodotti di scarsa qualità, batteri patogeni o sostanze velenose si sviluppa rapidamente. Muco nel vomito appare a causa del fatto che i contenuti del duodeno a causa della crescita di batteri nocivi e rilasciano tossine nello stomaco, la mucosa è in grado di far fronte con i succhi digestivi corrosivi, in alcuni casi, oltre a muco o appare in schiuma di sangue.

Vomito con muco si verifica quando ci sono alcali, acidi, infezioni virali, influenza, processi erosivi nello stomaco. Inoltre, il muco può comparire con la gastrite, che ha assunto una forma grave o cronica, nel qual caso il vomito si verifica quando vengono violate condizioni di dieta o di stress. Se una persona è soggetta a continue emozioni negative, è possibile spasmo della cistifellea, causando la bile non fluisce nel duodeno, e il processo di digestione si rompe - resti male digerito di cibo lasciati a marcire negli intestini. Dopo spasmo estende accumulati versato bile nell'intestino, l'acido viene calcinato valvola tra lo stomaco e l'intestino, e residui di cibo ingresso avviene nello stomaco - in questo caso vomito verdastro con muco.

Se vomitare con il muco è una preoccupazione solo al mattino, questo può indicare una bronchite cronica o intossicazione da alcol. Con la bronchite, il muco si accumula nei bronchi durante la notte, attacchi di tosse possono provocare vomito al mattino, di conseguenza, il muco entra nel vomito.

Quando il muco si verifica durante il vomito, è necessario consultare un medico per scoprire le cause esatte della patologia e iniziare il trattamento.

Durante attacchi di vomito, non si dovrebbe tenere indietro, dopo lo svuotamento gastrico bisogno di andare a letto e bere molti liquidi - acqua minerale senza gas, soluzioni saline, tè nero dolce, per prevenire la disidratazione. Con frequenti attacchi di vomito, è possibile assumere farmaci anti-emetici (cerucal), ma va notato che con l'aiuto del vomito il corpo si libera delle tossine dannose, quindi è meglio consultare subito un medico.

Vertigini e vomito dopo aver mangiato

I medici distinguono cento ragioni di vertigini, nausea e vomito che si verificano dopo i pasti, la maggior parte dei quali non rappresentano una minaccia per la salute, ad esempio, cinetosi (cinetosi), esaurimento fisico.

Vertigini può verificarsi dopo lesioni gravi durante gli attacchi di emicrania e disturbi convulsivi, problemi di circolazione, tumori, mentre la malattia di Meniere (malattia dell'orecchio interno), disturbi dell'apparato vestibolare. Vomito dopo aver mangiato e capogiri è un sintomo di varie malattie o disturbi, e quindi la diagnosi è difficile. Quando compaiono tali sintomi, l'automedicazione è inaccettabile.

Considera alcuni dei motivi che possono causare vomito e vertigini:

  • La malattia di Meniere - le cause della patologia non sono state studiate abbastanza, secondo alcune versioni, la malattia causa ferite o infezioni. Con lo sviluppo della malattia, attacchi prolungati di vertigini (fino a diverse ore), nausea, vomito, deterioramento dell'udito. Dopo 10-14 giorni, i sintomi scompaiono, ma dopo un po 'riappaiono.
  • Neurite vestibolare - provoca capogiri (di solito si verificano spontaneamente), vomito, attacchi di panico, squilibrio, inclinazione dell'arco provoca un aumento dei sintomi, in alcuni casi, vi è la nausea nelle orecchie. La malattia si sviluppa dopo malattie respiratorie, ma le cause esatte non sono state stabilite fino ad oggi.
  • emicrania - oltre a un forte mal di testa, gli attacchi di emicrania possono provocare nausea e vomito, squilibrio, vertigini, paura della luce. La malattia è causata da una violazione dell'afflusso di sangue nel cervello, specialmente nelle aree responsabili dell'apparato vestibolare.
  • cambiamenti ormonali - il più delle volte osservati nelle donne, perché sono suscettibili ai cambiamenti ormonali durante la gravidanza, la menopausa e prima di ogni ciclo. Soprattutto il livello degli ormoni influisce sullo stato con carenza di ferro nel corpo - l'emoglobina bassa causa la fame di ossigeno al cervello, causando vertigini. Durante il climax ci sono salti di pressione sanguigna, aumenti di eccitabilità nervosa. In gravidanza, vertigini e vomito (soprattutto nei primi mesi di gravidanza) è anche causato da cambiamenti ormonali nel corpo, un'altra causa di questa condizione può essere bassa glicemia e bassa pressione sanguigna.

