^

Salute

A
A
A

Trombosi dell'arteria basilare

 
, Editor medico
Ultima recensione: 11.04.2020
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

In condizioni moderne, patologie e malattie associate alla distruzione del normale funzionamento del cuore, i vasi sanguigni sono sempre più osservati. Varie patologie del letto vascolare sono assegnate al terzo posto nel sistema della morbilità generale dell'uomo. In connessione con la malnutrizione, stress costanti, fattori ambientali negativi, il rischio di coaguli di sangue è ora in forte aumento.

La trombosi è la formazione di un coagulo (coagulo di sangue) nel lume di un vaso sanguigno. Le più pericolose sono le trombosi arteriose. La più pericolosa di tutte le trombosi note è la trombosi dell'arteria basilare.

Sotto l'arteria basilare si intende l'arteria, che si forma nella parte inferiore del midollo allungato. Assicura il pieno funzionamento dell'intero cervello. L'arteria basilare si forma nel punto di fusione delle arterie carotidi accoppiate e delle arterie vertebrali accoppiate. È lei che è responsabile della fornitura di quantità sufficienti di ossigeno e sostanze nutritive al cervello. Per mezzo dell'arteria basilare, circa il 70% di tutto il sangue necessario viene erogato al cervello. Varie delle sue lesioni, inclusa la trombosi dell'arteria basilare, possono provocare la morte. Come risultato dello sviluppo della trombosi dell'arteria basilare, può svilupparsi un ictus, spesso con esito letale.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6]

Epidemiologia

La trombosi dell'arteria basilare è definita come una sindrome. Questa sindrome è spesso una malattia concomitante nell'osteocondrosi: ogni terza persona ha una trombosi.

Si verifica in adulti e bambini. Gli anziani soffrono di questa sindrome 3 volte più spesso degli adulti e 4,5 volte più spesso di adolescenti e bambini. Nell'età anziana e senile, circa il 60% dei casi termina con una disabilità, il 10% con la morte. Mentre nell'infanzia queste cifre sono rispettivamente del 15% e dell'1,5%. Spesso la trombosi dell'arteria basilare si verifica in combinazione con malattie come:

  • Embolia nella regione vertebrobilar - 21%;
  • aritmie in combinazione con trombosi in altre parti del corpo - 25%;
  • aterosclerosi - 21%;
  • presenza di trombi negli arti inferiori - 16%;
  • bloccaggio di arterie - il 6%;
  • una forte coagulazione del sangue, una violazione della funzione delle piastrine - 7%
  • altre patologie - 4%.

trusted-source[7], [8], [9], [10], [11], [12]

Le cause trombosi dell'arteria basilare

La causa principale della trombosi dell'arteria basilare è la formazione di un trombo nella parete dell'arteria basilare. Le ragioni per lo sviluppo della trombosi dell'arteria basilare possono essere le seguenti:

  • Patologie congenite, come una struttura anormale delle pareti dei vasi sanguigni, una violazione del tono vascolare. Anche il processo di trombosi è promosso da patologie quali l'anomalia di Kimmerpi, varie ipoplasie, alterazioni distoniche;
  • Caratteristiche anatomiche congenite delle arterie (tortuosità anormale delle arterie vertebrali e principali, numero insufficiente di anastomosi alla base del cervello);
  • Lesioni di vario tipo (sport, famiglia, trasporto su strada). In primo luogo, il pericolo è rappresentato da effetti traumatici, lesioni traumatiche nella zona del colletto cervicale, occipite;
  • Processi infiammatori nelle pareti dei vasi sanguigni;
  • Stenosi arteriosa, che si traduce in un trombo;
  • Lesioni aterosclerotiche dei vasi sanguigni;
  • Microangiopatia, che è il risultato di varie malattie;
  • Sindrome antifosfolipidica, accompagnata da una violazione del lume dei vasi sanguigni;
  • Violazione del ciclo biochimico e background ormonale;
  • Disturbi compressivi che risultano dall'ipertrofia dell'iperplasia vertebrale cervicale e delle scale;
  • Compressione dell'arteria basilare o dell'arteria vertebrale da parte di ernia, spondilosi e altre patologie concomitanti;
  • Sindrome antifosfolipidica, accompagnata dalla violazione della pervietà dei vasi sanguigni;
  • Violazione del ciclo biochimico e background ormonale.

