^

Salute

A
A
A

Insonnia (insonnia)

 
, Editor medico
Ultima recensione: 11.04.2020
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Insonnia - "violazioni ripetute di iniziazione, durata, consolidamento o qualità del sonno, che si verificano nonostante la disponibilità di tempo e condizioni sufficienti per dormire e manifestate da violazioni di attività quotidiane di vario tipo".

In questa definizione è necessario identificare le caratteristiche principali, vale a dire:

  • natura persistente dei disturbi del sonno (si verificano per diverse notti);
  • la possibilità di sviluppare una varietà di tipi di disturbi nella struttura del sonno;
  • la disponibilità di tempo sufficiente per fornire il sonno a una persona (ad esempio, l'insonnia non può essere considerata una mancanza di sonno nei membri intensamente attivi di una società industriale);
  • comparsa di disturbi del funzionamento durante il giorno sotto forma di diminuzione dell'attenzione, umore, sonnolenza diurna, sintomi vegetativi, ecc.

trusted-source[1]

Epidemiologia di insonnia

L'insonnia è il disturbo del sonno più comune, la sua frequenza nella popolazione generale è del 12-22%. La frequenza dei disturbi nel ciclo "sonno-veglia" in generale e l'insonnia, in particolare tra i pazienti neurologici, è molto alta , sebbene spesso vadano in secondo piano sullo sfondo di gravi disturbi neurologici.

La frequenza dell'insonnia in alcune malattie neurologiche. Vedi anche: Sonno e altre malattie

Malattia

Frequenza dei disturbi del sonno,%

 

Soggettivo

Obiettivo

Corsa (periodo acuto)

45-75

100

Parkinsonismo

60-90

Fino a 90

Epilessia

15-30

Fino a 90

Mal di testa

30-60

Fino a 90

Demenza

15-25

100

Malattie neuromuscolari

Fino a 50

?

Indubbiamente, l'insonnia si verifica più frequentemente nei gruppi di età più, che è causato da cambiamenti legati all'età come un ciclo fisiologico "sonno-veglia", e una elevata prevalenza di malattie somatiche e neurologiche che possono causare disturbi del sonno (ipertensione, dolore cronico, e altri.).

trusted-source[2], [3], [4], [5], [6], [7]

Cause di insonnia

Le cause dell'insonnia sono molteplici: stress, nevrosi; disturbi mentali; malattie somatiche ed endocrino-metaboliche; assunzione di psicofarmaci, alcol; fattori tossici; danno cerebrale organico; sindromi che si manifestano in un sogno (sindrome da apnea del sonno, disordini motori nel sonno); sindromi dolorose; condizioni avverse esterne (rumore, ecc.); lavoro a turni; cambio di fuso orario; disturbi nell'igiene del sonno, ecc.

trusted-source[8], [9], [10], [11], [12], [13]

Sintomi di insonnia

La fenomenologia clinica dell'insonnia comprende disturbi presuntivi, intrasomali e post somnali.

  • Disturbi presomnici - la difficoltà di iniziare un sogno. La lamentela più comune è la difficoltà di addormentarsi; nel lungo corso, possono formarsi rituali patologici di andare a dormire, così come "paura del letto" e paura di "non accadimento del sonno". Il desiderio di dormire scompare non appena i pazienti si trovano a letto: appaiono pensieri e ricordi dolorosi, l'attività motoria aumenta nello sforzo di trovare una postura confortevole. La sonnolenza venente è interrotta dal suono più leggero, dalle mioclonie fisiologiche. Se l'addormentarsi in una persona sana avviene entro pochi minuti (3-10 minuti), nei pazienti a volte può essere ritardato fino a 2 ore o più. In uno studio polisonnografico, si nota un significativo aumento del tempo di addormentarsi, frequenti transizioni dalla prima e dalla seconda fase del primo ciclo di sonno alla veglia.
  • I disordini intrasomatici comprendono frequenti risvegli notturni, dopo i quali il paziente non riesce a dormire a lungo e le sensazioni di sonno superficiale. Risveglio dovuto sia esterna (principalmente rumore) e fattori interni (incubi, paure e incubi, dolore e cambiamenti autonomiche come disturbi respiratori, tachicardia, aumento dell'attività motoria, minzione et al.). Tutti questi fattori possono risvegliare persone sane, ma nei pazienti la soglia del risveglio viene drasticamente ridotta e il processo di addormentarsi è difficile. La riduzione della soglia del risveglio è in gran parte dovuta alla insufficiente profondità del sonno. Polisomnografica correla queste sensazioni sono aumentati rappresentazione superficie di sonno (I e II fase MBF), frequenti risvegli, lunghi periodi di veglia all'interno sonno, riduzione sonno profondo (δ-sonno), l'incremento dell'attività motoria.
  • Disturbi postmoderni (che si manifestano nell'immediato periodo successivo al risveglio) - risveglio mattutino, diminuzione dell'efficienza, senso di "frattura", insoddisfazione per il sonno.

