Hyperestrogenia

L'iperestrogenia è una condizione in cui si osserva un aumento del livello di estrogeni, che porta non solo allo squilibrio ormonale, ma anche alle violazioni del normale funzionamento di molti organi. Questo problema può verificarsi a qualsiasi età, così come negli uomini e nelle donne altrettanto spesso, che causa le peculiarità del decorso clinico. L'individuazione tempestiva del problema garantisce il normale sviluppo del bambino o uno sfondo ormonale adeguato in un'età più adulta. Ciò pone l'importanza non solo della diagnostica corretta, ma anche tempestiva in primo luogo.

Epidemiologia

L'epidemiologia di questo problema è tale che l'iperestrogenismo è più comune nelle donne sopra i 35 anni. Più del 55% dei casi di fibromi uterini si sviluppa su uno sfondo di iperestrogenia. Nelle donne in età riproduttiva, la causa dello sviluppo iperestrogenico nel 75% dei casi è l'uso irrazionale di contraccettivi orali, mentre nelle donne di età superiore ai 35 anni il fattore eziologico è più spesso il tumore ovarico che produce ormoni.

Le cause hyperestrogenia

Estrogeni - un gruppo di ormoni, che comprendono alcune varietà che assicurano il normale funzionamento del corpo femminile e maschile. Distingua i principali tipi di questi ormoni: estrone, estriolo, estradiolo. In condizioni normali, la maggior parte di questi ormoni viene sintetizzata dalle ovaie della donna, ma una certa quantità viene anche sintetizzata dal tessuto adiposo e dalle ghiandole surrenali. Anche gli uomini hanno questo ormone, è anche sintetizzato dai testicoli, dalle ghiandole surrenali e dalle cellule adipose, ma la sua quantità è molto inferiore rispetto alle donne.

Pertanto, le cause principali dello sviluppo dell'iperestrogenismo possono essere suddivise in primarie e secondarie. Le cause primarie sono una sintesi amplificata diretta di questi ormoni negli organi rilevanti sotto l'influenza di determinati fattori. A tali ragioni appartengono a donne:

  1. tumori ovarici con funzione ormonale;
  2. tumori dell'ipotalamo e della ghiandola pituitaria con aumento della sintesi dei fattori di rilascio e dell'ormone follicolo-stimolante è una patologia di livello secondario;
  3. tumore della ghiandola surrenale;
  4. coroionepithelioma - formazione uterina maligna di eziologia trofoblastica, che sintetizza l'estrogeno in una maggiore quantità.

Le cause secondarie di iperestrogenia sono quelle che non sono associate ad una maggiore sintesi. Questi includono:

  1. ricevimento di contraccettivi orali senza monitoraggio appropriato e screening ormonale o in caso di un farmaco scelto in modo improprio;
  2. Il sovrappeso aumenta la quantità di estrogeni sintetizzati dalle cellule adipose;
  3. epatite virale o cirrosi epatica, che è accompagnata dalla sindrome da citolisi e dal normale metabolismo ormonale, viene interrotta, che può essere la ragione per l'accumulo di estrogeni a causa di un'adeguata eliminazione.

Queste sono le aree principali che dovrebbero essere prese in considerazione quando si presenta un tale problema, per condurre un trattamento eziologico.

Uomini spesso causano hyperestrogenia è un aumento anomalo della sintesi di questo ormone, che avviene quando i tumori dell'ipotalamo, dell'ipofisi, surrenale, raramente testicoli, così come nella sindrome sovrappeso e metabolica.

Fattori di rischio

Sulla base dei principali fattori eziologici di questa condizione, si possono identificare i fattori di rischio per questa malattia. Questi includono: la contraccezione ormonale, l'uso incontrollato o improprio di dispositivi intrauterini, sovrappeso, donne sedentarie, malattie endocrine concomitanti come l'ipotiroidismo o il diabete, e la predisposizione genetica sulla linea materna con la funzione di costituzione.

Per conoscere i principali meccanismi della patogenesi dello sviluppo di iperestrogenismo e sintomi clinici, è necessario conoscere le funzioni di questi ormoni in condizioni normali nel corpo femminile e maschile.