trusted-source[13], [14], [15], [16], [17]

Fattori di rischio

La probabilità di sviluppare una trombosi dell'arteria basilare aumenta con i seguenti fattori di rischio:

  • Malnutrizione, che porta alla deposizione di placche di colesterolo. Eccessivo consumo di cibo contenente grassi, olio, colesterolo. Fast food (fast food), mancanza di dieta;
  • Predisposizione genetica alla trombosi;
  • Violazioni delle proprietà fondamentali del sangue;
  • Disturbi della microcircolazione del sangue;
  • Embolia cardiogenica, piccola embolia arteriosa
  • Completa occlusione del lume del vaso sanguigno, risultante dalla stenosi aterosclerotica.
  • Lunga permanenza in posizione scomoda.

trusted-source[18], [19]

Patogenesi

Al centro della patogenesi della trombosi dell'arteria basilare si trova una rottura reversibile della funzione dell'arteria basilare, la sua conduttività, che si origina come risultato della trombogenesi nello strato arterioso.

Di conseguenza, vi è una violazione dello stato funzionale del cervello, che è associato a una violazione della circolazione del sangue nell'area che alimenta le arterie principali e vertebrali. Si sviluppano sintomi neurologici C'è un'ischemia acuta del cervello.

La gravità della malattia e la gravità dei sintomi dipendono dalla posizione del processo patologico e dalle sue dimensioni, nonché dalla possibilità di circolazione collaterale.

trusted-source[20], [21], [22], [23], [24], [25], [26]

Sintomi trombosi dell'arteria basilare

La diagnosi di trombosi dell'arteria basilare è basata su un complesso di sintomi, che include tali violazioni come:

  • disturbi visivi (perdita di campo visivo, agnosia, cecità, fotopsia, visione offuscata, comparsa di immagini visive);
  • compromissione delle funzioni motorie dell'occhio;
  • violazioni dell'apparato vestibolare;
  • patologia della faringe e della funzione laringea (una persona può sentirsi a disagio in gola, può disturbare la sensazione di "grumo" in gola, mal, crampi e difficoltà di deglutizione, raucedine, tosse);
  • disturbi vegetativi: nausea, vomito;
  • disturbi della sensibilità sensoriale, danni alla pelle;
  • disturbi motori (paresi, atassia, sensibilità alterata). Ci sono anche violazioni dell'andatura, che possono essere accompagnate da tremore, diminuzione del tono muscolare;
  • sindrome astenica;
  • disturbi psichiatrici.

Tutti i sintomi sono convenzionalmente divisi in due categorie: parossistica e permanente. Sintomi e sindromi parossistiche sono osservati sporadicamente, durante attacchi e riacutizzazioni, manifestati in forma acuta. I sintomi permanenti hanno un carattere pigro, richiedono molto tempo, acquisiscono una forma cronica.

trusted-source[27], [28], [29]

Primi segni

Nel caso in cui una persona abbia una forte diminuzione dell'acuità uditiva, che è combinata con il rumore nelle orecchie, si dovrebbe essere attenti. Questa potrebbe essere la prima indicazione che il processo di trombosi nell'arteria basilare è iniziato.

La comparsa di disturbi audiologici, l'aumento dell'intensità del rumore nell'orecchio può indicare insufficienza cerebrovascolare.

Negli stadi iniziali della trombosi dell'arteria basilare, potrebbe esserci una perdita dell'udito a breve termine, che si combina con il rumore nelle orecchie. Tali pazienti richiedono molta attenzione, poiché in futuro la situazione potrebbe peggiorare.

Poiché l'arteria basilare fornisce sangue al corpo del corpo - il cervello, il dolore non può essere ignorato. Soprattutto se questi sintomi sono permanenti e prolungati, diventano cronici e sistematici. Possono anche essere i primi segni di trombosi dell'arteria basilare.

trusted-source[30], [31], [32], [33]

Fasi

La trombosi dello stadio basilare si sviluppa in più fasi. La prima fase è la fase iniziale. In questa fase ci sono precursori o trombosi prima si manifesta sullo sfondo di debolezza generale, sintomi di dolore alla nuca. In questa fase è importante diagnosticare la trombosi in modo tempestivo e corretto, prescrivere la giusta terapia, quindi è possibile una prognosi favorevole. Forse un trattamento ambulatoriale.

