Perché c'è debolezza dopo aver mangiato e come affrontarlo

L'assunzione di cibo come con il processo di digestione non è solo il riempimento del corpo con sostanze necessarie e talvolta inutili, ma anche un certo dispendio di energia per la macinazione e la lavorazione di prodotti che cadono nello stomaco. In questo contesto, la debolezza dopo aver mangiato sembra essere il solito stato del corpo, causato dal crescente lavoro di molti organi e sistemi. Da un lato, questo è vero, ma con un'altra di queste condizioni può essere un sintomo di una malattia in fase di sviluppo attivo e richiede quindi un'attenzione particolare.

Epidemiologia

Gli studi dimostrano che una tale condizione come debolezza dopo aver mangiato, almeno una volta nella vita vissuta da tutti, se non altro perché questo sintomo accompagna una patologia così comune come il VSD. Inoltre non ha una distinzione per età e sesso, sebbene incontri i bambini meno spesso che negli adulti.

La comparsa di debolezza dopo aver mangiato contribuisce a un vasto assortimento sugli scaffali dei vari alimenti ricchi di carboidrati e integratori alimentari che stimolano sensazioni di fame o di sete, che a sua volta porta a mangiare troppo, spuntino di carboidrati, e quindi le violazioni della digestione. Dall'acquisto di questi pericolosi per lo stomaco ed i digestivi tutto "delizie" del sistema nessuno è immune. A tali acquisti sconsiderati spingono noi e i nostri figli a pubblicità onnipresente e imballaggi colorati.

Il rischio di una sensazione di debolezza dopo aver mangiato aumenta le malattie associate, uno dei sintomi di cui, in generale, lo è.

Le cause debolezza dopo aver mangiato

La debolezza dopo un pasto può essere causata da una sovralimentazione banale o dall'assorbimento di molti cibi grassi pesanti, e non è necessario essere esperti per capire che senza conseguenze non ci sarà abbastanza. I costi elevati dell'energia e le difficoltà con la digestione del cibo possono causare vertigini e debolezza dopo aver mangiato, accompagnati da una sensazione di pesantezza allo stomaco e sonnolenza.

Le vertigini possono essere causate dall'uso in un gran numero di alimenti ricchi di una sostanza del gruppo di amine biogeniche tiramina, che provoca un restringimento dei vasi nel cervello. Tali prodotti includono formaggi, agrumi, conserve, prodotti di fermentazione (kefir, birra, kvas, ecc.).

Se dopo aver mangiato hai sintomi come nausea e debolezza, forse dovresti visitare il gastroenterologo il prima possibile. Tali sintomi possono indicare lo sviluppo di varie malattie gastrointestinali, come gastrite, pancreatite, ulcera duodenale e dello stomaco, sindrome dello stomaco pigro, colecistite, ecc.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla condizione del tubo digerente, se i sintomi di cui sopra sono accompagnati da vomito e febbre. Tale reazione del corpo può essere un indicatore di gravi problemi: esacerbazione dell'ulcera gastrica, appendicite, dispepsia, inizio della peritonite (infiammazione del peritoneo). E qui già il ritardo nella morte è simile.

Debolezza e sonnolenza dopo aver mangiato possono essere il risultato di un consumo eccessivo di alimenti ricchi di carboidrati. Ma se questi sintomi diventano regolari, sorge la domanda di un esame per il diabete mellito. I seguenti sintomi possono diventare una conferma assente di una diagnosi spiacevole: sete, osservata su base continuativa, frequente desiderio di urinare, lenta guarigione di ferite e graffi e forte perdita di peso.

Ma la bestia non è così terribile come è dipinta. Puoi vivere con questa diagnosi. La cosa principale è riconoscere la malattia nel tempo e non lasciarla andare sul palco quando è necessaria una somministrazione costante di insulina. Il diabete mellito, tuttavia, come la gastrite, la pancreatite e altre gravi malattie, è principalmente una dieta, un rifiuto di molte delizie e alcune abitudini. Ma non puoi evitarlo, vuoi sentirti sano e felice - impara ad amare il cibo giusto.

Debolezza e palpitazione dopo aver mangiato sono spesso i primi segni dello sviluppo di malattie cardiovascolari. Il fatto è che di per sé la tachicardia (aumento della frequenza cardiaca) è accompagnata da sintomi come debolezza, sudorazione, mancanza di respiro. Se una persona ha tali condizioni dopo aver mangiato, questo indica una deviazione dalla norma.