Nel corpo femminile, gli estrogeni iniziano ad agire ancora in utero, quando una ragazza si sviluppa, e forniscono la deposizione di organi genitali femminili nel feto. Inoltre, quando la ragazza raggiunge la maturità sessuale, questi ormoni sono responsabili dello sviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie. In una donna adulta, sono gli ormoni del primo stadio del ciclo. Sono rilasciati sotto l'influenza dell'ormone follicolo-stimolante della ghiandola pituitaria e forniscono molte funzioni locali:

  • fornisce la crescita e la proliferazione delle cellule endometriali, preparando l'impianto dell'ovocita;
  • stimola la sintesi del muco della cervice e mantiene l'ambiente acido della vagina che svolge una funzione protettiva contro batteri, funghi e riproduzione della flora patogena;
  • fornisce la crescita dell'utero con un aumento del numero di miometrium durante la pubertà e durante la gravidanza;
  • fornisce una distribuzione razionale del tessuto adiposo per tipo femminile - sull'addome e sui fianchi;
  • normalizza il livello di colesterolo e regola la rottura e la sintesi dei lipidi;
  • rafforza il lavoro degli osteoblasti e normalizza la funzione del sistema osseo;
  • fornisce un normale scambio di vitamine, previene l'invecchiamento e alterazioni cutanee secondarie.

Queste sono le funzioni principali che gli estrogeni svolgono nel corpo di una donna, e in accordo con questo, i sintomi si sviluppano con un aumento della quantità di questi ormoni.

Nel maschio fornisce una piccola quantità di estrogeni in primo luogo la normale regolazione del totale ormonale e mantenere livelli di testosterone, e colpisce anche la funzione del sistema nervoso centrale, la libido e aumenta la crescita muscolare.

Patogenesi

La patogenesi dello sviluppo dei sintomi, sia negli uomini che nelle donne, dipende dalla funzione di questi ormoni e dalla fonte del loro aumento.

Sintomi hyperestrogenia

Il quadro clinico di un livello elevato di estrogeni dipende dal livello di ormoni che vengono mantenuti nel corpo. Pertanto, è necessario distinguere due concetti di base: iperestrogenia relativa e assoluta. L'iperestrogenismo assoluto pone, in ultima analisi, una certa patologia, quando il livello degli ormoni aumenta nel sangue e si manifesta la persistenza del corpo giallo dell'ovaio, che causa manifestazioni cliniche. L'iperestrogenismo relativo è una condizione in cui il livello di estrogeni non aumenta nel sangue, ma diminuisce solo la quantità di progesterone e quindi si manifesta la clinica iperestrogenica. Queste due caratteristiche devono essere note non solo per il trattamento, ma anche per una diagnosi differenziale corretta della patologia.

L'iperestrogenia nelle donne è più spesso manifestata in età avanzata, spesso dopo il parto, quando c'è un certo fallimento del background ormonale. Ma ci possono essere violazioni simili nel periodo adolescenziale nella ragazza, quando gli ormoni per la prima volta dovrebbero iniziare ad agire per le mestruazioni. Questo si manifesta con i sintomi della pubertà prematura, quando le caratteristiche sessuali secondarie si sviluppano prima del tempo. Tuttavia, potrebbe esserci un ritardo nella prima mestruazione. Ciò è dovuto al fatto che per un normale ciclo mestruale, è necessaria una certa diminuzione del livello di estrogeni alla fine della prima fase del ciclo per far sì che la seconda fase arrivi, quindi l'ormone luteinizzante aumenta. Se una ragazza ha iperestrogenismo, la fase luteale viene ritardata e le mestruazioni non si verificano. Spesso il sintomo di questa patologia può essere il sanguinamento uterino giovanile. Pertanto, i reclami possono riguardare le mestruazioni prolungate o la loro natura profusa ancor prima che si verifichino le complicazioni di tale sanguinamento.

Nelle donne anziane, l'iperestrogenismo può essere la causa della formazione di strutture uterine benigne - fibromi o fibroidi, così come la formazione di endometriosi. Ciò è dovuto al fatto che gli estrogeni stimolano la crescita del miometrio e la secrezione dell'endometrio, e sotto l'influenza di un alto livello di questi ormoni, si verifica un'eccessiva divisione delle cellule. Pertanto, i primi segni di iperestrogenismo nelle donne possono manifestarsi con un aumento prolungato del livello di questi ormoni, che si manifesterà nella clinica del mioma.