Forme di insonnia

Nella vita di tutti i giorni, la causa più comune dei disturbi del sonno - l'insonnia adattativa - è un disturbo del sonno che si verifica quando si verificano stress acuti, conflitti o cambiamenti ambientali. Come risultato di questi fattori, l'attività complessiva del sistema nervoso aumenta, rendendo difficile entrare nel sonno al calar della notte o nei risvegli notturni. Con questa forma di disturbi del sonno, puoi determinare con certezza la causa che lo ha causato. La durata dell'insonnia adattiva non supera i 3 mesi.

Se i disturbi del sonno persistono per un periodo più lungo, si uniscono a disturbi psicologici (il più delle volte, la formazione di una "paura del sonno"). In questo caso, l'attivazione del sistema nervoso cresce la sera, quando il paziente sta cercando di "forzare" a me stesso di dormire di più, il che porta ad un peggioramento dei disturbi del sonno e una maggiore preoccupazione per la sera seguente. Questa forma di disturbi del sonno è chiamata insonnia psicofisiologica.

Una forma particolare di insonnia - psevdoinsomniya (prima si chiamava una percezione distorta del sonno, o agnosia sonno), in cui il paziente affermando che non sta dormendo, ma uno studio oggettivo conferma la presenza del suo sogno di durata sufficiente (6 ore o più). Psevdoinsomniya causa di una violazione della propria percezione del sonno-correlati, in primo luogo, con la sensazione speciale di tempo di notte (la veglia periodi durante la notte è ben ricordato, e periodi di sonno, al contrario, amneziruyutsya), e la risoluzione dei problemi sulla propria salute legati a disturbi del sonno.

L'insonnia può sviluppare sullo sfondo di igiene del sonno insufficiente, vale a dire le caratteristiche delle attività umane che portano ad un aumento della attivazione del sistema nervoso (bere il caffè, il fumo, il carico fisico e mentale la sera), o condizioni che compromettono l'inizio del sonno (sdraiati in diversi momenti della giornata , l'uso della luce in camera, a disagio per l'ambiente notte). Simile a questa forma di disturbo del sonno insonnia comportamentali dell'infanzia, causato dalla formazione dei bambini delle associazioni sbagliate, sonno-correlati (ad esempio, la necessità di dormire solo quando cinetosi), e si tenta di eliminarli o correzione appare resistenza bambino attivo, che porta ad una riduzione del tempo di sonno.

Della cosiddetta insonnia secondaria (associata ad altre malattie), disturbi del sonno più spesso osservati con disturbi psichiatrici (alla vecchia maniera - in malattie cerchio nevrotica). Nel 70% dei pazienti con nevrosi, ci sono disturbi di inizio e mantenimento del sonno. Spesso disturbi del sonno è il fattore simptomoobrazuyuschim principale, a causa della quale, secondo il parere del paziente, e sviluppate numerose denunce vegetative (mal di testa, affaticamento, visione offuscata, ecc) e attività sociale limitata (per esempio, credono che non possono lavorare , dato che non dormono abbastanza). Particolarmente grande è il ruolo nello sviluppo di ansia e depressione insonnia. Pertanto, con vari disturbi depressivi, la frequenza dei disturbi nel sonno notturno raggiunge il 100% dei casi. Correlati polisonnografici di depressione considerano accorciamento del periodo di latenza di FBS (<40 minuti - dure, <65 min - criterio di "democratico"), ha ridotto la durata del delta-sonno dormo ciclo e-δ-sogno. L'ansia aumentata è più spesso manifestata da disturbi presuntivi, e con il progredire della malattia - e reclami intrasomnicheskimi e postsomnicheskim. Manifestazioni ansia polisonnografici in alta aspecifici e determinati dal allungato addormentamento, aumento di fasi superficiali, attività motoria, tempo di veglia, diminuire la durata del sonno e fasi profonde sonno lento dell'onda.

