^

Salute

A
A
A

Osteocondrosi

 
, Editor medico
Ultima recensione: 11.04.2020
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Osteocondrosi (osteocondrosi) - malattia degenerativa che comporta cambiamenti complessi del disco intervertebrale e dei tessuti circostanti, e appare sindromi neurologiche polimorfiche.

L'osteocondrosi causa mal di schiena nell'80% dei casi.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6], [7], [8]

Le cause osteocondrosi

Le ragioni per lo sviluppo dell'osteocondrosi, cioè la degenerazione del disco intervertebrale, non sono ancora state stabilite con precisione, infatti l'osteocondrosi è una malattia polietica. Tra le principali ragioni si possono notare il fattore età, il microtraumatismo dei dischi, i disordini metabolici nel corpo, lo scarso sviluppo fisico, la predisposizione genetica, ecc.

trusted-source[9], [10], [11]

Patogenesi

Quando il tessuto del disco intervertebrale osteocondrosi per una serie di motivi per cui il disturbo del trofismo, perde umidità, anello fibroso diventa meno elastica, e il nucleo polposo - ipermobilità. Il disco intervertebrale perde la sua funzione di ammortamento. L'anello fibroso può causare fessure attraverso le quali il nucleo polposo può erniare, fino a completa rottura dell'anello fibroso in una resa di nucleo polposo oltre esso). A causa delle caratteristiche anatomiche e biocinetica protrusioni alla colonna spesso si verificano nella direzione posteriore o postero-laterale, cioè nella direzione del canale spinale che provoca la compressione delle strutture anatomiche insediate (midollo spinale, radici nervose spinali, vasi sanguigni).

Oltre al disco intervertebrale all'osteocondrosi soffrire piastra ialina, ci sono perturbazioni in piccole articolazioni della colonna vertebrale, le vertebre sono cambiato, che si formano escrescenze adattativo extra di osso lungo i bordi dei corpi vertebrali (osteofiti). Quest'ultimo a sua volta può anche avere un effetto compressivo su entrambe le strutture all'interno del canale vertebrale e al di fuori della colonna vertebrale.

I processi di distrofia del disco intervertebrale durante l'ulteriore sviluppo di osteocondrosi comportano cambiamenti compensatori nei corpi, articolazioni, legamenti con il coinvolgimento di vasi, muscoli e nervi nel processo patologico.

In alcuni casi, i cambiamenti degenerativi portano a un'interruzione della forza dell'articolazione vertebrale e il loro spostamento reciproco (spondilolistesi) avviene. Lo spostamento del disco senza rompere l'anello fibroso è denotato dal termine "protrusione" del disco. In quei casi in cui lo sfondamento dell'anello fibroso è accompagnato dall'uscita oltre la sua parte del nucleo di gelatina alterata degenerata, essi parlano di prolasso del disco.

trusted-source[12], [13], [14], [15], [16], [17], [18]

Sintomi osteocondrosi

Molto spesso, l'osteocondrosi colpisce il collo dell'utero (CV-CVII) e lombare (LV-SI).

L'osteocondrosi del collo e i suoi sintomi sono in gran parte dovuti alle caratteristiche anatomiche e fisiologiche del rachide cervicale. Le sindromi vertebrogeniche cervicali radicali compressive sono causate da irritazione o schiacciamento di una determinata radice. Ciò causa dolore nella zona di innervazione dei dermatomi, disturbi sensoriali e motorie corrispondenti. Sindromi irritative-riflesse (cervicalgia, cervicocranygia, cervico-clavia) sono causate da irritazione del nervo sinuvertebrale, spesso con l'aggiunta di una componente vegetativa.

Le sindromi muscolo-toniche sorgono anche a causa dell'irrigazione dei recettori del dolore del nervo sinuvertebrale con l'eccitazione dell'apparato segmentale del midollo spinale. Si manifestano per una prolungata tensione muscolare, per la comparsa di dolore in loro, per lo sviluppo di cambiamenti fibrotici. A volte questo è accompagnato dall'apparizione del dolore riflesso all'interno dell'innervazione vegetativa segmentale (la zona di Zakharyin-Ged). Con prolungata stimolazione delle strutture segmentale trofiche autonomo e apparato di sviluppo suprasegmentar sindromi neurodistrofici (sindrome inferiori muscoli obliqui della testa, sindrome scapolo-toracica, spatola spalla-periartroz, sindrome et al pennello-spalla.).

Una delle caratteristiche più importanti della struttura del rachide cervicale è la presenza di fori nei processi trasversali CVI-SII, attraverso i quali l'arteria vertebrale passa attraverso lo stesso nervo simpatico (il nervo di Frank). Con l'osteocondrosi della regione cervicale, principalmente a causa della crescita degli osteofiti, si può formare insufficienza circolatoria cerebrale nel bacino vertebro-basilare della compressione o della genesi del riflesso.

Nel caso di una protrusione o prolasso del disco intervertebrale può sviluppare clinica compressione del midollo spinale (mielopatia compressione vertebrale) con segmentale, sintomi fili, disturbi trofici vegetativi, e disturbi di organi pelvici.

Con lesioni dei dischi intervertebrali nella regione lombare, la principale lamentela dei pazienti è il mal di schiena e solo in rari casi appaiono altri disturbi in primo piano. Di solito il dolore è localizzato nella regione lombosacrale e si irradia negli arti inferiori. In alcuni casi, la malattia inizia gradualmente, in altri - bruscamente, con la comparsa di dolore acuto, che può accumularsi in poche ore, giorni.

La patogenesi e il carattere del dolore sono simili a quelli dell'osteocondrosi cervicale. Quando si tossisce, aumenta il dolore natuzhivanii, che è dovuto alla maggiore pressione nello spazio subaracnoideo. Nella posizione prona e nella postura forzata, il dolore può diminuire.

