^

Salute

Mal di testa

, Editor medico
Ultima recensione: 11.04.2020
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Il mal di testa è una delle lamentele più frequenti che i neurologi e i medici generici affrontano. International Society IHS identifica più di 160 varietà di cefalea.

Il mal di testa è uno dei motivi più comuni per chiedere aiuto medico. La maggior parte dei mal di testa recidivanti può essere classificata come un mal di testa primario (cioè non associato a anomalie strutturali esplicite). Cefalea primaria - un mal di testa (con o senza aura), mal di testa trave (episodica o cronica), cefalea tensiva (episodica o cronica), emicrania cronica parossistica e emicrania costante [emicrania continua). Un mal di testa persistente di recente emergente, non familiare può essere secondario, a causa di vari disturbi intracranici, extracranici e sistemici.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6], [7], [8], [9]

Motivi

Dolore nella volta cranica (e verso l'alto dalle sopracciglia alla nuca) e all'interno del cranio chiamato cefalea, cranialgia. Il dolore in faccia  - prosopalgia - causata da nevralgie e neuriti nervi cranici (trigemino, glossofaringeo), gangli autonomi (ciliare, pterygopalatine, sonora), cervicale gangli simpatici, tra cui a forma di stella, sinusite, artrosi, artrite temporo-mandibolare articolazioni, lesioni vascolari della carotide esterna arteria, malattie dei denti e delle gengive (prosopalgia odontogenic).

Il mal di testa non è una malattia separata, ma un sintomo, che a volte è un segno molto importante che avverte di una grave patologia. A volte un mal di testa può essere determinato da un test di laboratorio o da neuroimaging. Se questo motivo viene stabilito, il dolore alla testa spesso (ma non sempre) può essere eliminato con un'adeguata terapia della malattia di base. Se la fonte che causa dolore non è stabilita o il suo trattamento non porta a regredire, allora c'è bisogno di una terapia farmacologica sintomatica e di disturbi correlati. La farmacoterapia è principalmente di natura empirica e comporta l'uso di vari mezzi. Il mal di testa di forma cronica può richiedere non solo misure terapeutiche volte a fermare un attacco di dolore, ma anche una terapia preventiva volta a ridurre la frequenza e la gravità delle crisi. Il meccanismo d'azione di molti agenti terapeutici non è stato sufficientemente studiato. Il mal di testa è un nuovo stato e man mano che la comprensione della patogenesi delle forme primarie si approfondisce, si creano le condizioni per sviluppare farmaci più efficaci e sicuri.

trusted-source[10], [11], [12], [13], [14], [15], [16]

Cosa sta succedendo?

Il mal di testa e la sua patogenesi non sono stati studiati abbastanza. Può essere causato dall'irritazione delle strutture sensibili della testa e del collo da tensione, pressione, spostamento, stiramento e infiammazione. Insieme ai nervi e ai vasi delle parti molli esterne della testa, alcune parti della dura madre, i seni venosi con i loro afflussi maggiori, i grandi vasi della dura madre e i nervi cranici sensibili possiedono sensibilità al dolore. Il tessuto stesso del cervello, le meningi molli e i piccoli vasi sanguigni non hanno sensibilità al dolore.

Il mal di testa può insorgere a causa di spasmo, dilatazione o trazione dei vasi sanguigni; trazione o spostamento dei seni; compressione, trazione o infiammazione di questi nervi cranici; spasmo, infiammazione o trauma ai muscoli e ai tendini della testa e del collo; irritazione delle meningi e aumento della pressione intracranica. La gravità e la durata dell'attacco, così come la localizzazione, possono fornire informazioni preziose per la diagnosi.

Il dolore alla testa può essere funzionale o organico. Mal di testa organici tendono ad essere associati con tali segni e sintomi neurologici, vomito, febbre, paralisi, paralisi, convulsioni, confusione, coscienza indebolito, cambiamenti di umore, disturbi visivi.

Il mal di testa è noto a tutti, fin dall'infanzia. L'unica eccezione sono le persone con insufficienza congenita di neuroni sensibili.

Recettori dolorosi dei neuroni sensoriali si trovano nella dura madre, nei seni della dura madre, nella duplicazione della busta nel seno venoso sagittale e nella congettura nasale del cervelletto, i vasi. Non ci sono recettori dolorosi nei gusci molli e aracnoidi del cervello, ependima, plessi coroidali e molte aree del parenchima del cervello.