Tali sintomi possono causare non solo patologie cardiache e vascolari, ma anche anomalie nel funzionamento del tratto digestivo, obesità, problemi con la tiroide, diabete e disturbi nel sistema nervoso centrale.

Se sei gettato nel sudore e senti una notevole debolezza dopo aver mangiato, ciò potrebbe essere dovuto a un normale aumento ormonale. L'influenza degli ormoni è più colpita dalle donne, specialmente durante le mestruazioni e la pubertà.

È la ristrutturazione ormonale e l' abbassamento della pressione sanguigna che accompagna il processo di digestione del cibo, sono la principale causa di debolezza dopo aver mangiato durante la gravidanza.

Iperidrosi, combinata con la debolezza dopo aver mangiato può notare per le persone con disturbi metabolici, con diagnosi di distonia vascolare (VVD), e pazienti con la sindrome di Frey, che getta nel piatto, non solo dopo l'ingestione di cibo caldo, ma anche il pensiero di esso .

Mancanza di respiro e debolezza dopo aver mangiato sono un sintomo allarmante, ma di per sé non possono indicare una particolare malattia. Sono un segnale sull'esistenza di qualche deviazione nel lavoro degli organi interni. Una diagnosi esatta della malattia, che è stata segnalata da debolezza e mancanza di respiro, può essere stabilita da un terapeuta sulla base di un esame completo o parziale del corpo.

Una causa comune di debolezza dopo aver mangiato è la cosiddetta sindrome da dumping, in cui avviene uno svuotamento gastrico innaturalmente rapido. Di solito è preceduto da resezione - un'operazione per rimuovere una grande parte dello stomaco con il successivo restauro del tratto digestivo, ma a volte le sue manifestazioni sono visibili nelle persone esteriori.

La sindrome da dumping è tipica di quasi tutti i sintomi sopra descritti. La patogenesi di questa condizione dipende dai processi che si verificano nel corpo durante la lavorazione dei prodotti alimentari.

Ci sono 2 tipi di sindrome dello svuotamento gastrico accelerato:

  • Presto (arriva quasi immediatamente dopo aver mangiato, non più tardi di 20 minuti dopo aver mangiato), che è causato dalla formazione di un nodulo di cibo e dall'aumento della pressione osmotica nell'intestino.
  • In ritardo (si verifica dopo un certo tempo dopo un pasto, di solito 2-3 ore dopo).

La sindrome da dumping precoce è caratterizzata da:

  • debolezza evidente,
  • palpitazioni forti,
  • diminuzione della pressione sanguigna e relative vertigini,
  • pallore della pelle e macchie su di esso.

E anche l'aspetto di sudore freddo, mancanza di respiro, nausea con voglia di vomitare.

Nel caso della sindrome da dumping in ritardo, i reclami già esistenti sono uniti da:

  • fame senza causa,
  • svenimento,
  • disturbi visivi sotto forma di abbagliamento e macchie davanti agli occhi, incapacità di focalizzare la vista in un punto, oscurità davanti agli occhi,
  • abbassamento della glicemia,
  • brontolio nell'addome,
  • malessere generale.

Allo stesso tempo, la pelle diventa rossa, e la nausea e la mancanza di respiro diminuiscono. La loro comparsa nella fase di scarico tardivo della sindrome può provocare solo eccesso di cibo.

Debolezza dopo aver mangiato, e sintomi associati in varie combinazioni possono essere dovute a diete rigide, la fame e lo sviluppo su questo malattie del suolo: la sindrome di stomaco irritabile (dispepsia funzionale), bulimia nervosa (psicologicamente a causa di assunzione di cibo non controllata), l'anoressia.

Sintomi simili possono accompagnare l'allergia alimentare. Se si nota che la nausea e debolezza dopo aver mangiato avvenire solo dopo aver mangiato cibi ricchi di proteine, dolci e pasticcini, oltre alla stessa accompagnata da mal di testa e ronzio alle orecchie, è necessario identificare immediatamente l'allergene e eliminarlo dalla dieta.

Patogenesi

Poiché la debolezza dopo aver mangiato può indicare condizioni e malattie diverse, la patogenesi di questo sintomo può essere vista solo dal punto di vista di quei processi nell'organismo che accompagnano la stessa procedura di trasformazione del cibo. Il processo di trasformazione del cibo inizia in bocca. L'organismo ha bisogno di energia aggiuntiva non solo per la macinazione dei prodotti, ma anche per la loro assimilazione.