I sintomi di fibromi uterini possono essere variati - sanguinamento, dolore addominale o una sensazione di pesantezza nel bacino, la violazione del rapporto sessuale, diminuzione della libido, disfunzione della vescica o del retto, secondaria anemia da carenza di ferro cronica con sanguinamento frequente, soprattutto con hyperestrogenia concomitante. Questi sintomi compaiono spesso anche con quantità significative di fibroma. Ci sono alcune peculiarità della clinica a seconda della posizione e della forma di educazione. Con la forma nodulare dei fibromi uterini, le manifestazioni cliniche dipendono direttamente dal sito del nodo. Con la formazione di noduli sostanziosi, la funzione mestruale non è compromessa. Spesso c'è una clinica addome acuto perché questi nodi è molto labile nella sua posizione e possono essere spostati, formando una torsione o necrosi gambe dell'unità stessa. A volte senza dolore acuto, e sordo, dolorante, costante se il nodo irrita il peritoneo, o nervi possono poi essere pesantezza allo stomaco. Se il montaggio mioma sottosieroso di notevoli dimensioni, possono causare organi adiacenti sindrome compressione con difficoltà di defecazione durante la compressione del retto, con difficoltà a urinare o reattività della vescica, così come la compressione può disturbare il deflusso di sangue venoso e la linfa per formare un ristagno del bacino e sviluppo emorroidi. Spesso, quando posizione sottosieroso assemblaggio fibromatous osservato un sintomi neurologici locali dovuti alla compressione delle strutture nervose con disturbi dello sviluppo per tipologia di parestesie o malattia degenerativa del disco della colonna lombare. Quindi è molto importante diagnosticare correttamente la patologia e non trattare questi disturbi neurologici.

Con il sito sottomucoso del nodo, le manifestazioni locali sono più pronunciate. La metrica può essere osservata, in particolare sullo sfondo del ritardo della seconda fase del ciclo. Spesso c'è un trauma a un tale nodo. La particolarità della clinica myoma sullo sfondo dell'iperestrogenismo, che in questo caso è assoluta, è la rapida crescita di tali fibromi, che richiede un'azione immediata.

Un'altra conseguenza dell'iperestrogenismo è lo sviluppo dell'endometriosi, poiché l'iperplasia dell'endometrio sullo sfondo di un aumento dell'estriolo spesso causa la disseminazione di focolai endometriali in tutto l'utero e gli organi genitali interni. In questo caso, i sintomi si manifestano sotto forma di abbondante emorragia, che inizia alcuni giorni prima delle mestruazioni attese e dura più di una settimana. Tale scarica è spesso marrone, diversa dal normale flusso mestruale. Questo ciclo è accompagnato da forti dolori di trazione nell'addome inferiore molto prima della comparsa delle mestruazioni. Se l'endometriosi si trova nell'ovaio, si formano le cisti che contribuiscono all'irritazione del peritoneo con la reazione corrispondente. In questo caso, può esserci una sindrome da dolore grave, che è spesso accompagnata da manifestazioni cliniche dell'addome acuto.

Queste sono le principali manifestazioni cliniche che possono verificarsi nelle donne sotto l'influenza di iperestrogenia.

L'iperestrogenia negli uomini causa principalmente l'oppressione della produzione di testosterone, ei sintomi osservati in questo caso sono associati all'oppressione della funzione di questo ormone. In questo caso, un uomo ha segni di ginecomastia - può essere osservata ingorgo mammario con possibile rilascio di latte. Ci sono anche sintomi sotto forma di depositi di grasso su un tipo femminile, diminuzione del desiderio sessuale, impotenza, obesità.

Complicazioni e conseguenze

La conseguenza dell'iperestrogenismo è l'iperplasia endometriale, che è una condizione pericolosa in termini di sviluppo di sanguinamento. Se si tratta di iperestrogenismo prolungato, quindi più spesso in questo contesto, si sviluppa il mioma uterino. La forma nodulare dei fibromi uterini è pericolosa per lo sviluppo di sanguinamento, in particolare con la sede sottomucosa del nodo miomato, che richiede un trattamento immediato. Anche una delle conseguenze potrebbe essere l'infezione del nodo del mioma, che richiede una terapia anti-infiammatoria. Possono esserci complicazioni nella forma di "nascita" del nodo miomato, posto sottomucoso o nella sua necrosi, che è accompagnato da sintomi di un addome acuto e richiede azioni terapeutiche immediate e diagnosi differenziali tempestive.

