^

Salute

A
A
A

Cecità e parziale perdita della vista

 
, Editor medico
Ultima recensione: 31.05.2018
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

La natura della cecità varia nelle diverse regioni del mondo, a seconda di rete locale e la natura della malattia, che porta alla perdita della vista. Per le malattie che sono più spesso responsabili per la perdita della vista (nel mondo), sono il tracoma, la cataratta, il glaucoma, Keratomalacia e oncocercosi, e in passato - il vaiolo, la lebbra, la gonorrea e la sifilide (ora il valore di quest'ultimo in tal senso in modo significativo diminuzione).

In diversi paesi del mondo, la cecità si verifica a ritmi diversi: in Africa (in alcune delle sue regioni) raggiunge i 10: 1000, mentre in Gran Bretagna e negli Stati Uniti è 2: 1000. In Inghilterra, la cecità è registrata arbitrariamente, cioè con alcune divagazioni individuali. Anche se comune nel mondo, la definizione di cecità è l'incapacità di distinguere la luce, ma la persona che deve essere registrato come cieco, se la nitidezza della loro visione inferiore a 3/60, e se è più di questa cifra, i campi con significative disabilità visiva (come avviene nel glaucoma) . Nel 1989, 153.000 persone ipovedenti furono registrate nel Regno Unito e 13.000 furono registrate ogni anno come cieche per la prima volta e 91.000 come persone con parziale perdita di vista. Il criterio per la perdita parziale della vista è l'acuità visiva inferiore a 6/60 (o superiore a 6/60, ma con campi visivi limitati).

Negli ultimi 60 anni, le cause della cecità sono cambiate significativamente nel Regno Unito. Ad esempio, negli anni '20, l'oftalmia dei neonati era responsabile del 30% della cecità da tutti i casi riscontrati nelle scuole di inglese per non vedenti, ed è ora una malattia rara e curabile.

Abbastanza spesso negli anni Sessanta, veniva diagnosticata la fibroplasia retrolentale, che colpisce principalmente i neonati prematuri. Il monitoraggio di questi bambini con la somministrazione di ossigeno intra-arterioso sembra aver portato alla prevenzione di questa malattia, che è associata a un'alta concentrazione di ossigeno nell'aria inspirata. In connessione con l'aumento dell'età degli anziani, sono le malattie che colpiscono principalmente questa categoria di età che sono oggi le cause più frequenti di cecità. Quasi i 2/3, i ciechi sono quelli con più di 65 anni e 1/3 quelli con più di 75 anni. La degenerazione maculare, la cataratta e il glaucoma sono le tre cause più comuni di cecità nel Regno Unito.

In Inghilterra e nel Galles, la responsabilità della registrazione dei non vedenti ricade sull'amministrazione locale. Una domanda per la registrazione di un cieco è fatta da un consulente-oculista, la sua forma è arbitraria, non standard. La persona registrata riceve immediatamente determinati privilegi: viaggi gratuiti nel trasporto, esenzione da tasse elevate, tariffe ridotte per la visione di programmi televisivi, alcuni privilegi di viaggio e accesso a libri "parlanti". Affinché le persone con perdita parziale della vista usino libri "parlanti", è necessario ottenere un certificato speciale dall'oculista. Un tempo era necessario che un cieco registrato venisse visitato a casa da un assistente sociale, ma attualmente questo non è praticato, sebbene il servizio sociale abbia dipendenti specializzati nell'aiutare i ciechi. Il Royal National Institute for the Blind è sempre pronto ad offrire assistenza, come ad esempio i cani guida (possono essere sempre assunti se necessario). Ai bambini con problemi di vista viene fornito un aiuto nell'addestramento. Nelle scuole speciali il rapporto tra insegnamento e alunni è aumentato a favore degli educatori e c'è un'attrezzatura speciale, molti oculisti sono assegnati a molti bambini che li visitano a casa. Lo svantaggio di questo sistema è che questi bambini hanno pochi contatti con altri bambini, specialmente se sono in una scuola chiusa.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6]

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.