L'idea della digestione inizia con l'emergere di una sensazione di fame. Il corpo inizia a prepararsi per l'assunzione di cibo, il cervello dà un segnale e il sangue inizia a fluire verso gli organi digestivi. Secondo la legge di conservazione, in un ambiente chiuso, se c'è un eccesso da qualche parte, allora in un altro luogo osserveremo un deficit. Drena il sangue dal cervello e polmoni, essi sperimentano carenza di ossigeno (perché l'ossigeno viene consegnato agli organi attraverso il flusso sanguigno), e quindi non ci sono sintomi come vertigini e mancanza di respiro sullo sfondo di debolezza generale (in realtà soffrire e di altri organi).

L'ingestione di cibo pesante e intrattabile nel tratto digestivo è irto di formazione di chimo. Un simile grumo di cibo duro, che si forma nello stomaco, incapace di affrontarlo, si sposta ulteriormente nell'intestino tenue, dove esercita una forte pressione sulle sue pareti. Questa "violenza" provoca il rilascio della ghiandola surrenale nel sangue di sostanze speciali di catecolamine. Con i suoi sintomi associati in eccesso come debolezza dopo aver mangiato, vertigini, stanchezza, sudorazione, mancanza di respiro.

Andiamo oltre. L'assorbimento dei nutrienti dal cibo nell'intestino è accompagnato da un aumento del livello di glucosio nel sangue, che alimenta il cervello. Per lui, questo serve da segnale per fermare la produzione di orexin. Questa sostanza non solo ci spinge a trovare il cibo, ma dà anche carica di vivacità e attività. È chiaro che una diminuzione del livello di questa sostanza porta a un calo della forza, vale a dire debolezza e sonnolenza.

Come si vede, l'attività delle cellule di orexina riduce lo zucchero, o il glucosio, motivo per cui si osservano i maggiori sonnolenza e debolezza quando si mangiano alimenti ricchi di carboidrati, specialmente i dolci. Usando biscotti, dolci e bevande dolci per uno spuntino nel pomeriggio, provochiamo effettivamente l'inibizione di alcuni processi nel corpo. Se consideriamo il nostro corpo come un meccanismo di lavoro, allora l'orexin in esso giocherà il ruolo di un pedale del gas e lo zucchero e altri carboidrati sono i freni.

Ecco perché, uno dei principi di una corretta alimentazione è la regola di non consumare carboidrati al mattino e al pomeriggio, o almeno di limitare significativamente la loro quantità. Ma le proteine di alta qualità sono una sorta di antidoto per i carboidrati, riducendo significativamente il loro effetto "soporifero" negativo.

Diagnostica debolezza dopo aver mangiato

Qualcuno sosterrà con la dichiarazione che le malattie gravi sono più spesso prevenute che curate e una diagnosi tempestiva rende il trattamento più efficace? Consapevolmente, le persone sagge hanno detto che Dio si prende cura di Dio. Quindi in caso di debolezza dopo aver mangiato. Se ti prendi in tempo, puoi prevenire lo sviluppo o facilitare il trattamento di molte malattie, un compagno del quale è una debolezza simile. O almeno per sviluppare un menu ottimale e il regime del giorno, contribuendo alla normalizzazione dello stato dopo aver mangiato.

Ma ignorare questo sintomo può avere più spiacevoli conseguenze in forma di esecuzione diabete mellito insulino-dipendente, esacerbazione di gastrite o ulcera gastrica e duodenale, lo sviluppo di altre malattie, in particolare quelle relative al lavoro apparato digerente. Se reagisci tempestivamente alla situazione, puoi prevenire complicazioni pericolose , come la perforazione dell'ulcera o l'infiammazione del peritoneo.

La diagnosi di debolezza dopo un pasto è ridotta non alla sola affermazione di questo fatto, ma alla ricerca della causa di questo sintomo e all'identificazione delle malattie accompagnatorie. Per fare questo, durante l'appuntamento, il medico chiarisce tutte le circostanze che hanno preceduto la comparsa di debolezza: quando è apparso, quali cibi una persona ha usato e in quale quantità, quali sintomi sono presenti oltre alla debolezza, quanto spesso sono periodi di debolezza dopo aver mangiato. Inoltre, la predisposizione ereditaria alle allergie alimentari è esclusa o stabilita.

Oltre a intervistare il paziente, il medico può eseguire una misurazione della temperatura e della PA, oltre alla palpazione della regione epigastrica. Questo metodo di esame può già fornire alcune informazioni sulla salute del tratto digestivo.

Informazioni più complete su un possibile problema sono fornite dalla diagnostica strumentale. Prima di tutto, il GIT dovrebbe essere esaminato. L'identificazione delle patologie del tratto gastrointestinale è gestita da un gastroenterologo.