Complicazioni di iperestrogenismo nello sviluppo dell'endometriosi possono portare allo sviluppo di anemia post-emorragica cronica, poiché possibile sanguinamento, che viene spesso ripetuto.

Diagnostica hyperestrogenia

Nel caso di contattare un medico di una ragazza di età puberale, una storia diagnostica è importante. Spesso le ragazze sono imbarazzate a parlare di cose così intime, secondo loro, quindi è necessario intervistare tua madre e scoprire la data della prima mestruazione, l'intervallo tra il mese, la durata del ciclo. La sospetta ipersensibilità nella ragazza può essere basata su lamentele di prolungate mestruazioni profuse. In questo caso, l'iperplasia dell'endometrio avviene sotto l'influenza dell'estriolo e questo è accompagnato da sintomi simili. Segni esterni che sono significativi diagnostici, questa è una bassa crescita della ragazza, caratteristiche sessuali secondarie ben sviluppate, ossificazione prematura, aumento della pelosità.

Nelle donne in età riproduttiva, la diagnosi di iperestrogenismo può essere completa solo con un esame completo, in quanto le manifestazioni esterne possono essere non informative in relazione alla causa. Quando si esamina una donna sulla sedia, è possibile determinare la presenza di mioma uterino, la sua dimensione, forma e posizione. Se si tratta di endometriosi, è anche possibile determinare l'endometriosi interna sotto forma di aree separate di colore marrone o marrone sullo sfondo dell'utero o della vagina mucosa.

L'iperestrogenismo può anche essere diagnosticato su sintomi soggettivi di ovulazione ritardata. In questo caso, un sintomo negativo della felce e della pupilla viene determinato quando l'ovulazione deve essere eseguita sul ciclo. Ciò consente di sospettare la patologia e condurre ulteriori diagnosi.

La diagnostica strumentale dell'iperestogenia può essere eseguita in qualsiasi giorno del ciclo, con il risultato diagnostico significativo nel determinare l'iperplasia endometriale. Pertanto, il "gold standard" della diagnosi patologica è l'ecografia. In questo caso, viene eseguito un esame transvaginale e viene determinato lo spessore dell'endometrio, che sarà significativamente iperplastico. Inoltre, ulteriori segni sono il ritardo dell'ovulazione e un intero follicolo. Quindi è importante seguire le dinamiche dell'ovulazione e se si verifica del tutto, questo può richiedere diversi studi consecutivi. Se l'iperplasia viene mantenuta allo stesso livello o aumenta, allora possiamo parlare della probabile iperestrogenia.

Le analisi che consentono di stabilire una diagnosi accurata sono lo screening ormonale. Per tracciare l'intero ciclo e studiare lo sfondo ormonale di una donna, è necessario determinare il livello di estrogeni, progesterone, luteinizzante e ormone follicolo-stimolante. L'aumento di estrogeni può essere sullo sfondo di ipoprogesteronemia o sullo sfondo di una diminuzione dell'ormone luteinizzante. Questo è importante per determinare la tattica del trattamento e la dose di droghe.

La diagnosi negli uomini è leggermente semplificata, poiché i disturbi e l'aspetto con segni di ginecomastia consentono di sospettare la patologia. La conferma della diagnosi viene effettuata determinando estrogeni e testosterone.

Diagnosi differenziale

La diagnosi differenziale di iperestrogenismo dovrebbe essere effettuata, prima di tutto, tra l'aumento relativo e assoluto del livello di questi ormoni. Questo aiuterà lo screening ormonale - l'aumento di estrogeni sullo sfondo di un livello normale di progesterone indica un iperestrogenismo assoluto. È anche necessario differenziare chiaramente l'eziologia del processo - il tumore dell'ovaio o la ghiandola surrenale, o la natura secondaria del processo.

Se l'aumento di estrogeno passa con la clinica di sanguinamento uterino, allora è necessario effettuare la diagnosi differenziale di hyperestrogenia con insufficienza della fase luteale. Il principale segno diagnostico è il livello di ormoni.