Il secondo stadio è la formazione di un trombo. In questa fase, si forma un trombo nel lume dell'arteria basilare, il lume dei contratti arteriosi, l'apporto di sangue al cervello è compromesso. La condizione peggiora. Ricovero in ospedale, è necessario il trattamento ospedaliero. Hai bisogno di un costante monitoraggio da parte del medico per prevenire l'ictus, un trattamento completo.

Il terzo stadio è lo stadio in cui il coagulo è sufficientemente pronunciato e rompe il normale funzionamento del cervello. Con un trattamento scorretto e inopportuno, sono possibili complicazioni nella forma di un ictus, gravi conseguenze, tra cui disabilità e morte. In questa fase, il neurochirurgo ha bisogno di aiuto, che consiste nella ectomia del trombo e nel ripristino della circolazione sanguigna del cervello.

L'esito della terapia dipende dalla tempestività della diagnosi, dal trattamento adeguato, dalle misure riabilitative opportunamente selezionate.

trusted-source[34], [35], [36]

Forme

La trombosi dell'arteria basilare è una diagnosi. Nell'ICD-10, è caratterizzato come una sindrome, non una malattia ed è una delle sottospecie della trombosi generale.

La trombosi dell'arteria basilare può manifestarsi con le seguenti sindromi:

  • Sindrome di Wallenberg-Zakharchenko (si verifica in seguito a lesione della parte inferiore del cervello posteriore);
  • Sindrome di Dejerine e Miyar-Goebler (i rami mediali dell'asma sono affetti da trombosi);
  • Sindrome di Jackson - si verifica a seguito della lesione della zona anteriore dell'arteria basilare;
  • sindromi di Benedetto, Weber, in cui sono colpite le arterie cerebrali posteriori e i rami intercostali dell'arteria basilare.

trusted-source[37]

Complicazioni e conseguenze

La trombosi dell'arteria basilare è pericolosa perché può avere gravi conseguenze e complicanze che spesso hanno un esito letale.

Poiché la malattia è associata alla formazione di un trombo nell'arteria basilare, il suo principale pericolo è che possa staccarsi e ostruire completamente il vaso.

In questo caso, si verifica un ictus. Una complicazione frequente è l'ictus ischemico del cervello, che si verifica nell'area del bacino vertebro-basilare. Questa patologia comporta disabilità.

Le conseguenze di un ictus possono essere una violazione sistematica della circolazione sanguigna, vertigini, restrizione totale o parziale della capacità di muovere gli occhi, c'è un indebolimento del muscolo oculare, nistagmo degli occhi. Una frequente violazione è strabismo. Spesso una persona non è in grado di camminare senza problemi, controlla i suoi movimenti nello spazio. Il paziente si muove, come un ubriaco, mentre possono esserci tremori, paralisi dell'intero corpo o singoli segmenti del corpo, perdita di sensibilità.

Le conseguenze di un ictus possono anche essere ritardo mentale, isolamento, mancanza di socializzazione, difficoltà di comunicazione e apprendimento, mal di testa costante, emicranie. In alcuni casi, potrebbe esserci un risultato letale.

trusted-source[38], [39], [40]

Diagnostica trombosi dell'arteria basilare

È abbastanza difficile diagnosticare la trombosi dell'arteria basilare. Innanzitutto, questa malattia può avere molti sintomi oggettivi e soggettivi. In secondo luogo, questa diagnosi deve essere diagnosticata in modo tempestivo. In terzo luogo, la malattia deve essere differenziata da una serie di altre malattie che presentano una sintomatologia simile. Pertanto, è severamente vietato diagnosticare in modo indipendente e praticare l'automedicazione. Non appena hai iniziato a preoccuparti dei primi sintomi che potrebbero indicare la trombosi dell'arteria basilare, dovresti consultare un neurologo.

Diagnostica strumentale

Quando diagnostichi una malattia, è importante conoscere la causa della malattia. Per questo, vengono utilizzati metodi strumentali e vengono svolte indagini di laboratorio.