I metodi più popolari in questo campo di ricerca sono gli ultrasuoni dell'addome e della fibrogastroscopia, che permettono di vedere la patologia dall'interno, e anche di misurare l'acidità del succo gastrico. Sulla base di studi strumentali e di un'anamnesi, il gastroenterologo dà la sua conclusione.

Se vi è il sospetto di una sindrome da dumping per la diagnosi, oltre all'interrogazione del paziente, potrebbe essere necessaria una radiografia dello stomaco. Ci possono essere test provocatori per confermare la risposta al glucosio. Gli studi di laboratorio del livello di insulina e albumine sono effettuati.

Inoltre, il medico può prescrivere alcuni test : un esame del sangue generale e avanzato, urine e feci e un esame del sangue per lo zucchero per rilevare lo sviluppo del diabete e altre malattie metaboliche. Potrebbe essere necessario consultare un endocrinologo specializzato in patologie del sistema endocrino responsabile della normalizzazione del metabolismo.

Alcune difficoltà nella diagnosi possono essere la pancreatite. Oltre agli ultrasuoni e ai raggi X, possono essere assegnati studi specifici: endoscopia, laparoscopia e uno studio di due volte su sangue e urina per la presenza di enzimi.

Se sono presenti dispnea e tachicardia, possono essere prescritti ulteriori metodi di esame, come radiografia del torace, elettrocardiogramma, risonanza magnetica, ecc.

Diagnosi differenziale

Se la diagnosi differenziale non rivela alcuna patologia nel corpo, allora il terapeuta darà al paziente le istruzioni necessarie per la formulazione del regime del giorno e della dieta al fine di evitare una ricaduta del sintomo in futuro.

Chi contattare?

Trattamento debolezza dopo aver mangiato

La debolezza dopo aver mangiato non è una malattia. Questo è solo un sintomo di alcune patologie nel corpo. Si scopre che è possibile sbarazzarsi di questo sintomo scomodo solo prendendo misure per trattare la causa che lo causa. E poiché ci possono essere molte di queste cause, non è possibile descrivere in dettaglio il trattamento di tutte le malattie e condizioni patologiche in un articolo.

Soffermiamoci su maggiori dettagli sui farmaci che possono alleviare la condizione del paziente con le più comuni malattie e condizioni associate all'alimentazione eccessiva. Nel trattamento di varie malattie del tratto gastrointestinale, sono stati ampiamente utilizzati i preparati enzimatici che facilitano la digestione e la digestione del cibo nel tratto digerente. Se ci sono problemi con lo stomaco e il pancreas, questi farmaci vengono sempre prescritti come parte della terapia complessa delle malattie.

Tra l'altro, questi stessi farmaci possono essere consigliati per coloro che non possono controllare il loro appetito, inclini a mangiare troppo, o semplicemente come un aiuto per la digestione durante le feste con un sacco di piatti sostanziosi grassi, accompagnato da nausea e debolezza dopo aver mangiato.

I preparati enzimatici più popolari e popolari sono Festal, Mezim, Creonte, Pancreatina, Pancreasim, Existol, Semilase.

"Pancreatina" - probabilmente il più popolare a causa della sua efficacia ed economicità significa facilitare la digestione del cibo. Sembrerebbe che una preparazione enzimatica con un nome specifico dovrebbe avere anche indicazioni associate a una compromissione della sintesi degli enzimi per la digestione nel pancreas. Questo è vero, ma i problemi con il pancreas sono solo una delle indicazioni per assumere il farmaco. Inoltre, i medici sono invitati a prendere "pancreatina" per patologie croniche, apparato digerente, fegato, pancreas dopo l'intervento chirurgico, lo stomaco o del duodeno dell'intestino dopo irradiazione, l'eccesso di cibo singola o costante. Viene anche mostrato a persone il cui stile di vita non predispone al movimento attivo, e anche a coloro che hanno problemi con l'apparato masticatorio, quando si preparano per i raggi X o l'ecografia del tubo digerente.

"Pancreatina" contiene enzimi (proteasi, amilasi e lipasi), identici a quelli prodotti dal pancreas umano. La fonte di questi enzimi è il bestiame e i suini. Quando oralmente preparato enzimatico ricezione colma una carenza di queste sostanze nel corpo e facilita il rapido scissione delle proteine, amido e grassi e la loro conversione in amminoacidi, oligosaccaridi e acidi grassi, necessari per la vita umana.

