^

Salute

You are here

Uniklofen

, Editor medico
Ultima recensione: 01.06.2018
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Farmaco Uniklofen, che viene utilizzato nella pratica oftalmica, si riferisce a farmaci anti-infiammatori non steroidei a base di diclofenac. Ha la codifica ATC S01B C03.

Indicazioni Uniklofen

La preparazione oculare Uniklofen è usata:

  • sopprimere lo sviluppo della miosi operatoria durante l'intervento chirurgico in pazienti con cataratta;
  • per l'eliminazione della reazione infiammatoria postoperatoria, che può svilupparsi dopo l'operazione di rimozione della cataratta, o in un'altra occasione;
  • alleviare il dolore e il disagio nei problemi agli occhi associati alla lesione dello strato epiteliale della cornea (ad esempio, dopo un danno meccanico o PRK);
  • facilitare il decorso della reazione infiammatoria dopo la procedura di trabeculoplastica con laser ad argon;
  • per alleviare la condizione con congiuntivite di natura allergica;
  • eliminare l'infiammazione e il disagio dopo l'intervento chirurgico associato alla correzione dello strabismo;
  • per il sollievo dal dolore e l'eliminazione di sensazioni spiacevoli dopo l'operazione di cheratotomia radiale.

trusted-source[1]

Modulo per il rilascio

Il farmaco è disponibile come soluzione per l'instillazione nell'occhio.
Il principio attivo del farmaco è diclofenac sodico. Tra i componenti ausiliari vi sono l'acido borico, il tetraborato di sodio, il glicole propilenico, l'idrossipropil betadex, l'edetato disodico, il benzalconio cloruro.
Soluzione oftalmica Uniklofen è un liquido limpido, che a volte può avere una tonalità leggermente giallastra, senza torbidità e impurità.
Il farmaco viene rilasciato in un apposito contagocce di plastica con una capacità di 5 ml. L'imballaggio è una scatola di cartone con all'interno una fodera per annotazioni.

Farmacodinamica

L'Uniklofen agisce grazie alla presenza di diclofenac, una sostanza non steroidea con una brillante capacità antinfiammatoria e analgesica. L'azione della soluzione si basa sulla soppressione della sintesi biologica delle prostaglandine, che sono di grande importanza nello sviluppo di una reazione infiammatoria accompagnata dal dolore.

Tra le altre proprietà di Uniklofen sono:

  • prevenzione del restringimento pupillare durante l'intervento;
  • soppressione della reazione infiammatoria nel periodo postoperatorio;
  • sollievo dal dolore e dal disagio nel trauma o nelle procedure oftalmiche;
  • prevenzione del gonfiore dopo l'intervento chirurgico;
  • diminuzione dei fenomeni di fotofobia, bruciore, formicolio, sentimenti di un oggetto estraneo negli occhi.

Hydroxypropyl betadec - un componente ausiliario - migliora la dissoluzione del farmaco in una base acquosa e rende il farmaco più accessibile ai mezzi biologici e ai tessuti.

trusted-source[2]

Farmacocinetica

Il principio attivo penetra rapidamente nella camera oculare anteriore. La quantità di sostanza nella circolazione sistemica non è determinata.

Utilizzare Uniklofen durante la gravidanza

Non sono stati condotti studi sull'uso di Uniklofen da parte di pazienti in stato di gravidanza.
Gli esperimenti con gli animali hanno indicato una tossicità indesiderata del farmaco, che è particolarmente evidente nel terzo trimestre. A questo proposito, possiamo assumere il pericolo della chiusura anticipata del dotto arterioso e della possibile inibizione del travaglio durante il travaglio.
Nella prima metà della gravidanza, Uniklofen può essere prescritto solo per indicazioni di vita.
L'ingrediente attivo si trova nel latte materno, ma l'effetto negativo del farmaco sul bambino non è dimostrato. Tuttavia, è auspicabile evitare l'uso di una soluzione di Uniklofen durante l'allattamento.

Controindicazioni

Uniklofen non è prescritto:

  • con un'alta probabilità di sviluppare una risposta allergica;
  • con asma bronchiale, rinite allergica e dermatite associata all'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • con un'operazione sotto forma di somministrazione intraoculare.

Effetti collaterali Uniklofen

Il sintomo lato più comune quando si utilizza Uniklofen è un'irritazione temporanea delle mucose dell'occhio.

Inoltre, altre manifestazioni sono possibili:

  • sensazione di prurito, arrossamento delle palpebre, visione offuscata transitoria;
  • dolore negli occhi;
  • cheratite e epitelio corneale;
  • fenomeni allergici;
  • difficoltà di respirazione e esacerbazione dell'asma bronchiale.

trusted-source[3]

Dosaggio e somministrazione

Il farmaco Uniklofen è usato per infondere nella palpebra inferiore gli occhi. Il farmaco non viene mai iniettato sottocongiuntivale o direttamente nella camera oculare anteriore.

Il dosaggio di Uniklofen può essere il seguente:

  • per prevenire la miosi operatoria - goccia a goccia ogni 30 minuti per 2 ore prima dell'intervento;
  • per controllare la reazione infiammatoria dopo l'operazione - goccia a goccia quattro volte al giorno, 14-28 giorni;
  • per monitorare la condizione dopo PRK - goccia a goccia ogni mezz'ora prima dell'intervento, goccia a goccia due volte per 5 minuti immediatamente dopo la PRK, goccia a goccia ogni 3-4 ore durante la veglia durante il giorno;
  • per il controllo di una condizione a una lesione di un epitelio corneale - su una goccia 4 volte al giorno, durante 2 giorni;
  • per controllare l'infiammazione dopo ALT - goccia a goccia ogni mezz'ora per 2 ore prima di ALT, dopo la goccia a goccia 4 volte al giorno per una settimana;
  • per alleviare la condizione con congiuntivite allergica - goccia a goccia 4 volte al giorno;
  • per alleviare la condizione dopo l'intervento chirurgico per lo strabismo - goccia a goccia 4 volte al giorno (I settimana), tre volte al giorno (II settimana), due volte al giorno (III settimana);
  • per alleviare la condizione dopo cheratotomia radiale - goccia dopo goccia prima dell'intervento, goccia dopo operazione, goccia a goccia 4 volte al giorno per due giorni dopo l'operazione.

trusted-source[4], [5]

Overdose

Sovradosaggio di Uniklofen è quasi impossibile, anche se il contenuto della bottiglia viene accidentalmente ingerito.

Interazioni con altri farmaci

Si consiglia di gocciolare con un altro collirio con un intervallo di almeno 5 minuti.

Con la somministrazione interna simultanea di farmaci antinfiammatori non steroidei, si deve prestare attenzione nella posologia per evitare complicanze della risposta infiammatoria.

trusted-source[6], [7], [8], [9], [10]

Condizioni di archiviazione

Uniklofen in goccioline è tenuto in condizioni normali.

trusted-source[11]

Data di scadenza

 La durata della bottiglia aperta non supera i 28 giorni, sigillati fino a 2 anni.

trusted-source[12]

!
Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Attenzione!

Per semplificare la percezione delle informazioni, questa istruzione per l'utilizzo del farmaco "Uniklofen" è stata tradotta e presentata in una forma speciale sulla base delle istruzioni ufficiali per l'uso medico del farmaco. Prima dell'uso leggere l'annotazione che è arrivata direttamente al farmaco.

Descrizione fornita a scopo informativo e non è una guida all'autoguarigione. La necessità di questo farmaco, lo scopo del regime di trattamento, i metodi e la dose del farmaco sono determinati esclusivamente dal medico curante. L'automedicazione è pericolosa per la tua salute.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.