Trattamento hyperestrogenia

Prima di scegliere un metodo di trattamento, è necessario chiarire l'eziologia del processo. Se si tratta di un iperestrogenismo assoluto causato da una lesione ovarica primaria o da un sistema ipotalamo-ipofisario, il trattamento deve essere completo, senza escludere l'intervento chirurgico. Nel caso di patologia esogena, è necessario interrompere l'assunzione di contraccettivi. Ma se si tratta di un iperestrogenismo relativo, quindi prima dell'applicazione del trattamento farmacologico è necessario normalizzare il regime. Dato che lo scambio di ormoni sessuali avviene con la partecipazione del fegato, è necessario escludere tutti i fattori che potrebbero violare la sua funzione. La dieta con iperestrogenia è molto importante. Per il periodo di trattamento è necessario aderire a raccomandazioni sul principio di esclusione dalla dieta di cibi fritti, cibi grassi, spezie piccanti, prodotti da forno. Ciò contribuirà non solo a correggere lo stato ormonale, ma anche a migliorare la salute generale.

L'obiettivo principale del trattamento farmacologico è l'eliminazione dei sintomi clinici e la normalizzazione del livello degli ormoni. A questo scopo vengono utilizzati diversi gruppi di farmaci, il principale del gruppo di farmaci ormonali.

I fattori che rilasciano la gonadotropina contribuiscono alla normalizzazione del livello di estrogeni a livello secondario e, a causa di ciò, la quantità di estrogeni sintetizzati è ridotta. Tali preparazioni includono:

  1. Diferelin è un farmaco che ha un effetto antigonadotropico. Il meccanismo d'azione del farmaco è che il principio attivo del farmaco è un peptide, che è simile all'ormone naturale che rilascia il rizoma femminile, che rilascia l'ormone gonadotropico. Allo stesso tempo, una certa quantità viene rilasciata, e diversi mesi dopo, durante il corso del trattamento, c'è un esaurimento naturale degli ormoni, quindi la quantità di gonadotropina diminuisce. Pertanto, la quantità di estrogeni diminuisce gradualmente - che è un metodo patogenetico di trattamento della patologia. Il farmaco è disponibile in flaconcini con dosaggi diversi. Per l'effetto completo del trattamento è necessario seguire il corso. Il dosaggio del farmaco è determinato individualmente in base al livello di estriolo, ma il più delle volte il trattamento viene effettuato dal primo giorno del ciclo e per cinque giorni, il corso dura dai tre ai sei mesi. Se c'è un ritardo concomitante nell'ovulazione, quindi sotto il controllo degli ormoni, viene effettuata la stimolazione o la somministrazione di progesterone. Precauzioni - non può essere usato in associazione con farmaci gonadotropici, poiché questo può causare iperstimolazione ovarica nella fase iniziale del trattamento e nella loro atresia. Gli effetti collaterali si verificano più spesso sotto forma di vampate di calore, pelle secca, prurito, osteoporosi a distanza, nonché dolore addominale e dispepsia.
  2. Buserelin è un farmaco antiestrogenico appartenente al gruppo degli agonisti dei fattori gonadotropici. Il meccanismo di azione del farmaco è un legame competitivo ai recettori e l'ormone sintesi ipotalamo rilascio, che causa un aumento inizialmente e poi fare il blocco di ormoni gonadotropina pituitaria. Quindi l'effetto del trattamento con il farmaco si manifesta. Il modulo di rilascio dell'agente è una soluzione per la somministrazione intranasale e una forma di iniezione. Il dosaggio del farmaco per il trattamento dell'iperestrogenismo, di regola, è di 3,75 mg del farmaco per via intramuscolare una volta alla settimana. Il corso del trattamento è da quattro a sei mesi. Precauzioni - In presenza di calcoli nei reni o nella cistifellea, usare con cautela. Gli effetti collaterali possono essere sotto forma di reazioni allergiche, così come l'ingorgo iniziale delle ghiandole mammarie, le secrezioni dall'utero in una piccola quantità. È anche possibile agire sul sistema nervoso centrale con lo sviluppo di mal di testa, aumento della depressione.
  3. Zoladex  è una droga il cui principale ingrediente attivo è la goserelina. Questo agonista è un ormone che rilascia la gonadotropina, che agisce secondo il principio di tutti i farmaci di questo gruppo. Con un trattamento prolungato, il farmaco inibisce la produzione di estrogeni. Il farmaco ha caratteristiche specifiche associate alla forma di rilascio - è forme depositate. Metodo di applicazione: sotto anestesia locale della pelle addominale, somministrare il farmaco a una dose di 3,6 mg, quindi dopo quattro settimane viene somministrata la seconda dose del farmaco. Dopo questo, si raccomanda lo screening ormonale e l'esame - di regola, si verifica un'involuzione dell'endometrio iperplastico e tale trattamento è sufficiente. A causa del fatto che il farmaco viene rilasciato lentamente, il suo effetto dura per 28 giorni. Gli effetti collaterali sono possibili locali - nel sito del farmaco, prurito, bruciore, segni di infiammazione. Da effetti collaterali sistemici sono possibili ipotensione, mal di testa, aritmia, capogiri. Precauzioni - con concomitante asma bronchiale, il farmaco deve essere usato con cautela, poiché è possibile rafforzare l'ostruzione bronchiale.
  4. Danazolo  è un farmaco che impedisce l'aumento dei livelli di estrogeni a causa di effetti competitivi. Il principio attivo del farmaco è un analogo sintetico dell'ormone estrogeno, pertanto, con un apporto prolungato, si lega ai recettori sensibili sui tessuti bersaglio e ne riduce il numero. Questo riduce la necessità di estrogeni naturali e la loro sintesi è ridotta. Il metodo di somministrazione è orale. Dosaggio - 400 -800 milligrammi al giorno, è meglio dividere in 2 o 4 ammissione. Il corso del trattamento di iperestrogenia non è inferiore a quattro mesi, ma è meglio un anno e mezzo. Precauzioni - se la funzionalità epatica è compromessa o l'epatite è presente, è meglio non applicare il farmaco, ma anche dosare il farmaco, iniziando con una dose minima di 200 milligrammi al giorno. Gli effetti collaterali sono possibili sotto forma di perdita di capelli, aumento di peso, comparsa di edema, nonché di fenomeni allergici e diarroici.

