^

Salute

A
A
A

Chlamydia urogenitale

 
, Editor medico
Ultima recensione: 11.04.2020
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

La clamidia urogenitale è una delle malattie più comuni tra le infezioni a trasmissione sessuale.

In Europa, la clamidia è una malattia comune. Attualmente, almeno il 50% delle giovani donne sessualmente attive sono infette da clamidia. Il meccanismo di trasmissione dell'infezione, di regola, è sessuale.

Epidemiologia

Ogni anno in tutto il mondo vengono registrati circa 105,7 milioni di nuovi casi di infezione da clamidia del tratto genitale.

trusted-source[1], [2], [3], [4], [5], [6], [7], [8]

Le cause clamidiosi urogenitale

La clamidia appartiene ad un gruppo separato di microrganismi di natura eubatterica. Possono infettare una vasta gamma di ospiti e causare una varietà di malattie. I microrganismi sono uniti in un singolo genere Chlamydia, appartenente alla famiglia singola Chlamydiaceae, che è nell'ordine dei Chlamydiales. Esistono 3 tipi di clamidia - C. Pneumoniae, S. Psittaci, C. Trachomatis.

trusted-source[9], [10], [11], [12], [13], [14], [15], [16]

Fattori di rischio

  • Prostituzione.
  • Numerosi e occasionali rapporti sessuali.
  • STI trasferito in precedenza.
  • Contatto con un paziente con infezione da clamidia o con sindrome di uretrite / cervicite.

trusted-source[17], [18], [19], [20], [21], [22]

Sintomi clamidiosi urogenitale

donne:

  • spesso asintomatico;
  • scarico dal tratto genitale;
  • disuria (con l'esclusione di un'altra infezione del tratto urinario);
  • dolore nell'addome inferiore;
  • sanguinamento irregolare dal tratto genitale;
  • dispareunia.

uomini:

  • scarico dall'uretra;
  • disuria;
  • prurito con la minzione;
  • dolore nell'epididimo.

figli:

  • congiuntivite nei neonati;
  • polmonite nei bambini i primi 6 mesi. Vita.

La cervicite da clamidia è la manifestazione primaria più comune di infezione urogenitale da clamidia nelle donne. La malattia è più spesso asintomatica. A volte i pazienti lamentano scariche minori dai genitali e possono anche provare prurito della vagina, disuria, sanguinamento nel periodo intermestruale. La cervicite da clamidia è caratterizzata da una secrezione muco-purulenta dal canale cervicale. La clamidia può colpire le appendici dell'utero e del peritoneo pelvico, causando malattie infiammatorie degli organi pelvici.

Nelle donne in gravidanza, il decorso della malattia spesso cambia. Nelle lesioni tubi Chlamydia e interrotto l'annidamento endometrio di un uovo fecondato e il processo di formazione della placenta che promuove insufficienza placentare secondaria. Chlamydia può influenzare la placenta e delle membrane, causare la formazione di immunocomplessi patogeni che dà essenzialmente funzione placenta come unità fornisce un'alimentazione adeguata al feto durante la respirazione. In tali casi, la placenta rivelato segni di esaurimento delle reazioni compensativo-adattamento processi involyutivno-degenerative, dissociazione di cellule e stroma dei villi, deposizione eccessiva di fibrinoide e infiltrazione linfocitaria. I cambiamenti morfofunzionali nella placenta portano all'insufficienza placentare, che a sua volta porta a un ritardo nello sviluppo e nell'ipotropia fetale. Il rischio di lesioni dopo l'infezione con una donna durante la gravidanza è maggiore. In quei casi in cui la gravidanza si verifica in uno sfondo di infezione cronica da Chlamydia, la presenza di una donna anticorpi anti-infiammatori impedisce la diffusione del processo infettivo.

Dove ti fa male?

Forme

donne:

  • cervicite;
  • PID;
  • uretrite;
  • peryhepatyt.

uomini:

  • uretrite;
  • epididimite.

