^

Salute

Metodo di elettroencefalografia

, Editor medico
Ultima recensione: 11.04.2020
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Nella pratica normale, l'EEG viene rimosso utilizzando elettrodi posizionati su copricapo intatti. I potenziali elettrici sono amplificati e registrati. Negli elettroencefalografi sono previsti 16-24 o più blocchi identici di registrazione di amplificazione (canali) che consentono una registrazione unica dell'attività elettrica da un numero corrispondente di coppie di elettrodi montati sulla testa del paziente. I moderni elettroencefalografi sono basati su computer. I potenziali potenziati sono digitalizzati; La registrazione EEG continua viene visualizzata sul monitor e contemporaneamente registrata su disco. Dopo l'elaborazione, l' EEG può essere stampato su carta.

Elettrodi assegnazione potenziali sono lamiere o barre con diversa forma della superficie di contatto con un diametro di 0,5-1 cm. Potenziali elettrici sono forniti dell'elettroencefalografo casella di ingresso avente un numerate 20-40 a contatto e prese, con il quale l'apparecchiatura può essere collegata alla corrispondente numero di elettrodi. Nei moderni elettroencefalografi, la scatola di input combina un interruttore per elettrodi, un amplificatore e un convertitore EEG analogico-digitale. Dalla casella di input, il segnale EEG convertito viene inviato a un computer, tramite il quale vengono controllate le funzioni del dispositivo, viene eseguita la registrazione e l'elaborazione EEG.

L'EEG registra la differenza potenziale tra due punti della testa. Di conseguenza, ciascun canale dell'elettroencefalografo viene alimentato con tensioni assegnate da due elettrodi: uno a "input 1", l'altro a "input 2" del canale di guadagno. Un commutatore EEG multi-contatto consente di commutare gli elettrodi per ciascun canale nella combinazione desiderata. Modificando, per esempio, su qualsiasi canale corrispondente elettrodo occipitale ingresso jack "1" della scatola, come il temporale - jack "5" scatole ottenute in tal modo possibile registrare questa differenza di potenziale tra gli elettrodi canale. Prima di iniziare il lavoro, il ricercatore digita con l'aiuto di programmi appropriati, diversi circuiti guida, che vengono utilizzati nell'analisi dei record ricevuti. I filtri analogici e digitali ad alta e bassa frequenza vengono utilizzati per specificare la larghezza di banda dell'amplificatore. La larghezza di banda standard per la registrazione dell'EEG è 0,5-70 Hz.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6], [7], [8]

Evoluzione e registrazione di un elettroencefalogramma

Gli elettrodi di registrazione sono disposti in modo tale che tutte le parti principali del cervello, rappresentate dalle lettere iniziali dei loro nomi latini, siano rappresentate su una registrazione multicanale. Nella pratica clinica, vengono utilizzati due sistemi base di elettrocateteri EEG: il sistema internazionale "10-20" e uno schema modificato con un numero ridotto di elettrodi. Se è richiesta un'immagine più dettagliata dell'EEG, è preferibile uno schema "10-20".

Il referente si riferisce a tale lead quando l'ingresso 1 dell'amplificatore viene alimentato con potenziale dall'elettrodo sopra il cervello e a "input 2" dall'elettrodo a una distanza dal cervello. L'elettrodo situato sopra il cervello è più spesso chiamato attivo. L'elettrodo rimosso dal tessuto cerebrale è chiamato quello di riferimento. Come tale, usa i lobi sinistro (A 1 ) e destro (A 2 ) dell'orecchio. L'elettrodo attivo è collegato all '"ingresso 1" dell'amplificatore, la cui alimentazione al potenziale spostamento negativo fa muovere la penna di registrazione verso l'alto. L'elettrodo di riferimento è collegato all '"ingresso 2". In alcuni casi, l'elettrodo di riferimento viene utilizzato per condurre da due elettrodi in cortocircuito (AA) situati sui lobi delle orecchie. Poiché la differenza di potenziale tra i due elettrodi è registrata sull'EEG, la posizione del punto sulla curva sarà uguale, ma nella direzione opposta, i cambiamenti potenziali sotto ciascuna coppia di elettrodi saranno influenzati. Nel cavo di riferimento, un potenziale alternato del cervello viene generato sotto l'elettrodo attivo. Sotto l'elettrodo di riferimento, che è lontano dal cervello, c'è un potenziale costante che non passa nell'amplificatore ac e non influenza il pattern di registrazione. La differenza di potenziale riflette senza distorsione l'oscillazione del potenziale elettrico generato dal cervello sotto l'elettrodo attivo. Tuttavia, la regione della testa tra attiva e gli elettrodi di riferimento è parte del "power-oggetto" circuito elettrico, e la presenza nel sito sufficientemente intensa fonte potenziale situato asimmetricamente rispetto agli elettrodi influenzerà notevolmente le letture. Di conseguenza, quando si fa riferimento ai lead, il giudizio sulla localizzazione della potenziale fonte non è completamente affidabile.

Bipolar si riferisce alla derivazione in cui gli elettrodi posti sopra il cervello sono collegati agli "input 1" e "input 2" dell'amplificatore. La posizione del punto di registrazione EEG sul monitor è ugualmente influenzata dai potenziali sotto ciascuna coppia di elettrodi e la curva registrata riflette la differenza di potenziale di ciascuno degli elettrodi. Pertanto, il giudizio sulla forma dell'oscillazione sotto ciascuno di essi basato su un solo conduttore bipolare è impossibile. Allo stesso tempo, l'analisi di EEG registrato da diverse coppie di elettrodi in varie combinazioni, ci permette di determinare la localizzazione delle fonti potenziali costituenti componenti della curva totale complesso ottenuto con elettrocatetere bipolare.