Nelle farmacie, è possibile trovare un farmaco di diversi produttori, disponibile sotto forma di compresse di diverso dosaggio da 10 a 60 pezzi per confezione. Ci sono 2 varietà del farmaco "Pancreatina" e "Pancreatina forte".

Metodo di applicazione e dosaggio. Prendere il farmaco deve essere assunto con il cibo o immediatamente dopo la fine del pasto, in nessun caso dividere in parti. Il ricevimento del farmaco deve essere accompagnato dall'uso di una grande quantità di liquido. Questo è necessario per liberare gli enzimi nella formulazione e iniziare ad agire direttamente nel duodeno e non più tardi.

Questo metodo di utilizzo consente di ottenere il massimo effetto del farmaco dopo 30-40 minuti. Il numero di compresse assunto alla volta è di solito 1-2, ma la dose può essere aumentata seguendo le istruzioni del medico, a seconda del grado di sviluppo della carenza enzimatica e dell'età del paziente.

Nel caso in cui il pancreas non sia in grado di produrre enzimi, viene prescritta una dose massima del farmaco: 5 compresse "Pancreatin 8000", che corrisponde al fabbisogno fisiologico del tratto digestivo degli enzimi.

"Pancreatina" è in grado di rimuovere con successo i sintomi spiacevoli di eccesso di cibo, come pesantezza allo stomaco, sonnolenza, nausea e debolezza dopo aver mangiato. In questo caso, di solito 1 compressa, presa immediatamente dopo un pasto, è sufficiente.

Il farmaco ha pochissime controindicazioni da usare. Questo, come al solito, l'ipersensibilità alle sostanze nel farmaco, la forma acuta di pancreatite, così come l'esacerbazione della sua forma cronica. Il farmaco è approvato per l'uso nell'infanzia e durante la gravidanza / l'allattamento. In questo caso, è possibile impostare un dosaggio individuale.

La somministrazione del farmaco è raramente accompagnata da effetti collaterali. Occasionalmente, ci possono essere feci, nausea, sensazioni spiacevoli nell'addome, piccoli cambiamenti nel test del sangue, un'eruzione allergica.

Precauzioni. Non è desiderabile assumere il farmaco insieme a antiacidi e preparazioni di ferro, nonché con l'alcol. È accettabile usare "Pancreatina" in piccole dosi dopo una festa con una piccola quantità di alcol.

Nell'infanzia, l'assunzione del farmaco provoca un aumento della probabilità di costipazione.

L'analogo straniero di "Pancreatin" è "Mezim". I farmaci differiscono solo in un dosaggio fisso di enzimi individuali nel secondo. "Pancreasim" è un analogo domestico del farmaco sopra descritto.

"Creonte" è anche un analogo di "Pancreatina", ma è già disponibile sotto forma di capsule. Questa forma di rilascio, secondo i medici, è più efficace in questo caso. Il dosaggio abituale è: 1 capsula prima di mangiare.

Il farmaco "Festal", in contrasto con i precedenti, è integrato con componenti della bile, che rafforza l'azione della lipasi e dell'emicellulosa, che aiuta ad abbattere la cellulosa. Promuove un assorbimento più efficace di vitamine e grassi.

A indizi soliti di preparazioni di enzima in questo caso è possibile aggiungere la diarrea non infettiva, la flatulenza, la sindrome di intestino irritabile.

In connessione con la presenza di bile ed emicellulosa nella composizione del farmaco, ha anche controindicazioni specifiche per l'uso. Queste sono malattie del fegato, come ittero, epatite, insufficienza epatica, oltre alla colelitiasi, un accumulo di pus nella cistifellea (empiema) e ostruzione dell'intestino.

Prendere il farmaco di solito in un dosaggio di una o due compresse 3 volte al giorno. La norma dei bambini è stabilita da un medico.

Il ricevimento del farmaco può essere accompagnato da alcuni effetti collaterali, identici a "Pancreatina".

Precauzioni. Il farmaco è disponibile sotto forma di confetto e il contenuto nel guscio di glucosio può influire negativamente sulla condizione dei pazienti con diabete.

Con cautela, rigorosamente secondo le indicazioni del medico, "Festal" viene assunto durante la gravidanza o l'allattamento.

L'analogo di "Festal", che si trova nella stessa categoria di prezzo, è il farmaco "Enzistal".

"Somilase" è un preparato a base di polienzima, nella cui composizione possiamo trovare un solzyme relativo agli enzimi per la scissione dei grassi e l'α-amilasi. Il principio del farmaco è leggermente diverso da quelli precedenti. La mancanza di enzimi è reintegrata dalla scissione dei grassi.