I reclami sui disturbi del sonno sono anche molto comuni nei pazienti con malattie somatiche, come ipertensione, diabete, ecc.

Una forma speciale di insonnia sono disturbi del sonno associati a un disturbo dei ritmi biologici del corpo. Allo stesso tempo, l '"orologio interno", dando un segnale per l'inizio del sonno, fornisce la preparazione per l'inizio del sonno o troppo tardi (ad esempio, a 3-4 ore della notte), o troppo presto. Di conseguenza, quando questo è rotto o addormentarsi, quando un uomo senza successo cercando di dormire in un tempo socialmente accettabile o mattina risveglio verificano troppo presto per tempo standard (ma il tempo "giusto", secondo l'orologio interno). Caso generale di disturbi del sonno a causa del disturbo dei ritmi biologici è "sindrome da jet lag" - insonnia, crescendo a rapido movimento tra diverse fusi orari in una direzione o nell'altra.

trusted-source[14], [15], [16]

Il corso di insonnia

Con il flusso, l'insonnia acuta (<3 settimane) e cronica (> 3 settimane) è isolata. L'insonnia che dura meno di 1 settimana è chiamata transitoria. L'insonnia cronica contribuiscono alla persistenza di stress, depressione, ansia, installazione ipocondriaca, alessitimia (difficoltà a distinguere e descrivere le proprie emozioni e sensazioni), l'uso irrazionale di sonniferi.

Conseguenze di insonnia

Isolare le conseguenze sociali e mediche dell'insonnia. Il primo ha un grande suono pubblico, principalmente in relazione al problema della sonnolenza diurna. Ciò riguarda, in particolare, il problema della guida dei veicoli. Si dimostra che per influenzare la velocità di reazione e la concentrazione di privazione del sonno 24 ore è equivalente alla concentrazione di alcol 0,1% nel sangue (intossicazione confermato quando la concentrazione di etanolo nel sangue dello 0,08%). Le conseguenze mediche dell'insonnia sono attivamente studiate al momento attuale. E 'stato dimostrato che l'insonnia è associata a malattie psicosomatiche - ipertensione, gastrite cronica, dermatite atopica, asma bronchiale e altri impatto particolarmente pronunciato di mancanza di sonno nella popolazione pediatrica :. Prima di tutto, sotto forma di deterioramento delle capacità di apprendimento e di comportamento nella squadra.

trusted-source[17], [18], [19], [20], [21], [22], [23], [24]

Diagnosi di insonnia

I principi di base per diagnosticare l'insonnia sono i seguenti: una valutazione del singolo stereotipo cronobiologico di una persona (gufo / allodola, corta / lunga durata), che è probabilmente determinata geneticamente; contabilità delle caratteristiche culturali (siesta in Spagna), attività professionali (lavoro notturno e a turni); studio delle caratteristiche del quadro clinico, dei dati della ricerca psicologica, dei risultati della polisonnografia; valutazione delle malattie concomitanti (somatiche, neurologiche, mentali), tossiche e medicinali.

trusted-source[25], [26], [27], [28], [29], [30], [31], [32], [33]

Trattamento dell'insonnia

Metodi medicinali di trattamento di insonnia includono igiene del sonno, psicologica, fototerapia (terapia con luce bianca), entsefalofoniyu ( "la musica dei cervelli"), l'agopuntura, il biofeedback, terapia fisica.

Un componente importante e integrante del trattamento di qualsiasi forma di insonnia è l'osservanza dell'igiene del sonno, che implica le seguenti raccomandazioni.

  • Vai a letto e alzati allo stesso tempo.
  • Escludere il sonno durante il giorno, specialmente nel pomeriggio.
  • Non bere tè o caffè per la notte.
  • Ridurre le situazioni stressanti, lo stress mentale, soprattutto la sera.
  • Organizzare attività fisica la sera, ma non più tardi di 2 ore prima di andare a dormire.
  • Utilizzare regolarmente le procedure dell'acqua prima di andare a dormire. Puoi fare una doccia fresca (il leggero raffreddamento del corpo è uno degli elementi della fisiologia dell'addormentarsi). In alcuni casi, diciamo una doccia calda (temperatura confortevole) per una sensazione di lieve rilassamento muscolare. Si sconsiglia l'uso di procedure con acqua a contrasto, bagni eccessivamente caldi o freddi.