Esistono recettori del dolore nei tessuti extracranici: pelle, aponeurosi, muscoli della testa, naso, denti, membrane mucose e periostio delle mascelle, naso, tenui strutture oculari. Ci sono pochi recettori del dolore nelle vene della testa, ossa e diploe. I neuroni con i recettori del dolore nei tessuti della testa costituiscono i rami sensibili dei nervi cranici (V, V, X, X) e i primi tre nervi radicali spinali.

Emicrania è il disturbo più comune, che si riferiscono pazienti al medico di tutte le specialità ed è una conduzione e l'unico problema da più di 45 differenti malattie: lesioni organiche del sistema nervoso (infiammatoria, vascolare, tumori, traumi), ipertensione arteriosa e ipotensione varia origine (nefrogeno, endocrino, psicogeno), nevrosi, depressione, ecc., cioè una sindrome polietologica.

Allo stesso tempo, una spiegazione dettagliata delle peculiarità della sindrome del dolore aiuta sia la diagnosi topica, sia la diagnosi patogenetica. Quando si lamenta un mal di testa, è necessario specificarne la natura, l'intensità, la localizzazione, la durata e il tempo di comparsa, oltre a stimolare, migliorare o alleviare i fattori.

Localizzazione e caratteristiche del mal di testa

I pazienti spesso non riescono a capire la natura del dolore. Pertanto, il medico è importante formulare domande specifiche per chiarire le caratteristiche, utilizzando la definizione del, "Boring" "opprimente" "mozzhaschaya", "rosicchiare", "inarcando", "compressione", "" tiro "" esplosiva "" teso " "pulsare" e così via. N. Mal di testa può causare un disagio psicologico minimo o portare alla disabilità, scarsa qualità della vita.

È importante chiarire la localizzazione. Un intenso mal di testa lungo i vasi extracranici è caratteristico per l' arterite (ad esempio, temporale). Se i seni paranasali dei seni paranasali, i denti, gli occhi, le vertebre cervicali superiori sono interessati, il dolore è localizzato meno chiaramente e può essere proiettato sulla fronte, sulla mascella superiore, sull'orbita. Con patologia nella fossa cranica posteriore, il mal di testa è localizzato nella regione occipitale, può essere unilaterale. La posizione sopratentoriale del processo patologico provoca dolore nella regione frontale-temporale del lato corrispondente.

Tuttavia, la localizzazione potrebbe non coincidere con l'argomento del processo patologico. Ad esempio, un mal di testa sulla fronte può essere in glaucoma, sinusite, trombosi vertebrale o arteria basilare, compressione o irritazione tentorio cerebellare (sindrome Burdenko-Cramer tumorale ascesso cervelletto: dolore al bulbo oculare, fotofobia, blefarospasmo, lacrimazione, congiuntivite, aumento separazione del muco dal naso). Dolore nell'orecchio potrebbe indicare una malattia dell'orecchio o di essere riflessa ad una lesione della faringe, muscoli cervicali, le vertebre cervicali, le strutture della fossa posteriore. Cefalea periorbitale e sopraorbitale indica un processo locale, ma può anche essere riflessa quando dissezione ematoma della carotide interna nel livello del collo. Cefalea nella corona o in entrambe le regioni parietali verifica nella sinusite principale e ossa etmoidali, e trombosi delle vene cerebrali.

Esiste una relazione tra la localizzazione e la nave colpita. Quindi, con l'espansione dell'arteria meningea media, il mal di testa viene proiettato dietro il bulbo oculare e nella regione parietale. Con la patologia della parte intracranica dell'arteria carotide interna, così come le aree prossimali delle arterie cerebrali anteriore e centrale, il mal di testa è localizzato nell'occhio e nella regione orbitaria. Localizzazione algezii solito dipende dalla stimolazione di alcuni neuroni sensoriali: il dolore da strutture sopratentoriali irradianti al fronte due terzi della testa, vale a dire, nel territorio di innervazione del primo e del secondo ramo del nervo trigemino .. Il dolore delle strutture infratentoriali si riflette nella corona e nella parte posteriore della testa e del collo attraverso le radici cervicali superiori; quando V, X e X stimolano i nervi cranici, il dolore si irradia all'orecchio, alla zona naso-oritale e alla faringe. Quando la malattia dei denti o il dolore dell'articolazione temporomandibolare possono irradiarsi nel cranio.