Uomini e donne:

  • proctite;
  • congiuntiviti;
  • La sindrome di Reiter;
  • linfogranuloma venerea.

figli:

  • uretrite;
  • vulvovaginiti;
  • proctite;
  • congiuntiviti;
  • linfogranuloma venerea.

Neonati e neonati:

  • congiuntivite nei neonati;
  • polmonite nei bambini i primi 6 mesi di vita.

trusted-source[23], [24], [25], [26], [27], [28]

Complicazioni e conseguenze

donne:

  • PID;
  • sindrome da dolore pelvico cronico;
  • peryhepatyt;
  • infertilità;
  • gravidanza ectopica;
  • congiuntiviti;
  • Sindrome di Reiter.

uomini:

  • orchiepididymitis;
  • prostatite;
  • La sindrome di Reiter;
  • congiuntiviti;
  • infertilità (raramente).

trusted-source[29], [30], [31], [32], [33], [34], [35], [36]

Diagnostica clamidiosi urogenitale

Metodi di diagnostica di laboratorio:

  • Immunofluorescenza diretta (PIF): il metodo è relativamente semplice ed è disponibile praticamente in qualsiasi laboratorio. La sensibilità e la specificità del metodo dipendono dalla qualità degli anticorpi luminescenti utilizzati. A causa della possibilità di ottenere risultati falsi positivi, il metodo UIF non può essere utilizzato in esami medici forensi. Inoltre, questo metodo non è raccomandato per lo studio di materiali ottenuti dal nasofaringe e dal retto.
  • Il metodo di coltura - inoculazione delle colture cellulari è una priorità per la diagnosi di laboratorio di infezione da Chlamydia, specialmente per l'esame forense, è più specifico del PIF è indispensabile per determinare cura clamidia, come altri metodi possono produrre risultati distorti. Tuttavia, la sensibilità del metodo rimane bassa (entro il 40-60%).
  • L'analisi dell'immunoenzima (ELISA) per il rilevamento di antigeni a causa della bassa sensibilità è raramente utilizzata per la diagnosi.
  • I metodi di amplificazione degli acidi nucleici (IASC) sono classificati come altamente specifici e sensibili e possono essere utilizzati per lo screening, in particolare per lo studio di materiali clinici non invasivi (urine, eiaculato). La specificità dei metodi è del 100%, la sensibilità è del 98%, ma questi metodi non richiedono la sopravvivenza del patogeno, tuttavia devono essere osservati requisiti rigorosi per il trasporto del materiale clinico, che possono influenzare in modo significativo il risultato dell'analisi. Questi metodi includono PCR e PCR in tempo reale. Un nuovo e prospettico metodo NASBA (Nucleic Acid Based Amplification) in tempo reale ci consente di determinare un agente patogeno vitale e sostituire il metodo di coltura.
  • I metodi sierologici (microimmunofluorescente, immunoenzimatico) hanno un valore diagnostico limitato e non possono essere utilizzati per diagnosticare l'infezione urogenitale da clamidia e, soprattutto, per controllare la cura. Il rilevamento di IgM AT può essere utilizzato per diagnosticare la polmonite nei neonati e nei bambini dei primi 3 mesi di vita. Quando si esaminano donne con PID, l'infertilità è diagnosticamente significativa, la rilevazione di un aumento del titolo di IgG AT di 4 volte nello studio di sieri di sangue accoppiati. Aumento dei livelli di anticorpi IgG clamydiae (sierotipo linfogranuloma venereo) è considerata la base per un esame paziente per escludere linfogranuloma venereo.

Non è appropriato condurre un test per determinare la sensibilità della clamidia agli antibiotici. La raccolta di campioni clinici viene effettuata:

  • donne prelevare campioni dal canale cervicale (metodi di diagnosi: la cultura, PIF, PCR, ELISA) e / o l'uretra (il metodo di coltura, PIF, PCR, ELISA) e / o la vagina (PCR);
  • Negli uomini, i campioni vengono prelevati dall'uretra (metodo colturale, PIF, PCR, ELISA) o esaminati la prima porzione di urina (PCR, LCR). Il paziente deve astenersi dall'urinare per 2 ore prima di prendere il campione;
  • nei neonati infetti, i campioni vengono prelevati dalla congiuntiva della palpebra inferiore e dal nasofaringe; studia anche la vulva staccabile nelle ragazze.

