Sindrome della vena cava inferiore

A volte, durante la gravidanza e non solo, diagnosticare la sindrome della vena cava inferiore. Chiamare questa sindrome la malattia non è del tutto corretta: piuttosto, è una violazione dell'adattamento del corpo all'ampliamento uterino o ad altri cambiamenti nella circolazione venosa.

Nella maggior parte dei casi, la sindrome si trova in donne con parto plurimo, polidramnios, feti di grandi dimensioni, in gravidanza, in combinazione con ipotensione vascolare, così come tumori e disturbi della coagulabilità del sangue.

Le cause sindrome della vena cava inferiore

La causa originale della sindrome non è stata ancora definitivamente stabilita. Tuttavia, è dimostrato che i fattori provocatori possono essere:

Oltre al periodo di portamento del bambino, la sindrome della vena cava inferiore può svilupparsi molto più raramente con echinococcosi, processi tumorali nella cavità addominale. I pazienti con patologie simili dovrebbero essere particolarmente attenti alla loro salute.

Patogenesi

La patogenesi della sindrome è specifica, ma dipende dalle caratteristiche del particolare organismo. Molto spesso vi è una violazione della pervietà della base della vena cava inferiore, che può essere spesso combinata con la formazione di un trombo nella zona interessata della nave.

Sintomi sindrome della vena cava inferiore

I sintomi di questa sindrome dipendono dal grado di bloccaggio o blocco del lume della vena cava inferiore. I segni più pronunciati sono osservati con il blocco massimo della nave in combinazione con il deterioramento della permeabilità delle vene del fegato e dei reni.

I primi segni della sindrome, a cui dovresti prestare attenzione, sono le sensazioni del "gattonare" nelle gambe, seguito dal torpore.

Inoltre, la malattia si sviluppa in base alla localizzazione dell'occlusione della vena cava inferiore.

  • Se la vena cava inferiore si sovrappone al sito di divergenza delle arterie renali, possono verificarsi le seguenti manifestazioni:
  • Se l'occlusione si verifica sotto il sito di divergenza delle vene renali, quindi l'aspetto di tali sintomi:
    • emorragie sotto la pelle (lividi);
    • edema degli arti inferiori e organi genitali;
    • vene varicose;
    • dolore e debolezza alle gambe.

Inoltre, la pressione sanguigna può aumentare, la debolezza e una sensazione di ansia possono apparire e la palpitazione può intensificarsi.

Sindrome della vena cava superiore e inferiore

C'è una sindrome della vena cava superiore e inferiore a causa di un disturbo circolatorio nella vena cava superiore.

Fisiologicamente, attraverso la vena cava superiore, il sangue venoso scorre dalla parte superiore del tronco. Il normale flusso sanguigno può essere disturbato da processi tumorali, aneurisma, ingrossamento dei linfonodi, trombi.

Di solito una sindrome simile si sviluppa gradualmente. Il paziente può notare cefalea periodica, disturbi del sonno, sanguinamento del naso o della gola, problemi alla vista, difficoltà nell'addormentarsi in posizione sdraiata. Nel tempo, il paziente sviluppa gonfiore, colorazione blu e scarico delle vene della parte superiore del corpo. Allo stesso tempo, i sintomi della patologia di base sono rivelati, che inizialmente hanno provocato l'ostruzione.

Il trattamento della sindrome delle vene cave superiori e inferiori è assegnato a seconda del grado di occlusione e della sua localizzazione. La terapia conservativa comporta la ricezione di farmaci fibrinolitici, anticoagulanti e disaggreganti.

Complicazioni e conseguenze

La sindrome della vena cava inferiore nelle donne in gravidanza non sempre porta a conseguenze negative. Il fatto è che in un numero maggiore di pazienti l'uscita del sangue venoso dalla parte inferiore del corpo avviene attraverso le vene spaiate e vertebrali, quindi la sindrome della vena cava inferiore non può essere accompagnata da una violazione della circolazione.

Il pericolo è rappresentato da una situazione in cui si sviluppa uno stato di collasso. Di solito questo accade durante l'operazione "cesareo" e viene preso in considerazione dai medici.

Con una significativa depressione della vena cava inferiore da parte dell'utero, la circolazione del sangue direttamente nell'utero e peggiora i reni. Di conseguenza, la condizione del bambino non nato soffre, così come la filtrazione glomerulare di una donna è compromessa. I processi elencati possono servire come cause del distacco prematuro della placenta, della formazione di trombi e vene varicose.

Diagnostica sindrome della vena cava inferiore

Metodi di laboratorio: esami generali del sangue e delle urine, biochimica del sangue, valutazione della coagulabilità del sangue.