Ad esempio, se la regione temporale posteriore presentano una fonte locale di onde lente, quando è collegato ai terminali di un amplificatore del posteriori elettrodi temporale (Ta, Tr) anteriore e viene ottenuto mediante registrazione, comprendente un componente lenta corrispondente a rallentare attività nella regione temporale posteriore (Tr) sovrapposto ad esso oscillazioni più rapide, generate dal midollo normale della regione temporale anteriore (Ta). Per chiarire la questione di ciò è l'elettrodo di questa registri componenti lenta per due canali aggiuntivi sono coppie cablate di elettrodi, ciascuno dei quali contiene le coppie di elettrodi dall'originale, cioè Ta o Tp. E il secondo corrisponde ad un lead non temporale, ad esempio, F e O.

È chiaro che nella coppia appena formata (Tp-O), che include l'elettrodo temporale posteriore Tp, che è al di sopra della sostanza cerebrale alterata patologicamente, sarà di nuovo presente una componente lenta. In una coppia i cui input sono attivi da due elettrodi che sono sopra un cervello relativamente intatto (Ta-F), verrà registrato un EEG normale. Pertanto, nel caso di un fuoco corticale patologico locale, la connessione dell'elettrodo in piedi sopra questo fuoco, in coppia con qualsiasi altro, porta alla comparsa di una componente patologica sui canali EEG corrispondenti. Questo ci permette di determinare la localizzazione della fonte di oscillazioni patologiche.

Un ulteriore criterio per determinare la localizzazione della fonte del potenziale di interesse per l'EEG è il fenomeno della distorsione della fase delle oscillazioni. Se collegati agli ingressi di dell'elettroencefalografo due canali tre elettrodi come segue: l'elettrodo 1 - all'elettrodo "valido 1" 3 - alla "valido 2" amplificatore B, e l'elettrodo 2 - simultaneamente al valore "2" dell'amplificatore A e la "valido 1" amp B; suggeriscono che sotto l'elettrodo 2 prende una polarizzazione positiva potenziale elettrico rispetto al potenziale delle altre parti del cervello (indicato dal segno "+"), è evidente che la corrente elettrica causata da questo potenziale di polarizzazione avrà la direzione opposta in circuiti amplificatori A e B che si rifletteranno in spostamenti opposti della differenza potenziale - antifase - sulle corrispondenti registrazioni EEG. Così, oscillazioni elettriche sotto l'elettrodo 2 nei registri dei canali A e B saranno rappresentati da curve aventi la stessa frequenza, ampiezza e forma, ma di fase opposta. Quando si passa gli elettrodi in più canali in forma di catena electroencephalograph oscillazioni antifase analizzato il potenziale sarà registrato dai due canali, al quale è collegata agli ingressi di fronte un elettrodo comune, che sorge sulla sorgente di potenziale.

trusted-source[9], [10], [11], [12], [13], [14], [15], [16], [17]

Regole per la registrazione dell'elettroencefalogramma e test funzionali

Il paziente deve essere in una stanza leggera e insonorizzata in una comoda poltrona con gli occhi chiusi durante l'esame. L'osservazione del ricercatore è condotta direttamente o con l'aiuto di una videocamera. Durante la registrazione, i marcatori contrassegnano eventi significativi e test funzionali.

Quando il campione apre e chiude gli occhi sull'EEG, appaiono degli artefatti caratteristici dell'elettroculogramma. I cambiamenti in evoluzione dell'EEG consentono di rivelare il grado di contatto del soggetto, il livello della sua coscienza e valutare provvisoriamente la reattività dell'EEG.

Gli stimoli del cervello singolo vengono utilizzati per rilevare la risposta del cervello a influenze esterne sotto forma di un breve lampo di luce, un segnale sonoro. Nei pazienti con coma, l'uso di stimoli nocicettivi è consentito premendo l'unghia sulla base del letto ungueale dell'indice del paziente.

Per la fotostimolazione, vengono utilizzate brevi (150 μs) raffiche di luce vicine allo spettro bianco, di intensità sufficientemente elevata (0,1-0,6 J). I fotostimolatori ci permettono di presentare una serie di razzi usati per studiare la reazione di assimilazione del ritmo - la capacità delle oscillazioni elettroencefalografiche di riprodurre il ritmo degli stimoli esterni. Normalmente, la reazione di assimilazione del ritmo è ben espressa alla frequenza del flicker, vicino ai ritmi EEG. Le onde ritmiche di assimilazione hanno la massima ampiezza nelle regioni occipitali. Nelle crisi epilettiche fotosensibili, la fotostimolazione ritmica rivela una risposta fotoparoximale, una scarica generalizzata dell'attività epilettiforme.

L'iperventilazione viene effettuata principalmente per indurre attività epilettiforme. Al soggetto viene offerta una respirazione ritmica profonda entro 3 minuti. La frequenza respiratoria dovrebbe essere compresa tra 16 e 20 al minuto. La registrazione EEG inizia almeno 1 minuto prima dell'inizio dell'iperventilazione e continua per tutta l'iperventilazione e almeno 3 minuti dopo la sua fine.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.