Pelle

Ultima revisione di: , esperto medico, su 17.03.2019

La pelle (cute), che forma la copertura generale del corpo umano (integumentum commune), direttamente a contatto con l'ambiente esterno, svolge una serie di funzioni. Esso protegge il corpo da influenze esterne, tra cui meccanica, è coinvolto nei processi di termoregolazione e metabolici del corpo, espellere il sudore, sebo, eseguire la funzione respiratoria, contiene riserve di energia (grasso sottocutaneo). La pelle che occupa un'area di 1,5-2,0 m 2, a seconda delle dimensioni del corpo, è un campo enorme per vari tipi di sensibilità: tattile, dolorosa, la temperatura. Lo spessore della pelle in diverse parti del corpo è diverso - da 0,5 a 5 mm. La pelle viene emessa dallo strato superficiale - l'epidermide formata dall'ectoderma e lo strato profondo - il derma (in realtà la pelle) di origine mesoderma.

L'epidermide (epidermide) è un epitelio multistrato, il cui strato esterno si sta gradualmente rimuovendo. L'epidermide si rinnova grazie al suo strato di crescita profonda. Lo spessore dell'epidermide è diverso. Sui fianchi, spalla, petto, collo e viso è sottile (0,02-0,05 mm), su palmi e suole sottoposti a carico fisico considerevole, 0,5-2,4 mm.

L'epidermide è costituita da molti strati di cellule, unite in cinque strati principali: cornea, lucida, granulare, spinosa e basale. Lo strato corneo superficiale consiste di un gran numero di squame cornee formate come risultato della cheratinizzazione delle cellule degli strati sottostanti. Fiocchi cornea contengono proteine cheratina e bolle d'aria. Questo strato è denso, elastico, non passa acqua, microrganismi, ecc. Fiocchi cornea gradualmente slushchyvayutsya e sostituiti da quelli nuovi che arrivano in superficie dagli strati profondi.

Sotto lo strato corneo c'è uno strato lucido formato da 3-4 strati di cellule piatte che hanno perso i nuclei. Il citoplasma di queste cellule è impregnato di una proteina eleidina, che rifrange bene la luce. Sotto lo strato lucido c'è uno strato granulare costituito da diversi strati di cellule appiattite. Queste cellule contengono grossi grani di cheratogialina, che, quando le cellule si spostano sulla superficie dell'epitelio, si trasformano in cheratina. Nella profondità dello strato epiteliale ci sono cellule di strati spinosi e basali, che sono uniti sotto il nome dello strato di crescita. Tra le cellule dello strato basale vi sono gli epiteliociti pigmentati contenenti melanina pigmentata, sulla cui quantità dipende il colore della pelle. La melanina protegge la pelle dagli effetti dei raggi ultravioletti. In alcune zone del corpo, la pigmentazione è particolarmente pronunciata (la tazza che succhia il seno, lo scroto, attorno all'ano).

Il derma, o la pelle stessa (derma, s. Corium), è costituito da un tessuto connettivo con alcune fibre elastiche e cellule muscolari lisce. Sull'avambraccio, lo spessore del derma non supera 1 mm (nelle donne) e 1,5 mm (negli uomini), in alcuni punti raggiunge 2,5 mm (la pelle del dorso è negli uomini). Nella pelle stessa sono isolati uno strato superficiale papillare (strato papillare) e uno strato reticolare più profondo (strato reticolare). Lo strato papillare è disposto direttamente sotto l'epidermide, è composto da sciolti sporgenze del tessuto connettivo e forme irregolari fibrosi - papille (papille), comprendente sangue cerniera e capillari linfatici, fibre nervose. Di conseguenza, la disposizione delle papille sulla superficie della pelle creste epidermiche visibili (creste cute), e tra questi sono incavi allungati - di strie cutanee (solchi cute). Le capesante e le scanalature sono meglio espresse sulla pianta e sui palmi, dove formano un modello individuale complesso. È utilizzato nella scienza forense e nella scienza forense per l'identificazione (rilevamento delle impronte digitali). Nello strato papillare ci sono fasci di cellule muscolari lisce associate ai follicoli piliferi, e in alcuni punti tali fasci giacciono da soli (pelle del viso, capezzolo mammario, scroto).