Le zone di irradiazione del dolore nell'arto inferiore hanno una topografia diversa e quasi sempre hanno un carattere distinto mono o biradicolare. All'esame, si richiama l'attenzione sulla presenza di una scoliosi caratteristica (omo- o gastro-laterale), più spesso appiattimento della lordosi fisiologica nella colonna lombare. Quasi sempre c'è una tensione di lunghi muscoli della schiena nella regione lombare. Con la palpazione si determina il dolore dei processi spinosi delle vertebre. Un sintomo positivo di Laseg è uno dei sintomi più costanti con uno spostamento posteriore dei dischi delle prime vertebre lombari e delle prime sacre.

Il secondo sintomo più importante dell'osteocondrosi è un disturbo della sensibilità nelle zone di innervazione delle radici affette e la comparsa di parestesia, ipoestesia o anestesia. Di solito la radice del dermatoma per i disturbi sensibili è definita molto più chiaramente che sull'irradiazione del dolore. Oltre alla sensibilità, possono verificarsi disturbi motori con una diminuzione della funzione dei muscoli innervati dalla colonna vertebrale corrispondente, la loro atrofia e una diminuzione dei riflessi.

Occasionalmente, quando l'ernia del disco della radice LIV o LV viene compressa, si verifica una sindrome da lesione del midollo spinale a livello del cono e dell'epiconus (sindrome acuta da mieladiculo-ischemia). Questo accade in quei casi in cui questo dipartimento viene rifornito di sangue dall'arteria della radice LIV o LV (l'arteria di Deprozh-Gotteron).

Fasi

LI Osna nel 1971 propose la classificazione degli stadi dell'osteocondrosi.

  • I stage - lo spostamento interno del disco del nucleo è maggiore del normale, che porta allo stiramento o al rafforzamento dell'anello fibroso).
  • II stadio: la comparsa di crepe nell'anello fibroso e la stabilità del segmento vertebrale interessato.
  • III stadio - rottura completa dell'anello fibroso con prolasso del disco, processo infiammatorio con possibile compressione di nervi e vasi.
  • Stadio IV - esiste una lesione distrofica di altri componenti del disco intervertebrale con l'aggiunta di spondilosi, spondiloartrosi e altri cambiamenti compensatori.

trusted-source[19], [20], [21], [22], [23], [24]

Diagnostica osteocondrosi

L'esame radiografico della colonna vertebrale è parte di un esame clinico completo di pazienti neurologici, con l'aiuto del quale chiariscono la natura dei cambiamenti nelle vertebre, nei dischi, nel canale vertebrale, nelle articolazioni articolari. Sulle radiografie, è possibile rilevare i cambiamenti nell'asse della colonna vertebrale - raddrizzamento della lordosi cervicale e lombare o rafforzamento della cifosi toracica. Le radiografie con test funzionali aiutano a determinare la presenza di dislocazione vertebrale (instabilità). A volte un disco alterato degenerato traccia l'accumulo di gas (un sintomo sottovuoto) o la deposizione di calcare (un segno diretto di osteocondrosi).

Segni radiografici di osteoartrite riflettono cambiamenti nei corpi vertebrali, che si manifestano sotto forma di atrofia degenerativa (la distruzione delle piastre dei corpi vertebrali di chiusura e l'introduzione del disco rotto nel corpo sotto forma di piccoli noduli Pommer) e alterazioni degenerative e reattive (escrescenze ossee marginale - osteofiti - e la sclerosi subcondrale) . I segni dei raggi X dell'osteocondrosi comprendono anche l'inclinazione degli angoli dei corpi vertebrali, il restringimento e la deformazione del forame intervertebrale. L'osteocondrosi dei dischi intervertebrali può essere complicata dallo spostamento delle vertebre (spondilolistesi).

Diagnosi a raggi X di ernia del disco è già abbastanza difficile ed è più spesso basa sui sintomi indiretti: raddrizzamento della lordosi, scoliosi, spesso espressa nel lato colpito, distanziali sintomo osteoporosi angolo postero-inferiore della vertebrale, la presenza di osteofiti posteriori. Importante nella diagnosi di artrosi hanno RM e TC, che permettono non solo di valutare i processi degenerativi-distrofico nel disco, ma anche di identificare i cambiamenti reattivi nei tessuti circostanti e per scoprire i rapporti anatomici e topografiche al livello di test.

trusted-source[25], [26], [27], [28]

Chi contattare?

Trattamento osteocondrosi

Il trattamento della sindrome del dolore nella patologia dei dischi inizia con metodi conservativi, tra cui l'uso di farmaci, procedure di fisioterapia, ginnastica medica speciale, scarico meccanico, terapia manuale, agopuntura e trattamento termale.

La questione del trattamento chirurgico è risolta individualmente sulla base di dati clinici e strumentali.

L'osteocondrosi, il cui trattamento con metodi conservativi non ha portato sollievo al paziente e in caso di sviluppo di compressione acuta del midollo spinale o delle radici della coda del cavallo, deve essere trattato con urgente cura neurochirurgica.

Procedure chirurgiche pianificate eseguite in caso di dolore prolungato (dai 2-3 per 6 mesi), identificano funzione radice sindromi abbassamento, compressione mielopatia cronica, insufficienza compressione vertebrobasilare, presenza di prolasso disco o sporgenza sopra 5-8 mm. Tra i trattamenti chirurgici esistenti per la rimozione microchirurgica data di osteocondrosi di un ernia del disco dalla maggior parte interlaminektomii flavotomii comune o nella colonna lombare, seguita da parziale corporodesis korporotomiya nella colonna vertebrale cervicale, e la puntura del disco rimozione lazervaporizatsiya endoscopica.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.