È necessario scoprire la variante dell'inizio della sensazione del dolore, il momento della sua variazione di intensità e la durata. Il mal di testa, che improvvisamente è sorto ed è intenso, cresce in pochi minuti, con una sensazione di versamento di calore (calore) è tipico per l'emorragia subaracnoidea (con una rottura della nave). Improvvisamente sorgere e aumentare il mal di testa per decine di minuti e ore si verifica con l'emicrania. Se il mal di testa ha un carattere crescente e dura per ore o per giorni - un segno di meningite.

In termini di durata e peculiarità del flusso, ci sono 4 varianti:

  1. mal di testa acuto (singolo, corto);
  2. ripetitivo acuto (con la presenza di intervalli di luce, è caratteristico dell'emicrania);
  3. progressione cronica (con tendenza ad aumentare, ad esempio, con un tumore, meningite);
  4. mal di testa cronico non progressivo (si verifica ogni giorno o più volte alla settimana, non cambia di gravità nel tempo - il cosiddetto mal di testa tensione).

Il mal di testa più comune deriva da processi patologici che portano alla deformazione, spostamento o dilatazione di vasi o strutture della dura madre principalmente sulla base del cervello.

È interessante notare come un aumento della pressione intracranica con l'introduzione di una soluzione fisiologica sterile subaracnoidea o intraventricolare non porti ad un attacco fino a quando non siano inclusi altri meccanismi. La cefalea è una conseguenza della dilatazione dei vasi intracranici ed extracranici sullo sfondo di una possibile sensibilizzazione. Questo è osservato con la somministrazione di istamina, alcool, nitrati e altri farmaci simili.

L'espansione vascolare si osserva con un aumento significativo della pressione arteriosa contro il feocromocitoma, l'ipertensione arteriosa maligna e l'attività sessuale. L'effetto terapeutico in questi casi ha inibitori della monoammina ossidasi.

La diminuzione della soglia del dolore vascolare recettore basale e la dura madre (vasi di sensibilizzazione) e le loro estensioni possono causare il metabolismo violazione neurotrasmettitore, in particolare, il recettore della serotonina (5-HT) nei vasi del cervello e neuroni trigeminali, così come lo squilibrio nella recettori degli oppioidi intorno acquedotto nuclei e urea, che fanno parte del sistema antinocicettivo e forniscono controllo sulla formazione di dolore endogena. Mal di testa attraverso la vasodilatazione si verifica in una varietà di infezioni comuni (influenza, la SARS, ecc P.).

Nel 1988 è stata adottata una classificazione internazionale che aiuta il medico a orientarsi correttamente nell'esame e nel trattamento del paziente. Il mal di testa in questa classificazione è suddiviso nei seguenti gruppi:

  1. emicrania (senza aura e con aura);
  2. mal di testa da tensione (episodica, cronica);
  3. cluster (bundle) mal di testa;
  4. mal di testa, non associato a lesioni strutturali (da compressione esterna, provocata da freddo, tosse, sforzo fisico, ecc.);
  5. cefalea associata a trauma cranico (cefalea post-traumatica acuta e cronica);
  6. cefalea associata a disturbi vascolari (malattia vascolare cerebrale ischemico, emorragia subaracnoidea, arterite, trombosi delle vene cerebrali, ipertensione e altri.);
  7. mal di testa con processi non vascolari intracranici (con pressione cerebrospinale alta o bassa, infezione, tumore, ecc.);
  8. mal di testa associato all'assunzione o all'abolizione di sostanze chimiche (nitrati, alcol, monossido di carbonio, ergotamine, analgesici, ecc.);
  9. mal di testa in caso di malattie infettive extra-cerebrali (infezioni virali, batteriche e di altro tipo);
  10. cefalea associata a disordini metabolici (ipossia, ipercapnia, dialisi, ecc.);
  11. mal di testa nella patologia del collo, occhi, orecchie, naso, seni paranasali, denti e altre strutture facciali.

Chi contattare?

Cosa succede se hai mal di testa?

L'anamnesi ei risultati di un esame oggettivo nella maggior parte dei casi permettono di presumere una diagnosi e determinare le ulteriori tattiche dell'esame del paziente.

Storia

La cefalea dovrebbe essere caratterizzata da tali parametri, che sono importanti per la diagnosi, includendo l'età di esordio del mal di testa; frequenza, durata, localizzazione e intensità; fattori che provocano, aggravano o alleviano il dolore; sintomi associati e le malattie (ad esempio, la febbre, rigidità del collo, nausea, vomito, alterazioni dello stato mentale, fotofobia), e le malattie precedenti ed eventi (ad esempio, traumi cranici, tumori, immunosoppressione).