Per la diagnosi, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • dopplerografia ad ultrasuoni. Questo metodo consente di determinare le occlusioni, la velocità del flusso sanguigno, le peculiarità del movimento del flusso sanguigno lungo le arterie del bacino vertebro-basilare;
  • Angiografia, con cui è possibile studiare le caratteristiche delle pareti arteriose;
  • Radiografia della colonna vertebrale, che consente di valutare le condizioni generali del flusso sanguigno, le arterie;
  • con l'uso di un tomografo computerizzato (CT) e di una risonanza magnetica (MRI), ci sono state opportunità di valutare il flusso sanguigno, identificare varie patologie;
  • termografia a infrarossi, con l'aiuto di cui lo stato dei singoli organi e sistemi viene valutato sulla base dell'analisi della radiazione termica;
  • Rheoencephalography, che consente di valutare le caratteristiche di fornire il sangue con il sangue;
  • MR-angiografia, con l'aiuto di cui il canale è studiato letto vascolare.

trusted-source[41], [42], [43], [44], [45], [46], [47]

Analisi per trombosi dell'arteria basilare

Il principale tipo di studio di laboratorio è un esame del sangue per la biochimica, che consente di tenere traccia dei cambiamenti nel ciclo biochimico, identificare i processi infiammatori. Può essere significativo lo studio delle proprietà coagulanti del sangue e lo studio della sua composizione biochimica. È importante valutare tali indicatori come il glucosio, i livelli di lipidi.

Anche importanti informazioni possono essere ottenute nello studio della coagulabilità del sangue.

trusted-source[48], [49], [50], [51], [52], [53], [54]

Diagnosi differenziale

La trombosi dell'arteria basilare deve essere differenziata da una serie di altre patologie con tratti simili. Prima di tutto, è necessario differenziarsi dal solito capogiro parossistico benigno, che può essere causato non da un trombo, ma da una lesione comune dell'apparato vestibolare di varie eziologie. Di norma, queste lesioni non sono associate a disturbi circolatori. Un test affidabile che distingue la trombosi dalle lesioni dell'apparato vestibolare è il test di Hallpike.

È anche necessario rifiutare la presenza del paziente di neuroniti vestibolari, labirintite acuta, malattia di Ménière, idrosubibrinite, che nella maggior parte dei casi sono una complicazione dell'otite media cronica.

Successivamente, differenziare dalla fistola perilinfatica, che si origina come conseguenza del trauma trasferito, operazione. Spesso la trombosi dell'arteria basilare può essere confusa con il neurinoma del nervo uditivo, le malattie demielinizzanti e l' idrocefalo normativo , che è un complesso di disturbi cognitivi.

In alcuni casi, è necessario differenziare dai disturbi emotivi e mentali, che si manifestano come stati ansiosi e depressivi. Possono esserci anche alcune somiglianze con la trombosi in varie patologie di natura degenerativa e traumatica, disturbi uditivi, tinnito.

Durante la diagnosi, il medico deve tenere conto che simili violazioni si verificano negli anziani. Circa un terzo della popolazione anziana rileva tinnito sistematico. E la maggior parte dei pazienti afferma di sperimentare rumore ad alta intensità. Questi sentimenti, di regola, causano grandi disagi.

Come risultato della patologia cerebrovascolare, possono svilupparsi vari disturbi uditivi. Questi processi si verificano nella maggior parte dei casi nell'orecchio medio. Ci possono essere episodi a breve termine di perdita dell'udito che possono essere combinati con il rumore nelle orecchie.

Chi contattare?

Trattamento trombosi dell'arteria basilare

Il trattamento della trombosi può essere ambulatoriale e ricoverato. I pazienti ambulatoriali possono essere trattati agli stadi iniziali della manifestazione della trombosi, nei casi in cui i primi sintomi si manifestano, o la loro manifestazione non è nemmeno iniziata. In fase acuta o trascurata, le persone sono necessariamente ricoverate in ospedale, poiché richiede un costante monitoraggio e controllo da parte del personale medico. L'obiettivo principale del ricovero è prevenire gli ictus. Questa forma di trattamento è chiamata stazionaria.