Tosse e vomito dopo aver mangiato

La tosse e il vomito sono rari, ma tali sintomi causano immediatamente grande ansia, sia nel paziente stesso che nei suoi parenti. Gli specialisti osservano che alcune malattie del tratto respiratorio superiore possono portare a questa condizione.

Il più delle volte tosse e vomito dopo aver mangiato può essere preoccupante per la bronchite, e anche sorgere come una complicanza nella polmonite. Vale la pena notare che il bambino ha spesso tali sintomi e di solito si verifica con il raffreddore, ma in ogni caso, quando compare un tale sintomo, è necessario consultare immediatamente un medico e stabilire la vera causa di tosse e vomito.

Forti attacchi di tosse con vomito associati con la stimolazione dei recettori sulla mucosa della gola, può verificarsi un tale stato quando tracheiti, laringiti, pertosse, bronchite, infezione da virus respiratorio acuto, febbre, il fumo prolungato, il contatto con un oggetto estraneo nelle vie aeree.

Tosse con vomito sullo sfondo del raffreddore comune è particolarmente comune nei neonati, perché i bambini di questa età non sono ancora in grado di soffiarsi il naso correttamente, e il muco accumulato nel naso corre lungo il naso e la gola, irrita e provoca tosse, arriva fino al vomito.

Vomito artificiale dopo aver mangiato

Il vomito, come già accennato, è una reazione protettiva del corpo a batteri, tossine, sostanze nocive che entrano nel tubo digerente. Ma a volte una persona provoca vomito, in questo caso dicono che il vomito è artificiale.

In alcuni casi, vomitare artificialmente dopo aver mangiato salverà la vita, ad esempio, con l'intossicazione alimentare, più velocemente il veleno viene rimosso dal corpo, meno il danno che dovrà infliggere.

Ma a volte le persone inducono il vomito in modo specifico dopo aver mangiato, spesso lo fanno per non migliorare. Questa "ricetta" di snellezza è particolarmente popolare tra le ragazze che vogliono mantenere la figura ideale e non torturarsi con diete rigide. Vale la pena notare che questo metodo di perdita di peso è molto efficace, perché dopo aver mangiato il cervello riceve un segnale di saturazione, ma dopo il vomito, non avuto il tempo di digerire il cibo lascia lo stomaco, e con esso andare e calorie.

Tuttavia, questo metodo rappresenta una grave minaccia per la salute umana - con lo svuotamento regolare dello stomaco dopo un pasto è un'abitudine nel corpo, e in futuro, anche piccole porzioni di cibo innescare il riflesso del vomito, con conseguente sviluppo di bulimia (disturbo neuro-psichiatrico, che esprime la fame continua, la debolezza ).

Perdita di peso con vomito dopo aver mangiato

La maggior parte delle ragazze crede che la perdita di peso veloce è un'opzione ideale, quindi tra il gentil sesso è diventato un metodo popolare come la perdita di peso con l'aiuto del vomito dopo aver mangiato.

Prima di tutto, questo metodo ha guadagnato popolarità grazie alla sua facilità, vale a dire. Le ragazze non hanno bisogno di torturarsi con diete severe, esercizio fisico, ecc., semplicemente dopo aver mangiato, il vomito e le calorie inutili lasceranno il corpo e, di conseguenza, una figura snella senza difficoltà.

Ma "dimagrimento emetico" è estremamente pericoloso per la salute e provoca non solo disturbi fisiologici, ma psicologici.

Il desiderio di perdere peso porta spesso le ragazze a tal punto da non capire dove sia l'armonia, e dove c'è già un doloroso esaurimento. Il primo segno pericoloso è l'aumento delle porzioni, il consumo incontrollato di cibi dolci o grassi, una costante sensazione di fame - tutto questo precede lo sviluppo del grave disturbo neuropsichico.