Le preparazioni di progesterone possono essere utilizzate in terapia complessa per trattare l'insufficienza della seconda fase del ciclo, che normalizza ulteriormente l'equilibrio ormonale. Per questo, è preferibile utilizzare tali preparati il quattordicesimo giorno del ciclo.

  1. Mirolyut è una droga il cui ingrediente attivo è levonorgestrel dal gruppo dei gestageni. Il farmaco può essere utilizzato per ridurre la gravità dell'iperplasia endometriale sullo sfondo dell'ipertrogenismo. A tal fine, utilizzare un dispositivo intrauterino, che viene posto per diversi anni dopo un esame approfondito ed esame. Precauzioni: il farmaco non deve essere assunto in caso di secrezione sanguinolenta dall'utero, con un mioma attivo, e deve essere assunto con cautela in caso di violazioni della funzionalità epatica. Gli effetti collaterali sono possibili sotto forma di manifestazioni locali e sistemiche. I sintomi locali sono la comparsa di bruciore, prurito, dolore, disagio o sanguinamento minore dall'utero. Di manifestazioni sistemiche, vertigini, mal di testa e ingorgo mammario sono più comuni.
  2. Provera è un farmaco contenente principalmente medrossiprogesterone. Aiuta a ricostituire il deficit di questo ormone e normalizza il suo livello nel sangue. Il vantaggio del farmaco è il suo effetto selettivo sui recettori del progesterone, che si trovano nell'utero. Ciò contribuisce al fatto che il farmaco non agisce sull'ovulo, ma agisce solo sull'epitelio dell'endometrio, che contribuisce a una più veloce riduzione dell'iperplasia sullo sfondo della precedente iperestrogenia. Il farmaco è disponibile sotto forma di compresse da centocinquecento milligrammi. Il dosaggio del farmaco per il trattamento e la normalizzazione dell'equilibrio del progesterone è di 400-800 milligrammi in due dosi. Gli effetti collaterali sono possibili sotto forma di manifestazioni allergiche, così come il sanguinamento uterino, che richiede un aumento della dose e una seconda consultazione del medico. Precauzioni: dopo due settimane di utilizzo, è necessario controllare il livello dell'ormone per evitare l'ipersecrezione.