Diagnostica strumentale:

  • flebografia (tipo di esame a raggi X, che viene eseguito dopo iniezione endovenosa di mezzo di contrasto, che consente di determinare il punto di restringimento della nave);
  • Ecografia Doppler;
  • scansione fronte-retro;
  • metodo di risonanza magnetica o flebografia computerizzata.

Cosa c'è da esaminare?

Diagnosi differenziale

La diagnosi differenziale è volta ad escludere la compressione extravasale della vena cava inferiore da parte di un tumore o processo infiammatorio. È importante determinare la presenza o l'assenza di un tumore mediante ecografia, TC o flebografia.

Chi contattare?

Trattamento sindrome della vena cava inferiore

Al momento, non esiste uno schema chiaro per il trattamento della sindrome della vena cava inferiore. Nella maggior parte dei casi, la terapia conservativa viene utilizzata con la prescrizione obbligatoria di farmaci che influenzano la coagulazione del sangue, sia gli effetti diretti che quelli indiretti.

Quando si prescrive un medicinale, è necessario tenere conto della durata della malattia, che per questa sindrome non può essere determinata in modo pratico. È noto che gli agenti antitrombotici hanno il massimo effetto solo negli stadi iniziali della formazione dell'occlusione.

Altrettanto importante è il mantenimento del normale funzionamento dei reni e del fegato.

Metodo di applicazione

Effetti collaterali

Istruzioni speciali

Fraksiparin

Applicato prima e dopo l'intervento chirurgico, più spesso con 0,3 ml di iniezione p / k.

Sanguinamento, ematomi sottocutanei, emorragie.

Il farmaco non viene utilizzato per via intramuscolare.

Warfarin

Il più delle volte assunto per via orale, da 2 a 10 mg al giorno.

Sanguinamento, emorragia, anemia, dermatite, mal di testa.

Durante il corso terapeutico, il livello di coagulazione del sangue deve essere monitorato.

Streptochinasi

Mezzi per la terapia di infusione. La dose del farmaco viene selezionata solo individualmente.

Gengive sanguinanti, lividi, arrossamento della pelle, sanguinamento interno.

Assegnare con cautela nelle malattie del fegato e dei reni, così come nella vecchiaia.

Refortan

Immettere flebo endovena, da 10 a 1000 ml al giorno.

Vomito, prurito della pelle, dolore nella parte bassa della schiena.

Durante il trattamento, la funzione renale è sempre monitorata.

Carillon

Prendi 75 mg tre volte al giorno.

Palpitazioni cardiache, dispepsia, trombocitopenia, tinnito, senso di debolezza.

Non è raccomandato assumere in concomitanza con bevande contenenti caffeina.

Le principali vitamine che aiutano a rafforzare le pareti venose sono il tocoferolo e l'acido ascorbico. Il cibo ricco di queste vitamine riduce la probabilità di coaguli di sangue e l'intasamento della vena cava inferiore.

Il tocoferolo (E) è presente in fagioli, cereali, fegato, broccoli e oli vegetali.

L'acido ascorbico è in quantità sufficiente in bacche, uva, kiwi e agrumi.

Inoltre, è desiderabile mangiare cibi ricchi di carotene, di routine e anche di elementi in traccia come rame, ferro e zinco. Per fare questo, è necessario cucinare più spesso piatti da cavoli, noci, frutta rossa e verdura, carne.

Tra i prodotti farmaceutici, sono particolarmente raccomandati Aevit e Ascorutin e prescrivono 1 compressa o capsula due volte al giorno per 3-4 settimane. A gravidanza è necessario selezionare una preparazione di vitamina solo sotto il controllo del dottore.

Il trattamento fisioterapico per la sindrome della vena cava inferiore è estremamente raro. Forse la nomina di terapia fisica, terapia manuale (secondo la testimonianza).

L'omeopatia per molti anni ha trattato malattie di questo tipo, come la sindrome della vena cava inferiore. I medici dell'omeopatia in questo caso sono invitati a utilizzare fondi che rafforzano le pareti vascolari, regolano la circolazione sanguigna e migliorano le proprietà del sangue. Le tattiche di trattamento sono generalmente determinate in base alla malattia o condizione che potrebbe provocare un blocco della vena.

Recentemente, i seguenti farmaci omeopatici sono di interesse:

  • Crotalus (serpente a sonagli a strisce) - Heel significa, come Crotus Heel e Crotus Heus forte, sono utilizzati in diluizioni di 12, 30, 200;
  • Aesculus (Buckeye estrattore) - somministrata come iniezioni (preparazioni Aesculus Ingeel e Aesculus Ingeel Forte), sia come soluzioni tallone Aesculus, Arnica tacco Arteria tacco o 10-15 gocce tre volte al giorno;
  • Vipera berus (una preparazione da veleno di una vipera) - è usato nella forma di iniezioni di preparazione Vipera berus Ingeel. Dosaggio D-15, 30, 200.