Con la bulimia, ci sono periodi di forte fame, in cui una persona non controlla la quantità consumata, ma dopo aver mangiato cibo, si sviluppa un riflesso vomito. Un tale circolo vizioso è associato al fatto che i muscoli dello stomaco possono contrarsi e, con il vomito regolare dopo aver mangiato, le pareti dello stomaco si indeboliscono, si allungano, causando un costante e forte senso di fame. Di conseguenza, la ragazza sembra uno scheletro, coperto di pelle, con i capelli opachi e fragili, la pelle flaccida, i denti che si sgretolano. Anche il risultato del vomito regolare è la gastrite, il processo di digestione viene interrotto, appare un odore sgradevole dalla bocca.

Ma spesso, anche una tale trasformazione non ferma le ragazze, poiché vomitare dopo aver mangiato diventa incontrollabile e provocare un riflesso del vomito può persino odore o tipo di cibo, che è associato con la debolezza dei muscoli dello stomaco.

In questa fase, la malattia può iniziare la perdita di appetito e anoressia si sviluppa, esaurimento fisico completo, il fallimento di organi interni, la cessazione del ciclo mestruale, disturbi depressivi, spesso senza l'aiuto di parenti e medici che termina con la morte.

Vale la pena notare che anche in questi casi, le ragazze si rifiutano di aiutare, e il processo di recupero richiede mesi e persino anni, spesso a causa del loro desiderio di essere ragazze esili che lottano con le conseguenze della malattia per il resto della loro vita.

Vomito dopo aver mangiato un bambino

Spesso le giovani madri affrontano un sintomo tanto spaventoso quanto il vomito dopo aver mangiato un bambino. Particolarmente preoccupato per questa condizione, se non ci sono altri sintomi - temperatura, dolore addominale, debolezza, ecc.

Le ragioni per le quali un bambino vomita immediatamente o dopo un po 'dopo un pasto sono abbondanti, ei genitori dovrebbero conoscere quelli di base per aiutare il loro bambino in tempo.

Il vomito naturale può essere associato a un eccesso di cibo normale, dopo l'alimentazione violenta, mangiando cibi molto grassi. Di norma, in questi casi, il vomito si verifica una volta, dopo aver svuotato lo stomaco il bambino sembra in buona salute, le condizioni generali non si deteriorano.

Nei neonati, il vomito dopo l'alimentazione è associato all'ingestione di aria nello stomaco - il rigurgito aiuta non solo a rimuovere le bolle d'aria, ma anche a migliorare il processo digestivo e anche a ridurre le coliche. Normalmente rigurgito dovrebbe essere in piccole quantità, ma se la quantità di vomito troppo, il bambino vomita "fontana", si può indicare un problema con lo stomaco, in questo caso è necessario al più presto per vedere un medico.

Inoltre, le cause del vomito possono essere varie malattie:

  • malattie gastrointestinali croniche.
  • rotavirus, infezione intestinale (oltre al vomito, c'è un peggioramento del benessere e una febbre alta).
  • malattie delle vie respiratorie (raffreddore, bronchite, ecc.).
  • tumori cerebrali (il bambino è anche interessato a forti mal di testa).
  • meningite, encefalite (dopo aver vomitato il bambino non diventa più facile).
  • appendicite acuta.
  • intossicazione alimentare (ritardo, cibo avariato, ecc.).
  • allergia.

Quando si verifica il vomito, il bambino deve cercare immediatamente un aiuto medico, poiché è quasi impossibile scoprire le cause di tale condizione - gli stessi sintomi possono essere associati a una varietà di malattie che non possono essere diagnosticate senza esami di laboratorio e esami da parte di uno specialista.

Complicazioni e conseguenze

Il vomito è un processo protettivo del corpo, con l'aiuto di sostanze nocive rilasciate dallo stomaco. Con il vomito frequente, il corpo perde rapidamente umidità, causando disidratazione, violazione dell'equilibrio salino e altre conseguenze pericolose.

La disidratazione è estremamente pericolosa per il corpo, poiché la perdita di acqua comporta effetti irreversibili in tutti gli organi e sistemi, incluso il cervello.

Nella composizione del succo gastrico sono importanti per i microelementi del corpo e i minerali, senza i quali il lavoro di tutti gli organi e sistemi viene interrotto. Il vomito dopo aver mangiato ha le conseguenze più gravi per il corpo nell'intossicazione alimentare, infezioni tossiche. Ma anche di tanto in tanto v'è vomito associata a malattie croniche del tubo digerente, può interrompere la composizione batterica nell'intestino, la mancanza di vitamine e minerali, riduzione dell'emoglobina, il processo di coagulazione del sangue, di indebolire le difese dell'organismo - tutte queste condizioni sono associate con la sintesi di una violazione della biologicamente principi attivi nello stomaco.