Di solito viene utilizzata una terapia complessa - farmaci, fisioterapia. I mezzi alternativi sono accettabili, ma è meglio consultare un medico in anticipo. Ricorda che la trombosi è una diagnosi piuttosto pericolosa. Anche il minimo errore o inesattezza può costare molto.

Fondamentalmente, il trattamento è determinato dalla causa della malattia ed è selezionato individualmente per ciascun paziente. La determinazione tempestiva e corretta della causa della malattia è il principale fattore di successo del trattamento.

Il trattamento farmacologico, di regola, include l'uso di farmaci vasodilatatori (vasodilatatori). Questi farmaci prevengono l'occlusione. Spesso usato in primavera e in autunno. Le dosi sono piccole all'inizio, poi aumentano gradualmente.

Anche gli agenti antipiastrinici prescritti sono farmaci che convertono il sangue in una frazione più liquida, poiché la coagulabilità è significativamente ridotta, il che a sua volta inibisce la formazione di trombi. La terapia complessa include farmaci metabolici e nootropici che migliorano i processi funzionali nel cervello. Se necessario, possono essere prescritti antipertensivi.

Si consiglia di utilizzare farmaci che hanno un effetto sistematico. Gli anestetici sono usati (se ce n'è bisogno), ipnotici, antidepressivi. Se necessario, prescrivere farmaci contro vertigini, antiemetici.

Farmaci utilizzati per la trombosi dell'arteria basilare

Prima di tutto, sono necessari farmaci che facciano funzionare pienamente il cervello, sfruttando al massimo le sue riserve funzionali ed energetiche. Elimineranno i sintomi, rimuoveranno la sindrome del dolore. I preparativi sono relativamente sicuri, richiedono un uso a lungo termine. La precauzione principale è osservare il dosaggio, il regime di assunzione del farmaco. Si consiglia di consultare un medico, soprattutto se la combinazione è presa con altri farmaci e procedure. Gli effetti collaterali e i casi di sovradosaggio sono rari. In alcuni casi, il paziente può avere le vertigini, può vomitare, fare rumore nelle orecchie. A volte c'è un annebbiamento della coscienza.

Si consiglia di utilizzare il farmaco nicergolina. La dose dipende dalle caratteristiche del paziente. In media dovrebbero essere usati 5-10 mg. Il numero di ricevimenti è tre al giorno.

Droga efficace come la cinnarizina. Iniziare l'assunzione dovrebbe essere dalle concentrazioni minime - 12,5 mg al mattino, a pranzo e sera. A poco a poco, il dosaggio viene aumentato a 25-50 mg alla volta. Il farmaco deve essere assunto dopo un pasto.

Un altro farmaco che può essere raccomandato per la trombosi dell'arteria basilare è il pirocetam. Applicare è consigliato per 0,8 g Prendere il farmaco non appena ti svegli, durante il giorno e prima di andare a letto. La durata dell'ammissione è di 2 mesi.

Puoi anche consigliare cerebrolysin. Questo farmaco è usato per 5-10 ml per via endovenosa. Il corso della terapia varia da 5-10 iniezioni.

trusted-source[55], [56], [57], [58]

Vitamine raccomandate per la trombosi

La vitamina principale, che è raccomandata per l'uso nella trombosi dell'arteria basilare, è la vitamina C, che ha proprietà antiossidanti. Rafforza e purifica le pareti dei vasi sanguigni, diluisce il sangue, previene l'accumulo di piastrine. È necessario consumare 500-1000 mg al giorno. Il corso del trattamento è 2-4 volte l'anno, per 30-35 giorni.

Vitamina D. Si consiglia l'uso in un dosaggio di 35-45 mcg al giorno. Questa vitamina migliora il flusso sanguigno, aumenta la lisi piastrinica.

Si consiglia di utilizzare vitamine del gruppo B in un dosaggio di 3-4 mcg al giorno, il corso è di circa 1 mese. Queste vitamine rafforzano la parete dei vasi sanguigni, aumentano il flusso sanguigno, riducono il rischio di coaguli di sangue.

