^

Salute

A
A
A

Schizofrenia e sindrome delirante

 
, Editor medico
Ultima recensione: 16.04.2020
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Il contenuto del delirio schizofrenico può essere variato, ma l'idea di influenza ostile dall'esterno passa sempre attraverso le illusioni dell'illusione. Gli specialisti chiamano la schizofrenia tipica di una assurdità persecutoria in via di sviluppo in combinazione con la fiducia del paziente che tutto ciò che accade non è accidentale, ma è indirizzato a lui: parole, gesti, osservazioni, azioni degli altri. Questa percezione è chiamata delirio della relazione e viene rilevata, secondo alcune fonti, in circa sette su dieci schizofrenici con diagnosi. Il paziente si sente costantemente al centro di ciò che sta accadendo e percepisce i giudizi e le azioni degli altri a proprie spese e la valutazione del loro valore è quasi sempre negativa. Come già accennato, per la schizofrenia, il più patognomico è il delirio sistematico cronico, causato da una specifica interpretazione allegorica degli eventi circostanti (percezione delirante).

In base alla gravità e allo sviluppo della malattia, si distinguono in base alle fasi dello sviluppo della malattia (le differenze principali sono descritte sopra): sindromi paranoiche, paranoiche e parafreniche. [1]

Il ruolo dell'inganno nella deliberazione è considerato provato. Tutti conoscono le allucinazioni uditive negli schizofrenici, le pseudoallucinazioni sono ben descritte, il problema delle illusioni è meno coperto, ma tutti questi fenomeni svolgono un ruolo importante nella formazione del delirio. La percezione della frode di solito si verifica dopo il delirio, a volte passa un periodo di tempo sufficientemente lungo. Grazie a loro, il delirio diventa meno sistematizzato e reale. La presenza di entrambi i sintomi positivi è caratteristica della schizofrenia paranoica ed è chiamata sindrome allucinatoria-delirante (allucinatoria-paranoica). VA Gilyarovsky ha notato che quando la fase allucinatoria è passata, la trama delirante diventa più distinta, e quando combinato con allucinazioni luminose, il delirio si attenua e "collassa". [2]

La sindrome di Kandinsky-Clerambo, che è abbastanza comune nella schizofrenia negli stadi paranoico e parafrenico, è un tipo di sindrome allucinatoria-delirante con manifestazioni di automatismo mentale. Il paziente crede di non governare né i suoi pensieri né il suo corpo, lo controllano dall'esterno, come un burattino (i pensieri vengono rubati, le parole, le espressioni facciali, i gesti, i movimenti vengono sostituiti, persino gli organi interni lavorano nella direzione di manipolatori malvagi). In questo caso, c'è una combinazione di delusioni di persecuzione e influenza.

Anche la percezione visiva è distorta nei pazienti: non riconoscono amici e parenti o vedono volti completamente diversi in loro, ma quando riconoscono, affermano di essere stati inventati e sostituiti. I fenomeni della percezione delirante includono il disorientamento: il paziente non capisce dove si trova. Dalla percezione delirante si forma attraverso fantasie patologiche e successivamente dolorosa comprensione del percepito. Le costruzioni logiche corrispondono alla trama principale del delirio. [3]

I pazienti sentono la realtà di conseguenza con le loro esperienze deliranti e senza inganno. Ad esempio, vedendo una folla per strada, la paziente può essere certa di essersi radunata per lui, e in nessun modo con intenzioni amichevoli. Gli sembra che tutti gli occhi siano attirati su di lui, le conversazioni riguardano solo lui, anche "sente" il suo nome, le minacce o la condanna a lui rivolte. Questo rafforza le sue idee. [4]

Il contenuto della sindrome delirante nella schizofrenia è suddiviso nei seguenti tipi:

  • assurdità della relazione - tutto ciò che è accaduto dalle espressioni facciali e dai gesti alle parole e alle azioni è correlato al paziente e viene interpretato da lui in modo negativo (mi condannano, cercano di interferire con me, mi odiano, ecc.);
  • delirio persecutorio - il paziente è sicuro di essere perseguito da personaggi reali o immaginari con l'obiettivo di causare danni, e con la schizofrenia sono spesso rappresentanti di formazioni insolite per questa cultura e realtà circostante (civiltà extraterrestri, organizzazioni massoniche o magiche, intelligenza straniera);
  • delirio di influenza - il paziente è convinto di agire e pensare secondo la volontà ostile di qualcun altro: afferma di essere zombificato, campi magnetici (elettrici), onde radio, atto magico su di lui; come opzione - la penetrazione di oggetti estranei nel cervello, nel cuore, in altre parti del corpo; questo include anche l'apertura e il furto di pensieri.