Diagnostica vomito dopo aver mangiato

Determinare le cause di specialista vomito deve scoprire la storia del paziente: se preceduta da vomito, nausea, vomito si verifica subito dopo un pasto o dopo un certo tempo, che sono state trasferite alla malattia, quali farmaci sono state prese negli ultimi tempi, quanto spesso e quanto bere, la donna spire ciclo mestruale (causando emesi è gravidanza).

All'esame, il medico identificherà alcuni dei segni che possono aiutare nella diagnosi:

  • condizione generale, febbre, grave perdita di peso, ittero della pelle;
  • esame dell'addome (rivelazione di aree dolenti, formazioni palpabili nella cavità addominale);
  • ascoltare l'addome (aiuta a identificare anomalie nel lavoro degli organi);
  • determinazione della dimensione del fegato con la palpazione;
  • individuazione di malattie del sistema nervoso.

Analisi

Il vomito dopo un pasto può essere associato a una varietà di malattie, quindi è importante che l'esperto determini se il paziente debba essere urgentemente ricoverato per cure di emergenza.

A seconda delle manifestazioni cliniche, possono essere prescritti esami del sangue (per glicemia, CRP nel siero del sangue).

Se il vomito continua per molto tempo, viene anche somministrato un esame del sangue generale, un test per rilevare il livello di creatinina, sodio, potassio, digossina e simili. Nel siero di sangue.

Diagnostica strumentale

La diagnosi strumentale viene assegnata per confermare una diagnosi preliminare.

Se lo specialista sospetta ileo, nominato dal radiografia dell'addome, dopo vomito prolungato per individuare le cause del disturbo bisogno fibroezofagogastroduodenoskopiya (diagnosi visiva della mucosa dell'esofago, stomaco, intestino tenue con un endoscopio), ecografia dell'addome, esame neurologico, consulenza per la salute mentale (per i disturbi sospetti legati al cibo - bulimia, anoressia).

Diagnosi differenziale

Quando si effettua una diagnosi, è importante distinguere il vomito dal rigurgito.

Rigurgito è la spinta del cibo dallo stomaco senza la precedente sensazione di nausea, e non vi è anche alcuna riduzione dell'ostruzione del flagello.

Rigurgito si verifica con stenosi o diverticolosi dell'esofago, bruciore di stomaco, spasmi e stenosi (costrizione) della valvola gastrica, atonia dello stomaco (indebolimento o assenza di contrazioni).

Nei neonati e bambini in età scolare, gli adulti con disabilità intellettive, con bulimia nervosa, c'è il meticismo: rigurgito involontario e masticare cibo.

Nella diagnosi differenziale, il medico dovrebbe scoprire quando si verifica il vomito:

  • direttamente durante un pasto o immediatamente dopo è caratteristica di un'ulcera peptica, anche essa può essere associata a nevrosi
  • poche ore dopo un pasto e la presenza di cibo non digerito in massa di vomito si verifica con stenosi della valvola gastrica, indebolimento dei muscoli dello stomaco, alcune malattie dell'esofago (diverticolosi, acalasia)
  • vomito dopo aver mangiato nelle donne al mattino può essere associato a gravidanza, anche il vomito mattutino può essere un sintomo di insufficienza renale, gastrite alcolica
  • gravi attacchi di vomito senza nausea possono indicare malattie neurologiche.
  • Tra le altre cose, è importante identificare altri sintomi che accompagnano il vomito:
  • rumore nelle orecchie, vertigini si verifica con un aumento del livello di endolinfa nell'orecchio interno (malattia di Meniere)
  • il vomito prolungato senza perdita di peso può essere associato a fattori psicogeni
  • riduzione del dolore nell'addome dopo aver svuotato lo stomaco - un chiaro segno di ulcera

Quando si effettua una diagnosi, vengono presi in considerazione anche la consistenza, l'odore e la composizione del vomito:

  • un aumento del livello di succo gastrico è caratteristico delle stenosi ulcerative, gli spasmi delle valvole, l'assenza di succo gastrico indica la crescita di un tumore canceroso nello stomaco
  • l'odore di marciume o di feci è associato alla crescita dei batteri nel tratto digestivo, che si verifica con l'ostruzione intestinale, i processi infiammatori nel peritoneo, le complicanze dell'ulcera
  • la bile nel vomito appare quasi sempre con vomito grave, di solito questo fatto non è particolarmente importante per la diagnosi, ma con quantità eccessive di bile è necessario escludere l'ostruzione intestinale
  • sangue nelle masse vomito appare con sanguinamento nell'esofago, nello stomaco, nell'intestino tenue.

