^

Salute

A
A
A

Meningite enterovirale nei bambini e negli adulti

 
, Editor medico
Ultima recensione: 26.11.2021
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Quando l'infiammazione della pia madre è causata da enterovirus della famiglia Picornaviridae, viene diagnosticata la meningite enterovirale. Il codice di questa malattia secondo ICD-10 è A87.0 nella sezione delle malattie infettive (e G02.0 nella sezione delle malattie infiammatorie del sistema nervoso centrale). Gli enterovirus includono virus Coxsackie A e B, echovirus, poliovirus e virus numerati appena identificati come l'enterovirus 71. [1]

Epidemiologia

I picornavirus, in particolare i gruppi enterovirus e rinovirus, sono responsabili della maggior parte delle malattie virali nell'uomo. Gli enterovirus causano ogni anno da 10 a 15 milioni di infezioni sintomatiche negli Stati Uniti. [2]

In generale, l'incidenza della meningite virale nella popolazione generale durante l'anno è stimata in cinque casi ogni 100mila abitanti.

L'esatta eziologia della meningite virale (cioè il sierotipo specifico del virus) viene rilevata in non più del 70% dei casi. [3]

Gli enterovirus sono considerati la causa più comune di meningite virale in molti paesi del mondo, con alcuni paesi ad alto reddito segnalati ogni anno tra 12 e 19 casi per 100.000 abitanti. [4]

Le cause meningite enterovirale

Gli studi hanno stabilito che fino all'85-90% di tutti i casi di meningite virale  ,  [5]chiamata anche  meningite asettica ,  [6]è associata a danni alla pia madre e alla membrana aracnoidea e allo spazio subaracnoideo del cervello da parte di infezioni da  enterovirus , la cui diffusione è stagionale e aumenta notevolmente in estate. [7]

Le ragioni sono l'infezione  da virus Coxsackie  o  virus ECHO  (Enteric Citopatthogenic Human Orphan), che possono manifestarsi in due modi: oro-fecale (attraverso acqua, cibo, mani o oggetti contaminati da questi virus) e goccioline trasportate dall'aria (a contatto con malati o persone in via di guarigione, nell'aerosol respiratorio di cui è presente un virus). [8]

Fattori di rischio

Il mancato rispetto delle norme igieniche, i bambini sotto i tre anni e l'immunità indebolita negli adolescenti e negli adulti sono considerati fattori di rischio per lo sviluppo della meningite enterovirale.

Gli enterovirus, che causano la maggior parte dei casi di meningite virale, sono contagiosi, ma in molti casi sono asintomatici o come condizioni febbrili diverse dalla meningite. [9]

Patogenesi

È chiaro che la patogenesi dell'infiammazione enterovirale delle meningi è dovuta all'azione dei virus che sono entrati nel corpo. Il meccanismo del processo infiammatorio indotto da questi virus Coxsackie e dal virus ECHO non è del tutto chiaro. [10], [11]

È noto che le proteine dei loro capsidi - prima dell'inizio della replicazione del genoma - interagiscono con alcuni recettori delle membrane cellulari (lisosomiali) in molti tessuti e tipi di cellule umane, inclusi linfociti T e neuroni, che, infatti, è il primo fase del ciclo di vita del virus... [12]

Innanzitutto, la replicazione dei virus avviene nei tessuti linfatici del tratto respiratorio superiore e dell'intestino tenue, quindi si diffondono, entrando nel flusso sanguigno (cioè dopo la viremia secondaria). [13]

Maggiori informazioni nel materiale -  Infezioni da enterovirus - Cause e patogenesi

Sintomi meningite enterovirale

I primi segni di meningite virale (asettica) causata da enterovirus si manifestano solitamente con febbre acuta (sopra + 38,5 ° C),  [14]mal di testa, fotofobia, rigidità del collo (torcicollo), nausea e vomito. [15]

I sintomi includono anche segni di irritazione meningea: contrazione involontaria del tendine del tendine del ginocchio durante l'estensione dell'articolazione del ginocchio in un paziente supino (segno di Kernig); flessione involontaria delle gambe e tirandole fino allo stomaco quando si cerca di inclinare la testa del paziente in avanti (segno di Brudzinsky). [16]

Con questa infezione del rivestimento del cervello nei neonati, si notano un aumento dell'irritabilità e del malumore, una completa mancanza di appetito e rifiuto del seno, aumento della sonnolenza e vomito. Sebbene la meningite enterovirale nei bambini piccoli possa verificarsi senza sintomi meningei pronunciati.

Più piccolo è il bambino, più velocemente può verificarsi un danno alle meningi e può svilupparsi un processo infiammatorio di risposta - meningite enterovirale fulminante con le stesse manifestazioni o solo con debolezza e mal di testa. In rari casi, sono possibili annebbiamento della coscienza e stupore. [17]

I neonati con meningite enterovirale possono presentare sepsi batterica e possono anche presentare lesioni sistemiche come necrosi epatica, miocardite, enterocolite necrotizzante, convulsioni o sintomi neurologici focali.