Questi tipi di delirio sono più comuni con la schizofrenia, sono combinati tra loro e praticamente non delimitano l'uno dall'altro. Una versione abbastanza comune del delirio delle relazioni, a volte mescolando i principali tipi di delirio, la sindrome scramble (querulantismo) - continue denunce a vari casi, deposito di dichiarazioni di reclamo ai tribunali e il paziente di solito contesta qualsiasi decisione presa. È impossibile soddisfarlo. L'insoddisfazione può avere una base reale, spesso i reclami si riferiscono a carenze nel settore dell'edilizia abitativa e dei servizi comunali, i vicini rumorosi, ma può anche essere delirante: denunce di persecuzioni, stregoneria, tentativi di uccidere (più spesso si tratta di avvelenamento da delirio). [5]

Separatamente, è necessario notare il delirio di grandezza. Rappresenta una incrollabile fiducia patologica del paziente nella propria esclusività e significativa superiorità rispetto agli altri. Il delirio o le delusioni di grandezza sono molto più comuni in altri disturbi: disturbo paranoico, nella clinica della sindrome maniacale, lesioni organiche delle strutture cerebrali, demenza paralitica. La schizofrenia con pazze idee di grandezza, secondo gli esperti, parla di un profondo danno al cervello e si verifica almeno nella fase paranoica della malattia. Questo tipo di delirio è più caratteristico del tardo stadio parafrenico, i suoi episodi non sviluppati si trovano in forme gravi di schizofrenia - catatonica (caratteristica è la posizione orgogliosa teatrale teatrale di un paziente con schizofrenia con delusioni) o hebephrenic, ad esempio, in uno stato di euforia. Inoltre, sullo sfondo di un declino delle reazioni emotive, il comportamento del paziente può essere scambiato per demenza paralitica. Le idee sopravvalutate possono trasformarsi in un delirio della sindrome della grandezza. Inoltre, nel tempo, la convinzione patologica della persecuzione diventa conoscenza delirante che i nemici sono interessati a distruggere o catturare un paziente che possiede un grande segreto. Accanto al delirio della grandezza arriva una sindrome dell'invenzione, o meglio la creatività (i pazienti sono convinti non solo delle loro grandi scoperte, ma attribuiscono anche a se stessi i risultati noti nel campo della scienza e dell'arte fatti da altri). [6]

I seguenti soggetti sono meno patognomici, secondo gli psichiatri:

  • delirio ipocondriaco - profonda fiducia nella presenza di una grave patologia somatica, con lamentele molto eccentriche e assurde del paziente e comportamenti non coerenti con la condizione descritta;
  • avvelenamento da delirio - tipico per i pazienti legati all'età, può avere la presenza di sintomi reali di patologia degli organi digestivi;
  • delirio di gelosia (sindrome di Otello) - secondo gli esperti, non si verifica negli schizofrenici come spesso in altri disturbi mentali (alcolismo cronico, danno cerebrale organico, psicopatia schizoide), nelle pazienti di sesso femminile di solito è combinato con un grave disturbo depressivo, per gli uomini è caratterizzato da eccitazione comportamento aggressivo;
  • delirio erotico (sindrome di Clerambo) - si basa sulla folle idea che qualcuno sia innamorato di un paziente (un oggetto è reale, quasi sempre inaccessibile - un attore, un politico, un astronauta), il paziente interpreta le opinioni, i gesti, le parole dell'oggetto a favore della sua convinzione, passare la maggior parte del tempo in fantasie su una relazione con lui; più comune nelle donne, un uomo ben noto e ricco con uno status sociale superiore viene scelto come oggetto; di solito sistematizzato; la trama si riduce al fatto che varie circostanze interferiscono con la riunione degli innamorati, l'iniziativa è nata dall'oggetto, il tema del suo significato per esso è in discussione;
  • assurdità arcaica - la fondazione è una varietà di movimenti religiosi, superstizioni, stregoneria, leggende di vampiri, lupi mannari, ecc.;
  • falso riconoscimento (sindrome di Kapgra) - la convinzione che le persone possano cambiare il loro aspetto, ovviamente, lo scopo di tale trasformazione è di danneggiare il paziente; lo schizofrenico non riconosce persone famose, ma negli estranei riconosce i propri cari; combinato con delusioni di persecuzioni, grandezza, creatività e altri;
  • sindrome delirante affettiva nella schizofrenia - il delirio con disturbi dell'umore più spesso nella direzione di ridurre le reazioni emotive con le idee di autoaccusa, persecuzione, relazioni, che spesso portano a un tentativo di suicidio, è il più comune con la schizofrenia; tuttavia, in alcuni casi ci sono manifestazioni di ipertimia (tra gli inventori e altre figure "grandi") e vivaci esplosioni emotive di divertimento, gioia o rabbia, rabbia.

La tendenza all'aggressività nella schizofrenia si distingue anche nella sindrome. La presenza di delusioni di persecuzione, atteggiamento e / o influenza, specialmente in combinazione con le voci imperative di contenuto sadico criminale, è un'indicazione dell'alta probabilità delle azioni pericolose del paziente dirette a se stesso o agli altri. Molto spesso, l'aggressione non provocata si manifesta con persone con schizofrenia paranoica.

Con la schizofrenia delirante, può svilupparsi la sindrome da depersonalizzazione / derealizzazione. Si manifesta in convulsioni o prende un corso cronico persistente ed è combinato con la sindrome dell'automatismo mentale. La depersonalizzazione autopsichica delirante provoca deliri di ossessione, trasformazione mentale, sindrome di Kapgra; somatopsichico provoca il delirio della negazione, trasformazione fisica in un'altra creatura; la derealizzazione delirante si manifesta con il delirio di un cambiamento di elementi o dell'intera realtà circostante (intermetamorfosi); sciocchezze sui mondi paralleli, la fine del mondo. [7]

La depersonalizzazione totale e la derealizzazione portano allo sviluppo di una sindrome piuttosto rara chiamata delirio di Kotar. Si manifesta sullo sfondo di uno stato d'animo oppresso ed è caratterizzato da fantastiche delusioni nichiliste su scala globale a livello della sua colpa nella morte dell'umanità, la distruzione della civiltà, il delirio ipocondriaco sulla sua stessa distruzione ("morti viventi"). Gli psichiatri lo interpretano come un delirio nichilista e decadente di grandezza con un segno meno.

Non tutti gli psichiatri ammettono che con la schizofrenia potrebbe esserci una stupefazione oneeroid, che causa fantastiche esperienze deliranti. Tuttavia, la maggioranza crede che si verifichi la sindrome onirica, sebbene a causa delle peculiarità del comportamento del paziente non sia difficile "esaminarlo".

La sindrome ossessivo-compulsiva si sviluppa spesso con una forma delirante di schizofrenia, poiché ossessione e delirio secondo I.P. Pavlov ha un solo meccanismo: l'inerzia del focus dell'eccitazione. Le ossessioni negli schizofrenici sono molteplici, si riempiono rapidamente di rituali protettivi, assurdi e che ricordano una sindrome di automatismo mentale. Non sono causati da influenze esterne: non viene stabilita alcuna connessione con la situazione stressante, ma spesso viene tracciata una connessione con il delirio ipocondriaco. Tendono a generalizzare. C'è un notevole intervallo di tempo tra ossessioni (ossessioni) e compulsioni (azioni di protezione rituale). I pensieri ossessivi sono di solito integrati da delusioni. Degli stati ossessivi, il più comune è la misofobia e l'ossifobia - paura dell'inquinamento e paura degli oggetti appuntiti.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.