Le vitamine per il trattamento dell'iperestrogenia sono molto importanti, specialmente al momento del recupero, quando il trattamento ormonale è già stato eseguito e la proliferazione della proliferazione endometriale e della crescita del follicolo è necessaria. Per fare questo, è possibile utilizzare forme iniettabili di vitamine - B1, B6 - a giorni alterni o complessi multivitaminici in compresse per uso prolungato.

Il trattamento fisioterapico può essere eseguito per migliorare la riparazione dell'endometrio, ma non in un periodo acuto e non durante la terapia ormonale. Si consiglia il trattamento balneologico con applicazioni di fango sull'addome inferiore. È anche possibile la magnetoterapia.

Il trattamento chirurgico di iperestrogenia viene effettuato solo se la causa di questo è un tumore ovarico. Molto spesso, questo è un processo benigno, quindi la quantità di intervento chirurgico è limitata alla resezione ovarica o adnexectomy. Assicurati di eseguire un'ecografia degli organi pelvici prima dell'intervento chirurgico per escludere il processo maligno.

Trattamento alternativo di iperestrogenismo

Il trattamento alternativo di iperestrogenia può essere utilizzato sotto forma di terapia complessa, in cui questo effetto aumenta solo. A questo scopo, vengono utilizzati non solo i farmaci che riducono la gravità del sanguinamento con iperplasia endometriale, ma anche per normalizzare il livello di estrogeni. Utilizzare tali mezzi alternativi:

  1. È necessario fare un bagno seduto di camomilla e ortica. Per fare questo, preparare in un litro d'acqua due sacchi di erba di camomilla e qualche stelo con foglie di ortica, insistere fino a quando la soluzione diventa calda. Quindi è necessario aggiungere un cucchiaino di miele e fare un bagno, dopo averlo seduto lì per almeno dieci minuti.
  2. I succhi di verdura stabilizzano molto bene l'endometrio, che impedisce lo sviluppo di complicazioni che possono svilupparsi in uno sfondo di iperestrogenia. Per una tale soluzione medica, utilizzare cento millilitri di succo di carota fresco o barbabietola, aggiungere la foglia di aloe macinata e assumere 50 ml al giorno al mattino e alla sera.
  3. L'estratto di peonia, che può essere acquistato in farmacia, normalizza il livello di estrogeni nel corpo di una donna. Per utilizzare, è necessario prendere due gocce di estratto e diluire con quattro gocce d'acqua, prenderlo al mattino e alla sera per almeno tre settimane.

Il trattamento con le erbe dovrebbe essere fatto con alcune peculiarità. La fitoterapia deve essere effettuata nella seconda fase del ciclo mestruale, quando l'aumento del livello di estrogeni deve essere compensato da una piccola quantità di progesterone. Allo stesso tempo, è necessario monitorare le condizioni generali della donna e la terapia concomitante con farmaci sostitutivi. Le principali erbe medicinali utilizzate per questo scopo sono le seguenti:

  1. L'utero bovino è una pianta che promuove la stimolazione della funzione del corpo giallo e il rilascio di progesterone, ha un effetto anti-infiammatorio e previene lo sviluppo di sanguinamento sullo sfondo dell'iperplasia endometriale. Per l'infusione medica è necessario prendere tre cucchiai di erbe, versare acqua bollente e far bollire a fuoco basso per altri cinque minuti, questa infusione deve essere coperta e insistita per tre ore. Prendi questa infusione in forma calda cinque volte al giorno per due cucchiai. Il corso del trattamento è di un mese.
  2. La decozione della corteccia di calice normalizza la funzione non solo dell'ovaio con la sintesi dell'eccesso di estrogeni, ma attiva anche i meccanismi di protezione endogena della vagina in relazione alle infezioni secondarie. Per il brodo è necessario versare la corteccia con acqua calda e far bollire per dieci minuti, quindi insistere per altri dieci minuti. Questo brodo dovrebbe essere bevuto tre cucchiai al giorno in una forma calda.
  3. In questo caso si utilizzano anche la radice di bardana e le piante dei baffi d'oro. Per questo, utilizzare l'infuso di queste erbe e consumarle mezzo bicchiere due volte al giorno.