Chi contattare?

Trattamento vomito dopo aver mangiato

Il vomito dopo il pasto non è normale, una sensazione di nausea, disagio, dolore addominale, febbre - tutto questo dovrebbe essere la ragione per chiedere aiuto medico.

La consulenza di uno specialista è necessaria anche quando, oltre al vomito, non ci sono altri sintomi, e specialmente se vomita preoccupati di tanto in tanto.

Se la causa del vomito sono tutte le malattie (gastriti, ulcere), il vomito accompagnata da dolore addominale (in alto), la nausea - soprattutto dopo aver consumato un grasso, farina, arrosto. Con queste malattie, prima di tutto, è necessario seguire una dieta speciale e, con la scoperta tempestiva della malattia, il trattamento di solito ha delle previsioni favorevoli.

Se la causa del vomito è un attacco di appendicite, si dovrebbe chiamare un'ambulanza, non dobbiamo prendere qualsiasi farmaco di dolore, in quanto questo può complicare la diagnosi e il trattamento influire sui risultati - nella maggior parte dei casi, il paziente è stato sottoposto è necessario un intervento chirurgico d'urgenza.

Se il vomito associati ai prodotti avvelenamento-bassa qualità o qualsiasi sostanza, è necessario pulire a fondo lo stomaco (questo contribuirà a ridurre la quantità di tossine nel corpo e alleviare la condizione), in questo caso, può anche causare un vomito artificiale, allora avete bisogno di bere più acqua, prendere adsorbimento prepraty ( Activated Carbon, Enterosgel), se la condizione peggiora, consultare un medico.

Se l'avvelenamento nel bambino deve immediatamente rivolgersi al medico, poiché l'organismo del bambino reagisce in modo diverso all'azione delle tossine e alle possibili gravi conseguenze.

Una pressione sanguigna elevata, il cui principale sintomo è nausea e vomito dopo aver mangiato, deve essere trattata solo sotto la supervisione di uno specialista.

Quando l'emicrania si libera della sensazione di nausea e vomito, il Sumatriptan, Metaproclamide, dovrebbe escludere dalla dieta cioccolato, vino, pesce, formaggi a pasta dura.

Farmaci (specificare 4-5 farmaci per il loro dosaggio, via di somministrazione, precauzioni, effetti collaterali)

L'efficacia dei farmaci antiemetici dipende dalla causa che ha provocato il vomito e dalle caratteristiche individuali.

I fondi di questo gruppo sono prescritti in situazioni critiche per fermare gli impulsi emetici e alleviare le condizioni del paziente.

Nelle malattie del tratto digerente per far fronte ai gravi sintomi si Itomed che migliora la motilità del tratto gastrointestinale, sopprime nausea e vomito. Il farmaco viene somministrato con sensazione di disagio in epigastrio, malattie dello stomaco, nevrosi autonomica, anoressia, bruciore di stomaco e altri. Il farmaco è disponibile in forma di compresse, che sono assegnati al pasto 1 compressa 3 volte al giorno, ogni giorno richiedere più di 150 mg, e in età avanzata è richiesto aggiustamento del dosaggio. È necessario prendere Itomed a intervalli regolari di tempo, se si dimentica una pillola, non è possibile assumere 2 compresse contemporaneamente.

Sullo sfondo del trattamento, è possibile ridurre la concentrazione, tremore, irritazione, vertigini, quindi per la durata del trattamento dovrebbe abbandonare la gestione della macchina e altri mezzi che richiedono maggiore attenzione.

Di solito il farmaco è ben tollerato, ma a volte sono possibili stitichezza, diarrea, mal di testa, aumento della salivazione, reazioni allergiche, cambiamenti nella composizione del sangue, disturbi del sonno.

Con chemio o radioterapia e dopo l'intervento chirurgico per ridurre la sensazione di nausea e vomito dopo un pasto, Kitril può essere prescritto.