Le indicazioni per l'uso del farmaco, oltre al funzionamento inadeguato del tratto gastrointestinale e del pancreas in relazione alle malattie, sono i cambiamenti legati all'età nel sistema digestivo.

Il metodo di somministrazione e il dosaggio del farmaco sono gli stessi di "Festal".

Il vantaggio del farmaco "Somilase" è la quasi completa assenza di controindicazioni all'uso e agli effetti collaterali. Tuttavia, il farmaco deve essere assunto solo dopo aver consultato un medico specialista.

Per quanto riguarda il diabete, la conversazione può essere lunga e infondata, perché la nomina di farmaci per questa malattia richiede la competenza dell'endocrinologo. Si può solo dire che il trattamento di questo disturbo di salute è lungo e si basa sul rispetto di una dieta speciale con restrizione delle fonti di glucosio e colesterolo.

Lo stesso si può dire delle malattie cardiovascolari, che vengono curate da un medico specialista.

Ma per quanto riguarda la sindrome di dumping, è possibile fornire alcuni suggerimenti che facilitano le condizioni del paziente e consentono la normalizzazione del processo digestivo per escludere la comparsa di debolezza dopo aver mangiato.

Come nel caso del diabete, e nella situazione con malattie del tratto gastrointestinale, la dieta viene alla ribalta. Per ogni malattia ci sono limitazioni sulla qualità e il dosaggio del cibo. Il più delle volte ricorre alla nutrizione frazionaria, quando il numero di pasti al giorno aumenta e le porzioni vengono ridotte in proporzione, oltre all'esclusione dal menu di cibi pesanti che provocano la formazione di grumi di cibo.

La dieta con sindrome da dumping implica l'acquisizione di un alimento frazionario a tutti gli effetti. Il cibo dovrebbe essere ricco di calorie, dovrebbe contenere tutte le vitamine necessarie, ma la quantità di liquidi e carboidrati dovrebbe essere limitata. Gli alimenti ricchi di fibre dovrebbero essere eliminati il più possibile dal menu.

Nel caso del decorso lieve della sindrome, la terapia dietetica è spesso limitata. Se, oltre alla nausea e alla debolezza dopo aver mangiato, si osservano capogiri, per la rimozione di queste sindromi, è possibile raccomandare preparazioni "Immodium", "Motilium", "Okreotid", così come i preparati enzimatici.

"Immodium" riduce la frequenza delle contrazioni della parete intestinale, a causa della quale il suo contenuto si muove a un ritmo più lento. Il farmaco è indispensabile per la sindrome ad esordio moderato insieme a farmaci atropina che riducono la motilità gastrointestinale. "Okreotid" riduce la probabilità di complicanze dopo le operazioni sullo stomaco e altri organi del tratto digestivo. "Mollium" rimuove direttamente i sintomi spiacevoli che accompagnano la sindrome di dumping.

Nel grave decorso della sindrome da dumping, l'anestetico "Novocaina" è prescritto prima dei pasti. In questo caso, dopo ogni pasto, i medici non consigliano di muoversi attivamente, ma al contrario consiglia di rilassarsi.

Se tutte le misure adottate non funzionano, potrebbe essere necessaria la cura chirurgica, che consiste nella gastroejunoduodenoplastica ricostruttiva, che rallenta il movimento del cibo nell'intestino tenue.

La debolezza dopo un pasto può essere causata da una violazione della digeribilità del cibo e quindi delle vitamine nella loro composizione. Pertanto, la terapia di questa condizione include l'assunzione di complessi vitaminici.

Il trattamento di fisioterapia è prescritto per quelle malattie causate da uno stato di debolezza dopo aver mangiato. Può essere fangoterapia, trattamento con acqua minerale, esercizi di fisioterapia, climatoterapia.

Trattamento alternativo della debolezza dopo aver mangiato

Il trattamento sia terapeutico che alternativo della debolezza dopo aver mangiato si basa sull'eliminazione della causa della sua causa e, pertanto, dovrebbe essere effettuato solo in base ai risultati della diagnosi medica. Quando la malattia è stabilita, ha senso iniziare il trattamento, che eliminerà la debolezza e altri sintomi.

Quindi, con pancreatite e gastrite, il succo di patata fresco ha un effetto positivo, è necessario bere da 1,5 a 3 bicchieri al giorno.