Inoltre, i farmaci possono essere somministrati, predisposto sulla base dei fattori di coagulazione. Trombina, il fibrinogeno, fibrina, ecc In futuro, si raccomanda di utilizzare mezzi Aorta suis Ingeel, Arteria suis Injeel, Vena suis Ingeel, che sono fatte di materiale trombotico.

Il trattamento chirurgico è prescritto per la trombosi della vena cava inferiore:

  • in presenza di tromboembolismo del lume della vena cava inferiore;
  • con il blocco dei vasi venosi del fegato o dei reni con una violazione della funzione degli organi;
  • coartazione della vena cava inferiore;
  • con una "trombosi preimpostata" (più di 14-20 giorni).

Le operazioni non sono raccomandate se il paziente ha scompenso cardiaco, un nuovo tratto di vasi cerebrali.

L'operazione viene eseguita in anestesia intubazione con l'uso di farmaci di azione muscolare rilassante. Il chirurgo esegue una laparotomia mediana, una toracofrenolombutomia o vari tipi di accesso extraperitoneale. Il tronco della vena cava inferiore viene escreto, i morsetti vengono applicati e viene effettuata una rimozione radicale del trombo, o un'altra causa che impedisce la normale circolazione del sangue nella nave. Se viene rilevata un'area ristretta, viene eseguita una dilatazione del palloncino con ulteriore stent.

Trattamento alternativo

In consultazione con il medico, è possibile utilizzare le seguenti ricette alternative:

  • Prendere 15 g di foglia di verbena, infornare in un bicchiere di acqua bollente. Prendi 1 cucchiaio. L. Ogni ora, fino a quando la condizione migliora.
  • Bevi un terzo di un bicchiere di infuso da erba di San Giovanni, piantaggine, cassia, coriandolo, rizoma e liquirizia. Per preparare l'infusione, hai bisogno di 2 cucchiai. L. Una miscela equivalente delle piante elencate e 220 ml di acqua bollente. Il farmaco viene assunto mezz'ora prima di un pasto.
  • Prendere terra noce moscata, spremuta con acqua tiepida o tè.
  • Prendere all'interno 0,3 g di mummia due volte al giorno, può essere combinato con miele e latte. Durata dell'ammissione - fino a 25 giorni consecutivi.

Il trattamento a base di erbe include spesso complesse ricette multicomponente:

  • Preparare una miscela di 25 g di millefoglie di erbe, 100 g di colore immortelle, 50 g di foglie di mirtillo, 50 grammi di corteccia di olivello e lo stesso numero di foglie di betulla. Preparato 1 cucchiaio. L. Raccogliere 250 ml di acqua bollente, insistere in un thermos per almeno 4 ore. Bere 100 ml tre volte al giorno prima dei pasti.
  • Preparare una miscela equivalente di foglia di salvia, colore della camomilla, rizoma althea e semi di lino. Due cucchiai della collezione vengono versati con acqua bollente (250 ml), bevuti per tutto il giorno.
  • Preparare una raccolta di parti uguali di equiseto, coni di luppolo, erba trifoglio dolce. Preparato 2 cucchiai. L. Raccolta in 250 ml di acqua bollente, riposare per 2 ore e bere 100 ml tre volte al giorno prima dei pasti.

Prevenzione

La prevenzione può essere basata sulle probabili cause della sindrome della vena cava inferiore. È importante prevenire l'insorgenza del problema e anche prevenire le riacutizzazioni.

  • È necessario controllare il grado di coagulabilità del sangue. In caso di anomalie, consultare un medico per ulteriori trattamenti o misure preventive.
  • È desiderabile trattare prontamente qualsiasi malattia del sistema cardiovascolare e la formazione di sangue.
  • Ai primi segni della sindrome della vena cava inferiore, devi vedere un dottore. L'automedicazione in questo caso è inaccettabile.

Previsione

I medici nella maggior parte dei casi danno una prognosi relativamente buona della malattia. L'unica condizione: la sindrome della vena cava inferiore deve essere rilevata in modo tempestivo.

È importante sapere!

Angiografia - esame a raggi X dei vasi sanguigni, prodotto con l'uso di agenti di contrasto. Per il contrasto artificiale, una soluzione del composto di iodio organico destinato a questo scopo viene iniettata nel sangue e nei canali linfatici. A seconda di quale parte del sistema vascolare è in contrasto, distinguere arteriografia, venografia (flebografia) e linfografia. Leggi di più...

Ultima revisione di: Alexey Portnov , esperto medico, su 25.06.2018

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.