Controindicato in allattamento, suscettibilità a qualsiasi componente del farmaco, con cautela prescritto per ostruzione di gravidanza e intestino.

Kitri in molti casi ben tollerato, in rari casi di ipersensibilità (shock anafilattico), dolore addominale, flatulenza, diarrea, bruciori di stomaco, mal di testa, insonnia, debolezza, vertigini, aumento di ansia, reazioni allergiche, aritmia.

Compresse Kitril prese 2 volte al giorno per 1 mg, anche il medico può prescrivere una volta al giorno per 2 mg, il corso del trattamento è di 7 giorni, la prima pillola è presa 1 ora prima dell'inizio della chemioterapia.

Syrup Motorcycle è prescritto per i sintomi dispeptici (bruciore di stomaco, gonfiore, eruttazione, flatulenza, ecc.). Il farmaco fa fronte efficacemente alla sensazione di nausea e vomito causati da infezioni, radioterapia, assunzione di determinati farmaci, violazione della dieta.

Motinorm è controindicato nelle donne in gravidanza e in allattamento, bambini sotto 1 anno, con sanguinamento nel tratto gastrointestinale.

Sullo sfondo del ricevimento può aumentare l'eccitabilità, mal di testa, spasmi del tubo digerente, secchezza delle fauci, reazioni allergiche.

Prendere lo sciroppo per 15-20 minuti prima dei pasti, di solito con nausea e vomito prescritti 20 ml 3 volte al giorno. I bambini di peso inferiore a 35 kg necessitano di un aggiustamento della dose - 5 ml di sciroppo per 10 kg di peso corporeo.

Il più comune antiemetico è Cerucal, che normalizza il tratto digestivo. Il farmaco è disponibile sotto forma di compresse e iniezioni.

È prescritto per la nausea e il vomito, indipendentemente dalla causa, compresa la reazione ai farmaci, una diminuzione del tono dello stomaco o dell'intestino, bruciore di stomaco, infiammazione esofagea, cinetosi, durante l'esame GI,

In compresse viene prescritta 1 compressa 3 volte al giorno (adulti e bambini sopra i 14 anni), corso di trattamento 4-5 settimane. Si consiglia di bere compresse con una piccola quantità di acqua.

Sotto forma di iniezioni, vengono prescritti bambini di età compresa tra 2 e tra 0,1 e 0,5 mg per kg di peso corporeo. Il farmaco viene somministrato per via endovenosa o intramuscolare, è consentita la diluizione con una soluzione di glucosio al 5%.

Trattamento controindicato Zerukalom bambini sotto i 2 anni, con sanguinamento dal tratto gastrointestinale, epilessia, ostruzione intestinale, così come suscettibilità ai componenti. Sullo sfondo di trattamento, irritabilità, stitichezza, diarrea, mal di testa, vertigini, può verificarsi un senso di paura. Nell'infanzia, una possibile sindrome discinetica, negli anziani - i sintomi del morbo di Parkinson.

Vitamine

Dopo il vomito, il corpo perde rapidamente vitamine e oligoelementi, quindi durante il periodo di recupero è estremamente importante fornire un'assunzione aggiuntiva di sostanze importanti che contribuirà ad aumentare la resistenza e accelerare il processo di normalizzazione della digestione.

Il vomito dopo aver mangiato di solito porta alla perdita di vitamine B, A e C, possono essere riempiti con preparazioni speciali, così come alcuni alimenti.

La vitamina A si trova nella frutta e verdura di verde, rosso e giallo, vitamina - fegato, noci, uova, latte, pesce, vitamina C - agrumi, bacche di rosa canina, fragole, Kalina, peperoni verdi.

Tra i complessi vitaminici può essere identificato Undevit, che include le vitamine necessarie per ripristinare il corpo dopo il vomito.

Trattamento fisioterapeutico

Il trattamento fisioterapico per il vomito ha lo scopo di ridurre i sintomi spiacevoli e ripristinare il corpo dopo una malattia. A seconda della causa, provocando vomito, il medico può scegliere il metodo appropriato di fisioterapia - ionoforesi, inductothermy, la terapia Electro, trattamento dipende dalla gravità della condizione del paziente (in media 10-15 sedute).

L'elettroforesi medicinale funziona in modo complesso e consente di agire contemporaneamente sul corpo con una corrente elettrica costante e introdurre con il suo aiuto sostanze utili.