I rimedi omeopatici sono anche ampiamente usati per inibire la produzione di estrogeni. Tali farmaci hanno sia un effetto isterotropo sia un effetto centrale sistemico sull'ipotalamo, che inibisce la produzione di fattori di rilascio e diminuisce la produzione di estrogeni. Il dosaggio di diversi farmaci può essere diverso, il che determina il livello selettivo degli estrogeni rilasciati. I principali rimedi omeopatici:

  1. Seppia è un rimedio omeopatico di origine inorganica. Il farmaco ha un effetto rigenerante, che è buono per ripristinare l'endometrio e aumenta la sensibilità dei recettori all'azione del progesterone - questo normalizza l'effetto degli estrogeni in eccesso. Il farmaco viene rilasciato sotto forma farmacologica di granuli omeopatici e le gocce vengono dosate tre granuli tre volte al giorno per mezz'ora prima dei pasti o un'ora dopo. È necessario sciogliere i granuli fino a completa dissoluzione e non lavarli con acqua. Gli effetti collaterali non sono comuni, ma possono esserci disordini delle feci, dispepsia e reazioni allergiche. Precauzioni - è impossibile usare il farmaco per il fisico astenico delle donne e l'umore depresso.
  2. Ipecakuana è un rimedio omeopatico di origine naturale. Il farmaco viene rilasciato nella forma farmacologica della soluzione omeopatica in fiale e viene dispensato sulla terza parte dell'ampolla una volta alla settimana con possibile uso orale. Gli effetti collaterali non sono comuni, ma possono esserci disordini delle feci, dispepsia e reazioni allergiche. Precauzioni - è impossibile usare il farmaco per un processo acuto nell'utero.
  3. Sanguine e Stramonium: la combinazione di due rimedi omeopatici ha un effetto più pronunciato. Il farmaco viene rilasciato sotto forma farmacologica di gocce omeopatiche e viene dosato dieci gocce una volta al giorno in entrambi i preparati in un cucchiaio. In questo caso, le gocce devono essere diluite in un cucchiaio d'acqua e prese indipendentemente dall'assunzione di cibo. Gli eventi avversi non sono stati identificati.
  4. Witch nocciola è un rimedio omeopatico basato su una pianta particolarmente efficace nel sanguinamento uterino grave contro iperplasia ipertrofica ed endometriale. Il farmaco viene rilasciato in granuli e il suo dosaggio è di otto granuli una volta al giorno. Gli effetti collaterali sono rari, un'eruzione cutanea è possibile sulle mani.

Prevenzione

La prevenzione dell'ipertrogenismo dovrebbe essere effettuata da ogni donna, poiché si tratta di misure non specifiche. Prima di tutto, è necessario utilizzare i mezzi ormonali per la contraccezione in modo corretto e controllato. È anche necessario prevenire costantemente situazioni di stress cronico, che contribuiscono all'interruzione del metabolismo e del ciclo ovario-mestruale. Se si riscontrano violazioni in termini di funzione riproduttiva nelle donne o nelle ragazze, è necessario contattare immediatamente un medico.

Previsione

La prognosi per l'iperestrogenia è positiva per il recupero in caso di diagnosi corretta e tempestiva della causa. Se la causa è un tumore che produce ormoni, è necessaria una strategia di trattamento tempestiva e corretta per prevenire la progressione del processo.

L'iperestrogenia è uno stato di aumento dei livelli di estrogeni nel corpo, che può essere assoluto o relativo. Questa condizione può essere nelle ragazze, nelle donne e negli uomini. I segni diagnostici significativi di questa patologia nelle donne sono il sanguinamento uterino con iperproliferazione dell'endometrio, così come la formazione di endometriosi e fibromi. Un uomo dovrebbe prestare attenzione ai sintomi della ginecomastia. In ogni caso, è necessaria una diagnosi completa di patologia e trattamento tempestivo.

È importante sapere!

Lo sapevate che gli ormoni femminili estrogeni possono colpire più di 400 funzioni del corpo? Leggi di più...

Ultima revisione di: Alexey Portnov , esperto medico, su 25.06.2018

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.