Un mal di testa episodico, recidivante e intenso, che inizia nell'adolescenza o nella prima età adulta, è molto probabilmente primario. Il dolore insopportabile (fulmineo) alla testa può indicare un'emorragia subaracnoidea. Il mal di testa subacuto e progressivo giornaliero può essere un sintomo della formazione del volume. Il mal di testa, che inizia dopo i 50 anni ed è accompagnato da dolore alla palpazione del cuoio capelluto, dolore all'articolazione mandibolare durante la masticazione e diminuzione della vista, è molto probabilmente dovuto ad arterite temporale.

Confusione, crisi convulsive, febbre o sintomi neurologici focali indicano una causa grave che richiede un ulteriore esame.

La presenza di patologia concomitante in una anamnesi può spiegare la causa del mal di testa: ad esempio, trauma cranico recente, emofilia, alcolismo o trattamento con anticoagulanti possono causare ematoma subdurale.

trusted-source[17], [18], [19], [20], [21], [22]

Esame clinico

È necessario eseguire un esame neurologico, inclusa oftalmoscopia, valutazione dello stato mentale e controllo dei sintomi meningei. Episodi ricorrenti di cefalea episodica in pazienti che, a prima vista, sembrano sani e non presentano anomalie neurologiche, raramente sono causati da una causa grave.

La rigidità dei muscoli del collo durante la flessione (ma non durante la rotazione) indica irritazione delle membrane cerebrali a causa di infezione o emorragia subaracnoidea; l'aumento della temperatura corporea indica un'infezione, ma un leggero aumento della temperatura può accompagnare l'emorragia. La dolorabilità nella palpazione dei vasi della regione temporale nella maggior parte dei casi (> 50%) indica un'arteria temporale. L'edema dei dischi ottici indica un aumento della pressione intracranica, che può essere dovuta a ipertensione maligna, neoplasma o trombosi del seno sagittale. I cambiamenti morfologici (ad es. Tumori, ictus, ascessi, ematomi) sono solitamente accompagnati da sintomi neurologici focali o alterazioni dello stato mentale.

trusted-source[23], [24], [25], [26], [27], [28], [29], [30], [31], [32], [33]

Esame strumentale

Metodi di imaging e test di laboratorio sono necessari solo nei casi in cui la storia oi risultati del sondaggio causano il sospetto della presenza di patologia.

I pazienti che necessitano di TC o MRI urgenti per rilevare emorragie e altri cambiamenti morfologici che causano mal di testa includono quelli con: condizioni come

  • mal di testa improvvisamente sviluppato;
  • cambiamento dello stato mentale, compresi convulsioni convulsive;
  • sintomi neurologici focali;
  • edema del disco ottico;
  • ipertensione arteriosa grave.

A causa del fatto che la TC convenzionale non può escludere completamente condizioni come emorragia subaracnoidea, meningite, encefalite o processi infiammatori, una puntura lombare è indicata per casi sospetti.

Immediato, ma non una situazione di emergenza, è necessario TC o risonanza magnetica, se il mal di testa è cambiato il suo carattere di consueto, di nuova insorgenza mal di testa dopo 50 anni, la presenza di sintomi sistemici (come ad esempio la perdita di peso), la presenza di fattori di rischio secondari (come il cancro, l'HIV, trauma testa) o mal di testa cronici inspiegabili. Per questi pazienti, è preferibile la risonanza magnetica con gadolinio e angiografia a risonanza magnetica o venografia; MRI permette di visualizzare molte importanti potenziali cause di dolore alla testa, CT inaccessibile (ad esempio, pareti di separazione delle arterie carotidi, trombosi cerebrale venosa, apoplessia pituitaria, malformazioni vascolari, vasculite cerebrale, sindrome di Arnold-Chiari).

L'intensa cefalea persistente è un'indicazione per la puntura lombare che esclude la meningite cronica (es. Infettiva, granulomatosa, tumorale).

Altri metodi diagnostici vengono utilizzati in conformità alle denunce e quadro clinico per la conferma o l'esclusione di fattori specifici (ad esempio, la determinazione della VES per evitare arterite temporale, la misurazione della pressione intraoculare con sospetta glaucoma, radiografie dentarie sospetti polpa ascesso dentale).

Maggiori informazioni sul trattamento

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.