Inductothermy - il metodo si basa sull'uso di campi magnetici ad alta frequenza (fino a 40 MHz).

L'elettrosleep è l'azione di una debole corrente di impulso sul cervello del paziente, che provoca un sonno (in media circa 30-40 minuti).

Questo metodo di fisioterapia aiuta a ridurre la sensazione di nausea, vomito, salivazione (uno dei sintomi di nausea e vomito). Inoltre, questo trattamento è parsimonioso e non ha praticamente controindicazioni.

Trattamento alternativo

In alcuni casi i farmaci alternativi aiutano in modo abbastanza efficace a far fronte alla sensazione di nausea e vomito che si verificano dopo un passaggio. In questo caso, la ricetta dovrebbe essere selezionata in base alla causa di tale condizione.

Se il vomito è causato da condizioni di stress, cinetosi, menta o acqua di menta (15 bicchieri di tintura di menta) può aiutare con i farmaci per il mal di mare.

Le donne incinte che soffrono di tossiemia, per sbarazzarsi di nausea e vomito possono aiutare succo fresco di patate (prima dei pasti per 1 cucchiaino) radice di zenzero (una piccola quantità di grattugiato su una grattugia fine di aggiungere una radice in bevande o cibo), il tè verde.

Avvelenamento con vapori tossici aiuterà la menta piperita - 1,5 cucchiai. Erba secca, versare acqua bollente (200 ml), insistere 2-3 ore e prendere 1 cucchiaino. 3-4 volte al giorno.

Se la digestione è disturbata, i semi di aneto ti aiuteranno - 2 cucchiaini. Versare i semi con acqua bollente (400 ml), sporgere per pochi minuti su un fuoco piccolo e filtrare, bere 1 cucchiaino. Più volte al giorno.

Trattamento a base di erbe

Tra le erbe medicinali, ce ne sono diverse che aiutano a prevenire il vomito dopo aver mangiato:

  • melissa - 2 cucchiai. L. Erbe tritate far bollire con acqua bollente (200 ml) e lasciare fermentare per 2,5-3 ore, quando si ha la sensazione di nausea bere 100 ml di infuso (un giorno si può bere circa 500 ml di infuso)
  • orologio a tre ali - 3 pezzi di l. Erba versare 1 litro di acqua bollita raffreddata, insistere 24 ore e prendere 2-3 cucchiai. Questa pianta ha proprietà medicinali e aiuta a liberarsi dalla costante sensazione di nausea e vomito.
  • basilico - 1 cucchiaio. L. Le erbe preparano l'acqua calda (200 ml), insistono per 15-20 minuti, bevono come il tè, ma non più di 2 bicchieri al giorno, se lo si desidera, aggiungi il miele. Il basilico aiuta a liberarsi dalla sensazione di nausea, gonfiore, normalizzazione dell'appetito con nevrosi, nervosismo eccessivo.

Omeopatia

Il vomito dopo un pasto e una sensazione di nausea sono spesso trattati con l'aiuto di rimedi omeopatici:

  • Antimonium Krudum Mountain (antimonio trisolfuro) viene utilizzato in vari disturbi (vampate di calore, infiammazione della mucosa, tra cui l'infiammazione del tratto gastrointestinale, l'emicrania, la gastrite, bruciore di stomaco, nausea, vomito, flatulenza).

Controindicazioni all'uso di questo farmaco sono la gravidanza e l'allattamento, malattie della tiroide, l'infanzia, gravi disturbi del fegato, allergie allo zolfo.

L'antimonio krudum può provocare reazioni allergiche, condizioni febbrili, con ammissione prolungata si accumula nella ghiandola tiroidea e sopprime il suo lavoro.

Il dosaggio è prescritto da un medico, a seconda delle condizioni e dei sintomi, di solito applicato da 3 a 12 divisioni.