La tecnica di prendere materiale dipende dai metodi usati.

Attualmente, la seguente terminologia viene utilizzata nella diagnosi di: fresco (clamidia non complicata del tratto genitale inferiore) e (a lungo in esecuzione,, clamidia ricorrente tratto genitale persistente superiore, compresi gli organi pelvici) cronica. Successivamente, dovrebbe essere indicata una diagnosi topica, inclusa la localizzazione extragenitale. L'infezione da Chlamydia si verifica dopo il periodo di incubazione, che dura da 5 a 40 giorni (una media di 21 giorni).

Quando si sviluppano complicazioni, è necessaria la consultazione di specialisti correlati.

La procedura del dottore con la diagnosi stabilita di infezione da clamidia

  1. Dì al paziente della diagnosi.
  2. Presentazione di informazioni sul comportamento durante il trattamento.
  3. Raccolta di un'anamnesi sessuale.
  4. La rilevazione e l'esame dei contatti sessuali sono effettuati a seconda delle manifestazioni cliniche della malattia e della durata stimata dell'infezione - da 15 giorni a 6 mesi.
  5. In caso di rilevamento di clamidia in una donna che partorisce, un bambino o una donna incinta che non ha ricevuto un trattamento tempestivo, un neonato viene ispezionato con l'assunzione di materiale da borse congiuntivali di entrambi gli occhi. Quando viene rilevata un'infezione da clamidia in un neonato, i suoi genitori vengono esaminati.
  6. In presenza di infezione da clamidia dei genitali, del retto e della faringe nei bambini nel periodo postnatale, è necessario sospettare la violenza sessuale. Si tenga presente che la C. Trachomatis perinatale può persistere in un bambino di età inferiore ai 3 anni. Dovrebbero essere esaminati anche i fratelli e sorelle nativi di un bambino infetto. Il fatto di violenza sessuale deve essere segnalato alle forze dell'ordine.
  7. La conduzione di misure epidemiologiche tra le persone di contatto (sanificazione del focus epidemiologico) viene condotta congiuntamente con l'epidemiologo regionale:
    • ispezione ed esame delle persone di contatto;
    • accertare i dati di laboratorio;
    • la decisione sulla necessità di trattamento, la sua portata e i tempi del follow-up.
  8. In caso di residenza di persone di contatto in altri territori, un coupon dell'ordine viene inviato all'HLC territoriale.
  9. In assenza di risultati dal trattamento, si raccomanda di considerare le seguenti possibili cause:
    • risultato falso positivo dello studio;
    • non conformità con il regime di trattamento, terapia inadeguata;
    • contatto ripetuto con un partner non trattato;
    • infezione da un nuovo partner;
    • infezione con altri microrganismi.

trusted-source[37], [38], [39], [40], [41], [42], [43], [44]

Educazione del paziente

La formazione dei pazienti deve essere mirata a prevenire la diffusione dell'infezione.

Chi contattare?

Trattamento clamidiosi urogenitale

La clamidosi urogenitale può essere efficacemente curata con la terapia antibiotica. I Venereologi raccomandano tali farmaci: azitromicina, doxiciclina, eritromicina o ofloxacina. Si raccomanda alle donne incinte di prendere eritromicina o amoxicillina.

Maggiori informazioni sul trattamento

Farmaci

Previsione

Con una terapia inadeguata, possono svilupparsi complicazioni.

  • Donne con scarico mucopurulento dal canale cervicale, sintomi di annessite, sterilità.
  • Persone che hanno avuto un contatto sessuale con una infezione da clamidia malata.
  • Persone sottoposte ad esame per altre malattie sessualmente trasmissibili.
  • Neonati da madri che hanno avuto un'infezione da clamidia durante la gravidanza.

trusted-source[45], [46], [47], [48], [49], [50], [51], [52], [53], [54], [55], [56], [57]

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.