Aiuta con molte malattie del tratto gastrointestinale e propoli. È usato sotto forma di una tintura di alcol, una soluzione acquosa o in una forma naturale. La cosa più semplice per le complicazioni della malattia e la comparsa di sintomi di nausea e debolezza dopo aver mangiato è masticare un po 'di propoli leggermente più di un pisello per qualche tempo.

L'olio di olivello spinoso allevia anche in modo significativo la condizione dei pazienti con stomaco, duodeno e intestino. Prendilo dovrebbe essere 1 cucchiaino per 25-30 minuti prima di mangiare.

Nel caso del diabete mellito, la medicina alternativa consiglia l'uso di fagioli leggeri nella quantità di 7 pezzi. Pre-impregnato la sera in 100 g di acqua. I fagioli devono essere mangiati a stomaco vuoto, lavati con la stessa acqua, un'ora prima di un pasto.

Aiuta a stabilizzare la condizione con diabete e rafano. Deve essere schiacciato e insistere sul latte acido in un luogo freddo per circa 7-8 ore (1 cucchiaio di rafano per 1 pezzo di latte acido). Prendi mezz'ora prima dei pasti nella quantità di 1 cucchiaio.

Tali ricette sono grandi, ma oltre a stabilizzare il tratto digestivo e prevenire la debolezza, nausea, vertigini dopo aver mangiato, promuove l'uso di cibi ed erbe che aiutano a migliorare la digestione. A prodotti di una tale azione portano frutta secca, frutta fresca e verdure, un semi di lino, prodotti lattiero-caseari, crusca.

Omeopatia

Il trattamento della debolezza delle erbe dopo aver mangiato si basa sulle proprietà di alcune erbe utili per la digestione. Queste erbe includono dente di leone, aneto, menta. E anche camomilla, elecampane, piantaggine, erba di San Giovanni, rosmarino, radice di zenzero, cicoria e ayr, ecc. Sulla base di queste erbe ci sono le spese mediche. Alcuni di loro possono essere trovati anche in farmacia, ad esempio, tè alle erbe efficaci Dr. Selezneva.

Tra gli altri rimedi omeopatici, con debolezza dopo aver mangiato, si possono distinguere i seguenti farmaci:

"Anacardium-Homaccord" è usato per trattare vari disturbi nel funzionamento dell'apparato digerente. Una delle indicazioni per l'uso è la sindrome da dumping sfortunata.

Il farmaco è disponibile sotto forma di gocce. La dose giornaliera per adulto è di 30 gocce, suddivise equamente in 3 dosi. Il bambino è installato da un medico.

Controindicazione da usare è l'ipersensibilità ai componenti. Gli effetti collaterali non sono osservati. I pazienti con patologie della ghiandola tiroidea possono assumere il farmaco solo nel dosaggio determinato dall'endocrinologo.

Fiale omeopatiche "Coenzyme Compositum", utilizzate sotto forma di iniezioni. Normalizza il metabolismo, attiva le difese del corpo per combattere le patologie del tratto gastrointestinale e altri organi e sistemi, influisce positivamente sulla produzione di enzimi.

Le iniezioni vengono effettuate da 1 a 3 volte a settimana, utilizzando diversi metodi di somministrazione del farmaco. Singola dose per adulti - 1 fiala. Per i bambini di età inferiore ai 6 anni, il dosaggio è 1 ml, fino a 1 anno - 0,4 ml, fino a 3 anni - 0,6 ml.

La soluzione può anche essere assunta per via orale (attraverso la bocca), diluendo la dose prescritta in acqua (5-10 ml). Il corso della terapia può variare entro 2-5 settimane.

Oltre all'intolleranza del farmaco altre controindicazioni per questo rimedio per debolezza dopo aver mangiato no. Ma alcuni effetti collaterali sono notati: gonfiore al sito di iniezione, prurito e eruzioni allergiche.

Non è raccomandato mescolare questo farmaco con altri medicinali nella stessa siringa.

"Natrium phosphoricum" - un farmaco per il trattamento del diabete e condizioni con digestione difficile di cibi grassi. Contiene lattosio.

Il farmaco è destinato al trattamento di adulti e bambini, compresi i bambini. Una singola dose per tutte le età è di un - 1 compressa. Ma la frequenza di applicazione dipende dall'età del paziente e dal decorso della malattia. Con condizioni croniche, il farmaco viene assunto 1-3 volte al giorno, con acuto - da 1 a 6 volte.

Quando si assume il farmaco, sono possibili reazioni di ipersensibilità. A consultazione di gravidanza del dottore-esperto in occasione di uso di una preparazione può essere necessario.