  • Nux vomica-Gomakord - si unisce l'agente omeopatico che è indicato per i disturbi del tratto gastrointestinale, infiammazione dell'apparato digerente, gastrite, dysbacteriosis, colecistite, ecc Inoltre, il farmaco ha dimostrato popolare per il trattamento delle intossicazioni croniche nicotina, alcol o droghe ..
  • Assegnato agli adulti a 30 gocce al giorno, il dosaggio deve essere diviso in 3 dosi divise (10 gocce per 100 ml di acqua o 1 cucchiaino sotto la lingua). Il farmaco può provocare reazioni allergiche.
  • Il tabakum o il tabacco ordinario viene spesso prescritto a donne in stato di gravidanza durante la tossicosi, con chinetosi, forti mal di testa accompagnati da nausea e vomito. Il dosaggio viene selezionato dal medico individualmente, tenendo conto dell'età, delle condizioni del paziente, della causa della malattia, la diluizione varia abbastanza ampiamente - da 1/10 a 6/100.
  • Il creosoto è prescritto per il vomito causato da tumori. Non prendere questo farmaco per donne in gravidanza, allattamento, bambini e persone con un'allergia al creosoto. Dopo l'assunzione della pelle, può aumentare la sensibilità alla luce (fotosensibilizzazione), dopo il contatto con la pelle, macchie, verruche, pigmentazione.

Assegnato in forma diluita, il dosaggio è individuale, a seconda della gravità delle condizioni del paziente.

Trattamento operativo

Vomitare dopo un pasto non è una malattia grave, ma solo un sintomo di qualsiasi disturbo nel corpo. Il trattamento chirurgico è prescritto in caso di malattie degli organi digestivi, tumori cancerosi.

In caso di ulcera peptica, il medico è tenuto a eseguire l'operazione nel 50% dei casi, di norma questo metodo viene scelto nel caso in cui la terapia farmacologica non abbia un effetto positivo.

Tipo chirurgia medico sceglie, può essere resezione (rimozione di una parte di ulcere gastriche), vagotomia (tagliando le terminazioni nervose sono responsabili per la produzione di gastrina), endoscopia (funzionamento attraverso le punture nella cavità addominale impiegando un'apparecchiatura speciale). Gli stessi tipi di trattamento chirurgico possono essere scelti per altri disturbi nel lavoro dell'apparato digerente - pancreatite, malattie delle vie biliari, ecc.

Quando si sviluppano tumori cancerosi, viene eseguita un'operazione per rimuovere la formazione maligna seguita dalla nomina di chemioterapia o radioterapia.

Prevenzione

Per vomitare dopo aver mangiato non è apparso, è necessario non abusare di alcolici, piatti grassi, non mangiare troppo. Quando le malattie del sistema digerente sono importanti per aderire alla dieta, che aiuterà ad alleviare il processo digestivo e ridurre i sintomi spiacevoli che insorgono dopo aver mangiato.

È necessario monitorare la qualità degli alimenti, poiché il vomito è spesso una conseguenza dell'avvelenamento da cibo.

Per le malattie più gravi (malattie infettive del sistema nervoso centrale, cancro, disturbi neurologici, ecc.), È necessario contattare uno specialista che prescriverà il trattamento appropriato.

Previsione

Il vomito dopo aver mangiato, come già accennato, è solo una conseguenza della malattia, quindi le previsioni dipendono dalla causa che ha innescato la patologia.

Quando le malattie dell'apparato digerente non possono iniziare la malattia - il trattamento tempestivo eviterà un intervento chirurgico e gravi complicazioni.

Quando l'intossicazione alimentare svolge anche un momento importante ruolo - la prima persona sarà assistito (lavanda gastrica, assorbenti, bere molti liquidi, ecc), minore è il rischio di complicanze - disidratazione, disturbi del bilancio idrico ed elettrolitico, grave intossicazione, e così via.

Se il vomito è associato allo sviluppo del processo del cancro, le previsioni in questo caso dipendono dal tipo di tumore e dallo stadio in cui è stato rilevato. La rimozione del tumore e la chemioterapia nella fase iniziale riducono il rischio di recidiva, in fasi successive, di norma, le previsioni sono meno confortanti.

Il vomito causato da farmaci si verifica più spesso come effetto collaterale, in questo caso il farmaco viene interrotto e lo specialista seleziona un altro farmaco. Se il trattamento non può essere interrotto (ad esempio con la chemioterapia), il medico può prescrivere farmaci antiemetici o raccomandare metodi alternativi di trattamento.

È importante sapere!

La sindrome da vomito ciclico (CVS) è una malattia cronica funzionale di eziologia sconosciuta, caratterizzata da attacchi ricorrenti di nausea intensa, vomito, a volte addominale e cefalea o emicrania. Leggi di più...

Ultima revisione di: Alexey Portnov , esperto medico, su 25.06.2018

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.