Lo strato di maglia è costituito da un tessuto connettivo denso e non formato contenente fasci di collagene e fibre elastiche e un piccolo numero di fibre reticolari. Questo strato senza un bordo tagliente passa nella base sottocutanea, o fibra (tela sottocutanea), contenente in più o meno la quantità di grumi grossi (panniculi adiposi). Lo spessore dei depositi di grasso non è lo stesso in tutti i luoghi. Nella fronte e nel naso, lo strato grasso è debolmente espresso, e sulle palpebre e sulla pelle dello scroto è assente. Sui glutei e suole lo strato grasso è particolarmente ben sviluppato. Qui svolge una funzione meccanica, essendo una lettiera elastica. Nelle donne, lo strato grasso è più sviluppato rispetto agli uomini. Il grado di deposizione di grasso dipende dal tipo di corporatura, grasso. I depositi di grasso (tessuto grasso) sono un buon isolante termico.

Il colore della pelle dipende dalla presenza del pigmento, che si trova nelle cellule dello strato basale dell'epidermide, e si verifica anche nel derma.

Vasi e nervi della pelle

La pelle penetra i rami dalle arterie superficiali (cutanee) e muscolari, che nello spessore della pelle formano una rete arteriosa podsoskovuyu profonda dermica e superficiale. Una rete di pelle profonda si trova sul bordo della pelle stessa e la base di grasso sottocutaneo. Le sottili arterie che escono dal ramo e il sangue forniscono i segmenti grassi, la pelle stessa (derma), le ghiandole sudoripare, i capelli e formano anche la rete arteriosa alla base delle papille.

Da questa rete, viene effettuato il rifornimento di sangue delle papille, in cui i capillari, che formano i cappi capillari intracapillari, raggiungono la punta delle papille. Dalla rete di superficie, vasi sottili emergono alle ghiandole sebacee e alle radici dei capelli. Il sangue venoso dai vasi capillari scorre nelle vene, formando un podososkkovoe superficiale e quindi un profondo plesso venoso podosochkovoe. Dal profondo plesso podsozochkovogo il sangue venoso scorre nel plesso venoso cutaneo profondo, e poi nel plesso venoso sottocutaneo.

I capillari linfatici della pelle formano una rete superficiale nello strato reticolare del derma, in cui i capillari, che si trovano nelle papille, scorrono nel profondo, vicino al confine con il tessuto adiposo sottocutaneo. Formati dalla rete profonda di vasi linfatici, che si collegano con i vasi della fascia dei muscoli, sono diretti ai linfonodi regionali.

L'innervazione della pelle viene effettuata come rami di nervi sensoriali somatici (cranici, spinali) e fibre del sistema nervoso autonomo. Nell'epidermide, gli strati papillato e reticolare sono numerosi, diversi nelle terminazioni nervose della struttura, percepiscono il tatto (tatto), la pressione, il dolore, la sensazione di temperatura (freddo, calore). Le terminazioni nervose nella pelle sono distribuite in modo non uniforme. Sono particolarmente numerosi nella pelle del viso, dei palmi e delle dita della mano, dei genitali esterni. Innervazione del ghiandole, muscoli, sollevando i capelli, vasi sanguigni e linfatici effettuate fibre simpatiche postgangliari provenienti nella pelle come parte dei nervi somatici, così come insieme con i vasi sanguigni. Le fibre nervose formano plessi nel tessuto adiposo sottocutaneo e nello strato papillare del derma, così come intorno alle ghiandole e alle radici dei capelli.

È importante sapere!

La cellulite, o lipodistrofia, è una condizione speciale del tessuto adiposo sottocutaneo, che porta a un intero complesso di difetti estetici. Leggi di più...


Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.