"Gastronal" è una preparazione omeopatica che ha trovato la sua applicazione nella complessa terapia delle malattie gastrointestinali, accompagnata da nausea e debolezza dopo aver mangiato.

Il farmaco è indicato per l'uso negli adulti di età superiore ai 18 anni. Controindicazioni per l'uso, oltre alle reazioni di ipersensibilità, sono la mancanza di zucchero e l'intolleranza al fruttosio, che fa parte del farmaco. Gli effetti collaterali si manifestano solo sulla base dell'ignoranza di controindicazioni.

La preparazione sotto forma di granuli omeopatici viene utilizzata nella solita dose singola (8 pz.) E viene trattenuta in bocca fino al raggiungimento della massima dissoluzione. Puoi prendere la pillola prima (per mezz'ora) o dopo un pasto (in un'ora). Si consiglia di utilizzare il farmaco tre volte al giorno per un corso terapeutico di 1 mese.

Il prodotto non è raccomandato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento e dopo la scadenza del periodo di validità.

Prevenzione

La prevenzione della debolezza e di altri sintomi spiacevoli dopo aver mangiato inizia con una revisione del regime attuale del giorno e del solito menu. La colazione, il pranzo e la cena dovrebbero essere allo stesso tempo. Durante il pasto, è necessario concentrarsi sul processo di mangiare e non pensare ai dettagli dell'incontro imminente e preoccuparsi dei momenti mancati. Non è necessario guardare programmi televisivi durante il pasto, imparare le lezioni, prepararsi agli esami, leggere la fiction, lasciare lo stomaco uno contro uno con cibo non masticato in modo insufficiente.

Riconsiderare e la tua razione oraria. Al mattino e durante la giornata, limitare l'assunzione di alimenti ricchi di carboidrati in modo che non causino sonnolenza prematura. Per evitare vertigini e debolezza dopo aver mangiato, limita la quantità di caffè che bevi, specialmente il caffè con lo zucchero.

Aumentando la frequenza di assunzione di cibo e riducendo le singole porzioni aiuterà il tratto digestivo più facilmente far fronte al suo lavoro. Allo stesso tempo, dovresti mangiare lentamente, tagliando attentamente il cibo in bocca e preferendo cibi leggeri, frutta, verdura. Ciò contribuirà ad evitare la formazione di grumi di cibo.

Se non ci sono controindicazioni speciali, inserire nella vostra fibra di dieta, che aiuterà attivamente il tratto digestivo nella lavorazione del cibo. Prestare attenzione ad altri prodotti che migliorano la digestione. Sono utili sia per il trattamento che per la prevenzione della debolezza dopo aver mangiato.

Prendi l'abitudine di bere un bicchiere di acqua pulita mezz'ora prima del primo pasto. Ciò consentirà non solo di avviare lo stomaco e l'intestino che non si sono ancora risvegliati, ma anche di purificarli dal muco accumulato.

L'eccesso di cibo è il più grande nemico del tratto gastrointestinale. Sono gli eccessi nel cibo e il suo grande volume sono la causa frequente dello sviluppo di varie patologie del tratto gastrointestinale. Un bicchiere d'acqua aiuterà, e in questo caso, a ridurre l'appetito furioso.

Se, tuttavia, evitare di mangiare troppo non è possibile (di solito accade in occasione di matrimoni, anniversari e altre feste con un sacco di alcool e prelibatezze), venite ai preparati enzimatici aiuto e carboni attivi convenzionali, che contribuirà a sbarazzarsi di rapido ed efficace a tali problemi come vertigini, nausea e debolezza dopo aver mangiato.

Previsione

Parlando della prognosi della debolezza dopo aver mangiato come una condizione spiacevole ripetitiva occasionale, l'aderenza alla dieta e altre misure preventive cambieranno inequivocabilmente la situazione in meglio. Se consideriamo la debolezza dopo aver mangiato come un sintomo di una particolare malattia, quindi per una prognosi favorevole, può essere necessario un trattamento serio ea lungo termine, a condizione che la patologia venga rilevata nel tempo. Qui, una dieta è raramente sufficiente.

È importante sapere!

IM Vorontsov suggerisce la seguente classificazione delle allergie alimentari. Leggi di più...

Ultima revisione di: Alexey Portnov , esperto medico, su 26.06.2018

Il portale iLive non fornisce consulenza medica, diagnosi o trattamento.
Le informazioni pubblicate sul portale sono solo di riferimento e non dovrebbero essere utilizzate senza consultare uno specialista.
Leggi attentamente le regole e norme del sito.

Copyright © 2011 - 2019 iLive. Tutti i diritti riservati.