Trattamento di insonnia medicinale

Idealmente, è necessario il trattamento di una malattia che causa l'insonnia, che nella maggior parte dei casi è una delle manifestazioni di una particolare patologia. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, l'identificazione dell'agente eziologico è difficile o insonnia provoca un particolare paziente sono numerosi e non può essere eliminato. In tali casi, è necessario limitare la nomina della terapia sintomatica, cioè gli ipnotici. Storicamente come ipnotici usato molte preparazioni di diversi gruppi -. Bromuri, oppio, barbiturici, neurolettici (soprattutto derivati fenotiazinici), antistaminici, ecc Un passo significativo nel trattamento dell'insonnia è stata l'introduzione nella pratica clinica di benzodiazepine - clordiazepossido (1960), diazepam (1963) , oxazepam (1965); Allo stesso tempo, i preparativi di questo gruppo hanno molti effetti negativi (dipendenza, la dipendenza, aumentando la necessità di dose giornaliera costante, ritiro sindrome di esacerbazione di apnea del sonno, perdita di memoria, l'attenzione, il tempo di risposta, e altri.). A questo proposito, sono stati sviluppati nuovi sonniferi. Comunemente utilizzati farmaci gruppo "tre Z» - zopiclone, zolpidem, zaleplon (agonisti diversi sottotipi recettoriali del complesso recettore postsinaptico GABA-Ergic). Grande importanza nel trattamento dell'insonnia è dato da melatonina (melaxen) e agonisti del recettore della melatonina.

I principi di base del trattamento medico di insonnia sono i seguenti.

  • L'uso predominante di farmaci a vita breve, come zaleplon, zolpidem, zopiclone (presentato in ordine crescente di emivita).
  • Per evitare la formazione di dipendenza e dipendenza, la durata della prescrizione di ipnotici non deve superare le 3 settimane (in modo ottimale - 10-14 giorni). Durante questo periodo, il medico deve scoprire le cause dell'insonnia.
  • I pazienti di gruppi di età più avanzata devono essere somministrati a metà (in relazione ai pazienti di mezza età) dose giornaliera di ipnotici; è importante considerare la loro possibile interazione con altri farmaci.
  • In presenza di sospetti minimi di sindrome da apnea del sonno come causa di insonnia e impossibilità della sua verifica polisonnografica, si possono usare doxilamina e melatonina.
  • Nel caso in cui l'insoddisfazione soggettiva con il sonno, la durata del sonno oggettivamente registrata superi le 6 ore, l'uso di sonniferi è irragionevole (è indicata la psicoterapia).
  • I pazienti che ricevono farmaci ipnotici a lungo termine devono sottoporsi a una "vacanza medica", che consente di ridurre la dose del farmaco o sostituirlo (specialmente nel caso di benzodiazepine e barbiturici).
  • Si consiglia di utilizzare sonniferi a richiesta (in particolare i preparativi del gruppo "tre Z").

Quando prescrivono ipnotici, i pazienti neurologici devono considerare i seguenti aspetti.

  • Principalmente pazienti anziani.
  • Possibilità limitate per l'uso di agonisti di vari sottotipi recettoriali del complesso postsinaptico del recettore GABA-ergico (nelle malattie causate dalla patologia muscolare e dalla trasmissione neuromuscolare).
  • Una maggiore incidenza di sindrome da apnea del sonno (2-5 volte maggiore rispetto alla popolazione generale).
  • Un rischio maggiore di effetti collaterali delle pillole (in particolare benzodiazepine e barbiturici, che spesso causano complicazioni come l'atassia, disturbi mentali, parkinsonismo causato da sindromi farmaci distonici, demenza, ecc) del sonno.

Se l'insonnia è associata alla depressione, l'uso di antidepressivi è ottimale per il trattamento dei disturbi del sonno. Di particolare interesse sono gli antidepressivi che hanno un effetto ipnotico senza sedazione, in particolare agonisti dei recettori della melatonina cerebrale di tipo 1 e 2 (agomelatina).

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.