Trattamento chirurgico della trombosi dell'arteria basilare

Nel caso in cui la terapia farmacologica e la fisioterapia siano inefficaci, viene utilizzato un metodo chirurgico. È finalizzato all'eliminazione meccanica del trombo e alla limitazione dell'area interessata dal flusso sanguigno totale (endoarterectomia). Inoltre, il metodo chirurgico può essere mirato a migliorare il flusso sanguigno. Un tipo comune di intervento chirurgico è l'angioplastica, durante la quale uno stent speciale viene inserito nell'arteria basilare, impedendo il restringimento del lume delle arterie. Questo aiuta a normalizzare la circolazione sanguigna.

Vengono utilizzati metodi diretti ed endovascolari. Il metodo viene selezionato dopo un esame preliminare ed è determinato dalla dimensione e dalle caratteristiche della patologia, localizzazione e gravità del processo patologico e dallo stato del flusso sanguigno.

Vengono inoltre eseguiti il trattamento postoperatorio e il recupero del paziente. Dopo l'operazione, il trattamento principale è appena iniziato. Richiede un lungo corso di terapia e riabilitazione. Il trattamento, di regola, include la lotta con edema cerebrale, trombosi. È anche necessario normalizzare l'equilibrio elettrolitico dell'acqua e applicare vari rimedi sintomatici volti ad eliminare i sintomi.

Dopo l'eliminazione dei sintomi principali e la normalizzazione della condizione, è necessario applicare l'esercizio terapeutico. Anche gli esercizi sono scelti individualmente. Si consiglia di seguire un corso di terapia manuale, fisioterapia. Agopuntura ben collaudata.

Trattamento fisioterapeutico

Fisioterapia: terapia manuale, irudoterapia, riflessologia, magnetoterapia, uso del corsetto cervicale. È anche utile frequentare sessioni di massaggi e lezioni di fisioterapia. Uno o più metodi sono prescritti nel complesso, a seconda del decorso individuale della malattia, dello stato di salute.

Trattamento alternativo

Gli agenti alternativi possono essere molto efficaci nel trattamento della trombosi dell'arteria basilare. Tuttavia, solo una combinazione di terapia prescritta da un medico e farmaci alternativi può contribuire al successo del trattamento e al superamento della malattia. In caso di dubbio, è sempre meglio consultare un medico.

Aglio. A una trombosi il sangue è condensato (per questo motivo è formato il trombo). L'aglio liquefa il sangue e, di conseguenza, i trombi si formano meno spesso. Prendi 3 grandi teste di aglio, passa attraverso un tritacarne o spremilo con l'aiuto di un fodero. La massa risultante viene trasferita in un barattolo e posta in un luogo fresco. Lasciare persistere per 3 giorni, filtrare. All'estratto ottenuto aggiungere circa la stessa quantità di succo di limone appena spremuto, miele. Applicare circa 15 grammi di liquame (la sera). È immagazzinato nel frigorifero.

Ippocastano Questo è uno strumento che aiuta a ridurre la coagulazione del sangue. Prendi circa 500 g di semi di castagne. Non separare la buccia. Pulisci. Versare 1,5 vodka. Insisti il farmaco per una settimana, poi cola. Bere circa 5 g di infuso, mezz'ora prima di iniziare a mangiare. L'uso di tre volte sarà sufficiente.

Biancospino. Ha proprietà vasodilatanti. Raccogliere circa 20 g di frutta biancospino, versare un bicchiere di acqua bollente. Tenere a bagnomaria per circa 3 minuti. Dopo aver insistito sul rimedio è circa mezz'ora. Bere 15 grammi al mattino, a pranzo, la sera.

trusted-source[59], [60], [61], [62]

Trattamento a base di erbe

Si consiglia di utilizzare le seguenti erbe: ortica, ortica, noce, luppolo comune.

Infusione di ortiche Il metodo di preparazione è il seguente: 1 cucchiaio di foglie di ortica + 250 ml di acqua bollente. Lasciare il brodo preparare per mezz'ora. Quindi filtrare. Bere 60-70 ml al mattino, al pomeriggio e alla sera.

Il bianco dell'acacia è usato sotto forma di infusioni alcoliche, esternamente. Metodo di preparazione: 60 g di colore di acacia viene riempito con un bicchiere di vodka e viene insinuato per 7 giorni. Dopo di ciò, massaggia le sezioni infiammate delle vene e delle arterie dell'occipite.