Leggi anche -  Sintomi delle infezioni da Coxsackie ed ECHO

Complicazioni e conseguenze

Le principali complicanze dell'infiammazione enterovirale delle meningi sono lo sviluppo della meningoencefalite e dell'edema cerebrale. Sebbene la maggior parte dei tipi di meningite asettica non sia grave, gli effetti a lungo termine possono includere disturbi neuromuscolari, attacchi di cefalea e disturbi della memoria a breve termine.

Alcuni sottotipi di enterovirus, come EV71 ed EV68, sono associati a malattie neurologiche più gravi e a esiti peggiori. Le complicanze gravi più comuni della meningite enterovirale sono la meningoencefalite, la miocardite e la pericardite. Nei bambini, le complicanze neurologiche dell'infezione da enterovirus possono includere la paralisi flaccida acuta e la rombencefalite. I disturbi neuropsicologici dopo la meningite virale sono misurabili, ma generalmente non così gravi come quelli dopo la meningite batterica. [18]Alcuni studi hanno rilevato che i disturbi del sonno sono una conseguenza a lungo termine della meningite. [19]

Diagnostica meningite enterovirale

Per fornire un trattamento adeguato, i pazienti con sospetta meningite necessitano di una diagnosi accurata e rapida, che inizia con un esame fisico e una valutazione dei sintomi presenti.

Per determinare l'agente eziologico della malattia (e la differenziazione della meningite virale e batterica), sono necessari test: un tampone dal rinofaringe, esami del sangue e delle feci,  analisi del liquido cerebrospinale  (mediante puntura lombare). [20]

Il liquido cerebrospinale o il liquido cerebrospinale nella meningite enterovirale viene esaminato mediante PCR multiplex - reazione a catena della polimerasi, che consente di rilevare la presenza di RNA virale in esso. [21]

La diagnostica strumentale consiste più spesso nella  tomografia computerizzata del cervello

Maggiori informazioni nell'articolo -  Infezioni da enterovirus - Diagnostica

Diagnosi differenziale

E la diagnosi differenziale viene effettuata con meningite batterica, tubercolare e fungina, malattia di Lyme e altre infezioni virali (arbovirus, virus dell'herpes simplex, paramixovirus, ecc.). Altre eziologie infettive da considerare includono micoplasmi, spirochete, micobatteri, brucella e meningite o encefalite fungina. [22]  L'eziologia non infettiva comprende farmaci (FANS, trimetoprim-sulfametossazolo, immunoglobuline endovenose), metalli pesanti, neoplasie, neurosarcoidosi, lupus eritematoso sistemico, sindrome di Behcet e vasculite. Nei bambini, la malattia di Kawasaki può manifestarsi allo stesso modo della meningite batterica o virale.[23]

Trattamento meningite enterovirale

La maggior parte dei virus, compresi gli enterovirus che causano la meningite, non ha trattamenti specifici oltre alla terapia di supporto. La somministrazione di liquidi ed elettroliti e il sollievo dal dolore sono i pilastri del trattamento per la meningite virale. I pazienti devono essere monitorati per complicanze neurologiche e neuroendocrine, comprese convulsioni, edema cerebrale e SIADH.

Come notano gli esperti, il virus è solitamente una malattia benigna che va via da sola. 

Il trattamento per alleviare i sintomi include i FANS (Ibuprofene et al.). Per la febbre e il mal di testa e per il vomito grave, è necessario il mantenimento dei livelli di liquidi ed elettroliti nel corpo (bere più acqua). Nei casi più gravi, il desametasone viene somministrato per via parenterale  .

Pleconaril è un agente antivirale attivo, attivo per via orale, unico nel suo genere che inibisce selettivamente la replicazione del picornavirus bloccando l'attaccamento virale e il deinvolucro. Questo studio in doppio cieco controllato con placebo ha testato l'efficacia del pleconaril orale nel trattamento della meningite virale enterovirale. Pleconaril riduce significativamente la durata e la gravità dei sintomi della meningite enterovirale nei bambini ed è ben tollerato. [24]

Gli antibiotici non sono efficaci contro i virus, ma al momento del ricovero in ospedale - la causa esatta dell'infiammazione non è ancora nota - possono essere prescritti empiricamente e, dopo il rilevamento di un patogeno virale, l'uso di antibiotici viene interrotto.

Per i dettagli vedere:

Prevenzione

Non esiste una prevenzione speciale di questa malattia, ma l'adesione alle regole di igiene personale può prevenire l'infezione.

Previsione

Rispetto alla meningite causata da infezioni batteriche e fungine, nonché all'infiammazione del rivestimento del cervello di origine eprevirale, la meningite enterovirale ha una prognosi migliore  [25]e la maggior parte dei pazienti guarisce completamente.

Translation Disclaimer: The original language of this article is Russian. For the convenience of users of the iLive portal who do not speak Russian, this article has been translated into the current language, but has not yet been verified by a native speaker who has the necessary qualifications for this. In this regard, we warn you that the translation of this article may be incorrect, may contain lexical, syntactic and grammatical errors.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.