La foresta di noci viene utilizzata sotto forma di infusione. Usa corteccia e foglie. Per preparare l'infuso, 15 g di fogli e corteccia finemente tritati o asciugati devono essere riempiti con un bicchiere di acqua bollente. Quindi riscaldare fino all'ebollizione. Danno l'opportunità di preparare per un'ora. Quindi dovrebbe essere filtrato. Applicare all'interno della mezza tazza, 2 volte al giorno.

Coni di luppolo sono usati sotto forma di decotto. I coni sono schiacciati. 15-30 g di coni versano 250 ml di acqua bollente, scaldati a bagnomaria per 15 minuti, filtrare. Beva 125 mg tre volte al giorno.

Omeopatia con trombosi dell'arteria basilare

I rimedi omeopatici per la trombosi dell'arteria basilare vengono utilizzati per purificare i vasi sanguigni, diluire il sangue, eliminare le tossine, prevenire la trombosi. Il metodo è utile e relativamente sicuro, perché gli effetti collaterali si verificano raramente.

In caso di sovradosaggio, si possono verificare nausea, vomito, vertigini, sonnolenza. Precauzioni - Non assumere senza previa consultazione con un medico, fasi tardive della trombosi, dopo l'intervento chirurgico (se il medico non ha incluso questi fondi nella terapia complessa).

Sono consigliati i seguenti strumenti:

Shilajit. Si consiglia di utilizzare la mummia all'interno (balsamo delle montagne dell'Asia centrale). Assumere 0,2 g 2 volte al giorno, prima dei pasti. Trascorri 2-3 corsi per 10 giorni. Pause tra i corsi - 5-10 giorni.

Collezione di erbe "Bouquet of Altai". Per la preparazione, prendi i seguenti ingredienti:

  • Badan tolstolisty (foglie nere) - 2 parti
  • Radice d'oro - 1 parte
  • Kopecnik dimenticato - parte 1
  • Foglie di cowberry - 1 parte
  • Foglie di mirtillo ordinario - 1 parte
  • Foglie di salice - parte 1
  • Foglie di ribes - 1 foglia
  • Montagna del timo - 0,5 parti.

Per preparare 30-45 g della sostanza, versare 1000 ml di acqua bollente, lasciando in infusione 20-30 minuti. Bere 400-600 ml al giorno.

Puoi aggiungere il miele.

Succo di magnolia cinese Prendere all'interno 15 g ciascuno per un bicchiere di tè due o tre volte.

Il succo di biancospino è rosso sangue. Assumere 30 g per 30 minuti prima dei pasti, al mattino e prima di coricarsi.

Prevenzione

La trombosi dell'arteria basilare può essere prevenuta, pertanto è necessario seguire le misure preventive di questa malattia. Per prevenire la trombosi, è necessario seguire una dieta, un'alimentazione corretta. Hai bisogno di mangiare meno grassi, cibi fritti che contengono colesterolo, acidi grassi. Non puoi mangiare fast food. È necessario mangiare più frutti di mare, aglio, bacche, agrumi. Inoltre è necessario includere nella dieta più verdure, in particolare pomodori, peperoni dolci.

Hai bisogno di meno sale.

Da cattive abitudini è necessario rifiutare. Il fumo e l'alcol aggravano la malattia.

L'abitudine dovrebbe includere un'attività fisica costante. Esercizio terapeutico particolarmente utile.

Il monitoraggio continuo della pressione sanguigna è necessario. Non puoi sederti in una posizione scomoda per molto tempo.

Anche il nuoto è utile. La piscina dovrebbe essere visitata almeno 2 volte a settimana.

Periodicamente, è necessario condurre esami preventivi, corsi preventivi di trattamento.

trusted-source[63], [64], [65], [66]

Previsione

La prospettiva è nella maggior parte dei casi sfavorevole. Può essere utile solo se tutte le raccomandazioni del medico sono seguite, con trattamento corretto, trattamento completo, con diagnosi tempestiva.

In assenza di un trattamento adeguato, non aspettare una prognosi favorevole. Le condizioni del paziente si deteriorano costantemente. Ci possono essere attacchi ischemici, che aumenteranno ogni giorno che passa. Alla fine, si sviluppa l'ictus, encefalopatia circolatoria, che si conclude con danni cerebrali irreversibili.

trusted-source[67], [68], [69], [70]

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.